Sailor Sapporo

Le recensioni: impressioni d'uso e valutazioni direttamente dagli utenti
Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 11065
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Contatta:

Sailor Sapporo

Messaggio da piccardi » martedì 7 giugno 2011, 0:02

Riporto una recensione, al solito fatta in parallelo al blog.

La Sailor è una delle più antiche e prestigiose aziende produttrici di penne stilografiche del Giappone, le sue origini risalgono infatti al 1911 quando il fondatore Kyugoro Sakata iniziò una produzione di penne stilografiche essendo rimasto colpito da questo oggetto, visto nelle mani di un marinaio inglese (da questo originerebbe il nome dell’azienda, anche se non esistono conferme documentali, e non si sa quanto si tratti di verità o leggenda) .

Pur non essendo la più antica azienda Giapponese (si ritiene che questo primato vada alla SSS, non più attiva) lo è se si considerano quelle attualmente presenti sul mercato, e precede la più famosa Pilot di ben 7 anni (tanto che pare che il nome di quest’ultima sia stato scelto, indicando il pilota di una nave, proprio in contrasto con quello della Sailor).

Da sempre la specialità della Sailor sono i pennini, ed in particolare per le raffinatissime lavorazioni del maestro Nobuyoshi Nagahara con i quali ha riscosso una fama internazionale. Ma al di là della produzione di elite, la qualità dei pennini dell’azienda è di assoluto rilievo anche per la produzione più economica, e le penne della Sailor stanno riscuotendo un meritato successo proprio in forza della straordinaria scorrevolezza con cui scrivono, cosa che sta causando una rinnovata attenzione ad una azienda fino a pochi anni fa praticamente sconosciuta in Italia.

Pur non amando la produzione moderna non ho perso l’occasione di fare alcune prove, ed essendo come sempre interessato a penne da usare tutti i giorni, mi sono orientato su una Sailor di fascia più bassa (il costo si aggira intorno ai 150 euro) che fosse comunque dotata di pennino in oro.
Sailor-Sapporo-stilografica-fountain-pen-GT.jpg
Sailor-Sapporo-stilografica-fountain-pen-GT.jpg (9.08 KiB) Visto 5636 volte
Si tratta della Sailor Sapporo (il cui nome completo dovrebbe essere Professional Gear Slim), una penna di dimensioni medie realizzata in resina plastica, disponibile in diversi colori, anche trasparente, dotata, come quasi tutta la produzione dell’azienda (soltanto la Realo è fornita anche con caricamento a stantuffo) di caricamento a cartuccia o converter.
Sailor-Sapporo-Text.jpg
Sailor-Sapporo-Text.jpg (227.06 KiB) Visto 5640 volte
La penna usata per le prove di scrittura qui riportate era dotata di un pennino fine, che come avviene per la gran parte della produzione giapponese equivale ad un extra-fine europeo. La è ben equilibrata sia con che senza cappuccio, e la scrittura, nonostante la punta estremamente sottile, è risultata di una scorrevolezza ineccepibile.

Il risultato illustrato potrebbe sembrare scarsamente significativo, ma quello che non si nota ad una osservazione superficiale dall’immagine è la dimensione del testo: la quadrettatura del foglio infatti è di 2mm, e non dei 5mm ordinari (si riporta di seguito un confronto con a fianco un normale foglio a quadretti).
Sailor-Sapporo-Text-2.jpg
Sailor-Sapporo-Text-2.jpg (216.86 KiB) Visto 5637 volte
La cosa strabiliante è stata la straordinaria scorrevolezza del pennino nella scrittura e la nitidezza del risultato, ottenuta nonostante avessi delle serie difficoltà a vedere quello che stavo scrivendo per le dimensioni ridottissime del testo. Probabilmente se avessi usato una lente mi sarei potuto spingere anche a dimensioni inferiori.

Cercherò di nuovo di non sottrarmi al solito rituale del giudizio espresso in voti, ricordando come sempre al lettore di prenderli con la dovuta cautela, essendo il risultato dalle opinabilissime preferenze personali dell’autore:
  • aspetto: 7.0 (linea semplice, non particolarmente originale)
  • scrittura: 9.9 (perfetta, manca solo che sia flessibile…)
  • sistema di caricamento: 6.0 (una ordinaria cartuccia/converter)
  • qualità/prezzo: 9.0 (costo più che adeguato per penna con pennino in oro)
In conclusione nonostante la penna esaminata non presenti nessuna caratteristica rilevante sul piano stilistico e sia dotata del più ordinario dei sistemi di caricamento, non se ne può che sottolineare la straordinaria qualità nella funzione più importante della penna, quello dello scrivere.

Si ringraziano gli amici della Casa della Stilografica per aver messo a disposizione l’esemplare della penna con cui sono state eseguite le prove di scrittura e per aver fornito la fotografia usata nell’articolo.
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758

Avatar utente
Pupa
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 855
Iscritto il: martedì 31 agosto 2010, 5:17
La mia penna preferita: quella che non ho :)
Il mio inchiostro preferito: Sailor Jentle
Misura preferita del pennino: Italico
Località: Sardegna
Contatta:

Re: Sailor Sapporo

Messaggio da Pupa » martedì 7 giugno 2011, 3:12

Oh che carina..
a me piacciono tanto le Sailor e NON ne ho ancora neanche una..
sarà per l'autunno...

Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 11065
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Contatta:

Re: Sailor Sapporo

Messaggio da piccardi » martedì 7 giugno 2011, 11:59

Le Sailor, almeno tutte quelle che ho provato, han sempre dimostrato una scorrevolezza di scrittura inarrivabile. Certo io sono una fanatico del fine, ma da questo punto di vista l'unica che, almeno per i miei gusti, ci si avvicina, è la Pilot, ma solo sui modelli di un certo livello.

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758

Avatar utente
Pupa
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 855
Iscritto il: martedì 31 agosto 2010, 5:17
La mia penna preferita: quella che non ho :)
Il mio inchiostro preferito: Sailor Jentle
Misura preferita del pennino: Italico
Località: Sardegna
Contatta:

Re: Sailor Sapporo

Messaggio da Pupa » martedì 7 giugno 2011, 18:21

ps. l'inchiostro per la prova quale è stato?
(anche se presumo sia stata provata a "inzuppo"?)

Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 11065
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Contatta:

Re: Sailor Sapporo

Messaggio da piccardi » martedì 7 giugno 2011, 20:13

Si, l'ho provata per inzuppo, l'inchiostro era un Parker Quink, che ho sempre trovato di ottima qualita' anche se il colore non mi piace tantissimo.

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758

Flamingo
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 31
Iscritto il: mercoledì 11 giugno 2014, 19:16
La mia penna preferita: Pilot Prera
Il mio inchiostro preferito: Rohrer e Klingner Verdigris
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Ravenna

Sailor Sapporo

Messaggio da Flamingo » sabato 28 giugno 2014, 13:36

Ciao!
Riapro questo tread perchè ho una domanda per il gentilissimo Simone aka piccardi...

Dal momento che le hai recensite entrambe sul blog, ti chiedevo:
possiedo una Pilot Prera Fine, ma ora volevo passare ad una penna un po' più prestigiosa e con un tratto e un flusso leggermente più corposo (a volte la Prera mi sembra un po' asciutta).
Tra le varie opzioni pensavo anche ad una Sapporo, ma non saprei scegliere per la misura del pennino. Ho paura che il Fine sia troppo sottile e il Medio troppo grosso... rimarrebbe (se comprata on-line, perchè in Italia non ne ho trovato traccia) il Medium-Fine, però poi forse è uguale alla Prera... Boh!
Avrei bisogno di un po' di chiarezza da qualcuno più esperto!

Grazie!

Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 11065
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Contatta:

Sailor Sapporo

Messaggio da piccardi » sabato 28 giugno 2014, 17:02

Flamingo ha scritto: Avrei bisogno di un po' di chiarezza da qualcuno più esperto!
Non posso esserti molto di aiuto perché io sono fissato con il fine e l'extra fine per cui sulle dimensioni superiori non so niente perché non le uso e non ho idea di come vadano...

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758

Avatar utente
Alexander
Stantuffo
Stantuffo
Messaggi: 2606
Iscritto il: sabato 19 novembre 2011, 12:24
La mia penna preferita: Sailor 1911 Standard Black HT
Il mio inchiostro preferito: Diamine Royal Blue
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Catania

Sailor Sapporo

Messaggio da Alexander » domenica 29 giugno 2014, 1:56

viewtopic.php?f=50&t=2380&p=28771

Il buon Marco nel post che ho citato ha pubblicato una prova di scrittura che potrebbe darti un'idea..
Lo spessore dei tratti Pilot e Sailor è sostanzialmente equivalente.
In ogni caso considera che, oltre al pennino, anche il tipo di inchiostro e la qualità della carta influenzano notevolmente lo spessore del tratto.
"Ho dei gusti semplicissimi: mi accontento sempre del meglio"
O. Wilde

Flamingo
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 31
Iscritto il: mercoledì 11 giugno 2014, 19:16
La mia penna preferita: Pilot Prera
Il mio inchiostro preferito: Rohrer e Klingner Verdigris
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Ravenna

Sailor Sapporo

Messaggio da Flamingo » domenica 29 giugno 2014, 11:51

Grazie Alexander!
Sono consapevole che carta e inchiostro costituiscono in variabile ulteriore che complica la scelta.
Comunque grazie per il link a quelo post... a forza di navigare su e giù me lo ero dimenticato!
In effetti, volendo io un tratto di spessore più elevato della Prera Fine, mi ero già sentito di escludere la Sapporo con pennino Fine, ma su The Fountain Pen Network ho trovato post di persone che possedevano tale penna e che asserivano che il tratto Fine corrispondeva ad un Fine Europeo e che era più umido di quello della Pellikan! Queste cose mi hanno messo un po' in confusione...

Comunque ora si può restringere la scelta tra il Medium-Fine e il Medium... è già qualcosa!
Alexander ha scritto: Lo spessore dei tratti Pilot e Sailor è sostanzialmente equivalente.
A riguardo di ciò, mi hanno però informato che il pennino della Pilot Custom Heritage 91/92 sarebbe di tipo più Sud-Europeo che Nipponico, lasciando sulla carta un tratto più largo risppetto sia alla Pilot Prera Fine che alla Sailor Sapporo Fine... il che non sarebbe male per quello che vado cercando... l'indecisione continua!
:?:

Avatar utente
Alexander
Stantuffo
Stantuffo
Messaggi: 2606
Iscritto il: sabato 19 novembre 2011, 12:24
La mia penna preferita: Sailor 1911 Standard Black HT
Il mio inchiostro preferito: Diamine Royal Blue
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Catania

Sailor Sapporo

Messaggio da Alexander » domenica 29 giugno 2014, 13:32

Flamingo ha scritto:
Alexander ha scritto: Lo spessore dei tratti Pilot e Sailor è sostanzialmente equivalente.
A riguardo di ciò, mi hanno però informato che il pennino della Pilot Custom Heritage 91/92 sarebbe di tipo più Sud-Europeo che Nipponico, lasciando sulla carta un tratto più largo rispetto sia alla Pilot Prera Fine che alla Sailor Sapporo Fine... il che non sarebbe male per quello che vado cercando... l'indecisione continua!
:?:
Mi riferivo a Prera e Sapporo, alle due penne di cui si parlava, però in effetti la frase si presta ad equivoche generalizzazioni! Non intendevo generalizzare!
L'ideale è provare, provare.. e ancora provare!
"Ho dei gusti semplicissimi: mi accontento sempre del meglio"
O. Wilde

Flamingo
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 31
Iscritto il: mercoledì 11 giugno 2014, 19:16
La mia penna preferita: Pilot Prera
Il mio inchiostro preferito: Rohrer e Klingner Verdigris
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Ravenna

Sailor Sapporo

Messaggio da Flamingo » domenica 29 giugno 2014, 16:04

Hai ragione!
Scusami... sono io che sono troppo pignolo!
Sarebbe bello provare, provare, provare... ma uno dei pochi negozi nella mia zona non ha i modelli che mi interessano, senza contare che vorrei ordinarle on-line per riuscire a risparmaire qualcosa e trovo molto poco elegante presentarmi in un negozio per provare e riprovare penne sapendo benissimo che, una volta trovata quella giusta, la ordinerò sul web!

Avatar utente
Gabbianom
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 48
Iscritto il: venerdì 3 aprile 2015, 14:34

Sailor Sapporo

Messaggio da Gabbianom » venerdì 7 luglio 2017, 8:27

Aggiungo un commento positivo alla Sailor gear slim, acquistata pochi giorni fa da una gentile utente del forum.
Design e funzionalità strabilianti.
Penso di prendere la nera con finiture oro e pennino M.

Avatar utente
nime
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 152
Iscritto il: mercoledì 5 dicembre 2018, 5:13
La mia penna preferita: l'unica che ho, Pilot MR
Il mio inchiostro preferito: Salix R&K (per ora)
Località: Cagliari, Sardegna
Sesso:

Sailor Sapporo

Messaggio da nime » domenica 30 dicembre 2018, 21:34

Approfitto di questo post e lo "tiro su" per chiedere qualche altro parere sulla penna: sto pensando di acquistare come prima penna "importante" dopo il solito rodaggio con le cinesi e mi piacerebbe approfittare dell'esperienza di Picardi per un consiglio sul pennino: lo hai trovato "umido"?
Come te, amo i tratti fini e sto quasi pensando di lanciarmi sull'EF, ma ho paura che sia davvero troppo sottile e che quindi la penna risulti asciutta. Hai qualche suggerimento?

gionni
Levetta
Levetta
Messaggi: 503
Iscritto il: venerdì 3 febbraio 2017, 16:32
La mia penna preferita: Aurora 88K
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Torino
Sesso:

Sailor Sapporo

Messaggio da gionni » lunedì 31 dicembre 2018, 12:14

Io ho una Professional Gear Slim da poco con pennino F e confermo la scorrevolezza e le finezza del tratto. Solamente mi sarei aspettato un pennino leggermente (almeno) flessibile, mentre questo è veramente rigido. La penna comunque per me è valida, solo un pò leggera.

Ciao.
Gionni

Avatar utente
nime
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 152
Iscritto il: mercoledì 5 dicembre 2018, 5:13
La mia penna preferita: l'unica che ho, Pilot MR
Il mio inchiostro preferito: Salix R&K (per ora)
Località: Cagliari, Sardegna
Sesso:

Sailor Sapporo

Messaggio da nime » lunedì 31 dicembre 2018, 13:43

Ecco, questa rigidità l’ho sentita nominare da parecchi è un po’ mi spaventa. Non che io cerchi un pennino flessibile, ma da come molti ne parlano sembra di scrivere con un piccone!

Rispondi