Ritorno all'analogico.

Sei appena arrivato? Presentati e facci conoscere le tue preferenze in fatto di... penne!!
Rispondi
solstizio71
Converter
Converter
Messaggi: 19
Iscritto il: venerdì 22 giugno 2018, 17:34
La mia penna preferita: Marlen Aliante
Il mio inchiostro preferito: Diamine Oxblood
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Nocera Inferiore
Sesso:

Ritorno all'analogico.

Messaggio da solstizio71 » sabato 23 giugno 2018, 18:20

<t>Buonasera,<br/>
grazie innanzitutto per far parte della vostra famiglia.<br/>
Mi chiamo Marcello, ho 46 anni, sono originario di Lecce ma sono trapiantato ormai da anni nel salernitano. Mi occupo di informatica di circa 28 anni.<br/>
Sarà stato proprio per il tipo di lavoro svolto e per la vita di ogni giorno ormai sempre più permeata dalla tecnologia e dall'automazione che il mio io più interiore ha sentito il bisogno fisiologico di un ritorno all'analogico. Per alcuni questo disagio dovuto alla tecnologia moderna, alla frenesia che essa comporta, al tempo che dovrebbe farci guadagnare ma che in realtà toglie (si pensi al tempo perso sui cellulari, social, pc, ecc.) si sarà manifestato nei modi più disparati, ad esempio co il ritorno al vinile. Per quanto mi riguarda questa necessità di prendersi una pausa da tutta questa virtualità si è inaspettatamente presentata con una curiosità per le penne stilografiche. Devo dire, ad onor di cronaca, che fin da piccolo ho avuto una discreta grafia che ho cercato di affinare nel corso degli anni. Ricordo che per la prima comunione ebbi in dono un'Aurora 88, ma a quel tempo ero poco attratto dalla magia che si celava in quell'oggetto. Oggi a distanza di molti anni, quella curiosità si è tramutato in interesse fino a diventare passione, non solo per le stilo, ma per i pennini, inchiostri e carta. Insomma per gli elementi necessari per una vera esperienza scrittoria.
Come dicevo in precedenza, l'interesse per le stilografiche è stato il pretesto per un progetto assai più ampio che altro non è che il ritorno ad una vita più semplice, fatta di gesti semplici che sempre più sembrano affievolirsi col passare del tempo, un vero e proprio ritorno all'analogico, non come modus operandi assoluto, ma complementare alla vita odierna.
Tornando al mondo delle stilografiche aggiungo che il mio interesse è per le quelle a buon mercato ma di qualità. Non disdegno le stilo costose per intenderci e non per una questione di budget, ma per me il valore relativo che mi può dare una stilo a buon mercato, che fa il proprio lavoro, è superiore a quello che mi potrebbe dare una penna di marca. Per farvi un esempio: tra i vari pc in mio possesso ne ho uno acquistato nel lontano 2008. Oggigiorno il medesimo è senza dubbio obsoleto. Tuttavia da tempo gli ho ridato una seconda vita installando un sistema linux specifico per vecchi pc. Ecco per me quello è il valore relativo di cui parlavo. Per me quel portatile ha un ritorno maggiore, più gusto, rispetto all'altro computer attuale di ultima generazione.
Tra i miei hobby: la lettura, le percussioni, la PNL, il cinema di qualità, le piante di peperoncino piccante e le relative cultivar.
Elenco alcune delle cose, riportate in ordine casuale, da cui sono particolarmente attratto: i salotti stile inglese, l'illuminazione a luce calda, le tradizioni e le gestualità di una volta, oggetti in legno, vigne, casali e masserie, le tradizioni legate al vino ed alla birra, le biblioteche con gli scaffali in legno, i quadri, i tappeti, biografie e autobiografie, il portamento di alcune donne che vanno oltre la semplice bellezza (il quid pluris), i brocardi latini, alcuni oggetti marinareschi (quali sestanti, ottanti e notturnali), le pipe (anche se ad oggi non le fumo), storia delle civiltà nonché delle relazioni internazionali, assaporare rum mentre ascolto musica cubana, ascoltare buona musica nelle giuste occasioni, le cene improvvisate e frugali tra amici ma soprattutto osservare le persone in genere, perché da chiunque c'è qualcosa da imparare.

Cosa non amo: confusione, luce bianca, l'apparire a scapito dell'essere (anche se ogni cosa richiede forma e sostanza come in una matrice).
Non mi dilungo oltre, penso di avervi ammorbato abbastanza. Sono curioso, invece, di leggere di voi.
Un saluto. Non fate caso agli orrori, ho scritto di getto.
Marcello
</t>

Avatar utente
Siberia
Levetta
Levetta
Messaggi: 746
Iscritto il: martedì 10 febbraio 2009, 20:34
La mia penna preferita: Quelle in celluloide
Il mio inchiostro preferito: Aurora Nero, Pelikan Blu-Black
Misura preferita del pennino: Medio
Località: L'Aquila-Pescara
Sesso:

Ritorno all'analogico.

Messaggio da Siberia » sabato 23 giugno 2018, 18:53

Benvenuto Marcello, leggendo la tua presentazione, ho ritrovato molto di quello che ho percepito anche io, negli ultimi anni
Luca (renitente alla sfera, sempre)

marilua
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 432
Iscritto il: giovedì 5 maggio 2016, 15:23
La mia penna preferita: in questo momento Aurora 98
Il mio inchiostro preferito: waterman Havane
Misura preferita del pennino: Fine
Località: dintorni di Piacenza
Sesso:

Ritorno all'analogico.

Messaggio da marilua » sabato 23 giugno 2018, 19:25

Benvenuto Marcello :wave:
carpe diem tempus fugit

Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 10241
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Sesso:
Contatta:

Ritorno all'analogico.

Messaggio da piccardi » sabato 23 giugno 2018, 22:45

Ciao Marcello,

un caloroso benvenuto anche da parte mia.

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758

Avatar utente
Placo
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 783
Iscritto il: sabato 2 dicembre 2017, 18:48
La mia penna preferita: Pelikan Classic M205 blu
Il mio inchiostro preferito: J. Herbin Eclat de Saphir
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Ritorno all'analogico.

Messaggio da Placo » sabato 23 giugno 2018, 22:47

Benvenuto tra noi, Marcello!
«Ma solo le parole resistono
all’efferatezza delle stagioni».

Avatar utente
Piuma
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 52
Iscritto il: lunedì 18 giugno 2018, 20:58
Misura preferita del pennino: Extra Fine

Ritorno all'analogico.

Messaggio da Piuma » domenica 24 giugno 2018, 1:53

Ciao Marcello, la vedo come te su molti punti, abbiamo anche diverse passioni in comune.
Sull’analogico posso dire che il nostro mondo a misura d’uomo è senz’altro analogico!
Benvenuto :wave:

Avatar utente
Syrok
Levetta
Levetta
Messaggi: 650
Iscritto il: domenica 28 giugno 2015, 23:19
La mia penna preferita: Seilor ecoule nera glitterata
Il mio inchiostro preferito: Seilor gentle ink blu/black
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Alba (CN)
Sesso:

Ritorno all'analogico.

Messaggio da Syrok » domenica 24 giugno 2018, 5:11

Benvenuto Marcello
Alcune volte vinci, tutte le altre volte impari
(poverbio giapponese)
Alessandro
Immagine

Avatar utente
Linos
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 160
Iscritto il: sabato 12 agosto 2017, 9:48
La mia penna preferita: Aurora 88 (Nizzoli)
Località: Asti
Sesso:

Ritorno all'analogico.

Messaggio da Linos » domenica 24 giugno 2018, 8:10

Ciao Marcello, benvenuto :thumbup:
Vado a prepararmi un caffè, in grani macinato con un classico Tre Spade. :)

Silemar
Levetta
Levetta
Messaggi: 641
Iscritto il: sabato 26 marzo 2016, 18:02
Il mio inchiostro preferito: Sailor Sei-Boku
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Rieti
Sesso:

Ritorno all'analogico.

Messaggio da Silemar » domenica 24 giugno 2018, 11:10

Buongiorno Marcello e benvenuto. Ho gradito molto la tua presentazione così dettagliata; è stata una piacevole lettura. :)
Laura

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 9751
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

Ritorno all'analogico.

Messaggio da maxpop 55 » lunedì 25 giugno 2018, 22:10

Benvenuto!!!!!!!!!!!!!!! :wave:
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Avatar utente
francoiacc
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 472
Iscritto il: martedì 19 dicembre 2017, 23:29
La mia penna preferita: OMAS Extra Arco Brown
Il mio inchiostro preferito: P.W. Akkerman #5 Shocking Blue
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Capitale del Regno delle Due Sicilie
Sesso:

Ritorno all'analogico.

Messaggio da francoiacc » venerdì 29 giugno 2018, 23:00

Condivido in toto le motivazioni che mi hanno avvicinato prima nell'HiFi alle amplificazioni valvolari e successivamente alle stilografiche. È un piacere averti tra noi, occhio solo che qua le finanze vengono messe a dura prova, le tentazioni sono tante e la carne è debole :lol:
Francesco

"E' sempre meglio vivere di rimorsi che di rimpianti"

boro
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 106
Iscritto il: martedì 8 marzo 2016, 15:29

Ritorno all'analogico.

Messaggio da boro » lunedì 2 luglio 2018, 10:34

Benvenuto e complimenti per il recupero del vecchio pc, anche io mal sopporto quest'obsolescenza programmata dell'hardware e mi diletto a tenere 'in vita' vecchi computer, mentre per quanto riguarda la musica, mi destreggio tranquillamente tra la 'liquida' (che termine orribile...) e una discreta (e in continua crescita) collezione di vinili iniziata quando ero bambino.

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 9751
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

Ritorno all'analogico.

Messaggio da maxpop 55 » lunedì 2 luglio 2018, 10:56

Viva il diso nero :clap: :clap:
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Avatar utente
ClaBluReale
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 297
Iscritto il: venerdì 3 novembre 2017, 10:58
La mia penna preferita: Sailor Pro Gear Slim
Il mio inchiostro preferito: RK Scabiosa
Misura preferita del pennino: Italico
Località: Campagna veneta
Sesso:

Ritorno all'analogico.

Messaggio da ClaBluReale » lunedì 2 luglio 2018, 11:32

L'illuminazione a luce calda mi fa venire il mal di testa e il vino mi ricorda troppo la famiglia da parte di mia madre, piena di alcolizzati, ma concordo con il concetto di ritorno alla tangibilità di certe tradizioni e di una certa atmosfera più bucolica e sono assolutamente favorevole nel riportare scaffali in legno nelle biblioteche, anzi anche nelle librerie. Il legno va trattato con cura, ma non per questo bisogna ridurre le nostre biblioteche a dei semplici magazzini di oggetti con certi scaffali che non li si può proprio guardare.

Benvenuto!

Rispondi