Extra vs Doric

Foto e informazioni sui modelli della Ancora
Rispondi
Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 9543
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Sesso: Uomo
Contatta:

Extra vs Doric

Messaggio da piccardi » giovedì 24 gennaio 2013, 2:16

colex ha scritto:Bellissima...

... Forma e clip ruzzolina mi sembra di averle viste altrove :D , ops OMAS?!?
No, Eversharp.

Immagine

Han preso (copiato?) tutti da questa...

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758

Avatar utente
colex
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1376
Iscritto il: lunedì 28 novembre 2011, 16:22
La mia penna preferita: OMAS Extra Lucens L.E. 331
Il mio inchiostro preferito: NoodlersBlack MB Permanent Blu
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 080
Arte Italiana FP.IT M: 028
Fp.it ℵ: 010
Località: Foggia
Sesso: Non Specificato

Ancora Da-Ma

Messaggio da colex » giovedì 24 gennaio 2013, 12:49

Non per sciocco campanilismo ma, mi dispiace sfatare e contraddire tutti quelli che confrontano le Omas con le Wahl Doric...
E' per me un luogo comune dire che ad essa sia ispirata la Omas, teoricamente è possibile ma, sicuramente non si trattava di una copia, per tre motivi:

1) la Doric era stata lanciata sul mercato USA solo qualche mese prima, a metà del 1931; e non sarebbe stato facile, a quell'epoca, realizzare dall'oggi al domani macchinari per la produzione di una penna così particolare e sofisticata che aveva un "ciclo" di lavorazione di circa un anno... Clip compresa!

Immagine
(foto sanpei - aka Paolo)


2) la Omas EXTRA (capostipite di tutte le faccettate Omas) sia nel feeling e nel look globale sia nei dettagli, è molto diversa (ed oggettivamente molto più bella) rispetto ad una Doric. Per le dimensioni innanzitutto, la Doric nasce "piccola", difatti nel formato maggiore, in termini estetici ed ergonomici, non riesce ad esprimere la stessa "armonia" di una Omas Extra.
La "vera" ispirata ad un motivo greco come la Doric, nella Omas Extra è stata realizzata in un disegno ed in una qualità di oreficeria molto più rifinita e preziosa... Forse, convengo che l'unico dettaglio che "potrebbe" essere stato copiato dalla Wahl (perché preesistente al modello Doric) è la clip a sfera che, per me, resta meglio realizzata e disegnata nella clip "ruzzolina" della Omas. Quest'ultimo particolare, se effettivamente "imitato", potrebbe rivelarcelo solo Armando Simonini, che non c'è più; pertanto, il resto sono solo semplici congetture e/o dietrologia.
La Omas Extra veniva offerta in dieci colori, contro i cinque della Doric che, anche se originali per quanto riguarda il disegno "arabescato" nessuno mai seppe o volle imitare ma, alcune combinazioni della celluloide Omas (maculate, blu mescolato al verde, all'oro ed alla madreperla), in termini di colore e fantasia, hanno raggiunto "valori" di estetica e nel collezionismo ancora oggi ineguagliati!

Questo è l'undicesimo colore... Purtroppo mai entrato in produzione per la complessità della lavorazione di questa particolare colorazione della celluloide :(

Immagine
(parure Omas "341" - pezzo unico)


E' da rilevare che l'Aurora Novum, con la stessa lavorazione faccettata, risaliva a ben due anni prima della Wahl... Quindi è da sfatare anche quest'altro "luogo comune"!

1) Aurora Novum Caramel
2) Wahl Doric Burma
3) Omas Extra Gray Arco

Immagine
(foto sanpei - aka Paolo)



3) la Omas Lucens, lanciata nel 1936, nome che allude al serbatoio trasparente realizzato in celluloide innovò completamente il settore, montando per la prima volta, il sistema di carica a "stantuffo tuffante" (brevetto Omas), sostituendo il sacchetto in gomma e la molla montato sulla maggior parte delle stilo dell'epoca (a parte Pelikan che introdusse lo stantuffo nel 1929... Ma questa è un'altra storia); grazie al quale crebbe enormemente la capienza dell'inchiostro nel serbatoio.

Immagine



Spero, senza odore di polemica, aver chiarito qualche "dettaglio", in particolare, su chi ha meriti e chi no. Omas nel mondo sconfinato delle stilografiche li ha, e tanti! ;)


Sergio
pen: Aurora*Delta*Kaweco*LAMY*Montblanc*OMAS*Parker*Pelikan*Pilot*Sheaffer*Stipula*TWSBI*Visconti*Waterman

ink: Aurora*Delta*Diamine*J.Herbin*Montblanc*Noodler's*Omas*Pelikan*Pilot Iroshizuku*Sailor*Visconti*Waterman

Ambros5
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 293
Iscritto il: venerdì 13 luglio 2012, 12:42
La mia penna preferita: tutte le Ancora vintage
Il mio inchiostro preferito: MB racing green
Misura preferita del pennino: Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 012
Arte Italiana FP.IT M: 013
Fp.it ℵ: 111
Località: Pescara
Sesso: Non Specificato

Extra vs Doric

Messaggio da Ambros5 » giovedì 24 gennaio 2013, 13:37

Beh, non ci crederai,
ma un mio autorevole amico piemontese sostiene, con grande convinzione,
che le prime Omas Extra faccettate siano state prodotte su commissione proprio dall'Ancora.

Su un altro forum c'è stata grande discussione su questo argomento,
stasera ti posto qualche foto comparativa, tanto per giocare.... ;)
Andrea

I 40 anni sono quell'età in cui ci si sente finalmente giovani. Ma è troppo tardi.

Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 9543
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Sesso: Uomo
Contatta:

Extra vs Doric

Messaggio da piccardi » giovedì 24 gennaio 2013, 14:36

Dato che l'argomento secondo me merita, lo divido.

Premesso che anche secondo me la Extra è più bella della Doric, sia per le decorazioni che i colori della celluloide, mi trovo in discreto disaccordo sul resto.

Punto 1) la Doric non esce pochi mesi prima, ma un anno prima (1931 vs 1932) ed il brevetto è del gennaio 1930. E comunque questa cosa del fatto che ci sarebbe voluto un anno per approntare gli apparati produttivi l'ho sempre trovata una affermazione alquanto insostanziata. Su quali basi viene fatta questa stima?

Da quel che ricordo di quel che vedevo fare quando ero bambino agli operai meccanici (mio nonno era un riparatore di torni della nuova pignone e in pensione mi portava a visitare i tornitori suoi amici che si erano messi in proprio) rifare i pezzi con frese e torni era solo questione di avere i disegni (parlo di gente che lavorava con macchine vecchie di vari decenni negli anni 60 in cui si faceva tutto a mano, non delle macchine a controllo numerico di oggi). In altri casi (l'uscita della Balance nel 1929) ha portato alla nascita di penne praticamente identiche dopo neanche un mese (qui ad esempio fu la Eversharp a copiare). Prima di dire che non c'era il tempo io vorrei qualche argomentazione consistente (il fatto che stia scritta su un libro sponsorizzato dalla Omas non è indice di attendibilità intrinseca).

2) La clip a rotellina la Eversharp l'aveva in uso dal 1917 e la vera grecata della Doric è copiata pari pari da quella della Deco-Band del 1929. Sono d'accordo che la combinazione usata nella Extra è più elegante delle versioni rispettive messe sulla Doric, ma questi elementi decorativi tutto sono fuorché originali. Riguardo la Novum, finché sanpei non si decidea a tirar fuori la prove che mi aveva promesso mi attengo alla datazione data da Luca De' Ponti nel suo libro (ripresa anche da Letizia Jacopini) cioè il 1933. E comunque dal punto di vista stilistico la Novum è tozza e parecchio più brutta.

3) Lo stantuffo tuffante è praticamente identico al sistema della Dunn del 1921 (brevettato nel 1920, ma richiesto nel 1917). E sui sistemi con visualizzazione senza gomma interna arriva parecchio dopo molti altri. La siringa rovesciata che consentiva penne trasparenti c'era dal 1905, Sheaffer l'aveva già riproposta nel 1935 sulle Balance, e nel 1934 con la Vacum-Fil e la stessa Eversharp nel 1934 circa sulle Doric della seconda serie.

Ripeto, le Omas secondo me sono più belle delle Doric, ma il fatto che l'azienda fosse prona all'imitazione degli stili altrui (vedi clip a freccia e decorazione del pennino copiati spudoratamente dalla Vacumatic) mi pare incontestabile. Come il fatto che le suddette imitazioni alla fine risultino migliori degli originali.

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758

Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 9543
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Sesso: Uomo
Contatta:

Extra vs Doric

Messaggio da piccardi » giovedì 24 gennaio 2013, 14:56

Ambros5 ha scritto:Beh, non ci crederai,
ma un mio autorevole amico piemontese sostiene, con grande convinzione,
che le prime Omas Extra faccettate siano state prodotte su commissione proprio dall'Ancora.

Su un altro forum c'è stata grande discussione su questo argomento,
stasera ti posto qualche foto comparativa, tanto per giocare.... ;)
Spero non sia lo stesso che sosteneva che la produzione iniziale della Omas era da attribuirsi alla Safis.

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758

Ambros5
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 293
Iscritto il: venerdì 13 luglio 2012, 12:42
La mia penna preferita: tutte le Ancora vintage
Il mio inchiostro preferito: MB racing green
Misura preferita del pennino: Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 012
Arte Italiana FP.IT M: 013
Fp.it ℵ: 111
Località: Pescara
Sesso: Non Specificato

Extra vs Doric

Messaggio da Ambros5 » giovedì 24 gennaio 2013, 17:32

piccardi ha scritto:
Ambros5 ha scritto:Beh, non ci crederai,
ma un mio autorevole amico piemontese sostiene, con grande convinzione,
che le prime Omas Extra faccettate siano state prodotte su commissione proprio dall'Ancora.

Su un altro forum c'è stata grande discussione su questo argomento,
stasera ti posto qualche foto comparativa, tanto per giocare.... ;)
Spero non sia lo stesso che sosteneva che la produzione iniziale della Omas era da attribuirsi alla Safis.

Simone
Questo non lo sò,
però tendo sempre a rispettare le opinioni di tutti,
in un campo nel quale non ci sono documentazioni che spieghino incontrovertibilmente
chi ha prodotto che cosa, in un periodo storico in cui tutti facevano tutto imitandosi reciprocamente....

Poi, dopo anni di accapigliamenti, verrà fuori che le Omas e le Ancora le producevano in Germania.... :lol: :lol:
Andrea

I 40 anni sono quell'età in cui ci si sente finalmente giovani. Ma è troppo tardi.

Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 9543
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Sesso: Uomo
Contatta:

Extra vs Doric

Messaggio da piccardi » giovedì 24 gennaio 2013, 20:05

Ambros5 ha scritto: Questo non lo sò,
però tendo sempre a rispettare le opinioni di tutti,
in un campo nel quale non ci sono documentazioni che spieghino incontrovertibilmente
chi ha prodotto che cosa, in un periodo storico in cui tutti facevano tutto imitandosi reciprocamente....

Poi, dopo anni di accapigliamenti, verrà fuori che le Omas e le Ancora le producevano in Germania.... :lol: :lol:
Andrebbe aperto un altro argomento. Io in assenza di documentazioni tenderei ad evitare voli pindarici e a privilegiare l'ipotesi più naturale, e cioè che le Omas le faceva la Omas...

Comunque sulle relazioni Omas-The King qualche documento c'è, in particolare un brevetto di Simoni usato dalla The King, per cui a voler ipotizzare produzioni "estranee" mi pare assai più plausibile fosse la Omas (che è pure più vecchia) a fare le penne alla The King.

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758

Avatar utente
sanpei
Honoris Causa
Honoris Causa
Messaggi: 1285
Iscritto il: giovedì 15 gennaio 2009, 18:10
Misura preferita del pennino: Flessibile
Fp.it ℵ: 006
Località: Torino
Sesso: Non Specificato
Contatta:

Extra vs Doric

Messaggio da sanpei » giovedì 24 gennaio 2013, 21:16

http://www.zona900.it
Facciamo cose, incontriamo persone.

Zona900-Facebook https://www.facebook.com/Zona900-601300 ... /timeline/

Avatar utente
roberto v
Collezionista D.O.C.
Collezionista D.O.C.
Messaggi: 678
Iscritto il: mercoledì 16 settembre 2009, 10:46
La mia penna preferita: UNA SOLA? SIETE MATTI?
Il mio inchiostro preferito: Montblanc blu/nero
Misura preferita del pennino: Obliquo
Località: Massa
Sesso: Non Specificato

Ancora Da-Ma

Messaggio da roberto v » sabato 26 gennaio 2013, 19:26

colex ha scritto:Non per sciocco campanilismo ma, mi dispiace sfatare e contraddire tutti quelli che confrontano le Omas con le Wahl Doric...
E' per me un luogo comune dire che ad essa sia ispirata la Omas, teoricamente è possibile ma, sicuramente non si trattava di una copia, per tre motivi:

1) la Doric era stata lanciata sul mercato USA solo qualche mese prima, a metà del 1931; e non sarebbe stato facile, a quell'epoca, realizzare dall'oggi al domani macchinari per la produzione di una penna così particolare e sofisticata che aveva un "ciclo" di lavorazione di circa un anno... Clip compresa!

Immagine
(foto sanpei - aka Paolo)


2) la Omas EXTRA (capostipite di tutte le faccettate Omas) sia nel feeling e nel look globale sia nei dettagli, è molto diversa (ed oggettivamente molto più bella) rispetto ad una Doric. Per le dimensioni innanzitutto, la Doric nasce "piccola", difatti nel formato maggiore, in termini estetici ed ergonomici, non riesce ad esprimere la stessa "armonia" di una Omas Extra.
La "vera" ispirata ad un motivo greco come la Doric, nella Omas Extra è stata realizzata in un disegno ed in una qualità di oreficeria molto più rifinita e preziosa... Forse, convengo che l'unico dettaglio che "potrebbe" essere stato copiato dalla Wahl (perché preesistente al modello Doric) è la clip a sfera che, per me, resta meglio realizzata e disegnata nella clip "ruzzolina" della Omas. Quest'ultimo particolare, se effettivamente "imitato", potrebbe rivelarcelo solo Armando Simonini, che non c'è più; pertanto, il resto sono solo semplici congetture e/o dietrologia.
La Omas Extra veniva offerta in dieci colori, contro i cinque della Doric che, anche se originali per quanto riguarda il disegno "arabescato" nessuno mai seppe o volle imitare ma, alcune combinazioni della celluloide Omas (maculate, blu mescolato al verde, all'oro ed alla madreperla), in termini di colore e fantasia, hanno raggiunto "valori" di estetica e nel collezionismo ancora oggi ineguagliati!

Questo è l'undicesimo colore... Purtroppo mai entrato in produzione per la complessità della lavorazione di questa particolare colorazione della celluloide :(

Immagine
(parure Omas "341" - pezzo unico)


E' da rilevare che l'Aurora Novum, con la stessa lavorazione faccettata, risaliva a ben due anni prima della Wahl... Quindi è da sfatare anche quest'altro "luogo comune"!

1) Aurora Novum Caramel
2) Wahl Doric Burma
3) Omas Extra Gray Arco

Immagine
(foto sanpei - aka Paolo)



3) la Omas Lucens, lanciata nel 1936, nome che allude al serbatoio trasparente realizzato in celluloide innovò completamente il settore, montando per la prima volta, il sistema di carica a "stantuffo tuffante" (brevetto Omas), sostituendo il sacchetto in gomma e la molla montato sulla maggior parte delle stilo dell'epoca (a parte Pelikan che introdusse lo stantuffo nel 1929... Ma questa è un'altra storia); grazie al quale crebbe enormemente la capienza dell'inchiostro nel serbatoio.

Immagine



Spero, senza odore di polemica, aver chiarito qualche "dettaglio", in particolare, su chi ha meriti e chi no. Omas nel mondo sconfinato delle stilografiche li ha, e tanti! ;)


Sergio

E questi colori ?

Immagine
Immagine
Immagine

Immagine

Sono compresi negli 11 ? ;-)
Roberto
_____________________________________________________________________________
L'esperienza è il tipo di insegnante più difficile. Prima ti fa l'esame, poi ti spiega la lezione. (O. WIlde)

Avatar utente
colex
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1376
Iscritto il: lunedì 28 novembre 2011, 16:22
La mia penna preferita: OMAS Extra Lucens L.E. 331
Il mio inchiostro preferito: NoodlersBlack MB Permanent Blu
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 080
Arte Italiana FP.IT M: 028
Fp.it ℵ: 010
Località: Foggia
Sesso: Non Specificato

Ancora Da-Ma

Messaggio da colex » sabato 26 gennaio 2013, 21:53

roberto v ha scritto:
E questi colori ?

Immagine


Immagine

Sono compresi negli 11 ? ;-)

Non penso, la prima nel libro di Dolcini non è presente edè la prima volta che la vedo! E' veramente molto bella... :o

... La seconda si.
pen: Aurora*Delta*Kaweco*LAMY*Montblanc*OMAS*Parker*Pelikan*Pilot*Sheaffer*Stipula*TWSBI*Visconti*Waterman

ink: Aurora*Delta*Diamine*J.Herbin*Montblanc*Noodler's*Omas*Pelikan*Pilot Iroshizuku*Sailor*Visconti*Waterman

Avatar utente
roberto v
Collezionista D.O.C.
Collezionista D.O.C.
Messaggi: 678
Iscritto il: mercoledì 16 settembre 2009, 10:46
La mia penna preferita: UNA SOLA? SIETE MATTI?
Il mio inchiostro preferito: Montblanc blu/nero
Misura preferita del pennino: Obliquo
Località: Massa
Sesso: Non Specificato

Extra vs Doric

Messaggio da roberto v » sabato 26 gennaio 2013, 22:24

La seconda, in realtà , non é il solito blu, la parte chiara é tipo perla...
Roberto
_____________________________________________________________________________
L'esperienza è il tipo di insegnante più difficile. Prima ti fa l'esame, poi ti spiega la lezione. (O. WIlde)

Rispondi