Sailor kiwa-guro nero a pigmenti

Le recensioni: impressioni d'uso e valutazioni direttamente dagli utenti
Rispondi
bcontrario
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 29
Iscritto il: mercoledì 13 maggio 2015, 7:47

Sailor kiwa-guro nero a pigmenti

Messaggio da bcontrario » domenica 9 agosto 2015, 8:42

2015-8-4_95520.jpg
2015-8-4_95520.jpg (162.42 KiB) Visto 1881 volte
Ciao
Leonardo

Avatar utente
stanzarichi
Levetta
Levetta
Messaggi: 524
Iscritto il: lunedì 27 aprile 2015, 10:04
La mia penna preferita: Montblanc 149 F
Località: Modena
Sesso:

Sailor kiwa-guro nero a pigmenti

Messaggio da stanzarichi » martedì 18 agosto 2015, 19:26

Leonardo lo hai usato regolarmente in qualche penna, magari a stantuffo? Problemi di intasamento? Problemi di qualsivoglia natura?

Avatar utente
FryOne
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 333
Iscritto il: mercoledì 1 maggio 2013, 8:16
La mia penna preferita: Platinum + F nib
Il mio inchiostro preferito: Aurora black
Località: Palermo

Sailor kiwa-guro nero a pigmenti

Messaggio da FryOne » martedì 18 agosto 2015, 21:34

Uso questo inchiostro da anni, e non mi ha mai dato problemi. Lo uso nella mia Sailor 1911 Large, che non è a stantuffo, però mi è capitato di lasciarcelo dentro per un paio di mesi ed è ripartita subito senza esitazioni.
Rispetto alla recensione di bcontrario, lo trovo molto buono, e non solo discreto, quanto a lubrificazione, così come non sono d'accordo col giudizio sulla saturazione: in effetti l'inchiostro è molto saturo, per definizione, solo che il nero del Kiwa-guro è affatto particolare, del tipo che gli anglofoni chiamano "matte black"... insomma qualcosa di molto diverso dal nero "brillante" - mi si perdoni l'ossimoro - di Aurora, e molto simile al matte black che si usa in carrozzeria.
Rosario
A differenza di quanto accade per il collezionista di orologi - o di automobili, di donne... -, di un collezionista di penne si potrà sempre dire che ha troppe penne per poche idee. (R.G.)

Avatar utente
stanzarichi
Levetta
Levetta
Messaggi: 524
Iscritto il: lunedì 27 aprile 2015, 10:04
La mia penna preferita: Montblanc 149 F
Località: Modena
Sesso:

Sailor kiwa-guro nero a pigmenti

Messaggio da stanzarichi » martedì 18 agosto 2015, 22:47

FryOne ha scritto:Uso questo inchiostro da anni, e non mi ha mai dato problemi. Lo uso nella mia Sailor 1911 Large, che non è a stantuffo, però mi è capitato di lasciarcelo dentro per un paio di mesi ed è ripartita subito senza esitazioni.
Rispetto alla recensione di bcontrario, lo trovo molto buono, e non solo discreto, quanto a lubrificazione, così come non sono d'accordo col giudizio sulla saturazione: in effetti l'inchiostro è molto saturo, per definizione, solo che il nero del Kiwa-guro è affatto particolare, del tipo che gli anglofoni chiamano "matte black"... insomma qualcosa di molto diverso dal nero "brillante" - mi si perdoni l'ossimoro - di Aurora, e molto simile al matte black che si usa in carrozzeria.
Concordo anche io sulla lubrificazione, per quello che ne capisco da neofita :)

Io ho la tentazione di utilizzarlo su una montblanc 146 ma le varie "paure" reperibili anche su fountainpen network sui nanopigmenti per ora mi frenano un po'. Per questo cercavo qualcuno con esperienze dirette sugli stantuffi.

Avatar utente
FryOne
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 333
Iscritto il: mercoledì 1 maggio 2013, 8:16
La mia penna preferita: Platinum + F nib
Il mio inchiostro preferito: Aurora black
Località: Palermo

Sailor kiwa-guro nero a pigmenti

Messaggio da FryOne » mercoledì 19 agosto 2015, 4:50

stanzarichi ha scritto:Concordo anche io sulla lubrificazione, per quello che ne capisco da neofita :)

Io ho la tentazione di utilizzarlo su una montblanc 146 ma le varie "paure" reperibili anche su fountainpen network sui nanopigmenti per ora mi frenano un po'. Per questo cercavo qualcuno con esperienze dirette sugli stantuffi.
Da tempo non faccio più ricerche in merito, ma non ricordo di avere letto, all'epoca in cui anch'io ritenni di dovermi documentare, testimonianze negative sugli inchiostri permanenti Sailor. Tu cosa hai trovato? Del resto, la parte della penna che potrebbe risentire dei nanopigmenti, è, semmai, l'alimentatore...
Rosario
A differenza di quanto accade per il collezionista di orologi - o di automobili, di donne... -, di un collezionista di penne si potrà sempre dire che ha troppe penne per poche idee. (R.G.)

bcontrario
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 29
Iscritto il: mercoledì 13 maggio 2015, 7:47

Sailor kiwa-guro nero a pigmenti

Messaggio da bcontrario » mercoledì 19 agosto 2015, 6:37

Confermo nessun problema di intasamento su omas extra e su sailor 1911 zoom, per ora (2/3 settimane forse).
L'unico difetto del kiwa guro è il prezzo.
Condivido che va apprezzato per l'opacità, non è un nero lucido.
Inoltre a me l'unico Inchiostro che ha intasato è stato il cafe des ile di herbin (su tutte le penne) e peccato perchè il colore mi piace.
Ps: Preciso che ho due demo e le ho caricate entrambe con i pericolosissimi noodlers indelebili e con il kiwa guro e non sono riuscito a macchiarle affatto, pertanto credo che molte cose che si leggono sulla pericolosità di inchiostri moderni siano più che altro retaggi del passato.

Avatar utente
stanzarichi
Levetta
Levetta
Messaggi: 524
Iscritto il: lunedì 27 aprile 2015, 10:04
La mia penna preferita: Montblanc 149 F
Località: Modena
Sesso:

Sailor kiwa-guro nero a pigmenti

Messaggio da stanzarichi » mercoledì 19 agosto 2015, 9:14

FryOne ha scritto:Da tempo non faccio più ricerche in merito, ma non ricordo di avere letto, all'epoca in cui anch'io ritenni di dovermi documentare, testimonianze negative sugli inchiostri permanenti Sailor. Tu cosa hai trovato? Del resto, la parte della penna che potrebbe risentire dei nanopigmenti, è, semmai, l'alimentatore...
In realtà di veri e propri problemi non ne ho trovati. Solo tante congetture e l'esperienza di questo utente http://www.fountainpennetwork.com/forum ... lack-safe/ , che afferma che solo con gli ultrasuoni è riuscito ad eliminare la presenza di piccole particelle nere. A me pare un po' un'esagerazione o, per lo meno, niente che una buona pulizia possa contrastare (come per tutti gli altri inchiostri esistenti al mondo attuale e come è evidenziato dalle parole di Michael Masuyama in questo topic http://www.fountainpennetwork.com/forum ... ntry797843).
bcontrario ha scritto:Confermo nessun problema di intasamento su omas extra e su sailor 1911 zoom, per ora (2/3 settimane forse).
L'unico difetto del kiwa guro è il prezzo.
Condivido che va apprezzato per l'opacità, non è un nero lucido.
Inoltre a me l'unico Inchiostro che ha intasato è stato il cafe des ile di herbin (su tutte le penne) e peccato perchè il colore mi piace.
Ps: Preciso che ho due demo e le ho caricate entrambe con i pericolosissimi noodlers indelebili e con il kiwa guro e non sono riuscito a macchiarle affatto, pertanto credo che molte cose che si leggono sulla pericolosità di inchiostri moderni siano più che altro retaggi del passato.
Un periodo non lunghissimo, come il mio con la Lamy Safari a converter: 3 settimane senza mezzo problema di ripartenza e converter perfettamente trasparente come prima.

EDIT: aggiungo questo http://www.fountainpennetwork.com/forum ... ink/page-3 dove un utente afferma di aver utilizzato ininterrottamente il Kiwa Guro per due anni all'interno della sua M600 senza il minimo problema.

Avatar utente
stanzarichi
Levetta
Levetta
Messaggi: 524
Iscritto il: lunedì 27 aprile 2015, 10:04
La mia penna preferita: Montblanc 149 F
Località: Modena
Sesso:

Re: Sailor kiwa-guro nero a pigmenti

Messaggio da stanzarichi » lunedì 21 marzo 2016, 23:22

Ripesco questo topic per segnalare che dopo 3 mesi di utilizzo del Kiwa Guro sulla TWSBI Eco ho lavato la penna e, complice la trasparenza del modello in questione, ho notato come basti un lavaggio normale per tornare alla condizione di partenz o quasi. Per me è un inchiostro etichettabile come assolutamente sicuro, che mi sento ancora di più di consigliare a chi cerca un nero indelebile :)
Riccardo

Noto
Converter
Converter
Messaggi: 5
Iscritto il: martedì 11 aprile 2017, 18:42

Sailor kiwa-guro nero a pigmenti

Messaggio da Noto » domenica 23 aprile 2017, 10:47

ordinato ieri, nella mia super brevissima esperienza con la stilo ho usato solo cartucce (lamy) non vedo l'ora di provarlo :mrgreen:

Maruska
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1842
Iscritto il: lunedì 11 agosto 2014, 22:49
La mia penna preferita: Pilot Capless
Il mio inchiostro preferito: Bleu Nuit J. Herbin
Misura preferita del pennino: Medio
Località: imperia (provincia)
Sesso:

Sailor kiwa-guro nero a pigmenti

Messaggio da Maruska » domenica 23 aprile 2017, 13:20

Il kiwa guro è molto saturo, molto lubricante ed è un nero opaco, messo nella mia Montblanc raddoppiava il tratto. Allarga il tratto su qualsiasi penna e non intasa.
Anzi, ora che ci penso proverò a metterlo nella mia Lamy 2000, pennino Fine che con l'Aurora nero si blocca :think:
Maruska
L’egoismo non consiste nel vivere come ci pare ma nell’esigere che gli altri vivano come pare a noi.
(Oscar Wilde)

Rispondi