Consigli per gli acquisti

Cosa si può fare con la stilografica? Scrivere e... disegnare e ... dipingere!
Avatar utente
SBAIUBERN
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 39
Iscritto il: martedì 23 aprile 2013, 16:06
La mia penna preferita: Pelikan 400 NN
Il mio inchiostro preferito: Sheaffer Skrip Rosso
Misura preferita del pennino: Obliquo
Località: Milano/Mantova
Sesso: Non Specificato

Consigli per gli acquisti

Messaggio da SBAIUBERN » martedì 14 maggio 2013, 8:29

Lafountain ha scritto:
Ciao Andrea!

L'uso del decolorante sull'inchiostro è un grande e affascinante mondo da esplorare. I tutorial ne trattano diffusamente.
Abbi pazienza che ormai non manca più molto alla conclusione della loro stesura. Nel frattempo,
dato che cose tue sono già presenti in Galleria, potresti iscriverti al Circolo.
Per farlo è sufficiente che tu, nel Pannello di Controllo Utente scelga la linguetta Gruppi, selezioni Circolo Artistico e dia l'OK.
Quando avrò confermato la tua richiesta di iscrizione sotto il tuo avatar comparirà il badge stellato del Circolo.

Cordialità
Marco
Con piacere! Ho già inviato la richiesta! :D (nn c'è un emoticon che balla? :) )
Nell'involucro del simbolo la nostra intuizione è inscritta.

Andrea

ilconterosso
Sesso: Non Specificato

Consigli per gli acquisti

Messaggio da ilconterosso » giovedì 30 maggio 2013, 18:44

Ciao Marco,
ogni tanto torno sul forum e la prima cosa che faccio e' controllare come procedi
con le tue opere d'arte e la tua "scuola"....
E' proprio vero, c'e' sempre da imparare... ;) ...quella del decolorante mica la sapevo!
Noto con infinito piacere che adesso hai dei discepoli,
tra un po' comincero' anch'io a stressarti di domande! :)
Dai, buon proseguimento...e ......ti tengo d'occhio!

Ciao!!!!!!!!

Avatar utente
Lafountain
Artista
Artista
Messaggi: 467
Iscritto il: domenica 14 aprile 2013, 10:00
La mia penna preferita: Lamy Safari
Il mio inchiostro preferito: Lamy nero (QUELLO DI PRIMA!!!)
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Conegliano (TV)
Sesso: Non Specificato

Consigli per gli acquisti

Messaggio da Lafountain » giovedì 30 maggio 2013, 22:01

ilconterosso ha scritto:
Dai, buon proseguimento...e ......ti tengo d'occhio!
Ciao!!!!!!!!
Il tuo interessamento, Marco, mi fa molto piacere.

Ciao!!!!!!!! anche a te, e a presto.
Si dovrebbe parlare solo quando si è certi di migliorare il silenzio. (Mio padre)
Marco

Avatar utente
grievedsx
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 27
Iscritto il: giovedì 6 giugno 2013, 13:21
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Savona
Sesso: Non Specificato

Consigli per gli acquisti

Messaggio da grievedsx » giovedì 6 giugno 2013, 21:02

Ciao a tutti!
Mi è stato consigliato di porre i miei quesiti in questa sezione e così sto facendo! Ho visto la galleria d'immagini e devo fare i complimenti a tutti voi. Il mio stile è decisamente diverso da quanto ho visto dato che da diversi anni disegno solo fumetti. Tra l'altro non ho la possibilità di postare nessuna foto o immagine perchè sto restrutturando casa e tutta la mia roba è chiusa in scatoloni. Se riesco posto due tavole, ma a tecnica mista. Scusate se in parte copio un messaggio che ho gia scritto in un altra sezione ma almeno risparmio tempo! Attualmente uso diverse "stilografiche" economiche che vanno meglio dei pennini ma ora sono alla ricerca di una penna, da immergere nell’inchiostro, che faccia al caso mio. Cosa fondamentale è che sia di tratto Extra Fine, seconda cosa fondamentale, che sia scorrevole come nessun’altra penna lo sia purché stia nella fascia di prezzo in cui posso stare che va dai 50 ai massimo, massimo 100 euro. Ho visto dei video sulla Sailor Professional Gear con pennino Extra Fine e mi è sembrata un ottima penna ma non l’ho mai provata e dunque, volendoci solo disegnare, non so se può fare al mio caso. Se ci fossero comunque penne più costose ma valide, provate a consigliarmele e poi valuterò l’acquisto ma è ovvio che non mi interessa nulla di ciò che riguarda l’aspetto estetico, le edizioni speciali o cose simili. Aggiungo che il mio stile di disegno è a metà tra quello del disegnatore giapponese Katsuhiro Otomo e quello di Alex Raymond dunque uso anche molto i pennelli e i rapidogrph, ma questo è un altro discorso. Quello che cerco, e forse mi ripeto, è una penna che mi permetta di avere il massimo della scorrevolezza in modo che non si impunti sulla carta. Magari puo servire saperlo, come carta uso della liscia a trama finissima da 270g/m. Grazie a tutti per l'attenzione!!

SJONES81
Artista
Artista
Messaggi: 151
Iscritto il: martedì 5 febbraio 2013, 20:59
La mia penna preferita: Lamy 2000
Il mio inchiostro preferito: Diamine - Eau de Nil
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Bari
Sesso: Uomo

Consigli per gli acquisti

Messaggio da SJONES81 » giovedì 6 giugno 2013, 21:38

Ciao Grievedsx,
benvenuto nel forum anche da parte mia.
Io ho trovato molto utili questi argomenti e penso che possano interessare anche te:
viewtopic.php?f=8&t=3991
viewtopic.php?f=48&t=4118
viewtopic.php?f=66&t=4277

La Pilot Penmanship fatico a trovarla in Europa. Peccato, credo che faccia proprio al caso nostro.
Anche se lo spessore del tratto non è equiparabile allo spessore degli extra fine giapponesi, le penne Lamy con pennino EF sono eccezionali per il disegno: robuste, affidabili, "amorevolmente maltrattabili" :P e versatili.
Per quanto mi riguarda, non sceglierei penne troppo costose... mi pare che il disegno affatichi i pennini più della scrittura. E' vero, però, che dipende anche dai supporti cartacei e dalle tecniche che vuoi utilizzare. Per l'intinzione non saprei proprio cosa consigliarti.

Spero di esserti stato utile in qualche modo e spero di ritrovarti in giro per il forum.
Il montaggio della bicicletta giapponese richiede una grande pace mentale.
R. M. Pirsig

Avatar utente
grievedsx
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 27
Iscritto il: giovedì 6 giugno 2013, 13:21
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Savona
Sesso: Non Specificato

Consigli per gli acquisti

Messaggio da grievedsx » martedì 11 giugno 2013, 21:15

Ciao a tutti!
Allora, ho trovato le Pilot Penmanship su un sito americano e ho deciso di comprarne ben due entrambe con il converter. Guardando i link che mi sono stati indicati ho visto le Art Pen della Rotring, le usavo al tempo della scuola ma non mi sono mai trovato troppo bene..della Rotring preferisco usare i vecchi cari rapidograph!! Quando ero un ragazzino di tanto in tanto fregvo una Sailor a mio padre per disegnare e mi trovavo benissimo (nonostante avesse, penso, il tratto medio) ed è per questo che vorrei consigli su una penna di tale marca. Ho trovato in vendita delle Sailor Desk fountain pen su un sito specializzzato, a un prezzo veramente modico, circa 20 euro, con pennino EF, qualcuno le ha mai usate? Inoltre cercado le Pilot Penmanship ho trovato le Namiki Penmanship, che differenza c'è tra le due? Ho visto che entrambe sono vendute grossomodo allo stesso prezzo a parte un modello della Namiki in cui c'è il pennino in oro al prezzo di circa 70 euro.
Grazie a tuti!!

Avatar utente
Irishtales
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 8486
Iscritto il: lunedì 5 novembre 2012, 18:34
La mia penna preferita: Wahl-Eversharp Doric
Il mio inchiostro preferito: Levenger - Forest
Misura preferita del pennino: Flessibile
FountainPen.it 500 Forum n.: 087
Arte Italiana FP.IT M: 044
Fp.it ℵ: 011
Fp.it 霊気: 018
Fp.it Vera: 033
Sesso: Uomo

Consigli per gli acquisti

Messaggio da Irishtales » martedì 11 giugno 2013, 21:59

Un'occhiata al Wiki e le domande trovano risposte come per magia...
http://www.fountainpen.it/Pilot-Namiki
Per quanto riguarda il pennino, mi risulta che la Pilot Penmanship sia venduta esclusivamente con il consueto EF in acciaio; non so a quale modello tu ti riferisca riguardo alla Namiki con pennino in oro... Tieni presente che i pennini giapponesi hanno un tratto in genere più fine rispetto a quelli delle Case occidentali, cosicché un M giapponese può essere simile ad un F europeo.
Io disegno con tutto quello che mi capita a tiro. Ma per disegnare sistematicamente preferisco penne economiche - so che i pennini saranno maltrattati e dovranno affrontare curve e sconnessioni come neanche Vettel in prova! - e magari con un pennino facilmente sostituibile, come le Lamy. Ciò non toglie che poi disegno con i pennini semiflex e anche con gli stub quando capita il soggetto "giusto". Il tratto sottilissimo delle Pilot lo trovo meraviglioso per i tratteggi e poi sono penne che si disassemblano in pochi secondi e mi sto accorgendo di quanto siano solide e versatili. Il problema è la loro difficile reperibilità in Europa...
"Scrittura e pittura sono le due estremità della stessa arte e la loro realizzazione è identica" - Aforisma di Shitao
Daniela

Avatar utente
grievedsx
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 27
Iscritto il: giovedì 6 giugno 2013, 13:21
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Savona
Sesso: Non Specificato

Consigli per gli acquisti

Messaggio da grievedsx » martedì 11 giugno 2013, 22:25

Irishtales ha scritto:Un'occhiata al Wiki e le domande trovano risposte come per magia...
http://www.fountainpen.it/Pilot-Namiki
Per quanto riguarda il pennino, mi risulta che la Pilot Penmanship sia venduta esclusivamente con il consueto EF in acciaio; non so a quale modello tu ti riferisca riguardo alla Namiki con pennino in oro... Tieni presente che i pennini giapponesi hanno un tratto in genere più fine rispetto a quelli delle Case occidentali, cosicché un M giapponese può essere simile ad un F europeo.
Io disegno con tutto quello che mi capita a tiro. Ma per disegnare sistematicamente preferisco penne economiche - so che i pennini saranno maltrattati e dovranno affrontare curve e sconnessioni come neanche Vettel in prova! - e magari con un pennino facilmente sostituibile, come le Lamy. Ciò non toglie che poi disegno con i pennini semiflex e anche con gli stub quando capita il soggetto "giusto". Il tratto sottilissimo delle Pilot lo trovo meraviglioso per i tratteggi e poi sono penne che si disassemblano in pochi secondi e mi sto accorgendo di quanto siano solide e versatili. Il problema è la loro difficile reperibilità in Europa...

Ciao!
Le Namiki con il pennino d'oro sono quelle di cui posterò un immagine alla fine del messaggio. Sul pennino e sul tappo c'è scrito Pilot ma ovunque vengono vendute sotto il marchio Namiki, poi che sia la stessa azienda a me intaresa fino a un certo punto! Le due penne sono identiche come tratto di scrittura? Cambia solo la griff e la forma? ..naturalmente nel confronto ho tralasciato la Namiki con pennino d'oro
Allegati
Namiki.jpg
Namiki.jpg (118.41 KiB) Visto 1427 volte

Avatar utente
Irishtales
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 8486
Iscritto il: lunedì 5 novembre 2012, 18:34
La mia penna preferita: Wahl-Eversharp Doric
Il mio inchiostro preferito: Levenger - Forest
Misura preferita del pennino: Flessibile
FountainPen.it 500 Forum n.: 087
Arte Italiana FP.IT M: 044
Fp.it ℵ: 011
Fp.it 霊気: 018
Fp.it Vera: 033
Sesso: Uomo

Consigli per gli acquisti

Messaggio da Irishtales » martedì 11 giugno 2013, 22:44

Continua a sfuggirmi di cosa parliamo...da una parte le Pilot Penmanship. Ma non ho ancora capito qual'è il modello delle altre penne cui ti riferisci.
La penna della foto non la conosco. Di che modello si tratta? Il pennino comunque mi sembra ben diverso dal quello delle mie Pilot penmanship.
E anche da quello della Pilot 78G (altra ottima penna).
"Scrittura e pittura sono le due estremità della stessa arte e la loro realizzazione è identica" - Aforisma di Shitao
Daniela

Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 9543
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Sesso: Uomo
Contatta:

Consigli per gli acquisti

Messaggio da piccardi » mercoledì 12 giugno 2013, 0:10

grievedsx ha scritto: Le Namiki con il pennino d'oro sono quelle di cui posterò un immagine alla fine del messaggio. Sul pennino e sul tappo c'è scrito Pilot ma ovunque vengono vendute sotto il marchio Namiki, poi che sia la stessa azienda a me intaresa fino a un certo punto! Le due penne sono identiche come tratto di scrittura? Cambia solo la griff e la forma? ..naturalmente nel confronto ho tralasciato la Namiki con pennino d'oro
Cambia la che?
Comunque quella che hai pubblicato sembra essere, dal tipo di sezione e pennino, un modello anni 70/80. Pilot ne ha prodotti molti in quel periodo, gran parte dei quali da noi non sono mai arrivati. Non ho idea di quale modello sia.

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758

Avatar utente
grievedsx
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 27
Iscritto il: giovedì 6 giugno 2013, 13:21
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Savona
Sesso: Non Specificato

Consigli per gli acquisti

Messaggio da grievedsx » giovedì 13 giugno 2013, 0:38

piccardi ha scritto:
grievedsx ha scritto: Le Namiki con il pennino d'oro sono quelle di cui posterò un immagine alla fine del messaggio. Sul pennino e sul tappo c'è scrito Pilot ma ovunque vengono vendute sotto il marchio Namiki, poi che sia la stessa azienda a me intaresa fino a un certo punto! Le due penne sono identiche come tratto di scrittura? Cambia solo la griff e la forma? ..naturalmente nel confronto ho tralasciato la Namiki con pennino d'oro
Cambia la che?
Comunque quella che hai pubblicato sembra essere, dal tipo di sezione e pennino, un modello anni 70/80. Pilot ne ha prodotti molti in quel periodo, gran parte dei quali da noi non sono mai arrivati. Non ho idea di quale modello sia.

Simone
Scusate, io in merito ne so senz'altro meno di voi.. Le foto che ho postato si riferiscono ad un modello chiamato "Namiki Penmanship" o almeno questo è il nome riportato su tutti i siti in cui ho trovato questo modello! In base a quello che ha detto Simone (e da quelo che ho visto su internet) ho capito che le "Pilot Penmanship" e le "Namiki Penmanship" probabilmente non sono manco parenti. Bene, è quello che mi interessava sapere! ..mentre sulle "desk" ad esempio la sailor, nessuno si pronuncia?

Avatar utente
Lafountain
Artista
Artista
Messaggi: 467
Iscritto il: domenica 14 aprile 2013, 10:00
La mia penna preferita: Lamy Safari
Il mio inchiostro preferito: Lamy nero (QUELLO DI PRIMA!!!)
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Conegliano (TV)
Sesso: Non Specificato

Consigli per gli acquisti

Messaggio da Lafountain » giovedì 13 giugno 2013, 11:23

grievedsx ha scritto:Le foto che ho postato si riferiscono ad un modello chiamato "Namiki Penmanship" o almeno questo è il nome riportato su tutti i siti in cui ho trovato questo modello! In base a quello che ha detto Simone (e da quelo che ho visto su internet) ho capito che le "Pilot Penmanship" e le "Namiki Penmanship" probabilmente non sono manco parenti. Bene, è quello che mi interessava sapere! ..mentre sulle "desk" ad esempio la sailor, nessuno si pronuncia?
Benché per il mio modo di disegnare I pennini EF non li usi bastandomi,al più, adoperare a rovescio un pennino F o anche M della Lamy (viceversa solo la settimana scorsa ho comperato una Pelikan 205 con pennino BB rammaricandomi che non ci fosse anche un BBB o un BBBB...), e non potendo perciò essere in nessun modo utile in una conversazione che riguardi i pennini extrafini, penso di dover intervenire per aiutare a fare chiarezza.
Le foto che hai postato, Stefano, si riferiscono a una Pilot DP-500-DR (dove DP sta per Desk Pen e DR per Deep Red) con pennino EF (ma si trova anche con F o M) in oro 14 K corrispondenti a 583,33/1000 arrotondati a 585.
Simile alla DP-500 è la Pilot DPN-70 con pennino in acciaio placcato oro, come anche la Pilot DPP-100 con pennino più tradizionale, cioè meno "accompagnato" al corpo della penna.
Che tu abbia potuto trovare in rete la DP-500 sotto il nome Pilot Namiki è comprensibile, mentre mi è del tutto incomprensibile il fatto che tu possa scrivere che Namiki Penmanship è il nome riportato su tutti i siti in cui hai trovato questo modello. Potresti, per curiosità, citarmene un paio? O anche uno solo?
A dimostrazione che parliamo della stessa penna allego un paio di fotografie ricavate dal web di una Pilot DP-500-B (dove B sta per Black).
DP 500 $(KGrHqF.jpg
DP 500 $(KGrHqF.jpg (81.01 KiB) Visto 1401 volte
DP 500 $(KGrHqN.jpg
DP 500 $(KGrHqN.jpg (30.77 KiB) Visto 1401 volte
La Pilot Penmanship è tutt'altra penna e anche a dimostrazione di questo questo allego una foto.
Pilot Penmanship.jpg
Pilot Penmanship.jpg (29.59 KiB) Visto 1401 volte
Delle desk pen Sailor mi risulta si tratti di modelli decisamente economici in plastica (anche riciclata) con pennini in acciaio o acciaio dorato. Altro non so e, come per i pennini EF, non potendo esserti di alcun aiuto mi ritiro dalla conversazione sull'argomento. Sempre che naturalmente tu non voglia parlare, indipendentemente dalla gradazione del pennino, di quello che facciamo entrambi, cioè disegnare a penna. Nel qual caso qualche argomento di interesse comune si potrà certamente trovare.
Qualche disegno che hai fatto non ce lo fai vedere?

Cordialità
Si dovrebbe parlare solo quando si è certi di migliorare il silenzio. (Mio padre)
Marco

Avatar utente
grievedsx
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 27
Iscritto il: giovedì 6 giugno 2013, 13:21
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Savona
Sesso: Non Specificato

Consigli per gli acquisti

Messaggio da grievedsx » giovedì 13 giugno 2013, 14:41

oh, grazie di cuore Lafountain, sei stato veramente chiaro e preciso!! Ora di siti dove le avevo viste non ne ricordo ma erano tutti scritti in gipponese ma il titolo era scrito sempre in inglese, se non ricordo male un sito è questo: http://www.rakuten.co.jp
Comunque non cerco uno "stile" di penna preciso, basta che sia il piu possibile fine e scorrevolissima. E di fine intendo veramente fine..uso delle matite da 3 decimi e dei rapidograph da 7 centesimi... Dunque chiedo consigli!

P.S.
Se riesco posto qualche foto delle due tavole su cui sto lavorando attualmente ma tuti i miei lavori sono chiusi in degli scatoloni perchè sto restrutturando casa, dunque poca roba!

Avatar utente
Lafountain
Artista
Artista
Messaggi: 467
Iscritto il: domenica 14 aprile 2013, 10:00
La mia penna preferita: Lamy Safari
Il mio inchiostro preferito: Lamy nero (QUELLO DI PRIMA!!!)
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Conegliano (TV)
Sesso: Non Specificato

Consigli per gli acquisti

Messaggio da Lafountain » giovedì 13 giugno 2013, 15:53

Sul sito di Rakuten Global Market che mi hai postato, Stefano, il modello è correttamente riportato col suo nome: Pilot /PILOT/ fountain pen desk pen DP-500.
Continuiamo a fare ordine. Per riassunere tu cerchi una penna da intingere nell'inchiostro, col pennino più sottile e scorrevole possibile. Ricordandoti che la scorrevolezza dipende molto anche dall'inchiostro, confermo quanto già detto da altri qui nel Forum: le caratteristiche che cerchi sono riscontrabili fra le marche giapponesi in particolare Pilot, Sailor e Twisbi, il materiale più adatto l'oro 14K. Già questo dovrebbe aiutarti a dare una sfoltita ai modelli delle tre marche. Alla fine potrai scegliere sulla base del prezzo e della gradevolezza del modello e fare un acquisto per corrispondenza, oppure approfittare di una gita che fai e andare in uno dei negozi che tengono quelle penne e provarle di persona. Il che è quello che ti consiglio caldamente di fare, perché alla fine la penna deve essere adatta a te non solo per il tipo di disegno che fai e per come lo fai, ma anche per come la impugni e di conseguenza di come tu te la senta in mano. E questo non potrai mai saperlo finché non l'avrai provata.
C'è però in tutto questo una incongruenza: a cosa serve comperare una stilografica per poi intingerla in un calamaio? Se l'inchiostro che usi ti impone la scelta di una penna a intinzione, perché non risparmi sul corpo della penna e comperi il solo pennino (al più col suo erogatore) e non lo monti su un portapennini? O ancora perché non ti rivolgi ad un costruttore di pennini che ti faccia esattamente quello che ti serve? Io ne ho trovato uno che credo faccia al caso mio per una necessità che ho e che è esattamente l'inverso della tua (cerco cioè una stilografica con pennino extra-extra-extra-large), ma se tu cerchi in rete vedrai che a fare nib grinding non sono poi così pochi, e alcuni sono anche in Italia. Prova a pensarci, se non l'hai giò fatto.

Per farci vedere qualcosa ti tuo, andrà benissimo quello che hai, in attesa che tu riapra gli scatoloni...
Si dovrebbe parlare solo quando si è certi di migliorare il silenzio. (Mio padre)
Marco

Avatar utente
Lafountain
Artista
Artista
Messaggi: 467
Iscritto il: domenica 14 aprile 2013, 10:00
La mia penna preferita: Lamy Safari
Il mio inchiostro preferito: Lamy nero (QUELLO DI PRIMA!!!)
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Conegliano (TV)
Sesso: Non Specificato

Consigli per gli acquisti

Messaggio da Lafountain » giovedì 13 giugno 2013, 16:09

I tuoi bellissimi disegni, Stefano, sono stati spostati in Galleria d'Arte, che è il luogo deputato a raccogliere le opere grafiche.
Potresti anche approfittare, se lo desideri, per iscriverti al Circolo Artistico. Per farlo è sufficiente che tu, nel Pannello di Controllo Utente scelga la linguetta Gruppi, selezioni Circolo Artistico e dia l'OK.
Quando avrò confermato la tua richiesta di iscrizione sotto il tuo avatar comparirà il badge stellato del circolo stesso.

Cordialità
Si dovrebbe parlare solo quando si è certi di migliorare il silenzio. (Mio padre)
Marco

Rispondi