Lamy Al-star

Le recensioni: impressioni d'uso e valutazioni direttamente dagli utenti
Avatar utente
edo68
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 189
Iscritto il: sabato 23 giugno 2018, 21:21

Lamy Al-star

Messaggio da edo68 » martedì 2 aprile 2019, 22:00

Ho preso, per i miei figli, due Lamy Al Star, una color bronzo con pennino M, l’altra nella colorazione vibrant pink con pennino EF.
Safari e Al Star sono la stessa penna, cambiano i materiali, ABS per la prima alluminio per la seconda; la mia scelta è caduta sulla Al star perché,
a mio giudizio, la sezione trasparente migliora la linea della penna.
Esteticamente è una penna difficile da collocare, racchiude in se i due estremi bello/brutto; qualcuno ha scritto: è come il maggiolino della Volkswagen... bello nella sua bruttezza.
Tolta dalla scatola, ho montato la cartuccia, la penna ha iniziato a scrivere senza esitazioni.
Entrambi i pennini sono molto rigidi ma hanno una scorrevolezza notevole, il che rende piacevolmente facile l’uso della penna.
Preferendo penne dal tratto sottile, ho provato prima il pennino EF; convinto di trovare il tipico tratto europeo abbondante, mi son trovato a scrivere con un tratto sottile, non troppo distante dal tratto asiatico.
Per chi invece preferisce un tratto più consistente, il pennino M è molto performante.
Ho provato i pennini su diversi tipi di carte, dalla riciclata per fotocopie alla Winsor & Newton da 130 grammi, la penna ha sempre scritto in modo continuo e affidabile.


foto 01.jpg


La sezione triangolare è una particolarità di questa penna, per evitare sgradite sorprese, andrebbe provata prima, anche se si tratta di una penna dal prezzo “volks”.
Come il resto della penna genera un dualismo di opinioni: piace/non piace, comoda/scomoda; è una questione di gusti, quello che per uno è perfetto diventa un pugno nell'occhio per un altro.
Dal punto di vista fotografico è un bel soggetto, la geometria di questa penna, la rende capace di assorbire la luce e di restituire riflessi ben gestibili.


foto 02.jpg

foto 04.jpg


Ci sono penne blasonate, che in questa posizione fanno dannare il fotografo,
la Lamy ha un suo bel portamento, le linee semplici del fusto si lasciano illuminare senza creare riflessi indesiderati.


foto 03.jpg


Anche fotografando il dettaglio, si possono ottenere risultati interessanti; si possono creare degli accostamenti cromatici o effetti tono su tono.


foto 05.jpg

foto 06.jpg


Come detto in precedenza, se la sezione fosse stata dello stesso colore del fusto, non ci sarebbe stata la possibilità di accoppiamenti cromatici, sarebbe finito tutto in un tono su tono.


foto 07.jpg


Provare la penna dal punto di vista della scrittura e da quello fotografico, è stato interessante, spero di non avervi annoiato con questa pseudo recensione.
Sciolte alcune riserve, un dubbio mi è rimasto.
E’ una penna presente sul mercato da quasi 40 anni, nel corso degli anni è stata proposta in diverse colorazioni e in diverse edizioni limitate, sono disponibili ben 9 pennini, compreso quello per mancini e per principianti.
Al di là dei pregi e dell'affidabilità tipici di una penna scolastica (se ancora possiamo definirla tale), "perché la safari ha riscosso tanto successo?"
Quale particolarità invoglia la gente all’acquisto compulsivo di questa penna: "una volta che ne hai una, le vuoi tutte..."


Buona serata

Edo

aferrarini
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 105
Iscritto il: domenica 15 gennaio 2017, 12:28
La mia penna preferita: Lamy 2000
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it Vera: 042
Sesso:

Lamy Al-star

Messaggio da aferrarini » mercoledì 3 aprile 2019, 5:39

Bella la bronzo (quasi quasi...). Bel gusto anche le foto

Avatar utente
ricart
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 346
Iscritto il: venerdì 18 agosto 2017, 14:05
La mia penna preferita: Pelikan 120
Il mio inchiostro preferito: Ora: Waterman blu-nero
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it Vera: 054
Località: Porpetto (UD)
Sesso:

Lamy Al-star

Messaggio da ricart » mercoledì 3 aprile 2019, 12:23

Salve, le ho quasi tutte, salvo le LX. L' acquisto non solamente per la qualità strutturale ma anche perchè mi dà possibilità di cambiare i pennini con facilità, mi permette, in base all'umore della giornata, di usare il colore che più si addice con un costo tutto sommato abbordabile se diluito nel tempo e per ultimo anche perchè mi piace.

Mandi
Riccardo

Avatar utente
francoiacc
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1406
Iscritto il: martedì 19 dicembre 2017, 23:29
La mia penna preferita: OMAS Extra Arco Brown
Il mio inchiostro preferito: P.W. Akkerman #5 Shocking Blue
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Capitale del Regno delle Due Sicilie
Sesso:

Lamy Al-star

Messaggio da francoiacc » mercoledì 3 aprile 2019, 18:37

edo68 ha scritto:
martedì 2 aprile 2019, 22:00
Come il resto della penna genera un dualismo di opinioni: piace/non piace, comoda/scomoda; è una questione di gusti, quello che per uno è perfetto diventa un pugno nell'occhio per un altro.
Ecco, io mi riconosco in quelli a cui non piace, al punto tale che non so neanche se è comoda o meno.
Però ammazza che belle foto, peccato solo per il soggetto. :mrgreen: :wave:
"E' sempre meglio vivere di rimorsi che di rimpianti"
Francesco
Immagine

Avatar utente
Rosso Corsa
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 291
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2012, 0:00
La mia penna preferita: Tutte purchè dotate di pennino
Misura preferita del pennino: Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 041
Arte Italiana FP.IT M: 078
Fp.it ℵ: 119
Località: Milano
Sesso:

Lamy Al-star

Messaggio da Rosso Corsa » mercoledì 3 aprile 2019, 20:16

Foto molto belle e commenti interessanti. Secondo me si dovrebbe inserire questo thread tra le recensioni.

Grazie!
Mauro

Avatar utente
Stormwolfie
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1011
Iscritto il: lunedì 4 dicembre 2017, 16:59
La mia penna preferita: Sailor 1911
Il mio inchiostro preferito: Sailor Blue Black
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Roma
Sesso:

Lamy Al-star

Messaggio da Stormwolfie » mercoledì 3 aprile 2019, 20:28

francoiacc ha scritto:
mercoledì 3 aprile 2019, 18:37


Ecco, io mi riconosco in quelli a cui non piace, al punto tale che non so neanche se è comoda o meno.
Però ammazza che belle foto, peccato solo per il soggetto. :mrgreen: :wave:
Infatti io aspetto le foto della “Pelé “...giusto?
STEFANO

Ogni penna corre con inchiostri diversi su altrettante innumerevoli carte. Alcune scivolano rapide, altre con piena lentezza, altre grattano ritmi piacevoli. Ognuna esprime un suo carattere che lo scrittore dolcemente doma.

Avatar utente
francoiacc
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1406
Iscritto il: martedì 19 dicembre 2017, 23:29
La mia penna preferita: OMAS Extra Arco Brown
Il mio inchiostro preferito: P.W. Akkerman #5 Shocking Blue
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Capitale del Regno delle Due Sicilie
Sesso:

Lamy Al-star

Messaggio da francoiacc » mercoledì 3 aprile 2019, 21:28

Stormwolfie ha scritto:
mercoledì 3 aprile 2019, 20:28
francoiacc ha scritto:
mercoledì 3 aprile 2019, 18:37


Ecco, io mi riconosco in quelli a cui non piace, al punto tale che non so neanche se è comoda o meno.
Però ammazza che belle foto, peccato solo per il soggetto. :mrgreen: :wave:
Infatti io aspetto le foto della “Pelé “...giusto?
La mi sa che rimarrai deluso.... dalle foto! :mrgreen: :wave:
"E' sempre meglio vivere di rimorsi che di rimpianti"
Francesco
Immagine

Avatar utente
edo68
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 189
Iscritto il: sabato 23 giugno 2018, 21:21

Lamy Al-star

Messaggio da edo68 » mercoledì 3 aprile 2019, 22:30

Vi ringrazio per i vostri interventi,
Riccardo e Francesco siete i due opposti naturali ;) , sarebbe interessante sentire chi ne ha comprate diverse
consapevole di comprare un oggetto non bello.


francoiacc ha scritto:
mercoledì 3 aprile 2019, 21:28
La mi sa che rimarrai deluso.... dalle foto!

Non vorrai mettere la foto della mitica Pele dell’Achette :mrgreen:


s-l1000.jpg


Buona serata a tutti

Edo

Avatar utente
Monet63
Artista
Artista
Messaggi: 1260
Iscritto il: sabato 5 ottobre 2013, 22:34
La mia penna preferita: Delta Goldpen Mezzanotte n°52
Il mio inchiostro preferito: Nero Aurora
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Cassino - Sud Europa
Sesso:
Contatta:

Lamy Al-star

Messaggio da Monet63 » mercoledì 3 aprile 2019, 23:00

edo68 ha scritto:
mercoledì 3 aprile 2019, 22:30
sarebbe interessante sentire chi ne ha comprate diverse
consapevole di comprare un oggetto non bello.
La bellezza è negli occhi di chi guarda, si evolve, cambia con i periodi storici e con le esigenze dell'essere umano, è in continuo divenire.
Io ne posseggo una dozzina, tra Al-Star e Safari, e continuo a comprarne.
Non riesco a smettere.
La trovo piacevolissima nella scrittura, non ne ho ancora trovata una che scriva male o anche solo mediocremente. Sono facili da smontare per una pulizia accuratissima, si possono modificare provvisoriamente per aumentarne il flusso quando serve (esempio, pennini stub o B), appagano la mia fisima di dover per forza caricare un determinato inchiostro in una penna dello stesso colore.
Hanno un prezzo per me ampiamente accessibile, e permettono di montare pennini anche di qualità superiore allo standard (esempio i pennini Z53 che trovo fantastici). Reggono inchiostri killer, come il Pelikan Fount India, e un uso anche molto pesante: la più vecchia che ho è una Safari bianca che ho usato incredibilmente a lungo, trattandola senza troppe cerimonie: è ancora impeccabile.
:wave:
Ultima modifica di Monet63 il mercoledì 3 aprile 2019, 23:06, modificato 1 volta in totale.
L’opera d’arte è sempre una confessione.
Umberto Saba

Avatar utente
francoiacc
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1406
Iscritto il: martedì 19 dicembre 2017, 23:29
La mia penna preferita: OMAS Extra Arco Brown
Il mio inchiostro preferito: P.W. Akkerman #5 Shocking Blue
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Capitale del Regno delle Due Sicilie
Sesso:

Lamy Al-star

Messaggio da francoiacc » mercoledì 3 aprile 2019, 23:05

edo68 ha scritto:
mercoledì 3 aprile 2019, 22:30
Non vorrai mettere la foto della mitica Pele dell’Achette
Seee magari, a trovarla una di queste meravigliose hachette :lol:
"E' sempre meglio vivere di rimorsi che di rimpianti"
Francesco
Immagine

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 11488
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

Lamy Al-star

Messaggio da maxpop 55 » giovedì 4 aprile 2019, 10:19

edo68 ha scritto:
mercoledì 3 aprile 2019, 22:30
Non vorrai mettere la foto della mitica Pele dell’Achette :mrgreen:
Sfortunatamente o fortunatamente non ne fanno più. 8-)
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Lamy
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 435
Iscritto il: venerdì 9 febbraio 2018, 19:36
La mia penna preferita: Aurora 88P
Il mio inchiostro preferito: Waterman Serenity Blue
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Milano
Sesso:

Lamy Al-star

Messaggio da Lamy » giovedì 4 aprile 2019, 15:32

Complimenti per le splendide foto, magari riuscire a farne di così belle! Nonostante non ami le Lamy Al Star, mi viene voglia di comprarne una vedendo queste immagini :lol:
Aurora 88P, Ero 201,Lamy Safari Petrol, Parker IM, Pelikan M205 Classic Black, Pilot 78G+.

Avatar utente
Gargaros
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 286
Iscritto il: giovedì 6 dicembre 2018, 3:54
La mia penna preferita: P.Plasir (dopo cambio pennino)
Il mio inchiostro preferito: Al gusto fragola!
Misura preferita del pennino: Extra Fine

Lamy Al-star

Messaggio da Gargaros » giovedì 4 aprile 2019, 21:52

Le foto sono così belle che sono riuscite a farmi pensare: "Uhm, tutto sommato queste Lamy sono bellocce".

La rece mi tornerà utile per quando ne prenderò una. Già Stilograficamente mi aveva edotto sulla diversa natura materica della All-star, ma sulle qualità dei pennini non ne sapevo molto.

Quindi, quando sarà il momento (leggi: l'occasione), sceglierò una All-star con pennino EF. Perché alla plastica preferisco la solidità di un metallo, e perché preferisco i tratti sottili.
Ultima modifica di Gargaros il venerdì 5 aprile 2019, 2:33, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
edo68
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 189
Iscritto il: sabato 23 giugno 2018, 21:21

Lamy Al-star

Messaggio da edo68 » giovedì 4 aprile 2019, 22:41

Monet63 ha scritto:
mercoledì 3 aprile 2019, 23:00

...La bellezza è negli occhi di chi guarda, si evolve, cambia con i periodi storici e con le esigenze dell'essere umano, è in continuo divenire...
Ciao Monet,
concordo, la valutazione della bellezza è soggetta a molte variabili e in continua evoluzione; se mi posso permettere, mi sposterei nella fotografia ritrattistica, un campo che mi permette di fare qualche esempio; in questo genere di foto la bellezza non è tutto, mentre l’espressività di un volto, anche non bello, può restituire un risultato interessante.
La lamy per me è come un volto, non bello, ma espressivo.

Lamy ha scritto:
giovedì 4 aprile 2019, 15:32
Complimenti per le splendide foto, magari riuscire a farne di così belle! Nonostante non ami le Lamy Al Star, mi viene voglia di comprarne una vedendo queste immagini :lol:
Grazie Lamy,
non ci credo molto che ne compreresti una solo perché hai visto delle foto, sarà colpa del tuo nick?? :mrgreen:
Gargaros ha scritto:
giovedì 4 aprile 2019, 21:52
...Quindi, quando sarà il momento (letti: l'occasione), sceglierò una All-star con pennino EF...
Grazie Garagaros,
se ti può essere utile questo è un ingrandimento dei tratti EF Lamy e Pilot; come vedi non c'è una grande differenza.
Detto questo non voglio dare nessuna garanzia o certezza, certe volte i pennini sono una roulette russa...


Pilot vs Lamy.jpg

Buona serata

Edo

LdiBi
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 77
Iscritto il: giovedì 2 febbraio 2017, 13:22
La mia penna preferita: Pelikan M200 marbled green
Il mio inchiostro preferito: Pelikan Edelstein Topaz
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Cassina de' Pecchi
Sesso:

Lamy Al-star

Messaggio da LdiBi » venerdì 5 aprile 2019, 19:01

edo68 ha scritto:
mercoledì 3 aprile 2019, 22:30
... sarebbe interessante sentire chi ne ha comprate diverse
consapevole di comprare un oggetto non bello
Eccomi. La mia prima Safari è stata la bianca pennino ef. Volevo disperatamente una stilografica bianca, la tortoiseshell di Pelikan era per me inarrivabile come prezzo e allora mi sono buttata sull’esatto contrario economicamente parlando. La mia Safari bianca è stata prima odiata per la sezione triangolare, io ho imparato a scrivere lasciando guidare il medio, sospetto perché le biro hanno bisogno di una certa pressione per scrivere, e mi trovavo scomodissima. Poi ho provato a usarla come voleva essere usata, e, meraviglia!, sono riuscita a imparare a scrivere guidando con l’indice; ora con tutte le stilo guida l’indice, con le biro il medio, non ce la faccio proprio altrimenti.
Quindi dall’odio per la Safari sono passata all’amore, che ha raggiunto vette sublimi con la LX oro rosa. Ho preso un paio di edizioni limitate per i colori che mi piacevano, con qualche regalino sono arrivata ad avere 4 Safari 1 LX 1 Al-Star e 2 Joy. Non tantissime, le trovo ancora un po’ bruttine, ma tutte molto molto amate: in questo caso è proprio vero il proverbio "non è bello ciò che è bello,ma è bello ciò che piace"

Rispondi