Cannuccia e pennini

Le origini della scrittura moderna: dalla piuma d'oca al pennino.
Simone
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1362
Iscritto il: sabato 28 gennaio 2012, 13:46
La mia penna preferita: Pelikan M200 (per ora...;))
Il mio inchiostro preferito: J. Herbin Poussiere de Lune
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Bologna
Sesso: Non Specificato

Cannuccia e pennini

Messaggio da Simone » mercoledì 22 agosto 2012, 21:32

Ok, non è un moto di nostalgia che mi sta invasando, anche perché io non ho mai usato il calamaio a scuola (troppo giovane :D ).

Vedo tante offerte, ma alcune mi sembrano troppo pacchiane, altre troppo costose rispetto a quello che offrono. Inoltre, spesso propongono set calligrafici con classiche stilografiche, mentre io cerco la cannuccia in legno/vetro con pennini intercambiabili.

Ps. Pensate si possano trovare nei negozi di belle arti? :D
Che tu sei qui,
che la vita esiste e l’identità,
Che il potente spettacolo continui,
e che tu puoi contribuire con un verso.

W.W.

Rampa
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 499
Iscritto il: lunedì 2 luglio 2012, 12:06
Misura preferita del pennino: Italico
Località: castel madama
Sesso: Non Specificato
Contatta:

Re: Cannuccia e pennini

Messaggio da Rampa » mercoledì 22 agosto 2012, 23:47

Gli unici che sono riuscito a trovare sono delle orribili mini penne con un pennino molto piccolo, definire questi "cosi" adatti alla calligrafia mi sembra francamente eccessivo, la qualità è bassa, sono rigidi e grattano che è un piacere. Da qualche parte si dovrebbero trovare pennini tradizionali che si usavano normalmente a tutti gli anni 60 e 70, però ignoro dove si possano trovare.
Il migliore che usavo a suo tempo è quello a "torretta" nella figura il terzo a partire da destra in basso.
Immagine

Avatar utente
francowash
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 274
Iscritto il: sabato 29 dicembre 2012, 12:28
La mia penna preferita: auretta
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Piossasco (TO)
Sesso: Non Specificato
Contatta:

Cannuccia e pennini

Messaggio da francowash » venerdì 4 gennaio 2013, 8:34

Ciao Simone, ti posso dire una cosa,il pennino antonelliana, o a torretta come viene a volte chiamato secondo me non e' il migliore come tenuta d'inchiostro e come scrittura,(anche se all'epoca costava di piu' ) uno dei piu' usati nelle scuole italiane era il corona, che ti allego, in ebay trovi tutto quello che cerchi, ma sappi che molti pennini sono da collezione e non per intingere inchiostri, ad esempio questo, molto raro http://www.ebay.it/itm/200864355850?ssP ... _500wt_717 vedi il prezzo :o
Allegati
img211.jpg
img211.jpg (10.15 KiB) Visto 2493 volte
L'inchiostro scorre, come il mio libero pensiero. ma seccandosi scorre piu' lentamente nelle mie arterie celebrali, e invecchio con loro-

Avatar utente
Arst64
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 160
Iscritto il: venerdì 8 giugno 2012, 19:53
La mia penna preferita: Pilot Custom 742 - Pennino FA
Il mio inchiostro preferito: Blu scuro, profondo
Misura preferita del pennino: Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 079
Arte Italiana FP.IT M: 064
Fp.it ℵ: 054
Fp.it 霊気: 064
Fp.it Vera: 064
Località: Bergamo
Sesso: Uomo

Cannuccia e pennini

Messaggio da Arst64 » venerdì 4 gennaio 2013, 8:55

francowash ha scritto: ma sappi che molti pennini sono da collezione e non per intingere inchiostri, ad esempio questo, molto
Peccato non avere un pennino simile . . . brutto com'è sarebbe un piacere doppio venderlo :P
ho paura, ma faccio finta di nulla e tiro dritto

Avatar utente
francowash
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 274
Iscritto il: sabato 29 dicembre 2012, 12:28
La mia penna preferita: auretta
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Piossasco (TO)
Sesso: Non Specificato
Contatta:

Cannuccia e pennini

Messaggio da francowash » venerdì 4 gennaio 2013, 22:30

:) Giusto ars,^ brutto^, raro e costoso, (nessun pennino e' brutto, ogni pezzo e' frutto di fattura artistica e artigiana) per fare un pennino del genere , calcola oltre 100 anni fa hanno lavorato oltre 20 persone per poter ottenere questo risultato, dalla tempra dell'acciaio, allo stampo, al taglio luce, alla smerigliatura,ecc ecc.'[/color][/b]
Allegati
anata.jpg
anata.jpg (14.23 KiB) Visto 2459 volte
L'inchiostro scorre, come il mio libero pensiero. ma seccandosi scorre piu' lentamente nelle mie arterie celebrali, e invecchio con loro-

Rampa
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 499
Iscritto il: lunedì 2 luglio 2012, 12:06
Misura preferita del pennino: Italico
Località: castel madama
Sesso: Non Specificato
Contatta:

Cannuccia e pennini

Messaggio da Rampa » sabato 5 gennaio 2013, 0:52

@francowash: i pennini a "torretta" non erano solo i Mole Antonelliana, ma ve ne erano anche di altri produttori che consentivano una bella variazione del tratto (leggi flessibili) e la consueta ottima tenuta d'inchiostro. Ricordo che anche questi pennini prima dell'uso dovrebbero essere bruciacchiati per eliminare la vernice protettiva.

Avatar utente
francowash
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 274
Iscritto il: sabato 29 dicembre 2012, 12:28
La mia penna preferita: auretta
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Piossasco (TO)
Sesso: Non Specificato
Contatta:

Cannuccia e pennini

Messaggio da francowash » sabato 5 gennaio 2013, 10:32

Certissimo Rampa, e se posso aggiungere una cosa posso dire che di pennini ce ne sono, che si sappia circa 20.000 tipi , faccio un'esempio, del tipo corona io ne ho 400 diversi.Saluti
Allegati
img086.jpg
img086.jpg (8.2 KiB) Visto 2436 volte
L'inchiostro scorre, come il mio libero pensiero. ma seccandosi scorre piu' lentamente nelle mie arterie celebrali, e invecchio con loro-

Rampa
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 499
Iscritto il: lunedì 2 luglio 2012, 12:06
Misura preferita del pennino: Italico
Località: castel madama
Sesso: Non Specificato
Contatta:

Cannuccia e pennini

Messaggio da Rampa » sabato 5 gennaio 2013, 16:48

complimenti per la collezione.

Avatar utente
francowash
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 274
Iscritto il: sabato 29 dicembre 2012, 12:28
La mia penna preferita: auretta
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Piossasco (TO)
Sesso: Non Specificato
Contatta:

Cannuccia e pennini

Messaggio da francowash » sabato 5 gennaio 2013, 20:00

Grazie rampa.
L'inchiostro scorre, come il mio libero pensiero. ma seccandosi scorre piu' lentamente nelle mie arterie celebrali, e invecchio con loro-

Avatar utente
Irishtales
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 8508
Iscritto il: lunedì 5 novembre 2012, 18:34
La mia penna preferita: Wahl-Eversharp Doric
Il mio inchiostro preferito: Levenger - Forest
Misura preferita del pennino: Flessibile
FountainPen.it 500 Forum n.: 087
Arte Italiana FP.IT M: 044
Fp.it ℵ: 011
Fp.it 霊気: 018
Fp.it Vera: 033
Sesso: Uomo

Cannuccia e pennini

Messaggio da Irishtales » mercoledì 20 febbraio 2013, 10:17

Ciao Franco,
ad un esperto conoscitore come te vorrei chiedere lumi sul trattamento iniziale cui eventualmente sottoporre i pennini placcati oro.
Ad esempio i Mitchell Fleetwing o i Kennett "The Colt", entrambi vintage, fuori commercio, placcati in oro, punta tronca (italico).
Ringrazio fin d'ora il mitico Franco e tutti coloro che possano darmi consigli e informazioni su come trattare questi pennini, ammesso che mi decida ad utilizzarli, visto che sono appunto pennini non più in produzione...
"Scrittura e pittura sono le due estremità della stessa arte e la loro realizzazione è identica" - Aforisma di Shitao
Daniela

Avatar utente
francowash
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 274
Iscritto il: sabato 29 dicembre 2012, 12:28
La mia penna preferita: auretta
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Piossasco (TO)
Sesso: Non Specificato
Contatta:

Cannuccia e pennini

Messaggio da francowash » mercoledì 20 febbraio 2013, 14:26

Irishtales ha scritto:Ciao Franco,
ad un esperto conoscitore come te vorrei chiedere lumi sul trattamento iniziale cui eventualmente sottoporre i pennini placcati oro.
Ad esempio i Mitchell Fleetwing o i Kennett "The Colt", entrambi vintage, fuori commercio, placcati in oro, punta tronca (italico).
Ringrazio fin d'ora il mitico Franco e tutti coloro che possano darmi consigli e informazioni su come trattare questi pennini, ammesso che mi decida ad utilizzarli, visto che sono appunto pennini non più in produzione...
Ciao Daniela, innanzitutto non erano placcati oro, ma subivano un trattamento del tipo elettrolitico, per quanto riguarda il trattamento iniziale, come gia' detto, scaldarlo con accendino e passargli un panno, brucia l'olio di protezione presente ma ti cambia il colore del pennino che dove lo bruci diventa color acciaio , una cosa interessante, puoi usare acetone, quello per le unghie, pulisce molto bene, non danneggia evapora in fretta, e non fa arrugginire. A proposito, se hai tempo mi puoi mandare i pennini scannerizzati ?
Allegati
bouncer.gif
bouncer.gif (2.69 KiB) Visto 2270 volte
L'inchiostro scorre, come il mio libero pensiero. ma seccandosi scorre piu' lentamente nelle mie arterie celebrali, e invecchio con loro-

Avatar utente
francowash
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 274
Iscritto il: sabato 29 dicembre 2012, 12:28
La mia penna preferita: auretta
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Piossasco (TO)
Sesso: Non Specificato
Contatta:

Cannuccia e pennini

Messaggio da francowash » mercoledì 20 febbraio 2013, 14:30

A Daniela , ma forse, puo' essere che i tuoi sono da stilografica , e sono effettivamente placcati oro, scusa, ma sai se non li vedo. :?:
L'inchiostro scorre, come il mio libero pensiero. ma seccandosi scorre piu' lentamente nelle mie arterie celebrali, e invecchio con loro-

Avatar utente
Irishtales
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 8508
Iscritto il: lunedì 5 novembre 2012, 18:34
La mia penna preferita: Wahl-Eversharp Doric
Il mio inchiostro preferito: Levenger - Forest
Misura preferita del pennino: Flessibile
FountainPen.it 500 Forum n.: 087
Arte Italiana FP.IT M: 044
Fp.it ℵ: 011
Fp.it 霊気: 018
Fp.it Vera: 033
Sesso: Uomo

Cannuccia e pennini

Messaggio da Irishtales » mercoledì 20 febbraio 2013, 14:37

Franco, appena li riceverò farò le foto e le pubblicherò senz'altro. Anzi, siccome ho acquistato i Mitchell, e sto meditando di acquistare anche qualche Kennett, se vuoi un paio te ne invio volentieri...a patto che mi chiami con il mio nome, Daniela 8-) o anche Irish, c'est la même chose :P

Sono pennini da intinzione, comunque. Due marche diverse, ma entrambi pennini tronchi "italic" insomma, per scrivere in cancelleresca.
Addirittura i Kennett avevano la fama di perdere la doratura dopo più di cento anni...
"Scrittura e pittura sono le due estremità della stessa arte e la loro realizzazione è identica" - Aforisma di Shitao
Daniela

Avatar utente
francowash
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 274
Iscritto il: sabato 29 dicembre 2012, 12:28
La mia penna preferita: auretta
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Piossasco (TO)
Sesso: Non Specificato
Contatta:

Cannuccia e pennini

Messaggio da francowash » mercoledì 20 febbraio 2013, 14:47

Irishtales ha scritto:Franco, appena li riceverò farò le foto e le pubblicherò senz'altro. Anzi, siccome ho acquistato i Mitchell, e sto meditando di acquistare anche qualche Kennett, se vuoi un paio te ne invio volentieri...a patto che mi chiami con il mio nome, Daniela 8-) o anche Irish, c'est la même chose :P

Sono pennini da intinzione, comunque. Due marche diverse, ma entrambi pennini tronchi "italic" insomma, per scrivere in cancelleresca.
Addirittura i Kennett avevano la fama di perdere la doratura dopo più di cento anni...
Ti chiedo veramente scusa. avevo il tuo nome in mente e ne ho scritto un'altro, imperdonabile, e non scherzo, sara' segno di demenza precoce? speriamo di no. :oops:
L'inchiostro scorre, come il mio libero pensiero. ma seccandosi scorre piu' lentamente nelle mie arterie celebrali, e invecchio con loro-

Avatar utente
Irishtales
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 8508
Iscritto il: lunedì 5 novembre 2012, 18:34
La mia penna preferita: Wahl-Eversharp Doric
Il mio inchiostro preferito: Levenger - Forest
Misura preferita del pennino: Flessibile
FountainPen.it 500 Forum n.: 087
Arte Italiana FP.IT M: 044
Fp.it ℵ: 011
Fp.it 霊気: 018
Fp.it Vera: 033
Sesso: Uomo

Cannuccia e pennini

Messaggio da Irishtales » mercoledì 20 febbraio 2013, 14:56

Ma dai, Franco, scherzo!!!! E poi Cristina è un nome più bello, a cambio farei volentieri.
Tornando ai pennini, sono molto curiosa di riceverli e provarli...l'unico handicap è proprio il trattamento. Non me la sento di passarli sotto la fiamma, forse è meglio una breve immersione in acqua calda, per eliminare eventuali tracce di olii o trattamenti superficiali anti-ossidazione?
Con i pennini in rame della Mitchell sto passando al setaccio tutti i rimedi "della nonna" per ripulirli dopo la bruciacchiatura di rito prima dell'utilizzo...
"Scrittura e pittura sono le due estremità della stessa arte e la loro realizzazione è identica" - Aforisma di Shitao
Daniela

Rispondi