Pagina 1 di 1

Scrittura a penna su legno

Inviato: domenica 14 ottobre 2018, 1:12
da fufluns
Eccomi dunque alle prove con una seconda scatola di legno (la prima la ho scarabocchiata qui: viewtopic.php?f=64&t=17563). Questa volta, però, invece di fare un disegno, volevo provare a scrivere. La mia idea originale era quella di scrivere un testo con una grafia medioevale, magari una semionciale insulare, oppure umanistica, e per questo avevo già scelto un testo medioevale che mi piace molto, il Veri lega facies dei Carmina Burana.

Per fortuna, prima di mettermi al lavoro, ho fatto un paio di prove con una penna dal pennino tronco / stub, la mia cara Montegrappa Extra 1930 in celluloide nero bambú, per scoprire che il legno di questa scatola (a prima vista identico a quello della scatola precedente) spande moltissimo e non sopporta l'azione di un pennino italico.

Mi sono dunque dirottato verso una grafia che potessi eseguire più velocemente, e ho scelto una "variante" della grafia spenceriana senza flessione sulle lettere iniziali e sulle aste lunghe: se appena un po' di esitazione del pennino già provocava una certa diffuminazione dell'inchiostro, la tinta aggiuntiva rilasciata dal pennino flesso sarebbe stata disastrosa. Quanto al testo, ho scelto qualcosa da non leggere, un estratto – modificato – da una scrittura notariale redatta a Bassano Veneto (oggi Bassano del Grappa) nel 1899.

Ed ecco qui il risultato della "scatola della scrittura":


Written box (1) ©FP.jpg
Written box (2) ©FP.jpg

Scrittura a penna su legno

Inviato: domenica 14 ottobre 2018, 12:06
da scossa
Magnifica!!

Scrittura a penna su legno

Inviato: domenica 14 ottobre 2018, 17:14
da MiraB
È davvero un bellissimo lavoro! Pulito e accurato. Complimenti per la mano ferma, non deve esser stato semplice su di una superficie estremamente porosa e neanche piatta, governare con precisione e decisione il pennino! Anche l'inchiostro fa il suo lavoro e a suo modo rende il risultato finale raffinato e formale. Penso che con un inchiostro più vivace non troppo vistoso, però, sarebbe rimasta egualmente un' opera incantevole! Un bel verde brillante pieno e senza sfumature, forse?

Scrittura a penna su legno

Inviato: domenica 14 ottobre 2018, 19:09
da diegok54
Lavoro molto bello e raffinato. Complimenti!

Scrittura a penna su legno

Inviato: domenica 14 ottobre 2018, 22:12
da musicamusica
Non so che lavoro tu svolga nella vita, ma se non fai questo....vuol di re che hai sbagliato mestiere.
Bellissima, complimenti

Scrittura a penna su legno

Inviato: mercoledì 17 ottobre 2018, 18:14
da fufluns
musicamusica ha scritto:
domenica 14 ottobre 2018, 22:12
Non so che lavoro tu svolga nella vita, ma se non fai questo....vuol di re che hai sbagliato mestiere.
Bellissima, complimenti

Caro Musico: per lavoro (quello vero) faccio il ricercatore con la Università di Costa Rica, dove mi occupo della sistematica ed evoluzione delle orchidee dei Neotropici. Sembra un lavoro lontanissimo dai temi di questo forum, ma quando posso rendo partecipi della mia attività scientifica due delle mie grandi passioni, il disegno (e le penne) e la fotografia.

Ecco, qui di seguito, un disegno che sto preparando per descrivere una nuova orchidea delle Ande settentrionali, che dedicherò alla mia cara moglie Elvira, e una fotografia della stessa orchidea. Per la illustrazione sto utilizzando una delle mie migliori "penne da disegno", una Omas del 1967 con pennino extra-fine e flessibile. Come vedi, lavoro e mi diverto...

E, nel tempo libero, uso le penne per pasticciare scatole di legno!

Drawing Benzingia elvirae.jpg
Benzingia elvirae sp. nov.jpg

Scrittura a penna su legno

Inviato: mercoledì 17 ottobre 2018, 20:54
da fufluns
MiraB ha scritto:
domenica 14 ottobre 2018, 17:14
È davvero un bellissimo lavoro! Pulito e accurato. Complimenti per la mano ferma, non deve esser stato semplice su di una superficie estremamente porosa e neanche piatta, governare con precisione e decisione il pennino! Anche l'inchiostro fa il suo lavoro e a suo modo rende il risultato finale raffinato e formale. Penso che con un inchiostro più vivace non troppo vistoso, però, sarebbe rimasta egualmente un' opera incantevole! Un bel verde brillante pieno e senza sfumature, forse?
Gentilissima Mira, grazie per le sue accurate osservazioni. Prima di utilizzare l’inchiostro In questione, ho provato in un angolino un paio di bruni, un colore che avrei preferito per “intonare” di più con il legno color crema della scatola. I due marroni, però (Omas Brown e Kaweco Brown), spandevano tantissimo.

L’inchiostro Blue-Black di Montblanc (oggi sostituito dal Midnight Blue) è un ferro-gallico definito come “permanente”. Non so se sia per questa sua caratteristica di “permanenza”, ma lo spiumaggio di questo inchiostro è risultato molto minore di quello delle tue tinte brune.

Non ho idea se esistano inchiostri verdi permanenti, ma certo ne esistono di neri, che potrebbero servire allo scopo.

Scrittura a penna su legno

Inviato: mercoledì 24 ottobre 2018, 15:10
da efreddi
Caro Franco, un altro tuo bellissimo lavoro, complimenti!

Ciao