Cosa succede se si "acquerella" un inchiostro?

Cosa si può fare con la stilografica? Scrivere e... disegnare e ... dipingere!
Avatar utente
AngelicaReveries
Artista
Artista
Messaggi: 194
Iscritto il: mercoledì 11 novembre 2020, 10:31
La mia penna preferita: F.i.l.c.a.o Royal Red Passion
Il mio inchiostro preferito: Herbin "Terre de Feu"
Misura preferita del pennino: Fine
Sesso:

Cosa succede se si "acquerella" un inchiostro?

Messaggio da AngelicaReveries »

Bons ha scritto: venerdì 2 aprile 2021, 12:37
AngelicaReveries ha scritto: venerdì 2 aprile 2021, 12:15 Personalmente, conoscendo l'impossibilità di perseguire poi queste persone su internet, preferisco direttamente che ciò non succeda in primis :lol:
Ma io non ho nessuna intenzione di perseguirle online, io le aspetto sotto casa. 🔧😠

Scherzo, eh?! 😜

Però, proprio perché rispetto il lavoro altrui (e mio) non uso software tarocchi, non scarico musica film libri piratati, non compro penne "ispirate" ad altre (cinesi, italiane o altro che siano) e via così... mi costa un botto ma il mio karma se ne giova. 😇
Giustissimo!
Monet63 ha scritto: venerdì 2 aprile 2021, 14:12
AngelicaReveries ha scritto: giovedì 1 aprile 2021, 14:50 Poi mi sono stati "rubati" e ri-postati alcuni lavori, e c'è stato il rischio che NFT-izzassero altri (aka se ne appropriassero e rivendessero sotto forma di tweet per mezzo di criptovalute): insomma, nell'ultimo mese è successo un gran casino nel mondo dell'arte pubblicata online da piccoli creatori.
Quando abbiamo dovuto affrontare il problema con il mio mercante mi ha spiegato che il problema per i dipinti è relativo, perché per questi, dato che l'opera fisica resta sempre di proprietà dell'autore fino a eventuale vendita conclusa, la cessione virtuale (e anche lì, sono da vedere tante cose) di diritti può solo essere una pubblicità interessante, se ripetuta per più opere. Per i fotografi, invece, le cose stanno un po' diversamente, perché l'immagine fotografica di solito, anche quando viene stampata e venduta, è un multiplo.
Mi ha fatto un esempio che mi ha fatto comprendere ciò che intendeva: poniamo che si crei un database formato da schede, una convenzione riconosciuta da un certo sistema, dove ogni scheda descrive una stella, e che il mercato accetti queste schede come merce. Tu potrai vendere tutte le schede che vuoi, anche l'intera galassia, ma le stelle sempre lì restano, e non le avrai mai! Potrai però far conoscere, anche a chi le ignorava, le varie costellazioni."
:wave:
Molto interessante, grazie per aver condiviso la tua esperienza!
epompei ha scritto: martedì 6 aprile 2021, 0:43 E' molto bello, complimenti!!!
Gli inchiostri Lamy di solito si comportano molto bene quando vengono usati come acquerelli, bellissimo lavoro!
Grazie mille!
"E noi che pensiamo la felicità
come un’ascesa, ne avremmo l’emozione
quasi sconcertante
di quando cosa ch’è felice, cade.”

-Rilke, Decima Elegia Duinese
Rispondi

Torna a “Circolo Artistico”