Penbbs 349

Le recensioni: impressioni d'uso e valutazioni direttamente dagli utenti
Rispondi
Avatar utente
Miata
Levetta
Levetta
Messaggi: 718
Iscritto il: giovedì 23 giugno 2016, 14:03
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 Violet
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Sicilia
Sesso:
Contatta:

Penbbs 349

Messaggio da Miata » venerdì 17 agosto 2018, 16:17

Vi presento la PENBBS 349 di cui cercherò di fare una breve recensione;

La penna in questione è in acrilico e con pennino F (dichiarato 0,5mm); le misure sono:
- chiusa 14,5 cm
- solo corpo 13 cm
- cappuccio 6,5 cm
- con cappuccio calzato: 16,5 cm

Ho ricevuto la penna in un semplice ma solido astuccio di cartone con imbottitura in gommapiuma; la penna è dotata di converter.
Penna in astuccio.jpg
penna smontata.jpg
L’impressione è di avere tra le mani un oggetto di qualità più che discreta; l’acrilico al tatto è gradevole molto più della solita plastica delle sorelle e cugine cinesi di pari fascia di prezzo (l'ho acquistata per €19,30): le finiture sono curate tranne per il particolare dela vite che regge la clip visibile dall’interno del cappuccio; quest’ultimo ha quasi due giri di filettatura, che non rendono proprio fulmineo l’atto di apertura della penna.
dettagli filettatura.jpg
vite cappuccio.jpg
Alimentatore.jpg
Il pennino è certamente fine ma anche molto rigido e dal flusso piuttosto magro, e al momento non gradevolissimo da usare; tuttavia spero che un rodaggio e un inchiostro più fluido (dovrei provare il mitologico Pearl Noir) possano portare l’esperienza di scrittura al livello della piacevole esperienza visiva che questa penna può regalare.
pennino e cappuccio.jpg
Allego anche una veloce prova di scrittura (per la fretta l’avevo caricata prima del lavaggio di rito ed era decisamente peggio, la prova di scrittura è ovviamente post lavaggio) con Pelikan 4001 brilliant black in cartuccia standard su quaderno United Office Lidl
prova scrittura.jpg
Florinda


"Non abbiate nelle vostre case nulla che non sapete essere utile o che non ritenete essere bello" William Morris

Avatar utente
Monet63
Artista
Artista
Messaggi: 903
Iscritto il: sabato 5 ottobre 2013, 22:34
La mia penna preferita: Delta Goldpen Mezzanotte n°52
Il mio inchiostro preferito: Nero Aurora
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Cassino
Sesso:
Contatta:

Penbbs 349

Messaggio da Monet63 » venerdì 17 agosto 2018, 17:45

Vedo che molte cinesi usano una vite all'interno del cappuccio, per serrare il pezzo che mantiene il fermaglio. In presenza di tale vite, è necessario prestare attenzione all'utilizzo di inchiostri ferrogallici (Salix, Scabiosa, alcuni blu-neri vintage, etc), specialmente se il cappuccio chiude con un buon ermetismo (come è il caso delle Wing Sung 3008). Le esalazioni di inchiostro, intrappolate, ossidano vistosamente la vite, ma soprattutto possono creare un odore molto sgradevole, perfettamente avvertibile durante la scrittura.
L’opera d’arte è sempre una confessione.
Umberto Saba

Rispondi