Collezionare pennini

Le origini della scrittura moderna: dalla piuma d'oca al pennino.
Avatar utente
francowash
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 274
Iscritto il: sabato 29 dicembre 2012, 12:28
La mia penna preferita: auretta
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Piossasco (TO)
Contatta:

Collezionare pennini

Messaggio da francowash » lunedì 20 gennaio 2014, 10:57

Ciao Max, si sono pennini tecnici, con serbatoio applicato nella parte superiore, come si puo notare con punte tonde di varie misure per tratto piu' o meno largo. :)
L'inchiostro scorre, come il mio libero pensiero. ma seccandosi scorre piu' lentamente nelle mie arterie celebrali, e invecchio con loro-

Avatar utente
stellakometa
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 69
Iscritto il: martedì 18 febbraio 2014, 14:13
La mia penna preferita: sailor, aurora, lamy, tswbi
Il mio inchiostro preferito: pelikan black, diamine
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Fp.it ℵ: 050
Fp.it 霊気: 118
Località: Novate Milanese
Sesso:

Collezionare pennini

Messaggio da stellakometa » domenica 23 febbraio 2014, 17:39

I penni sia pallino vanno anche per calligrafia. Le capitali romane ad esempio, quello più piccolo per un italico da insegnare ai bambini.

Avatar utente
courthand
Calligrafo
Calligrafo
Messaggi: 985
Iscritto il: venerdì 28 dicembre 2012, 17:37
La mia penna preferita: cannuccio e pennino
Il mio inchiostro preferito: Higgins Eternal Black
Misura preferita del pennino: Italico
Località: Prato

Collezionare pennini

Messaggio da courthand » sabato 1 marzo 2014, 8:49

Che questi pennini possano essere usati per forme calligrafiche a tratto costante (come,appunto,lo pseudo-italico tipo Getty-Dubai )é verissimo: mi resta più oscuro come si possa utilizzarli per le capitali romane classiche dove è presente una notevole variazione nello spessore del tratto.
Bene qui latuit bene vixit

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 9751
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

Collezionare pennini

Messaggio da maxpop 55 » venerdì 7 marzo 2014, 15:20

Argomento interessantissimo, la calligrafia è un arte meravigliosa ed estremamente affascinante, mi è venuta voglia di usare i pennini di mio suocero per illudermi che le macchie che lascio sul foglio siano parole e non sgorbi.
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Avatar utente
Irishtales
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 8810
Iscritto il: lunedì 5 novembre 2012, 18:34
La mia penna preferita: Wahl-Eversharp Doric
Il mio inchiostro preferito: Levenger - Forest
Misura preferita del pennino: Flessibile
FountainPen.it 500 Forum n.: 087
Arte Italiana FP.IT M: 044
Fp.it ℵ: 011
Fp.it 霊気: 018
Fp.it Vera: 033
Sesso:

Collezionare pennini

Messaggio da Irishtales » venerdì 7 marzo 2014, 16:00

Caro Max, non devi preoccuparti delle macchie, delle incertezze, del tratto sulla carta che non somiglia a quello che avevi in mente, all'inizio è normale che sia così. Ma la calligrafia, non mi stancherò mai di dirlo, è come un esercizio zen. Insegna ad apprezzare i dettagli, la pazienza, l'importanza della concentrazione, la qualità piuttosto che la quantità. Spero proprio di incontrarti nella sezione Calligrafia!
Quanto ai pennini, non resisto e li uso tutti, nuovi, vecchi, antichi. La preziosa collezione di Franco con me nei paraggi, sarebbe in serio pericolo!!! :lol:
"Scrittura e pittura sono le due estremità della stessa arte e la loro realizzazione è identica" - Aforisma di Shitao
Daniela

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 9751
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

Collezionare pennini

Messaggio da maxpop 55 » venerdì 7 marzo 2014, 20:01

Grazie per il conforto morale.
Credo anch'io che per un appassionata del tuo rango la preziosa collezione di Franco con te nei paraggi, sarebbe in serio pericolo.
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Rispondi