ANCORA Da-Ma Lady, 1937

Foto e informazioni sui modelli della Ancora
Rispondi
Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

ANCORA Da-Ma Lady, 1937

Messaggio da Musicus » giovedì 7 gennaio 2016, 16:09

Il nome "Da-Ma" (noioso, saltare pure)
Mi sono sempre chiesto cosa potesse significare "Da-Ma" per Ancora: ma poichè non sono riuscito a trovare una spiegazione, ne tenterò una io.
"Da-Ma" è con tutta evidenza una riscrittura del sostantivo femminile "dama". Derivante dal Latino "domina" (signora), il termine dama entrò nell'uso del volgare medievale con il significato, giunto sino a noi, di "signora". Nello stesso periodo, il termine cominciò ad essere impiegato per designare il ben noto gioco da tavolo su scacchiera, d'origine francese.
Ma perchè questa strana grafia?
Nel più puro spirito della ruggente Poesia futurista dei decenni precedenti, con il marchio "Da-Ma" si volle, a mio avviso, dar vita ad un neologismo fonosimbolico, e più precisamente ad un ideofono, un'espressione in cui la parola viene a suggerire un'immagine (come nell'onomatopea la parola suggerisce un suono). Personalmente ritengo che in Ancora abbiano voluto elegantemente giocare sull'ambiguità del termine dama, nella doppia comune accezione, suggerendo oltre all'eleganza formale ch'esso veicola quando nel discorso venga riferito ad una signora (o ad una "signora penna", come in questo caso!), anche un'idea di movimento legata all'alternanza dei due colori sulla scacchiera di gioco. Con il tipico uso del "raddoppio espressivo" (nel caso in esame ruotante intorno alla vocale "a"), si crea un ritmo binario che richiama l'alternaza di casella chiara e scura tipica della scacchiera. Come nel gioco della dama le pedine a disposizione di ciascun giocatore sono 12, così 12 sono le sfaccettature della penna: quando queste faccette vengono colpite dalla luce, presentando piani riflettenti sfalsati, esse ingenerano l'impressione di due colori in alternanza, uno chiaro ed uno scuro, ed è proprio così che la penna viene rappresentata nel disegno pubblicitario.
1. ADL. Ad 1937-08-15.jpg
Per concludere: Da-Ma = signora (penna), sfaccettata.

Comunicazione di servizio
Per coloro che fossero interessati, ecco un estratto dei Programmi radiofonici della settimana di Ferragosto del 1937:
2. ANCORA Da-Ma - 1937-08-15 - L'Illustrazione Italiana - Anno LXIV - N.33, pag.III. Con i programmi radiofonici della settimana.jpg
:mrgreen:

Facciamo un passo indietro...
...nel Rinascimento!!! :o
Nell'udire la parola "Dama...", il cervello di molti di noi, alla spaventosa velocità dell'impulso elettrico neuronale, così completa la frase:
"...con l'ermellino".
"La Dama con l'ermellino" è uno dei quattro ritratti femminili dipinti da Leonardo da Vinci.
Come (troppe!) altre volte non ho resistito alla tentazione (ahimè, lo riconosco, a volte) sacrilega :twisted: di far entrare una delle nostre amate stilografiche in contatto con la grande Arte: e così sveliamo il mistero....
3. La Dama con l'ermellino e ANCORA DAma lady.jpg
...ecco, dunque, che cosa stavano guardando la Dama, e pure l'ermellino...

Orsù, ricomponiamoci! :ugeek:

La penna
ANCORA Da-Ma misura piccola (lady's size) in celluloide striata ambra* tornita da barra piena, pennino Ancora in oro 585, parti metalliche a vista laminate in oro 18 KR, caricamento a levetta, prodotta in Italia nell'anno 1937.
4. ADL. capped.jpg
* Per definire il colore ho contemplato due opzioni:
- se uno volesse assaggiare/mangiare la penna, cosa che, lo confesso, per poco quasi non mi accadeva, allora suggerisco di definire la celluloide di color "toffee-miele-ribes(rossi)-cioccolato-tartaruga(brodo)" 8-) ;
- per rimanere coi piedi ben piantati nel regno minerale, invece, parrebbe sufficiente ricorrere ad un semplice color "ambra", poichè la resina fossile può "presentarsi in colori dal giallo al rossiccio al bruno fino ad arrivare al verde"...

Le misure
Chiusa: cm. 11
Cappuccio: cm. 5
5. ADL. open.jpg
Fusto: cm. 10 (incluso pennino)
Con cappuccio calzato: cm. 13 (incluso pennino)
6. ADL. posted.jpg
Diametro massimo (agli anellini): cm. 1,25
Diametro fusto all'iscrizione: 1,10
7. ADL. four sides.jpg
Peso a vuoto: gr. 13
Cappuccio: gr. 4
Fusto: gr. 9

Osservazioni in libertà
Rimando il lettore al nostro formidabile Wiki per un'esauriente trattazione del marchio ANCORA
https://www.fountainpen.it/Ancora/it
e per l'inquadramento del modello Da-Ma nella produzione ANCORA d'anteguerra
https://www.fountainpen.it/Dama_e_Maxima
Per una carrellata mozzafiato tra le Da-Ma si veda il superlativo contributo di Andrea (Ambros5)
viewtopic.php?f=54&t=3014
Per parte mia, mi limiterò ad evidenziare i dettagli che più mi hanno colpito nell'esemplare in presentazione.

- Il cappuccio è un piccolo monumento Art Déco, nel solco della tradizione inaugurata dalla Eversharp nel 1931...
8. ADL. cap.jpg
La clip, con l'inconfondibile punzonatura "18KR", su questa lady risulta davvero imponente. Si noti, a questo proposito, la differenza di lunghezza della clip rispetto al cappuccio fra il disegno e la penna nella prima fotografia della recensione: poichè le clip erano uguali per tutte le misure, il modello pubblicizzato è evidentemente di taglia grande.
9. ADL. cap bis.jpg
I tre anellini decorativi sono massicci e quindi molto luminosi.
Il labbro del cappuccio è particolarmente pronunciato e mostra anche in trasparenza le striature della celluloide.
10. ADL. cap lip and rings.jpg

Continua....
Ultima modifica di Musicus il giovedì 7 gennaio 2016, 16:20, modificato 7 volte in totale.

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

ANCORA Da-Ma Lady, 1937

Messaggio da Musicus » giovedì 7 gennaio 2016, 16:12

- Il cap top e il fondo della penna mostrano la medesima forma a cono, che dona slancio all'intera figura, a penna chiusa:
11. ADL. cap top and bottom.jpg
- Al centro del fusto, contenuta in una sola delle dodici faccette, è presente la stampigliatura del Produttore con il nome del modello:
Ancora Da-Ma
in un elegante corsivo.
12. ADL. inscription.jpg
- La celluloide è davvero un piccolo capolavoro di mélange di colori: quando la luce la incontra, in essa prendono vita riflessi ammalianti...
13. ADL. celluloid detail.jpg
- Il sistema di caricamento è il classico lever-filler, del quale possiamo osservare in dettaglio la levetta.
14. ADL. lever.jpg
- Il pennino, marchiato
"ANCORA 585 [in un rombo] Osmiridium",
ha il foro a cuore come nella pubblicità originale del 1937, ma non la scritta Ancora in corsivo.
15. ADL. nib.jpg
Siamo quindi pronti per un test di scrittura:
16. ADL. The pen.jpg
il perfetto bilanciamento della penna con cappuccio calzato garantisce un'ottima impugnabilità anche per mani non propriamente... di dama. ;)
Il pennino ha un tratto F preciso e piacevolmente flessibile.
17. ADL. writing sample.jpg
Conclusioni
La squisita eleganza di forme senza tempo (declinate con solo lievi eppure significative variazioni sul noto tema dettato in Italia dalla Omas Extra nel 1932), l'assoluta eccellenza estetica e qualitativa della celluloide Ancora e la precisione nella sua lavorazione, l'orgogliosa opulenza della laminatura di decorazioni e minuterie, l'affidabilità tecnica del caricamento, le superbe prestazioni del pennino: questi i tratti distintivi di un piccolo capolavoro della produzione italiana d'anteguerra...
Una penna da avere assolutamente, se avete la fortuna di trovarla. :angel:

Grazie per l'attenzione! :thumbup:

Giorgio

Avatar utente
DerAlte
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1132
Iscritto il: sabato 24 ottobre 2015, 22:17
La mia penna preferita: Aurora Optima
Il mio inchiostro preferito: Aurora Black
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Catania
Sesso:

Re: ANCORA Da-Ma Lady, 1937

Messaggio da DerAlte » giovedì 7 gennaio 2016, 18:20

invidia-animali.jpg
Immagine

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

Re: ANCORA Da-Ma Lady, 1937

Messaggio da Musicus » venerdì 8 gennaio 2016, 20:31

DerAlte ha scritto:
invidia-animali.jpg
:lol: :lol: :lol:
;)
:wave:

Giorgio

Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 10054
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Sesso:
Contatta:

Re: ANCORA Da-Ma Lady, 1937

Messaggio da piccardi » sabato 9 gennaio 2016, 13:10

Che dire, ancora una volta una recensione ed una penna superlative, ormai i complimenti (e l'invidia...) sono scontati.

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 9430
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

Re: ANCORA Da-Ma Lady, 1937

Messaggio da maxpop 55 » sabato 9 gennaio 2016, 13:14

Non ti scrivo più niente, sarebbero sempre le stesse cose e mi fai mangiare il fegato. :cry:
Meglio ridere :lol:
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

Re: ANCORA Da-Ma Lady, 1937

Messaggio da Musicus » sabato 9 gennaio 2016, 14:09

maxpop 55 ha scritto:Non ti scrivo più niente, sarebbero sempre le stesse cose e mi fai mangiare il fegato. :cry:
Meglio ridere :lol:
:lol:
Anche tu non scherzi proprio, Massimo... :thumbup:
:wave:

Giorgio

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

Re: ANCORA Da-Ma Lady, 1937

Messaggio da Musicus » sabato 9 gennaio 2016, 14:14

piccardi ha scritto:Che dire, ancora una volta una recensione ed una penna superlative, ormai i complimenti (e l'invidia...) sono scontati.
Simone
Grazie, Simone!!! :oops:
A non essere affatto "scontate" sono purtroppo le penne nuove con design discutibilissimi e materiali improbabili... :twisted:
E allora: WV= W il Vintage :thumbup:
:wave:

Giorgio

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 9430
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

Re: ANCORA Da-Ma Lady, 1937

Messaggio da maxpop 55 » sabato 9 gennaio 2016, 14:35

Musicus ha scritto:
E allora: WV= W il Vintage :thumbup:
:wave:

Giorgio
:clap: :clap:

E' colpa di Simone se ora compro solo penne dai 70 anni in su. :o
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Rispondi