Breve recensione Pelikan M 150

Le recensioni: impressioni d'uso e valutazioni direttamente dagli utenti
Avatar utente
raimondosdc
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 253
Iscritto il: domenica 6 febbraio 2011, 18:25
La mia penna preferita: Pilot Prera
Il mio inchiostro preferito: Diamine Evergreen
Misura preferita del pennino: Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 069
Località: Procida
Sesso:

Re: Breve recensione Pelikan M 150

Messaggio da raimondosdc » martedì 25 ottobre 2011, 8:49

Io trovo perfetta la gradazione F della Lamy Safari. Ma la penna è un po grandicella anche se abbastanza equilibrata.
In questi giorni mi recherò presso un rivenditore a Napoli e vedo che ha in negozio. Peccato che non ci sono negozi grandi e importanti qui a Napoli.
Raimondo

Avatar utente
klapaucius
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1433
Iscritto il: giovedì 23 giugno 2011, 14:23
Il mio inchiostro preferito: Pilot Iroshizuku Tsuki-yo
Misura preferita del pennino: Italico
FountainPen.it 500 Forum n.: 097
Arte Italiana FP.IT M: 048
Località: Londra
Sesso:

Re: Breve recensione Pelikan M 150

Messaggio da klapaucius » martedì 25 ottobre 2011, 8:54

scossa ha scritto:
klapaucius ha scritto: ... non so, dovunque le acquisti le Sailor penso che siano fatte sempre in Giappone.
Su questo sono certo anch'io, però forse per il mercato extra-orientale distribuiscono come F le penne con pennino M e come M quelle col B; considera che sul pennino non è indicata la gradazione (o almeno io non sono riuscito a vederla) per cui ....
Mi sembra strano. Fonti al riguardo?

Comunque la gradazione e' scritta al lato del pennino, almeno sulle mie.
Giuseppe

Avatar utente
scossa
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1328
Iscritto il: venerdì 5 agosto 2011, 17:45
La mia penna preferita: Omas A. VESPUCCI
Il mio inchiostro preferito: Montblanc Toffee Brown
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 066
Arte Italiana FP.IT M: 071
Fp.it ℵ: 060
Fp.it Vera: 016
Località: Verona provincia
Sesso:
Contatta:

Re: Breve recensione Pelikan M 150

Messaggio da scossa » martedì 25 ottobre 2011, 8:59

klapaucius ha scritto: Mi sembra strano. Fonti al riguardo?
No, solo che avendo letto in questo forum che le gradazioni dei pennini jap sono di uno step più fini degli europei, mi aspettavo dall'M Sailor un tratto più sottile; sia chiaro che scrive divinamente, non avevo mai trovato un pennino così scorrevole!
klapaucius ha scritto: Comunque la gradazione e' scritta al lato del pennino, almeno sulle mie.
Guarderò a casa con la lente, eh l'età avanza e la vista ... :-)
Cordialità.

Marco
___
Se devi scegliere tra avere ragione ed essere gentile, scegli di essere gentile ed avrai sempre ragione.

Avatar utente
klapaucius
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1433
Iscritto il: giovedì 23 giugno 2011, 14:23
Il mio inchiostro preferito: Pilot Iroshizuku Tsuki-yo
Misura preferita del pennino: Italico
FountainPen.it 500 Forum n.: 097
Arte Italiana FP.IT M: 048
Località: Londra
Sesso:

Re: Breve recensione Pelikan M 150

Messaggio da klapaucius » martedì 25 ottobre 2011, 10:20

Secondo me e' il solito problema a 3 variabili: pennino, inchiostro, carta.

Le combinazioni di queste tre danno risultati difficilmente confrontabili se non, appunto, a parita' esatta di condizioni.
Giuseppe

rembrandt54

Re: Breve recensione Pelikan M 150

Messaggio da rembrandt54 » martedì 25 ottobre 2011, 11:16

klapaucius ha scritto:Secondo me e' il solito problema a 3 variabili: pennino, inchiostro, carta.

Le combinazioni di queste tre danno risultati difficilmente confrontabili se non, appunto, a parita' esatta di condizioni.
Verissimo !!! La mia Delta Gallery sulla carta Pigna ha un tratto M abbastanza stretto, mentre su un'altra carta ( quaderno ricevuto omaggio ad un convegno e senza marca) il tratto si allarga avvicinandosi di più ad un M , almeno come lo intendo io ! ( per me il tratto M corretto è quello della Montblanc 149 )

stefano

Avatar utente
scossa
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1328
Iscritto il: venerdì 5 agosto 2011, 17:45
La mia penna preferita: Omas A. VESPUCCI
Il mio inchiostro preferito: Montblanc Toffee Brown
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 066
Arte Italiana FP.IT M: 071
Fp.it ℵ: 060
Fp.it Vera: 016
Località: Verona provincia
Sesso:
Contatta:

Re: Breve recensione Pelikan M 150

Messaggio da scossa » martedì 25 ottobre 2011, 13:28

klapaucius ha scritto:Secondo me e' il solito problema a 3 variabili: pennino, inchiostro, carta.

Le combinazioni di queste tre danno risultati difficilmente confrontabili se non, appunto, a parita' esatta di condizioni.
Ovviamente il confronto l'ho fatto a parità di carta e di inchiostro (J. Herbin Perle Noire).
Cordialità.

Marco
___
Se devi scegliere tra avere ragione ed essere gentile, scegli di essere gentile ed avrai sempre ragione.

Avatar utente
raimondosdc
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 253
Iscritto il: domenica 6 febbraio 2011, 18:25
La mia penna preferita: Pilot Prera
Il mio inchiostro preferito: Diamine Evergreen
Misura preferita del pennino: Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 069
Località: Procida
Sesso:

Re: Breve recensione Pelikan M 150

Messaggio da raimondosdc » martedì 25 ottobre 2011, 13:39

Io ho come parametro di riferimento (per la carta) i blocchi blasetti a quadretti oppure quaderni con carta molto spessa.
Raimondo

Avatar utente
klapaucius
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1433
Iscritto il: giovedì 23 giugno 2011, 14:23
Il mio inchiostro preferito: Pilot Iroshizuku Tsuki-yo
Misura preferita del pennino: Italico
FountainPen.it 500 Forum n.: 097
Arte Italiana FP.IT M: 048
Località: Londra
Sesso:

Re: Breve recensione Pelikan M 150

Messaggio da klapaucius » martedì 25 ottobre 2011, 14:22

scossa ha scritto:
klapaucius ha scritto:Secondo me e' il solito problema a 3 variabili: pennino, inchiostro, carta.

Le combinazioni di queste tre danno risultati difficilmente confrontabili se non, appunto, a parita' esatta di condizioni.
Ovviamente il confronto l'ho fatto a parità di carta e di inchiostro (J. Herbin Perle Noire).
Ma la M150 (o M151, che e' la stessa) EF ti da' un tratto piu' fine di un M europeo?
Giuseppe

Avatar utente
scossa
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1328
Iscritto il: venerdì 5 agosto 2011, 17:45
La mia penna preferita: Omas A. VESPUCCI
Il mio inchiostro preferito: Montblanc Toffee Brown
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 066
Arte Italiana FP.IT M: 071
Fp.it ℵ: 060
Fp.it Vera: 016
Località: Verona provincia
Sesso:
Contatta:

Re: Breve recensione Pelikan M 150

Messaggio da scossa » martedì 25 ottobre 2011, 15:55

klapaucius ha scritto:Ma la M150 (o M151, che e' la stessa) EF ti da' un tratto piu' fine di un M europeo?
La mia M150 ha il pennino M ed è più sottile dell'M della Concerto (M800) e dell'M della Sailor.
Cordialità.

Marco
___
Se devi scegliere tra avere ragione ed essere gentile, scegli di essere gentile ed avrai sempre ragione.

Avatar utente
scossa
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1328
Iscritto il: venerdì 5 agosto 2011, 17:45
La mia penna preferita: Omas A. VESPUCCI
Il mio inchiostro preferito: Montblanc Toffee Brown
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 066
Arte Italiana FP.IT M: 071
Fp.it ℵ: 060
Fp.it Vera: 016
Località: Verona provincia
Sesso:
Contatta:

Re: Breve recensione Pelikan M 150

Messaggio da scossa » martedì 25 ottobre 2011, 20:09

klapaucius ha scritto: Comunque la gradazione e' scritta al lato del pennino, almeno sulle mie.
Ho guardato con una buona lente: sul lato sinistro del pennino c'è inciso un misterioso H-B
Cordialità.

Marco
___
Se devi scegliere tra avere ragione ed essere gentile, scegli di essere gentile ed avrai sempre ragione.

Avatar utente
klapaucius
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1433
Iscritto il: giovedì 23 giugno 2011, 14:23
Il mio inchiostro preferito: Pilot Iroshizuku Tsuki-yo
Misura preferita del pennino: Italico
FountainPen.it 500 Forum n.: 097
Arte Italiana FP.IT M: 048
Località: Londra
Sesso:

Re: Breve recensione Pelikan M 150

Messaggio da klapaucius » martedì 25 ottobre 2011, 20:42

scossa ha scritto:
klapaucius ha scritto: Comunque la gradazione e' scritta al lato del pennino, almeno sulle mie.
Ho guardato con una buona lente: sul lato sinistro del pennino c'è inciso un misterioso H-B
In pratica hai un Broad, e la H dovrebbe stare per Hard.
Giuseppe

Avatar utente
scossa
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1328
Iscritto il: venerdì 5 agosto 2011, 17:45
La mia penna preferita: Omas A. VESPUCCI
Il mio inchiostro preferito: Montblanc Toffee Brown
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 066
Arte Italiana FP.IT M: 071
Fp.it ℵ: 060
Fp.it Vera: 016
Località: Verona provincia
Sesso:
Contatta:

Re: Breve recensione Pelikan M 150

Messaggio da scossa » martedì 25 ottobre 2011, 22:55

klapaucius ha scritto: In pratica hai un Broad, e la H dovrebbe stare per Hard.
Il che conferma la mia ipotesi: il venditore (uno dei negozi on-line citati spesso qui) ha "liberamente tradotto" il tratto jap (H-B) in quello europeo (M).
Forse sarebbe stato utile(*) specificare chiaramente la cosa nella descrizione della penna.

(*) edit: ho sostituito "più corretto" con "utile": il tratto, in una prova alla cieca, lo avrei tranquillamente classificato "M", nulla quindi da eccepire sulla correttezza e professionalità del negozio che mi ha seguito nell'acquisto con estrema cortesia e rapidità.
Ultima modifica di scossa il mercoledì 26 ottobre 2011, 8:21, modificato 1 volta in totale.
Cordialità.

Marco
___
Se devi scegliere tra avere ragione ed essere gentile, scegli di essere gentile ed avrai sempre ragione.

rembrandt54

Re: Breve recensione Pelikan M 150

Messaggio da rembrandt54 » martedì 25 ottobre 2011, 23:20

scossa ha scritto:
klapaucius ha scritto: In pratica hai un Broad, e la H dovrebbe stare per Hard.
Il che conferma la mia ipotesi: il venditore (uno dei negozi on-line citati spesso qui) ha "liberamente tradotto" il tratto jap (H-B) in quello europeo (M).
Forse sarebbe stato più corretto specificare chiaramente la cosa nella descrizione della penna.
Prova a chiamare il venditore e a spiegare quello che è successo....
sono sicuro che una soluzione si possa trovare !! ^_^
stefano

Avatar utente
scossa
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1328
Iscritto il: venerdì 5 agosto 2011, 17:45
La mia penna preferita: Omas A. VESPUCCI
Il mio inchiostro preferito: Montblanc Toffee Brown
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 066
Arte Italiana FP.IT M: 071
Fp.it ℵ: 060
Fp.it Vera: 016
Località: Verona provincia
Sesso:
Contatta:

Re: Breve recensione Pelikan M 150

Messaggio da scossa » mercoledì 26 ottobre 2011, 8:33

rembrandt54 ha scritto:Prova a chiamare il venditore e a spiegare quello che è successo....
sono sicuro che una soluzione si possa trovare !! ^_^
Come ho rettificato nel mio post precedente, l'equivoco è nato dalla mia convinzione che si trattase di un pennino jap marcato "M" e quindi equivalente ad un "F" europeo (che era quello che desideravo), ma sicuramente provando il tratto senza conoscere la penna lo avrei classificato anch'io come "M".
Quindi diciamo che per il cliente normale l'indicazione, sul sito, di pennino M è più attinente al tratto reale della penna per come lo classifichiamo noi.
Indubbiamente avrei potuto chiedere, io, chiarimenti sul pennino prima di fare l'acquisto.
Sono comunque convinto anch'io, vista la cortesia, la professionalità e la corretteza con cui sono stato seguito nell'acquisto, che se avessi chiesto la sostituzione del pennino mi sarebbero senz'altro venuti incontro, ma in verità mi piace molto come scrive questo H-B per cui sono più che soddisfatto dell'acquisto.
Ultima modifica di scossa il mercoledì 26 ottobre 2011, 9:35, modificato 1 volta in totale.
Cordialità.

Marco
___
Se devi scegliere tra avere ragione ed essere gentile, scegli di essere gentile ed avrai sempre ragione.

rembrandt54

Re: Breve recensione Pelikan M 150

Messaggio da rembrandt54 » mercoledì 26 ottobre 2011, 9:08

scossa ha scritto:[
Caro Marco, questo tuo chiarimento penso che sia utilissimo per tutti quelli che non conoscono a fondo le penne giapponesi e le relative classificazioni.

grazie mille
stefano

Rispondi