In attesa della bufera: Summit S. 77

Le recensioni: impressioni d'uso e valutazioni direttamente dagli utenti
A Casirati
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1135
Iscritto il: giovedì 23 agosto 2012, 16:39
La mia penna preferita: Summit S. 175 mk1, 1930s
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 nero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 005
Sesso:

In attesa della bufera: Summit S. 77

Messaggio da A Casirati » lunedì 2 luglio 2018, 21:57

S. 77.JPG
1930. Viene prodotto il lungometraggio “Il re del jazz”, uno dei primi musical a colori. Viene scoperto il pianeta Plutone.
1931, 1º maggio: a New York viene inaugurato l'Empire State Building, che toglie al Chrysler Building il titolo di grattacielo più alto del mondo.
A Chicago Al Capone viene arrestato per evasione fiscale da Eliot Ness e dai suoi compagni (“gli Intoccabili”) e condannato a undici anni di reclusione. Il 19 settembre il Giappone invade la Manciuria, instaurando lo stato fantoccio del Manciukuò. Ernst Ruska mette a punto il microscopio elettronico.
1932. Alla conferenza di Losanna si stabilisce di condonare alla Germania i pagamenti dovuti per le riparazioni di guerra. L'americana Amelia Earhart è la prima donna a sorvolare l'Atlantico. Viene prodotta la prima pellicola in Technicolor. Vladimir Koz'mič Zvorykin crea la telecamera elettronica.
Amelia Erhart.jpg
Amelia Erhart.jpg (6.55 KiB) Visto 727 volte
1933. Il 30 gennaio Adolf Hitler viene eletto Cancelliere tedesco. E’ la consacrazione del regime nazista, che porterà alla seconda guerra mondiale; vengono costruiti i primi campi di sterminio e l'antisemitismo diventa sempre più marcato. Il 12 agosto Winston Churchill pronuncia il suo primo discorso pubblico denunciando i rischi di una guerra con la Germania. Il Presidente degli Stati Uniti d'America Franklin D. Roosevelt avvia la politica del “New Deal” per combattere la grande depressione. Negli Stati Uniti viene abolito il Proibizionismo.
Sir_Winston_Churchill_-_19086236948.jpg
Sir Winston Churchill
1934. Il 25 luglio in Austria viene assassinato il cancelliere Dollfuss. Negli Stati Uniti, a Hollywood, nasce la 20th Century Fox. Wallace Carothers inventa il nylon (“now you loose, old nippon!”). Il 10 giugno l'Italia vince il suo primo titolo ai Mondiali di calcio. Il 14 giugno, a Venezia, avviene il primo incontro ufficiale tra Benito Mussolini e Adolf Hitler.
H - M.jpeg
Hitler e Mussolini si incontrano per la prima volta
1935. Lo swing si afferma come componente definitiva del jazz ed inizia a diffondersi in tutto il mondo. Inizia l'era delle numerose “big bands”. Gerhard Domagk sperimenta il primo sulfamidico.
All'alba del 3 ottobre le prime truppe italiane partite dall'Eritrea superano il confine con l'Etiopia, iniziandone la conquista.

Le vicende drammatiche di quegli anni suscitavano molta apprensione anche nel Regno Unito, ma non impedivano alla vita normale di andare avanti. Si guardava comunque al futuro con speranza e si portavano avanti molti progetti, anche di carattere industriale.
In questo periodo il gruppo Lang - Curzon di Liverpool era impegnato nell’arricchimento del proprio catalogo di strumenti di scrittura e d’accessori, contando sull’ottima qualità della propria produzione.
Fra le stilografiche disponibili troviamo anche la S. 77, che vi presento oggi.
S. 77 - open.JPG
E’ una penna prodotta nella prima parte degli anni Trenta, come confermano tre elementi:
- il tipo di scritta impressa sul corpo, che riporta anche l’aggettivo “unbreakable” riferito alla celluloide;
- il fatto che la sigla del modello sia impressa sul fondello;
S. 77 imprint.JPG
- il tipo di levetta, tipico della serie “H” e della prima parte della serie “S” di stilografiche a marchio Summit, con il terminale circolare nel quale sono impresse le lettere “LC”, per Lang Curzon, le due aziende che a quel tempo componevano il gruppo di Liverpool: la prima dedicata alla produzione, la seconda alla commercializzazione.
S. 77 lever.JPG
Ecco le caratteristiche principali:
- fusto e cappuccio: celluloide
- sezione, testina del cappuccio ed alimentatore (5,3 x 40,2 mm): ebanite
- pennino: oro 14k (6,5 x 22 mm)
- lunghezza chiusa: 114 mm
- lunghezza aperta: 103 mm
- lunghezza aperta con cappuccio calzato: 147 mm
- lunghezza della leva: 23 mm
- diametro del fusto: 12,2 mm
- diametro del cappuccio: 13,75 mm
- diametro medio della sezione: 9,8 mm
- peso (scarica): 15 gr
- peso del cappuccio: 6 gr.

Si tratta, dunque, di una stilografica corta, ma non piccola, ideale per il taschino del gilet: un tipo di penna che ebbe un suo mercato, anche abbastanza fiorente, almeno fino al secondo dopoguerra e che anche oggi, oltre a rendersi simpatica, può risultare molto pratica.

L’impugnatura è confortevole, anche grazie alla sapiente svasatura, ed il bilanciamento è molto buono anche con il cappuccio calzato. Quest’ultimo è dotato di 4 fori d’aereazione in posizione simmetrica e si avvita in quasi due giri.

Le finiture al nickel suggeriscono che il prezzo di questa penna non fosse elevato e che si rivolgesse ad un pubblico numeroso. Oltre che nel classico colore nero, che in quegli anni andava senza dubbio per la maggiore nel Regno Unito, fu offerta anche in una bella finitura verde con effetto bambù.

L’alimentatore, di dimensioni generose, è dotato delle due classiche selle laterali tipiche della produzione Lang, ma non di alette.
SDC16824.JPG
La scrittura non tradisce le aspettative: pronta e regolare, senza difetti e con un flusso consistente. Il pennino, un B da ricalco a mio parere, scorre molto bene.
SDC16816.JPG
Nel complesso, abbiamo di fronte una stilografica d’ottima qualità, robusta e con alcune caratteristiche morfologiche che la rendono originale e particolarmente pratica, simbolo di uno stile di vita che, almeno nel vestirsi, può senza dubbio insegnare molto ai tempi moderni.
“Just my two pence, of course!”.
Anthony Eden.jpg
Ultima modifica di A Casirati il martedì 3 luglio 2018, 6:45, modificato 1 volta in totale.
Alberto Casirati
"Just my two pence, of course"

Avatar utente
Irishtales
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 8798
Iscritto il: lunedì 5 novembre 2012, 18:34
La mia penna preferita: Wahl-Eversharp Doric
Il mio inchiostro preferito: Levenger - Forest
Misura preferita del pennino: Flessibile
FountainPen.it 500 Forum n.: 087
Arte Italiana FP.IT M: 044
Fp.it ℵ: 011
Fp.it 霊気: 018
Fp.it Vera: 033
Sesso:

In attesa della bufera: Summit S. 77

Messaggio da Irishtales » martedì 3 luglio 2018, 6:33

Applausi per la consueta impeccabile recensione e complimenti per l'ennesima perla della tua collezione! :clap:

Non posso che condividere le riflessioni sullo stile, che oggi spesso latita.
"Scrittura e pittura sono le due estremità della stessa arte e la loro realizzazione è identica" - Aforisma di Shitao
Daniela

A Casirati
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1135
Iscritto il: giovedì 23 agosto 2012, 16:39
La mia penna preferita: Summit S. 175 mk1, 1930s
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 nero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 005
Sesso:

In attesa della bufera: Summit S. 77

Messaggio da A Casirati » martedì 3 luglio 2018, 6:47

Irishtales ha scritto:
martedì 3 luglio 2018, 6:33
......
Non posso che condividere le riflessioni sullo stile, che oggi spesso latita.
"Indeed"! :D

Un altro paio di foto:
Allegati
S. 77 nib and feed.JPG
SDC16806.JPG
Alberto Casirati
"Just my two pence, of course"

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 9683
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

In attesa della bufera: Summit S. 77

Messaggio da maxpop 55 » martedì 3 luglio 2018, 8:44

Alberto che dire, oltre a presentarci in modo meraviglioso le tue fantastiche penne con delle recensioni uniche hai una magnifica collezione di Summit.............tanta, tanta invidia. :clap: :clap: :clap:
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

A Casirati
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1135
Iscritto il: giovedì 23 agosto 2012, 16:39
La mia penna preferita: Summit S. 175 mk1, 1930s
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 nero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 005
Sesso:

In attesa della bufera: Summit S. 77

Messaggio da A Casirati » martedì 3 luglio 2018, 8:47

Grazie, Max! :)
Alberto Casirati
"Just my two pence, of course"

marilua
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 432
Iscritto il: giovedì 5 maggio 2016, 15:23
La mia penna preferita: in questo momento Aurora 98
Il mio inchiostro preferito: waterman Havane
Misura preferita del pennino: Fine
Località: dintorni di Piacenza
Sesso:

In attesa della bufera: Summit S. 77

Messaggio da marilua » martedì 3 luglio 2018, 9:00

No, no, no le Summit no :twisted:
Diavolo tentatore!

Ho superato abbondantemente il budget il mese di giugno e domenica non sono andata per mercatini, pussa via con le tue Summit :mrgreen:
carpe diem tempus fugit

Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 10199
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Sesso:
Contatta:

In attesa della bufera: Summit S. 77

Messaggio da piccardi » martedì 3 luglio 2018, 9:42

Ciao Alberto,

un grazie di cuore per l'n-sima eccellente recensione, un tuffo nel passato guidati da una penna di grande interesse. Va da se che approfitterò, come sempre, delle fotografie per il wiki.

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758

Avatar utente
HoodedNib
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 938
Iscritto il: venerdì 16 marzo 2018, 17:39
La mia penna preferita: Quella che non ho provato
Il mio inchiostro preferito: Noodler's Black, al momento
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

In attesa della bufera: Summit S. 77

Messaggio da HoodedNib » martedì 3 luglio 2018, 10:05

A Casirati ha scritto:
martedì 3 luglio 2018, 6:47
Irishtales ha scritto:
martedì 3 luglio 2018, 6:33
......
Non posso che condividere le riflessioni sullo stile, che oggi spesso latita.
"Indeed"! :D

Un altro paio di foto:
Particolare questo alimentatore con i lati incavati, chissa' perche' sono stati fatti cosi'
“Ankh-Morpork had dallied with many forms of government and had ended up with that form of democracy known as One Man, One Vote. The Patrician was the Man; he had the Vote.”

Avatar utente
Syrok
Levetta
Levetta
Messaggi: 622
Iscritto il: domenica 28 giugno 2015, 23:19
La mia penna preferita: Seilor ecoule nera glitterata
Il mio inchiostro preferito: Seilor gentle ink blu/black
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Alba (CN)
Sesso:

In attesa della bufera: Summit S. 77

Messaggio da Syrok » martedì 3 luglio 2018, 11:32

Che dire Alberto che non hanno già detto gli altri utenti?
Grazie per la tua passione contagiosa :lol:
Come sempre la recensione e piacevole e scorre via leggera e veloce come il pennino della Summit da te presenta qui.
Alcune volte vinci, tutte le altre volte impari
(poverbio giapponese)
Alessandro
Immagine

Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 10199
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Sesso:
Contatta:

In attesa della bufera: Summit S. 77

Messaggio da piccardi » mercoledì 4 luglio 2018, 0:22

HoodedNib ha scritto:
martedì 3 luglio 2018, 10:05
Particolare questo alimentatore con i lati incavati, chissa' perche' sono stati fatti cosi'
Compensazione. Alla fine si tratta di una estensione di questo: https://www.fountainpen.it/File:Patent-US-625722.pdf

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758

Avatar utente
Syrok
Levetta
Levetta
Messaggi: 622
Iscritto il: domenica 28 giugno 2015, 23:19
La mia penna preferita: Seilor ecoule nera glitterata
Il mio inchiostro preferito: Seilor gentle ink blu/black
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Alba (CN)
Sesso:

In attesa della bufera: Summit S. 77

Messaggio da Syrok » mercoledì 4 luglio 2018, 0:25

piccardi ha scritto:
mercoledì 4 luglio 2018, 0:22
HoodedNib ha scritto:
martedì 3 luglio 2018, 10:05
Particolare questo alimentatore con i lati incavati, chissa' perche' sono stati fatti cosi'
Compensazione. Alla fine si tratta di una estensione di questo: https://www.fountainpen.it/File:Patent-US-625722.pdf

Simone
Sempre molto fornito il Wiki complimenti Simone
Alcune volte vinci, tutte le altre volte impari
(poverbio giapponese)
Alessandro
Immagine

Avatar utente
HoodedNib
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 938
Iscritto il: venerdì 16 marzo 2018, 17:39
La mia penna preferita: Quella che non ho provato
Il mio inchiostro preferito: Noodler's Black, al momento
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

In attesa della bufera: Summit S. 77

Messaggio da HoodedNib » mercoledì 4 luglio 2018, 9:28

piccardi ha scritto:
mercoledì 4 luglio 2018, 0:22
HoodedNib ha scritto:
martedì 3 luglio 2018, 10:05
Particolare questo alimentatore con i lati incavati, chissa' perche' sono stati fatti cosi'
Compensazione. Alla fine si tratta di una estensione di questo: https://www.fountainpen.it/File:Patent-US-625722.pdf

Simone
OK grazie! Certo c'e' sempre il rischio che l'inchiostro esca lateralmente dalla compensazione dopo che ci sia finito e prima che venga riassorbito dal flusso stesso pero' almeno evita l'ondata di inchiostro
“Ankh-Morpork had dallied with many forms of government and had ended up with that form of democracy known as One Man, One Vote. The Patrician was the Man; he had the Vote.”

A Casirati
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1135
Iscritto il: giovedì 23 agosto 2012, 16:39
La mia penna preferita: Summit S. 175 mk1, 1930s
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 nero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 005
Sesso:

In attesa della bufera: Summit S. 77

Messaggio da A Casirati » sabato 1 settembre 2018, 16:55

Il colore blu è uno dei meno utilizzati nella produzione della Lang Pen Co. Ltd, la società del gruppo di Liverpool che produceva le penne a marchio Summit.
Per questo, quando ho trovato questa S. 77 in blu lapislazzuli striato (che gli inglesi chiamano “bamboo”), oltretutto corredata della scatola originale degli anni Trenta, non ho potuto lasciarmela scappare.
La fabbricazione della penna può ragionevolmente essere collocata nel periodo 1932 – 1935, grazie al tipo di pennino e di scritta impressa sul corpo.
SDC17027.JPG
I componenti della S. 77
Una volta smontata e pulita, con il relativo annerimento delle parti in ebanite, questa S. 77 si presenta in ottime condizioni. Fu dunque una stilografica molto amata oltre che utilizzata per lungo tempo, come conferma l’assenza quasi totale di iridio in punta.
SDC17040.JPG
Le scritte impresse sul corpo, tipiche della produzione della prima metà degli anni Trenta
L’operazione più complessa nel rimontaggio è relativa alla levetta. Purtroppo, la base allargata di questo elemento non consente di utilizzare la metodologia standard, che prevede l’inserimento dell’anello in acciaio armonico nei fori nella levetta, l’inserimento del complesso nella fessura del corpo e la rotazione della levetta allo scopo di inserire l’anello nell’apposito scasso interno.
SDC17035.JPG
La levetta presenta il monogramma "LC", che sta per "Lang Curzon"
Ho quindi dovuto inserire prima la levetta, poi, con un paio di pinzette appuntite, l’anello negli appositi fori, quindi spingere con un cacciavite sottile le due parti dell’anello nella loro sede.
SDC17036.JPG
Il pennino "warranted", con la tipica scritta circolare della produzione Lang, risale a prima del 1935
Probabilmente a causa di un tentativo un po’ maldestro di rimozione, il pennino aveva alla base un avallamento, che ho potuto rimuovere quasi del tutto agendo dall’interno con uno stuzzicadenti da cocktail.
Ora questa bella penna è senza dubbio degna di un meritato riposo.
SDC17033.JPG
La stilografica chiusa: ideale per il taschino del gilet
SDC17042.JPG
L'ultima passerella prima del meritato riposo
Alberto Casirati
"Just my two pence, of course"

Avatar utente
malina
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 171
Iscritto il: venerdì 2 giugno 2017, 22:59

In attesa della bufera: Summit S. 77

Messaggio da malina » venerdì 7 settembre 2018, 18:52

Che blu incantevole 😍
Sempre interessanti le tue recensioni della produzione a marchio Summit :clap:
Grazie!

A Casirati
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1135
Iscritto il: giovedì 23 agosto 2012, 16:39
La mia penna preferita: Summit S. 175 mk1, 1930s
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 nero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 005
Sesso:

In attesa della bufera: Summit S. 77

Messaggio da A Casirati » venerdì 7 settembre 2018, 22:54

Grazie a te, Malina!
Alberto Casirati
"Just my two pence, of course"

Rispondi