Takeda Jimuki - Kyo No Oto n.6 - Adzukiiro

Le recensioni: impressioni d'uso e valutazioni direttamente dagli utenti
Rispondi
Avatar utente
Stormwolfie
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1008
Iscritto il: lunedì 4 dicembre 2017, 16:59
La mia penna preferita: Sailor 1911
Il mio inchiostro preferito: Sailor Blue Black
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Roma
Sesso:

Takeda Jimuki - Kyo No Oto n.6 - Adzukiiro

Messaggio da Stormwolfie » venerdì 28 dicembre 2018, 17:36

Finalmente ho capito chi è il produttore di questa linea, si chiama TAKEDA JIMUKI, ha un sito facilmente recuperabile ma dal quale si deduce ben poco, almeno per me: è tutto in giapponese :-)
Al momento ho capito che produce due linee:
a) Kyo No Oto con 9 colori
b) Kyo-Iro in 5 colori
Allegati
Recensione Adzukiiro.jpeg
Calamaio Adzukiiro.jpg
STEFANO

Ogni penna corre con inchiostri diversi su altrettante innumerevoli carte. Alcune scivolano rapide, altre con piena lentezza, altre grattano ritmi piacevoli. Ognuna esprime un suo carattere che lo scrittore dolcemente doma.

Avatar utente
shinken
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 867
Iscritto il: sabato 26 marzo 2016, 20:42
La mia penna preferita: Sailor GT EF, PilotCustom 74SF
Il mio inchiostro preferito: Diamine Midnight, 朝顔
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Genova
Sesso:
Contatta:

Takeda Jimuki - Kyo No Oto n.6 - Adzukiiro

Messaggio da shinken » venerdì 28 dicembre 2018, 18:09

l' intera serie l'ho vista in un negozio on line giapponese però con le pagine in inglese..
155462.jpg
Luigi, tabaccaio in Genova.
Quarantadue è la risposta!

Orlandoemme
Artista
Artista
Messaggi: 1099
Iscritto il: mercoledì 19 febbraio 2014, 19:35
La mia penna preferita: Sailor 1911 naginata togi 21kt
Il mio inchiostro preferito: Sailor Sei Boku blu nero
Fp.it 霊気: 011
Fp.it Vera: 011
Località: Roma
Sesso:

Takeda Jimuki - Kyo No Oto n.6 - Adzukiiro

Messaggio da Orlandoemme » venerdì 28 dicembre 2018, 19:09

Ho preso un paio di questi inchiostri che trovo bellissimi.
Va però tenuto conto - e talora è un grande vantaggio - che sono inchiostri molto molto secchi.
Sono più stitici di patrik schick davanti alla porta ...
Il cherry blossom è meraviglioso!
O.
Orlando
-----
T'insegneranno a non splendere. E TU SPLENDI, invece.
P.P.Pasolini

Avatar utente
Stormwolfie
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1008
Iscritto il: lunedì 4 dicembre 2017, 16:59
La mia penna preferita: Sailor 1911
Il mio inchiostro preferito: Sailor Blue Black
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Roma
Sesso:

Takeda Jimuki - Kyo No Oto n.6 - Adzukiiro

Messaggio da Stormwolfie » venerdì 28 dicembre 2018, 21:12

Orlandoemme ha scritto:
venerdì 28 dicembre 2018, 19:09
Ho preso un paio di questi inchiostri che trovo bellissimi.
Va però tenuto conto - e talora è un grande vantaggio - che sono inchiostri molto molto secchi.
Sono più stitici di patrik schick davanti alla porta ...
Il cherry blossom è meraviglioso!
O.
è vero Orlando, infatti su penne con pennini sottili non vale la pena....sono belli se usati a "secchiate" :-)
shinken ha scritto:
venerdì 28 dicembre 2018, 18:09
l' intera serie l'ho vista in un negozio on line giapponese però con le pagine in inglese..
155462.jpg
tutto sommato sono anche leggibili in acqua....
STEFANO

Ogni penna corre con inchiostri diversi su altrettante innumerevoli carte. Alcune scivolano rapide, altre con piena lentezza, altre grattano ritmi piacevoli. Ognuna esprime un suo carattere che lo scrittore dolcemente doma.

Avatar utente
francoiacc
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1208
Iscritto il: martedì 19 dicembre 2017, 23:29
La mia penna preferita: OMAS Extra Arco Brown
Il mio inchiostro preferito: P.W. Akkerman #5 Shocking Blue
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Capitale del Regno delle Due Sicilie
Sesso:

Takeda Jimuki - Kyo No Oto n.6 - Adzukiiro

Messaggio da francoiacc » sabato 29 dicembre 2018, 7:46

Credo che qualsiasi inchiostro benefici di pennini dal flusso generoso e tratto più larghi, persino il 4001 di Pelikan. Ecco perché li prediligo questi pennini, per rendere giustizia agli inchiostri. :wave:
Francesco

"E' sempre meglio vivere di rimorsi che di rimpianti"

Avatar utente
Stormwolfie
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1008
Iscritto il: lunedì 4 dicembre 2017, 16:59
La mia penna preferita: Sailor 1911
Il mio inchiostro preferito: Sailor Blue Black
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Roma
Sesso:

Takeda Jimuki - Kyo No Oto n.6 - Adzukiiro

Messaggio da Stormwolfie » sabato 29 dicembre 2018, 12:54

francoiacc ha scritto:
sabato 29 dicembre 2018, 7:46
Credo che qualsiasi inchiostro benefici di pennini dal flusso generoso e tratto più larghi, persino il 4001 di Pelikan. Ecco perché li prediligo questi pennini, per rendere giustizia agli inchiostri. :wave:
Pensa che io sono un amante dei tratti sottili, ma essendo affascinato dagli inchiostri sto rivalutando i broad, se azzecchi l'inchiostro e la carta giusti volano...
STEFANO

Ogni penna corre con inchiostri diversi su altrettante innumerevoli carte. Alcune scivolano rapide, altre con piena lentezza, altre grattano ritmi piacevoli. Ognuna esprime un suo carattere che lo scrittore dolcemente doma.

Avatar utente
HoodedNib
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1410
Iscritto il: venerdì 16 marzo 2018, 17:39
La mia penna preferita: Quella che non ho provato
Il mio inchiostro preferito: Noodler's Black, al momento
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Takeda Jimuki - Kyo No Oto n.6 - Adzukiiro

Messaggio da HoodedNib » sabato 29 dicembre 2018, 12:56

Stormwolfie ha scritto:
sabato 29 dicembre 2018, 12:54
francoiacc ha scritto:
sabato 29 dicembre 2018, 7:46
Credo che qualsiasi inchiostro benefici di pennini dal flusso generoso e tratto più larghi, persino il 4001 di Pelikan. Ecco perché li prediligo questi pennini, per rendere giustizia agli inchiostri. :wave:
Pensa che io sono un amante dei tratti sottili, ma essendo affascinato dagli inchiostri sto rivalutando i broad, se azzecchi l'inchiostro e la carta giusti volano...
Devo cominciare a cercare un broad con cui si possa anche scrivere correntemente per questo tipo di penne, oppure comprare un paio di safari col broad sopra (facendo felice un certo negoziante, mi sa)
“Ankh-Morpork had dallied with many forms of government and had ended up with that form of democracy known as One Man, One Vote. The Patrician was the Man; he had the Vote.”

Avatar utente
Stormwolfie
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1008
Iscritto il: lunedì 4 dicembre 2017, 16:59
La mia penna preferita: Sailor 1911
Il mio inchiostro preferito: Sailor Blue Black
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Roma
Sesso:

Takeda Jimuki - Kyo No Oto n.6 - Adzukiiro

Messaggio da Stormwolfie » sabato 29 dicembre 2018, 13:03

Io ho un paio di TWSBI con broad. Prova la Eco e la Go, i costi sono leggermente piu' alti della Lamy, ma i sistemi di ricarica sono da inkmaster:-)
STEFANO

Ogni penna corre con inchiostri diversi su altrettante innumerevoli carte. Alcune scivolano rapide, altre con piena lentezza, altre grattano ritmi piacevoli. Ognuna esprime un suo carattere che lo scrittore dolcemente doma.

Avatar utente
francoiacc
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1208
Iscritto il: martedì 19 dicembre 2017, 23:29
La mia penna preferita: OMAS Extra Arco Brown
Il mio inchiostro preferito: P.W. Akkerman #5 Shocking Blue
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Capitale del Regno delle Due Sicilie
Sesso:

Takeda Jimuki - Kyo No Oto n.6 - Adzukiiro

Messaggio da francoiacc » sabato 29 dicembre 2018, 13:10

Tra i migliori broad che ho posso menzionare quello di una Sheaffer Targa, largo buon flusso ma non una fontana. :wave:
Francesco

"E' sempre meglio vivere di rimorsi che di rimpianti"

Rispondi