OMAS 555/S e OMAS 620

Le recensioni: impressioni d'uso e valutazioni direttamente dagli utenti
Rispondi
Avatar utente
Mightyspank
Levetta
Levetta
Messaggi: 738
Iscritto il: lunedì 23 febbraio 2015, 22:46
La mia penna preferita: L'ultima
Il mio inchiostro preferito: Pilot Iroshizuku Yu-Yake
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Milano
Sesso:

OMAS 555/S e OMAS 620

Messaggio da Mightyspank » domenica 8 aprile 2018, 23:32

Direttamente dai primi anni Novanta ecco a voi una piccola Omas 555. La penna era presente in un catalogo del 1991. Giaceva nuova da oltre cinque lustri in una cartoleria.
È andata a tenere compagnia a una 620 arancio, anni Ottanta che sembra la sua gemella povera; ha infatti un pennino in acciaio dorato, mentre la nostra monta un bel pennino in oro 18 carati.
Entrambe le penne hanno il caricamento a stantuffo.

Come dicevo la penna, in resina vegetale nera, risponde al nome 555/S, della collezione "Arte Italiana". La numerazione va da 557 in giù, a seconda della dimensione, dalla più grande alla più piccola. "S" sta per "ogivale", mentre "F" era la penna sfaccettata.
La 620 invece presenta un color arancio corallo molto piacevole.

Le misure per entrambe:

Aperta 12 cm
Chiusa 13,3 cm
Calzata 15,7 cm
Diametro cappuccio 1,15 cm

La penna, pur di dimensioni ridotte, è comoda e leggera e, una volta calzata risulta ben bilanciata.
La 555/S si distingue dalla 620 per la tripla veretta e il diverso disegno del fermaglio, decisamente più lungo e dalla forma diversa, sfaccettato per la 620, come le vecchie Paragon e liscio per la 555/S, come la Ogiva.

Il pennino della 555 è fine, in oro 18 carati, con la consueta freccia Omas, molto bello ed elegante. Il pennino della 620 è in acciaio dorato, con la semplice scritta OMAS in stampatello maiuscolo piuttosto squadrato e la lettera M a indicare la misura media.

Scrivono entrambe molto bene. Il pennino in oro è fine ma non finissimo, dalla portata generosa.
Il medio della corallo è un bel medio pieno, scorrevole e, anche in questo caso, decisamente succoso.
Montano entrambe conduttori in ebanite scalettati, tipici di Omas, molto belli.

Che dire: una simpatica coppia di piccolette da uso quotidiano. Ho deciso di usarle in questi giorni inchiostrate con un Parker Ebony Black Made in UK e con un Sailor Kin-Mokusei, della serie "Stagioni".
Allegati
aperte.jpg
calzate.jpg
chiuse.jpg
pen620.jpg
Pennino medio in acciaio dorato
pennino555.jpg
Pennino fine in oro 18 carati
Ultima modifica di Mightyspank il domenica 8 aprile 2018, 23:48, modificato 3 volte in totale.

Avatar utente
Mightyspank
Levetta
Levetta
Messaggi: 738
Iscritto il: lunedì 23 febbraio 2015, 22:46
La mia penna preferita: L'ultima
Il mio inchiostro preferito: Pilot Iroshizuku Yu-Yake
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Milano
Sesso:

OMAS 555/S e OMAS 620

Messaggio da Mightyspank » domenica 8 aprile 2018, 23:35

E ora dettagli e confronti: con una blasonata 557/F anni Ottanta e una Aurora 88 anni Quaranta. A seguire prove scrittura. La prova in nero Parker è della 555/S, la scrittura in arancio Sailor della 620.
Allegati
scatola.jpg
La scatola della 620
scritta555.jpg
scritta620.jpg
cfr.jpg
Omas 557/F, Aurora 88 e la nostra 620
scrit1.jpg
Prova di scrittura

Avatar utente
Mightyspank
Levetta
Levetta
Messaggi: 738
Iscritto il: lunedì 23 febbraio 2015, 22:46
La mia penna preferita: L'ultima
Il mio inchiostro preferito: Pilot Iroshizuku Yu-Yake
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Milano
Sesso:

OMAS 555/S e OMAS 620

Messaggio da Mightyspank » sabato 14 aprile 2018, 23:46

Aggiungo una foto dell'alimentatore in ebanite, caratteristico Omas con la sua scalettatura.
Allegati
alimentatore.jpg

Avatar utente
Rosso Corsa
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 239
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2012, 0:00
La mia penna preferita: Tutte purchè dotate di pennino
Misura preferita del pennino: Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 041
Arte Italiana FP.IT M: 078
Fp.it ℵ: 119
Località: Milano
Sesso:

OMAS 555/S e OMAS 620

Messaggio da Rosso Corsa » lunedì 16 aprile 2018, 0:17

Ennesima bella recensione di Renzo, specialista nello scovare piccoli tesori nascosti nel fondo di polverosi retrobottega...

La 555/S anni 90 é dotata di ottimo pennino in oro, solitamente come quella del sottoscritto 14 ct. , nei casi più fortunati 18 ct. Anche la mia scrive molto bene, ma su questa stilo sono fioccate numerose e giustificatissime critiche dovute al materiale con cui é prodotta, la famigerata resina vegetale Omas le cui deformazioni nel tempo hanno dato tanti dispiaceri a molti appassionati, tra cui il sottoscritto.

Trovare un pezzo nuovo come questo é un caso doppiamente fortunato: una stilografica nuova e priva di deformazioni, con resina ormai stabile.

Complimenti!

Ciao :wave:
Mauro

Avatar utente
Mightyspank
Levetta
Levetta
Messaggi: 738
Iscritto il: lunedì 23 febbraio 2015, 22:46
La mia penna preferita: L'ultima
Il mio inchiostro preferito: Pilot Iroshizuku Yu-Yake
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Milano
Sesso:

OMAS 555/S e OMAS 620

Messaggio da Mightyspank » lunedì 16 aprile 2018, 7:28

Grazie Mauro per le belle parole. La 557 della foto è stata la mia prima penna importante, per questo è un marchio che ho nel cuore.
In effetti pochi giorni fa un commerciante mi diceva che non ne voleva più sapere di certe Omas proprio per i problemi di deformazione dei materiali.
A voi quindi è capitato? Con quali modelli e di che anni?

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 9633
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

OMAS 555/S e OMAS 620

Messaggio da maxpop 55 » lunedì 16 aprile 2018, 9:01

Le deformazioni riguardano i modelli in resina vegetale, i modelli dovrebbero essere anni 80/90.
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

marnautz
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 79
Iscritto il: sabato 25 aprile 2015, 23:21
La mia penna preferita: Cartier Louis
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Lodi
Sesso:

OMAS 555/S e OMAS 620

Messaggio da marnautz » sabato 7 luglio 2018, 14:36

Per le deformazioni confermo, affliggono i modelli degli anni 80. A me é capitato con una 557F, il cappuccio si é ristretto e nell’avvitarlo ha rovinato anche anelli e greca del corpo.
Io avevo fresato l’interno del cappuccio e ho risolto l’avvitamento. Poi dopo anni ho trovato un signore di Bologna (Marco che saluto) che mi ha riparato anelli e greche, non ho capito come perché ai tempi in Omas non me l’avevano riparata sostenendo che l’assastamento del materiale era normale!

Avatar utente
alfredop
Stantuffo
Stantuffo
Messaggi: 2171
Iscritto il: martedì 30 dicembre 2008, 17:48
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 061
Fp.it Vera: 002
Località: Napoli
Sesso:

OMAS 555/S e OMAS 620

Messaggio da alfredop » sabato 7 luglio 2018, 15:26

marnautz ha scritto:
sabato 7 luglio 2018, 14:36
Per le deformazioni confermo, affliggono i modelli degli anni 80. A me é capitato con una 557F, il cappuccio si é ristretto e nell’avvitarlo ha rovinato anche anelli e greca del corpo.
Io avevo fresato l’interno del cappuccio e ho risolto l’avvitamento. Poi dopo anni ho trovato un signore di Bologna (Marco che saluto) che mi ha riparato anelli e greche, non ho capito come perché ai tempi in Omas non me l’avevano riparata sostenendo che l’assastamento del materiale era normale!
Beh, una simile risposta spiega bene perché Omas sia fallita, puoi fare bellissime penne ma se non ti fai carico dei tuoi errori finisci per essere abbondonata dai clienti.

Alfredo
“Andare all’inferno è facile . C’è una scala. Scendi il primo gradino. Poi scendi il secondo. Poi scivoli." (Leo Ortolani, Rat-Man n. 91)

Avatar utente
francoiacc
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 355
Iscritto il: martedì 19 dicembre 2017, 23:29
La mia penna preferita: OMAS Extra Arco Brown
Il mio inchiostro preferito: P.W. Akkerman #5 Shocking Blue
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Capitale del Regno delle Due Sicilie
Sesso:

OMAS 555/S e OMAS 620

Messaggio da francoiacc » martedì 21 agosto 2018, 11:26

Ecco la mia coppia, una OMAS 556/S ed una 630, la versione demonstrator della 620. Nonostante una abbia il pennino 18K ed una un pennino in acciaio, scrivono entrambe bene. La 630 ha giusto un po' di feedback più presente, mentre la 556/S è più morbida, ma sono entrambe piacevolissime da usare. Purtroppo il problema del restringimento delle plastiche affligge la mia 630, fortunatamente non in maniera grave. Il cappuccio, sebbene con un attrito pronunciato, fa ancora il suo dovere. Mi chiedevo se il problema è destinato ad accentuarsi negli anni o se dopo un certo periodo di tempo si stabilizza, potrebbe iniziare a colpire penne che finora non hanno presentato questo problema di restringimento delle plastiche ?
Allegati
La_Coppia_OMAS_1.jpg
La_Coppia_OMAS_2.jpg
Francesco

"E' sempre meglio vivere di rimorsi che di rimpianti"

Rispondi