L'anno dell'incoronazione: Summit S. 90 e P. 90

Le recensioni: impressioni d'uso e valutazioni direttamente dagli utenti
Rispondi
A Casirati
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1108
Iscritto il: giovedì 23 agosto 2012, 16:39
La mia penna preferita: Summit S. 175 mk1 1935
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 nero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 005
Sesso:

L'anno dell'incoronazione: Summit S. 90 e P. 90

Messaggio da A Casirati » martedì 12 giugno 2018, 18:24

SDC16718.JPG
1953, 2 Giugno: incoronazione di S.M. Elisabetta II, Regina del Regno Unito di Gran Bretagna ed Irlanda del Nord, Capo del Commonwealth. Diverrà una delle Regine più amate di ogni tempo e regnerà per più di 65 anni, battendo ogni record di longevità sul trono britannico.
elisabetta15-731x505.jpeg
La Regina Elisabetta II con il consorte, Principe Filippo, dopo l'incoronazione
10 Dicembre: Winston Churchill vince il Premio Nobel per la letteratura "per la sua maestria storiografica e biografica e per la sua eccezionale oratoria nella difesa dei valori umani".
Winston-Churchill.jpg
Bastano questi due avvenimenti per gettare luce su un anno che per il Regno Unito non fu certamente privo di significato. La guerra era finita da otto anni e la pace, conquistata a così caro prezzo, produceva finalmente i suoi frutti. La ripresa economica si faceva sentire, anche se le ferite fisiche, morali ed affettive causate dal conflitto non erano ancora guarite.
Fu anche l'anno nel quale finì l'avventura produttiva di uno dei maggiori fabbricanti di stilografiche britannici degli anni '10, '20 e '30.

Uno degli aspetti più affascinanti, almeno per me, della storia del marchio Summit riguarda proprio la sua fine. Gli anni cinquanta del XX secolo videro l’affermarsi progressivo della penna a sfera, grazie alla sua praticità. Pur introducendo due modelli di penna a sfera, una volta capito che quest’ultima avrebbe in grandissima parte rimpiazzato la stilografica, invece di cercare di seguire il nuovo trend del mercato Summit e Lang (la società capogruppo che curava direttamente la produzione, dalla materia prima al prodotto finito, pennini inclusi) decisero semplicemente di chiudere i battenti, per non rinunciare alla qualità dei loro prodotti. Lang Co. Ltd era stata fondata nel 1899 e probabilmente la proprietà, sostanzialmente sempre la stessa, decise che l’avventura imprenditoriale era ormai compiuta. Una scelta comunque coraggiosa e saggia, che evitò fini ingloriose, come fallimenti od acquisizioni da parte di altre imprese, e che consentì di mantenere intatto il buon nome delle aziende dello storico gruppo di Liverpool.
S. 90 - open.JPG
La stilografica e la matita che vi presento oggi, dopo l'usuale restauro rigidamente conservativo, furono prodotte ed offerte proprio nell’ultimo periodo della storia di Summit. Introdotte nei primissimi anni cinquanta (è certo che fossero a catalogo nel 1953), e naturalmente anche vendute separatamente, S. 90 e P. 90 si rivolgevano al mercato degli utilizzatori medi, alla ricerca di un prodotto affidabile, esteticamente piacevole ma non costoso, adatto ad un impiego intenso e giornaliero.
S. 90 - button.JPG
La S.90 adotta un sistema di caricamento che Lang non favorì mai, finendo per equipaggiarne solo due modelli: la S. 170 Crest e, appunto, la S. 90: si tratta della barra di compressione a pulsante di fondo. Come sempre in questi casi, al pulsante si accede svitando il fondello del corpo.
L’altra caratteristica che rende questa penna quasi un’eccezione nel panorama del catalogo Summit è la filettatura della sezione; usualmente, le penne commercializzate con questo marchio erano dotate di sezione con inserimento a pressione.
S.90 threaded section.jpg
Il pennino d'oro a 14 carati è il tipico medio di produzione Lang, che beneficiò di una lunghissima carriera, dato che equipaggiava già la S. 125 degli anni Trenta. Ben molleggiato anche se non flessibile, era l'ideale per una scrittura pratica e veloce anche quando la punta era fine, come nel nostro caso; insieme al classico alimentatore, garantiva un flusso costante ed un tratto preciso.
S. 90 - nib.JPG
L’alimentatore in ebanite è l’efficientissimo standard Summit in uso sin dagli anni Trenta, dotato di alettature e selle laterali, in grado d’assicurare un flusso all’occorrenza anche corposo, adatto pure a pennini flessibili, che Lang continuò a fabbricare fino alla chiusura.
La forma della sezione, il peso della penna e le sue dimensioni consentono una scrittura confortevole, anche con il cappuccio calzato. E' una stilografica nata per scrivere, con pochi fronzoli ma estremamente pratica e, a mio modo di vedere, anche dotata d’una certa eleganza.
SDC16543.JPG
La clip ricorda quella della S. 175 mk3 degli anni Quaranta, anche se in versione un po’ "dimagrita", ed è perfettamente coerente, in termini estetici, con le linee della matita e della stilografica.

Ecco le misure principali di quest’ultima:
- lunghezza chiusa: 131 mm
- lunghezza aperta: 116 mm
- lunghezza aperta con il cappuccio calzato: 156 mm
- lunghezza del cappuccio: 62 mm
- lunghezza della sezione: 15 mm
- diametro massimo del fusto: 12 mm
- diametro massimo del cappuccio: 12,5 mm
- diametro medio della sezione: 8,5 mm
- peso: 14 gr
- peso del cappuccio: 5 gr.

Entrambi gli strumenti di scrittura sono in celluloide.

Secondo la classica impostazione Summit, la matita meccanica è dotata di gomma interna e di un piccolo serbatoio capace di ospitare 10 mine.
Summit P. 90 - parti.JPG
Nel complesso, si tratta di un set esteticamente piacevole e di notevole praticità, che anche oggi può donare molte soddisfazioni in ufficio o in viaggio. Un articolo molto onesto ed affidabile, anche se lontano dal lusso di alcuni prodotti suoi contemporanei.
Alberto Casirati
"Just my two pence, of course"

Avatar utente
Syrok
Levetta
Levetta
Messaggi: 555
Iscritto il: domenica 28 giugno 2015, 23:19
La mia penna preferita: Seilor ecoule nera glitterata
Il mio inchiostro preferito: Seilor gentle ink blu/black
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Alba (CN)
Sesso:

L'anno dell'incoronazione: Summit S. 90 e P. 90

Messaggio da Syrok » martedì 12 giugno 2018, 22:24

Complimenti Alberto ho appena finito di leggere il tuo articolo sulla storia di questa coppia di strumenti da scrittura e mi viene il magone a pensare che queste sono state le ultime produzioni di una storia durata circa 50 anni e mai più riproposte.
Come sempre hai trasmesso la tua passione e il tuo entusiasmo per questi strumenti che hanno dato vita a pagine di storia.
Alcune volte vinci, tutte le altre volte impari
(poverbio giapponese)
Alessandro
Immagine

A Casirati
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1108
Iscritto il: giovedì 23 agosto 2012, 16:39
La mia penna preferita: Summit S. 175 mk1 1935
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 nero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 005
Sesso:

L'anno dell'incoronazione: Summit S. 90 e P. 90

Messaggio da A Casirati » mercoledì 13 giugno 2018, 9:43

Ed ecco una prova di scrittura ed un'immagine dei componenti della stilografica, per completare il quadro della recensione:
Allegati
SDC16725.JPG
SDC16506.JPG
Alberto Casirati
"Just my two pence, of course"

Avatar utente
Syrok
Levetta
Levetta
Messaggi: 555
Iscritto il: domenica 28 giugno 2015, 23:19
La mia penna preferita: Seilor ecoule nera glitterata
Il mio inchiostro preferito: Seilor gentle ink blu/black
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Alba (CN)
Sesso:

L'anno dell'incoronazione: Summit S. 90 e P. 90

Messaggio da Syrok » mercoledì 13 giugno 2018, 10:06

Complimenti anche per la calligrafia
Alcune volte vinci, tutte le altre volte impari
(poverbio giapponese)
Alessandro
Immagine

Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 10115
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Sesso:
Contatta:

L'anno dell'incoronazione: Summit S. 90 e P. 90

Messaggio da piccardi » mercoledì 13 giugno 2018, 10:27

Ciao Alberto,

come sempre complimenti per le bellissime penna e recensione, ed un grazie di cuore per il contributo che continui a fornire su questo produttore a torto visto da molti come "minore". Come sempre approfitterò delle tue foto per il wiki.

Simoe
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758

A Casirati
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1108
Iscritto il: giovedì 23 agosto 2012, 16:39
La mia penna preferita: Summit S. 175 mk1 1935
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 nero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 005
Sesso:

L'anno dell'incoronazione: Summit S. 90 e P. 90

Messaggio da A Casirati » mercoledì 13 giugno 2018, 11:04

Grazie di cuore ad entrambi!
Alberto Casirati
"Just my two pence, of course"

Avatar utente
HoodedNib
Levetta
Levetta
Messaggi: 744
Iscritto il: venerdì 16 marzo 2018, 17:39
La mia penna preferita: Quella che non ho provato
Il mio inchiostro preferito: Noodler's Black, al momento
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

L'anno dell'incoronazione: Summit S. 90 e P. 90

Messaggio da HoodedNib » mercoledì 13 giugno 2018, 11:55

Ma sopratutto grazie per farci vedere a che splendore si puo' portare una penna restaurata... sapessi farlo pure io :) (mi piacerebbe esserne capace, davvero)
“Ankh-Morpork had dallied with many forms of government and had ended up with that form of democracy known as One Man, One Vote. The Patrician was the Man; he had the Vote.”

Avatar utente
Rosso Corsa
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 233
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2012, 0:00
La mia penna preferita: Tutte purchè dotate di pennino
Misura preferita del pennino: Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 041
Arte Italiana FP.IT M: 078
Fp.it ℵ: 119
Località: Milano
Sesso:

L'anno dell'incoronazione: Summit S. 90 e P. 90

Messaggio da Rosso Corsa » domenica 24 giugno 2018, 14:10

Mi aasocio come sempre ai meritatissimi complimenti per la recensione ed i modelli che ne sono protagonisti.
Ho notato anche io con quale maestria queste penne sono state restaurate, rispettandone le originarie caratteristiche. Te ne occupi personalmente?

Ciao
Mauro

A Casirati
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1108
Iscritto il: giovedì 23 agosto 2012, 16:39
La mia penna preferita: Summit S. 175 mk1 1935
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 nero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 005
Sesso:

L'anno dell'incoronazione: Summit S. 90 e P. 90

Messaggio da A Casirati » domenica 24 giugno 2018, 14:16

Grazie anche a te, Mauro.
Sì, usualmente me ne occupo direttamente, ma devo dire che si tratta quasi sempre di esemplari già in buone condizioni.
Buona Domenica!
Alberto Casirati
"Just my two pence, of course"

Rispondi