Una super classica: Parker 45

Le recensioni: impressioni d'uso e valutazioni direttamente dagli utenti
Avatar utente
Rosso Corsa
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 230
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2012, 0:00
La mia penna preferita: Tutte purchè dotate di pennino
Misura preferita del pennino: Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 041
Arte Italiana FP.IT M: 078
Fp.it ℵ: 119
Località: Milano
Sesso:

Una super classica: Parker 45

Messaggio da Rosso Corsa » sabato 5 marzo 2016, 17:20

Recentemente ho avuto modo di acquistare sulla baia una Parker modello 45, credo una delle stilografiche più diffuse in assoluto. L'ho acquistata nell'ambito di un'offerta "predi 2 paghi 1", nella quale la 45 ricopriva il ruolo di "quasi omaggio".
In effetti ero interessato all'altra stilografica della coppia, ma dopo avere provato a scrivere con questa 45 il mio interesse nei suoi confronti é aumentato di molto.

La Parker 45 ha avuto una vita lunghissima: dai primi anni 60 sino a circa dieci anni fa. Conseguentemente é stata commercializzata in molte versioni differenti, aventi prevalentemente come target una fascia di clienti interessati ad una stilografica dal costo contenuto ma capace di sopportare un utilizzo intenso. In primo luogo, quindi, la categoria degli studenti.

Pare sia stata una delle prime stilografiche alimentate a cartuccia, e forse la prima ad essere equipaggiata con un converter.

Anche i materiali dei vari modelli sono differenti. Si va dalle prime versioni con il corpo in materiale plastico (polistirene) e cappuccio in metallo (il mitico cappuccio Parker Lustraloy) a modelli completamente in polistirene, a modelli più recenti completamente in metallo, laccato o satinato. Insomma, ce n'é per tutti i gusti.

Da quello che sono riuscito a comprendere dalla documentazione che ho letto (oltre al nostro Wiki ho consultato http://www.richardspens.com e parkercollector.com ) la 45 in mio possesso é il modello Arrow, messo sul mercato nei primi anni 60 (62 o 64).
Anche il mio modello segue la forma classica della 45, che é rimasta sostanzialmente fedele a se stessa nel corso degli anni. Ricorda la tipica forma a sigaro, ma piuttosto allungato e relativamente sottile. Una linea essenziale e senza troppi fronzoli, con il fusto a sezione circolare che si restringe decisamente verso la sua estremità. Anche il cappuccio si restringe nettamente nella sezione, e termina con un piccolo cilindretto in metallo connesso alla tradizionale clip a dardo.

Il pennino in oro é piuttosto piccolo, é semi carenato e quindi in parte nascosto dalla parte inferiore del fusto a cui é connesso assieme all'alimentatore. Entrambi sono tenuti assieme da un componente unico, avvitato alla parte inferiore del fusto. E' così possibile svitare il tutto, e successivamente separare pennino e alimentatore dal loro comune supporto.
Non avendo avuto alcuna necessità di una pulizia approfondita non ho smontato queste parti, sempre fedele alla mia filosofia secondo cui una stilografica di età non più verdissima deve essere disturbata solo per buoni motivi....

Le dimensioni mi sembrano nella media. I valori approssimati (sono privo di calibro) sono i seguenti: 13,6 cm di lunghezza (12,8 cm senza cappuccio), mentre il diametro massimo é di circa 11,5 mm e si riduce a 5 mm in fondo al fusto ed a 6 mm dalla parte opposta, sulla punta del cappuccio.

Qui di seguito alcune foto:
Parker45_01.jpg
Parker45_02.jpg
Parker45_03.jpg
Parker45_04.jpg
Parker45_05.jpg
Purtroppo, almeno per me, l'assenza di parti in metallo comporta un peso davvero minimo: siamo nella categoria dei pesi piuma, con un peso complessivo di circa 13 grammi, di cui 5 grammi abbondanti per il solo cappuccio.

Dopo un utilizzo abbastanza significativo, esaurimento di una cartuccia grande della Parker, posso dire che l'esperienza di scrittura sia ottima.
Il tratto medio / fine é regolare, come il flusso. La misura del pennino dovrebbe essere una M, ma forse a causa della mia mano piuttosto leggera non mi pare molto più spesso di un F europeo.
L'impressione é quella di una scrittura estremamente "morbida", anche se il pennino non é certo un flex e permette variazioni di tratto limitate.

Va anche detto che personalmente fatico ad esercitare una pressione particolarmente elevata sul pennino, essenzialmente per la paura di deformarlo. Per prove estreme dovrei ricorrere a mio cognato, soprannominato "mano di pietra" per il suo stile di scrittura. Come potete immaginare, di norma lo tengo lontano anni luce dalle mie stilografiche....

Ecco una breve prova d scrittura:
Parker45_06.jpg
In definitiva, una stilografica dai costi modesti e di facile reperibilità visto il volume degli esemplari prodotti in più di 50 anni (!), che comunque regala un'ottima esperienza di scrittura grazie ad un pennino molto morbido e scorrevole.

Personalmente non apprezzo l'eccessiva leggerezza del mio modello Arrow, completamente in polistirene. Potendo scegliere, avrei preferito acquistare un modello parzialmente o completamente in metallo.


per questa volta, that's all folks!
Alla prossima, magari per la pseudo recensione di un'altra ciofeca Cinese...

Ciao :wave:
Mauro

Avatar utente
fab66
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 1613
Iscritto il: mercoledì 31 ottobre 2012, 19:27
La mia penna preferita: Doric che non ho regalato a 8
Il mio inchiostro preferito: pelikan 4001
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Cecina
Sesso:

Re: Una super classica: Parker 45

Messaggio da fab66 » sabato 5 marzo 2016, 19:01

7 e mezzo per l'impegno :clap:
l' 8 è per l'altra del lotto sulla fiducia :mrgreen:
ps: ne ho avute un paio di 45 con il cappuccio in acciaio, non c'era modo di tenerlo calzato :evil:
Fabrizio

Avatar utente
Pettirosso
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 965
Iscritto il: martedì 6 novembre 2012, 21:54
La mia penna preferita: Aurora, per tradizione
Il mio inchiostro preferito: Aurora blu
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Traves (TO)
Sesso:

Re: Una super classica: Parker 45

Messaggio da Pettirosso » sabato 5 marzo 2016, 20:11

fab66 ha scritto:ps: ne ho avute un paio di 45 con il cappuccio in acciaio, non c'era modo di tenerlo calzato :evil:
Beh sì, in effetti si incastra solo a pressione, senza alcun fermo, e la forma affusolata del fusto tende a favorirne lo scivolamento. Io solitamente scrivo senza cappuccio calzato, a meno che siano le dimensioni stesse della penna a richiederlo (Kaweco Sport).
Alche la chiusura del cappuccio a pressione parrebbe non così sicira, ma non mi è mai capitato di trovarmi il cappuccio nel taschino e la penna in giro per la giacca (come invece è avvenuto con una Pelikan 120 :twisted: ).
Comunque una gran scrittrice che non mi ha mai dato dei problemi (come, d'altro canto, tutte le penne studiate per scrivere e non per figurare).
E poi brutta non è: forse un po' anonima, forse un po' povera come materiali, senza la finestrella dell'inchiostro, ecc.; ma non brutta.
Si trova sovente a prezzi stracciati; e se occorre una penna "everyday" è da prendere.

valerio50
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 273
Iscritto il: martedì 4 novembre 2014, 14:22
La mia penna preferita: Aurora 88 Nizzoli
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 blu
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Parma
Sesso:

Re: Una super classica: Parker 45

Messaggio da valerio50 » sabato 5 marzo 2016, 23:18

fab66 ha scritto:7 e mezzo per l'impegno :clap:
l' 8 è per l'altra del lotto sulla fiducia :mrgreen:
ps: ne ho avute un paio di 45 con il cappuccio in acciaio, non c'era modo di tenerlo calzato :evil:
Quando riscontro un problema del genere, metto una microscopica goccia di loctite, aiutandomi con uno spillo, all'interno del bordo inferiore del cappuccio, poi la stendo per creare uno spessore, per quanto possibile uniforme. Bisogna stare attenti a non mettere troppa colla ed ovviamente a non calzare il cappuccio a colla fresca. Funziona.
Valerio

Avatar utente
Rosso Corsa
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 230
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2012, 0:00
La mia penna preferita: Tutte purchè dotate di pennino
Misura preferita del pennino: Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 041
Arte Italiana FP.IT M: 078
Fp.it ℵ: 119
Località: Milano
Sesso:

Re: Una super classica: Parker 45

Messaggio da Rosso Corsa » domenica 6 marzo 2016, 8:37

Pettirosso ha scritto:
fab66 ha scritto:ps: ne ho avute un paio di 45 con il cappuccio in acciaio, non c'era modo di tenerlo calzato :evil:
Beh sì, in effetti si incastra solo a pressione, senza alcun fermo, e la forma affusolata del fusto tende a favorirne lo scivolamento. Io solitamente scrivo senza cappuccio calzato, a meno che siano le dimensioni stesse della penna a richiederlo (Kaweco Sport).
Alche la chiusura del cappuccio a pressione parrebbe non così sicura, ma non mi è mai capitato di trovarmi il cappuccio nel taschino e la penna in giro per la giacca ......
Dimenticavo un commento sul meccanismo di chiusura.

E' a semplice pressione, e la mia prima impressione é stata che fosse un pò troppo.. debole. In effetti, però, la mia esperienza concorda con Pettirosso: non ho mai osservato separazioni indesiderate tra cappuccio e fusto della 45.
E' pur vero che l'ho posizionata poche volte nel taschino di giacche o camice, visto che normalmente anche fuori casa tengo tutte le mie stilografiche con religiosa cura all'interno di un astuccio in pelle.

Per quanto riguarda da difficoltà di calzare il cappuccio sopra il fusto in fase di scrittura, sicuramente la sua forma affusolata non aiuta. Ho fatto comunque una prova e pare che il cappuccio in Polistirene, leggerissimo, rimanga calzato.
Non ho osservato questo difetto anche perchè nel mio caso é ininfluente: non posiziono mai il cappuccio sul fusto mentre scrivo, nemmeno quando uso la Kaweco Sport. Me lo posso permettere anche perchè non ho precisamente una mano grande come quella dell'incredibile Hulk....

Ciao :wave:
Mauro

Avatar utente
fab66
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 1613
Iscritto il: mercoledì 31 ottobre 2012, 19:27
La mia penna preferita: Doric che non ho regalato a 8
Il mio inchiostro preferito: pelikan 4001
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Cecina
Sesso:

Re: Una super classica: Parker 45

Messaggio da fab66 » domenica 6 marzo 2016, 12:13

valerio50 ha scritto:
fab66 ha scritto:7 e mezzo per l'impegno :clap:
l' 8 è per l'altra del lotto sulla fiducia :mrgreen:
ps: ne ho avute un paio di 45 con il cappuccio in acciaio, non c'era modo di tenerlo calzato :evil:
Quando riscontro un problema del genere, metto una microscopica goccia di loctite, aiutandomi con uno spillo, all'interno del bordo inferiore del cappuccio, poi la stendo per creare uno spessore, per quanto possibile uniforme. Bisogna stare attenti a non mettere troppa colla ed ovviamente a non calzare il cappuccio a colla fresca. Funziona.
Valerio
Io uso un altro trucchetto facilmente reversibile: un pezzetto di nastro isolante oppure di scotch a seconda dello spessore che serve.
ciao
Fabrizio

Avatar utente
fab66
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 1613
Iscritto il: mercoledì 31 ottobre 2012, 19:27
La mia penna preferita: Doric che non ho regalato a 8
Il mio inchiostro preferito: pelikan 4001
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Cecina
Sesso:

Re: Una super classica: Parker 45

Messaggio da fab66 » domenica 6 marzo 2016, 12:17

Ah... una precisazione: mi permetto di scherzare con Mauro e le sue recensioni perchè io so praticamente prima che le usi che penne ha preso :mrgreen:
Prima o poi anche senza il suo consenso pubblicherò i nostri "uozzappe", quelli di quando è in giro per il mercato dei navigli sono spettacolari :lol:
Fabrizio

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 9405
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

Re: Una super classica: Parker 45

Messaggio da maxpop 55 » domenica 6 marzo 2016, 12:20

Una penna che ha fatto scrivere un infinità di persone dal modello per la scuola con pennino in acciaio a quelle un po più sofisticate con il pennino in oro ed alcune con clip e gioiello dorate.
Complimenti per la recensione. :clap:
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Avatar utente
ciro
Siringa Rovesciata
Siringa Rovesciata
Messaggi: 3032
Iscritto il: martedì 7 aprile 2015, 15:12
La mia penna preferita: Montblanc Noblesse VIP
Il mio inchiostro preferito: Quel Montblanc verde
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Londra, UK
Sesso:

Re: Una super classica: Parker 45

Messaggio da ciro » domenica 6 marzo 2016, 13:23

Ottima recensione, Rosso. :thumbup:
Questa è una di quelle penne che non conoscevo affatto. In barba al mio livello di inchiostro! :lol:
maxpop 55 ha scritto:Una penna che ha fatto scrivere un infinità di persone dal modello per la scuola con pennino in acciaio a quelle un po più sofisticate con il pennino in oro ed alcune con clip e gioiello dorate.
Complimenti per la recensione. :clap:
Questa sono sicuro che ti manca. E se ce l'hai sono convinto che non ti piace. Mi sbaglio? :roll:
Ciro
(Io sono per le firme a colori, sapevatelo!)
“La vita è come una fresella, s'è troppo dura sponzala.”
- Nonna
Immagine

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 9405
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

Re: Una super classica: Parker 45

Messaggio da maxpop 55 » domenica 6 marzo 2016, 13:45

Ne ho qualcuna, come tutte le penne a pennino carenato o semi carenato non mi fa impazzire, però ne riconosco lo stile unico e funzionale.
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Avatar utente
Darkizz89
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 476
Iscritto il: giovedì 23 gennaio 2014, 14:58
La mia penna preferita: Quella Parker 51 nera...
Il mio inchiostro preferito: Quel KWZInk I-G Green #3!
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Fp.it 霊気: 089
Località: Oristano, Sardegna
Sesso:
Contatta:

Re: Una super classica: Parker 45

Messaggio da Darkizz89 » domenica 6 marzo 2016, 17:33

Ottima recensione Mauro, complimenti!

Apprezzo particolarmente la Parker 45, un vero muletto: si veda la versione Flighter, completamente in acciaio spazzolato, praticamente a prova di bomba!
Non ho avuto particolari problemi col sistema di chiusura del cappuccio, che nei miei due modelli è robusto: forse la sezione della penna in povero polistirene, unico tallone d'Achille, ha preso la forma dei quattro "bracci" presenti all'interno del cappuccio, quindi assecondando la loro tensione e indebolendo la loro presa.

Se poi buttate un occhio a tutti i modelli e a tutte le variazioni sul tema che esistono... attenzione, rischiate che vi svuotino gradualmente il portafogli: i modelli Harlequin, in acciaio spazzolato inciso, raggiungono facilmente i 100, e spesso li superano :shock:

Unico consiglio: per evitare quanto detto sopra, quando si ripone la penna per lunghi periodi di tempo, meglio togliere il cappuccio 8-)

Ancora complimenti: chissà, magari il modello Flighter, più corposo, ti tenterà!
Iacopo

I Trenta Tiranni: di tutto un po'

"Fondare biblioteche è come costruire ancora granai pubblici, ammassare riserve contro l'inverno dello spirito che da molti indizi, mio malgrado, vedo venire." (M. Yourcenar, Memorie di Adriano)
Immagine

Avatar utente
Giorgio1955
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 420
Iscritto il: sabato 28 settembre 2013, 16:06
La mia penna preferita: Ancora --- Zerollo
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 black
Misura preferita del pennino: Medio
Fp.it ℵ: 030
Località: Galatina (LE)
Sesso:

Re: Una super classica: Parker 45

Messaggio da Giorgio1955 » domenica 6 marzo 2016, 19:09

Ecco la mia 45 stainless steel anche il pennino degli anni '60 appartenuta ad una gent.ma Deine Gisela.
Allegati
_MG_1010.JPG
_MG_1011.JPG
Giorgio

Avatar utente
Rosso Corsa
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 230
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2012, 0:00
La mia penna preferita: Tutte purchè dotate di pennino
Misura preferita del pennino: Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 041
Arte Italiana FP.IT M: 078
Fp.it ℵ: 119
Località: Milano
Sesso:

Re: scusate l'off topic...

Messaggio da Rosso Corsa » domenica 6 marzo 2016, 19:42

fab66 ha scritto:Ah... una precisazione: mi permetto di scherzare con Mauro e le sue recensioni perchè io so praticamente prima che le usi che penne ha preso :mrgreen:
Prima o poi anche senza il suo consenso pubblicherò i nostri "uozzappe", quelli di quando è in giro per il mercato dei navigli sono spettacolari :lol:
Allora, intanto ringrazio tutti per gli apprezzamenti e le osservazioni sempre interessanti, in particolare Ciro grazie al quale spero di completare un insperato recupero di una Pelikan (al cui termine prometto di dedicare una pseudo recensione, perchè davvero questa Pelikan, anche se "ibrida", se lo merita!).

Per quanto riguarda Fabrizio, scusate l'off topic ma devo fare un commento.

Dovete sapere che qualora rivelasse le osservazioni / richieste di chiarimento su temi stilografici che quasi quotidianamente gli invio via Whatsup verrei probabilmente condannato all'uso esclusivo di una Bic per il resto dei miei giorni...
Lui ovviamente memorizza tutto e poi come vedete mi ricatta!

Molti dei whatsup tra me e Mastro Fabrizio (e non metto il "Gran" davanti a Maestro, essendo questa prerogativa del mitico Sanpei) vengono scambiati durante le mie sempre fruttuosissime visite al mercatino dei Navigli di Milano. Dovete sapere che non trovo quasi mai nulla, un po' perchè a mio parere i prezzi sono di solito elevatissimi, un pò perchè io non credo di avere quel che si dice l'occhio di falco per le stilografiche in vendita... Qui sotto mi vedete mentre mi avvio al mercatino, ovviamente già in contatto whatsup col Fabrizio, via cellulare...
blindMan.jpg
Il falco sta per calare sul mercatino dei Navigli
blindMan.jpg (51.36 KiB) Visto 1420 volte
Però a volte ho anch'io fortuna. Qualche mese fa, ad esempio, é accaduto un episodio che definirei surreale.
Arrivo ad una bancarella e vedo in una piccola scatola tre o quattro relitti stilografici, tra cui però spicca una Kaweco Sport verde, in perfette condizioni. Mi sembrava il modello moderno, e poichè non l'avevo nella raccolta ho chiesto al negoziante cosa volesse.
"per quella sono xx €"
Io ricordavo che la Kaweco Sport nuova sulla baia si acquistava normalmente a poco più della metà, quindi sorrido e dico:
"no dai, posso darti la metà.."
"va bene affare fatto!"
Mi sono subito detto, ok come al solito l'affare lo ha fatto il venditore, in pratica ho comprato al prezzo del nuovo una stilo usata, anche se apparentemente perfetta... Comunque avevo in mente di comprare la piccola Kaweco, e quindi ero contento lo stesso.
Poi guardo meglio la stilo, e vedo che ha il pennino semi carenato, inoltre vedo che sul pennino é stampato un "585"... Ovviamente parte immediato un Whatsup al Maestro:
"Fabrizio, ho appena accattato una Kaweco Sport a xx/2 €, mi pare perfetta ma é strano sul pennino leggo un 585, inoltre mi pare carichi a pistone, ma non usa la cartuccia? Che significa...?"
Altrettanto fulminea la risposta:
"significa che hai il solito c... (espressione colorita in perfetto stile Toscanaccio, di apprezzamento per le mie parti posteriori...), quella é una Kaweco vecchio modello con pennino d'oro, o bi.. (altra espressione toscana a significare il mio alto grado di competenza stilografica...)"

Insomma, sarò ignorante come un asino ritardato in fatto di stilografiche, ma almeno credo che al vecchio Fabrizio, che scherzi a parte oltre ad essere un vero esperto é anche un simpaticissimo amico, qualche risata gliela faccio fare... :lol: :lol:

Scusate ancora per l'off topic, ora mi taccio...

Ciao! :wave:
Mauro

Avatar utente
fab66
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 1613
Iscritto il: mercoledì 31 ottobre 2012, 19:27
La mia penna preferita: Doric che non ho regalato a 8
Il mio inchiostro preferito: pelikan 4001
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Cecina
Sesso:

Re: Una super classica: Parker 45

Messaggio da fab66 » domenica 6 marzo 2016, 21:12

Te ti salvi soltanto perché ogni tanto cancello i vecchi messaggi. ..devo però aver tenuto quelli in cui parli della simpatica signora che vai a trovare ogni volta. ...... a Firenze viene anche la tua signora vero? ???? :mrgreen:
Fabrizio

diridolfof
Converter
Converter
Messaggi: 12
Iscritto il: martedì 3 aprile 2018, 18:54

Una super classica: Parker 45

Messaggio da diridolfof » sabato 9 giugno 2018, 17:36

Ne ho comprata una usata senza converter. si tratta della flighter. Qualche anima pia sa indicarmi di.che modello mi devo approvvigionare?

Rispondi