Conway Stewart 15

Le recensioni: impressioni d'uso e valutazioni direttamente dagli utenti
Avatar utente
Federico86
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 40
Iscritto il: mercoledì 26 novembre 2014, 21:11
La mia penna preferita: Sheaffer Imperial III
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Tavernelle, Perugia
Sesso: Uomo

Conway Stewart 15

Messaggio da Federico86 » venerdì 5 gennaio 2018, 0:16

Seguendo un'asta in rete mi sono aggiudicato questa penna... Adoro le Conway Stewart e con questa un po' di tempo l'ho passato per ripulirla!

La penna misura 11,5 cm senza cappucio, chiusa 13 cm. Il pennino è in oro 14 ct e riporta, oltre al marchio, la dicitura 1A (chi sa aggiungere informazioni a riguardo?). Il sacchetto al suo interno, distrutto dal tempo, è stato sostituito. La levetta e la barra a j invece sono in perfetta forma.
Ecco come si presentava prima della pulitura (immagini prese dall'inserzione che non rendono giustizia delle condizioni iniziali, era meno tragica di quel che sembra!).
s-l1600.jpg
s-l1601.jpg
s-l1604.jpg
Questo il dopo.
DSC00464.JPG
DSC00468.JPG
DSC00465.JPG
DSC00467.JPG
DSC00470.JPG
E qui una piccola prova di scrittura
CS-15.png

Avatar utente
didons
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 112
Iscritto il: martedì 23 luglio 2013, 13:00
Il mio inchiostro preferito: J. Herbin Perle Noire
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Firenze
Sesso: Donna

Conway Stewart 15

Messaggio da didons » venerdì 5 gennaio 2018, 9:43

Bella, ottimo lavoro!
Posso chiederti cosa hai usato per il restauro di corpo e pennino?

Avatar utente
ShadowDancer
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 26
Iscritto il: venerdì 15 dicembre 2017, 9:36
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Milano
Sesso: Donna

Conway Stewart 15

Messaggio da ShadowDancer » venerdì 5 gennaio 2018, 9:56

non sembra neanche la stessa penna!
Complimenti!

XFer
Levetta
Levetta
Messaggi: 569
Iscritto il: giovedì 22 maggio 2014, 21:35
La mia penna preferita: Montblanc Meisterstuck 146
Il mio inchiostro preferito: Noodler's Borealis Black
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Roma
Sesso: Uomo

Conway Stewart 15

Messaggio da XFer » venerdì 5 gennaio 2018, 10:18

:o
Ma come hai fatto?? Complimenti!

Avatar utente
lucre
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 455
Iscritto il: lunedì 29 febbraio 2016, 15:10
La mia penna preferita: Una Wahl Doric prima serie
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: roma
Sesso: Uomo

Conway Stewart 15

Messaggio da lucre » venerdì 5 gennaio 2018, 10:22

Complimenti ! per quanto riguarda il pennino, 1A dovrebbe indicare la misura, montata sui modelli 14 e 15, come riportato sul sito conwaystewart.wesonline.org
Luigi

Avatar utente
zoniale
Levetta
Levetta
Messaggi: 695
Iscritto il: domenica 16 ottobre 2016, 13:48
La mia penna preferita: Tutte, troppe, anni '40 - '60
Il mio inchiostro preferito: turchese
Località: Varese
Sesso: Uomo

Conway Stewart 15

Messaggio da zoniale » venerdì 5 gennaio 2018, 10:24

Buon lavoro ed ottima scelta come penna su cui iniziare a farti le ossa da restauratore.

Il pennino, qualora fosse ancora come in foto #3, merita effettivamente qualche cura ulteriore. io gli darei una passata su di un blocco per pennini per raddrizzare e ravvicinare i rebbi, anche se non è detto che si riesca a "stringere" di tanto il tratto, vista la forma delle punte.

Nota: credo che la "15" sia una delle poche C-S che effettivamente usa una J-bar. Le altre usano barre incernierate sulla levetta e senza la curva in fondo.
Michele

Avatar utente
Miata
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 450
Iscritto il: giovedì 23 giugno 2016, 14:03
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 Violet
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Sicilia
Sesso: Donna
Contatta:

Conway Stewart 15

Messaggio da Miata » venerdì 5 gennaio 2018, 11:20

Molto bella la penna, ma ottimo anche il tuo lavoro! Complimenti!
Florinda


"Non abbiate nelle vostre case nulla che non sapete essere utile o che non ritenete essere bello" William Morris

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 8270
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso: Uomo

Conway Stewart 15

Messaggio da maxpop 55 » venerdì 5 gennaio 2018, 12:54

Complimenti, sei sulla buona strada per diventare un ottimo riparatore. :thumbup:
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Avatar utente
Federico86
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 40
Iscritto il: mercoledì 26 novembre 2014, 21:11
La mia penna preferita: Sheaffer Imperial III
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Tavernelle, Perugia
Sesso: Uomo

Conway Stewart 15

Messaggio da Federico86 » venerdì 5 gennaio 2018, 12:56

Intanto grazie a tutti!

Le foto iniziali ingannano molto, se messa sotto la luce la penna mostrava già i riflessi e i colori, anche se non vivaci.

Quello che fatto è stato:
- bagno acqua per una giornata con cambi frequenti
- smontare la penna dopo aver scaldato un po' la zona tra gruppo pennino e fusto con un piccolo phon (bassa temperatura)
- rimuovere i residui del sacchetto
- estrarre pennino e alimentatore, lavarli e poi lucidarli con un po' di pasta IOSSO. In seguito ho ripassato per bene le scanalature dell'alimentatore con uno spazzolino da denti
- controllato e ripulito l'interno senza estrarre la barra, perché era lucida e flessibile, quindi ho lasciato tutto come era
- smontato la clip con successiva lucidatura
- ricoperto la veretta, le scritte sul fusto e la levetta con del nastro e poi ho passato la penna con la carta micromesh da 4000, 6000, 8000 e 12000 (in alcune zone ho passato pure una leggera mano di polish).
- tolto i nastri e passato tutte le parti con pasta IOSSO
- rimesso un nuovo sacchetto sigillandolo con gommalacca
rimontato la penna e passato la cera RENAISSANCE

Avatar utente
didons
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 112
Iscritto il: martedì 23 luglio 2013, 13:00
Il mio inchiostro preferito: J. Herbin Perle Noire
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Firenze
Sesso: Donna

Conway Stewart 15

Messaggio da didons » venerdì 5 gennaio 2018, 16:52

Grazie mille per la risposta! Sto imparando e cerco spunti qua e là :)
Ancora complimenti per l’ottimo risultato

Avatar utente
Rosso Corsa
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 192
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2012, 0:00
La mia penna preferita: Tutte purchè dotate di pennino
Misura preferita del pennino: Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 041
Arte Italiana FP.IT M: 078
Fp.it ℵ: 119
Località: Milano
Sesso: Uomo

Conway Stewart 15

Messaggio da Rosso Corsa » domenica 7 gennaio 2018, 23:15

Caro Federico,
questa recensione riapre nel mio vecchio cuore una ferita mai rimarginata.
Ma a costo di rivoltare il coltello nella piaga della mia inettitudine devo scrivere per essere certo che anche tu non commetta la mia solenne ca.... ehm... il mio grave errore.

La Conway Stewart 14 fu prodotta in celluloide per i modelli in colore omogeneo, e in CASEINA per i modelli come il tuo.
Circa un anno fa acquistai da un altro grande appassionato e membro di questo gruppo una bellissima Conway Stewart n.15 in condizioni perfette, dello stesso materiale e colore della tua.
Colto dalla mania di perfezionismo da cui spesso sono affetto, e non dovendo fare in pratica nulla per migliorare l'aspetto estetico perfetto della penna, decisi di provvedere ad una (inutile) pulizia a fondo non solo caricando e scaricando il sacchetto con acqua distillata, ma tenendo il fusto in acqua per una giornata circa. Essendo un povero co.... ehm... ignorante sugli EFFETTI DELETERI DI DEFORMAZIONE che l'acqua causa alla caseina, ho commesso questo scempio.

Il risultato di questo mio colpo di genio é illustrato nelle due figure seguenti, la cui visione é sconsigliata ai deboli di cuore. :o :o
disastro_01.jpg
Che disastro!!! - 1 -
disastro_02.jpg
Che disastro!!! - 2 -
Probabilmente sai già che la tua n.14 é di caseina, e che quindi la tua stilo NON DEVE ESSERE LASCIATA IN ACQUA... Ma nel dubbio ho voluto avvertirti, rinnovando il mio dolore di imb... ehm... appassionato.

Ora scusatemi, devo andare ad autoflagellarmi col cilicio, per la necessaria espiazione dei miei peccati stilografici....

Ciao :wave:
Mauro

Avatar utente
Federico86
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 40
Iscritto il: mercoledì 26 novembre 2014, 21:11
La mia penna preferita: Sheaffer Imperial III
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Tavernelle, Perugia
Sesso: Uomo

Conway Stewart 15

Messaggio da Federico86 » domenica 7 gennaio 2018, 23:32

Rosso Corsa ha scritto:
domenica 7 gennaio 2018, 23:15
Probabilmente sai già che la tua n.14 é di caseina, e che quindi la tua stilo NON DEVE ESSERE LASCIATA IN ACQUA... Ma nel dubbio ho voluto avvertirti, rinnovando il mio dolore di imb... ehm... appassionato.

Ora scusatemi, devo andare ad autoflagellarmi col cilicio, per la necessaria espiazione dei miei peccati stilografici....

Ciao :wave:
Non lo sapevo!!
Accetto quindi con piacere l'informazione, mi dispiace per la tua penna.

Infatti appena arrivata l'ho subito messa a bagno, ma per fortuna solo la sezione del pennino era a mollo... Non si finisce mai di imparare!

Avatar utente
zoniale
Levetta
Levetta
Messaggi: 695
Iscritto il: domenica 16 ottobre 2016, 13:48
La mia penna preferita: Tutte, troppe, anni '40 - '60
Il mio inchiostro preferito: turchese
Località: Varese
Sesso: Uomo

Conway Stewart 15

Messaggio da zoniale » lunedì 8 gennaio 2018, 1:05

Diavolo!
Mauro ha perfettamente ragione. Guardacaso la mia unica penna in galalite (caseina) è una CS-15 verde.

Il mio modo per determinare se una Conway Stewart sia in celluloide o meno consiste nell'osservare quanto segue:
cs15a.JPG
La canna in celluloide delle CS non è ricavata tornendo un pieno, bensì arrotolando a tortiglione una strisciolina di celluloide.
Qui sotto sono evidenziate le giunture del tortiglione:
cs15b.JPG
E, ovviamente, non si tratta qui di una "15"
Michele

Avatar utente
Federico86
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 40
Iscritto il: mercoledì 26 novembre 2014, 21:11
La mia penna preferita: Sheaffer Imperial III
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Tavernelle, Perugia
Sesso: Uomo

Conway Stewart 15

Messaggio da Federico86 » lunedì 8 gennaio 2018, 18:10

zoniale ha scritto:
lunedì 8 gennaio 2018, 1:05
La canna in celluloide delle CS non è ricavata tornendo un pieno, bensì arrotolando a tortiglione una strisciolina di celluloide.
Interessante, ho una 84 di celluloide che dopo averla ben osservata mostra effettivamente le linee da te indicate!

DSC00473.JPG
DSC00474.JPG

Si nota bene la linea vicino alla levetta! alla sinistra.

marilua
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 236
Iscritto il: giovedì 5 maggio 2016, 15:23
La mia penna preferita: in questo momento Aurora 98
Il mio inchiostro preferito: waterman Havane
Misura preferita del pennino: Fine
Località: dintorni di Piacenza
Sesso: Donna

Conway Stewart 15

Messaggio da marilua » lunedì 8 gennaio 2018, 22:21

Rosso Corsa ha scritto:
domenica 7 gennaio 2018, 23:15
Caro Federico,
questa recensione riapre nel mio vecchio cuore una ferita mai rimarginata.
Ma a costo di rivoltare il coltello nella piaga della mia inettitudine devo scrivere per essere certo che anche tu non commetta la mia solenne ca.... ehm... il mio grave errore.

La Conway Stewart 14 fu prodotta in celluloide per i modelli in colore omogeneo, e in CASEINA per i modelli come il tuo.
Circa un anno fa acquistai da un altro grande appassionato e membro di questo gruppo una bellissima Conway Stewart n.15 in condizioni perfette, dello stesso materiale e colore della tua.
Colto dalla mania di perfezionismo da cui spesso sono affetto, e non dovendo fare in pratica nulla per migliorare l'aspetto estetico perfetto della penna, decisi di provvedere ad una (inutile) pulizia a fondo non solo caricando e scaricando il sacchetto con acqua distillata, ma tenendo il fusto in acqua per una giornata circa. Essendo un povero co.... ehm... ignorante sugli EFFETTI DELETERI DI DEFORMAZIONE che l'acqua causa alla caseina, ho commesso questo scempio.

Il risultato di questo mio colpo di genio é illustrato nelle due figure seguenti, la cui visione é sconsigliata ai deboli di cuore. :o :o
disastro_01.jpg
disastro_02.jpg

Probabilmente sai già che la tua n.14 é di caseina, e che quindi la tua stilo NON DEVE ESSERE LASCIATA IN ACQUA... Ma nel dubbio ho voluto avvertirti, rinnovando il mio dolore di imb... ehm... appassionato.

Ora scusatemi, devo andare ad autoflagellarmi col cilicio, per la necessaria espiazione dei miei peccati stilografici....

Ciao :wave:
Come ti capisco
https://forum.fountainpen.it/viewtopic. ... 75#p155868

:sick: stessa penna pure di identico colore e stessa fine è la maledizione delle Conway Stewart, sto ancora piangendo ed era pure un set, da allora sto cercandone una uguale a poco prezzo da cannibalizzare, ma niente tutte in buono stato e anche care :sick:
carpe diem tempus fugit

Rispondi