Metodo Palmer

Discussioni focalizzate sui vari stili calligrafici.
Avatar utente
courthand
Calligrafo
Calligrafo
Messaggi: 983
Iscritto il: venerdì 28 dicembre 2012, 17:37
La mia penna preferita: cannuccio e pennino
Il mio inchiostro preferito: Higgins Eternal Black
Misura preferita del pennino: Italico
Località: Prato

Metodo Palmer

Messaggio da courthand » domenica 5 gennaio 2014, 14:26

Resvis71 ha scritto:Di che anni è?
Metodo inglese?
Il metodo Palmer fu inventato intorno al 1890 da Austin Palmer (1859 - 1927) a Cedar Rapids, Iowa, U.S.A.; basato su una scrittura cosrsiva di derivazione spenceriana ma molto semplificata e del tutto priva di orpelli pensata sopratutto per un uso di ufficio, conobbe un grande successo negli states e si dice abbia fruttato ai suoi eredi circa mezzo milione di dollari, cifra al tempo astronomica.
Non sono però mancati, nel tempo, i suoi detrattori: il Prof. Donald Meyers Anderson, ordinario di Arte all'università di Wisconsin Madison ed autore di pregevolissime pubblicazioni sulla calligrafia, scriveva in un suo libro di essere stato "a passive victim of tha Palmer Method around 1929".
Attualmente oggetto di rivalutazione in quanto, essendo il metodo originale incentrato sul movimento dell'insieme braccio-spalla, viene considerato potenzialmente utile per coloro che, per traumi o patologie, soffrono di una ridotta mobilità articolare alle dita.
Bene qui latuit bene vixit

Avatar utente
Irishtales
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 8798
Iscritto il: lunedì 5 novembre 2012, 18:34
La mia penna preferita: Wahl-Eversharp Doric
Il mio inchiostro preferito: Levenger - Forest
Misura preferita del pennino: Flessibile
FountainPen.it 500 Forum n.: 087
Arte Italiana FP.IT M: 044
Fp.it ℵ: 011
Fp.it 霊気: 018
Fp.it Vera: 033
Sesso:

Metodo Palmer

Messaggio da Irishtales » domenica 5 gennaio 2014, 15:13

IAMPETH ci propone il download in formato pdf dei manuali di A.N. Palmer:

Palmer's Penmanship Budget
A.N. Palmer, 1919


Self-instruction in modern writing

The Palmer Method of Business Writing
A.N. Palmer, 1935 Edition


Molto interessante osservare la postura e la posizione inclinata del foglio che viene ben raffigurata nei manuali.
"Scrittura e pittura sono le due estremità della stessa arte e la loro realizzazione è identica" - Aforisma di Shitao
Daniela

Avatar utente
Ottorino
Tecnico - Moderatore
Tecnico - Moderatore
Messaggi: 7225
Iscritto il: lunedì 24 novembre 2008, 9:21
La mia penna preferita: Doric donatami da Fab66
Il mio inchiostro preferito: colorato brillante o neronero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 096
Fp.it ℵ: 022
Fp.it 霊気: 022
Località: Firenze
Sesso:

Metodo Palmer

Messaggio da Ottorino » domenica 5 gennaio 2014, 15:58

L'ho studiato un po' tempo fa. Rimasi sorpreso dal fatto che insisteva molto sul non premere. Economia e velocità. Siccome si usavano i pennini da intinzione, era utile ridurre i tempi di intinzione,appunto.
Un segno che anche a quel tempo la stilografica non era così di uso comune.
C'è rimedio ? Perché preoccuparsi ? Non c'è rimedio ? Perché preoccuparsi ?

Resvis71
Stantuffo
Stantuffo
Messaggi: 2206
Iscritto il: venerdì 1 novembre 2013, 1:19
La mia penna preferita: Pelikan M200 Cognac
Il mio inchiostro preferito: i blu,marrone,rosso e seppia
Misura preferita del pennino: Italico
Fp.it ℵ: 071
Località: Varese

Metodo Palmer

Messaggio da Resvis71 » lunedì 6 gennaio 2014, 1:38

I nostri Maestri Calligrafi non perdono un colpo! ;)
Grazie di cuore.
Massimiliano

Avatar utente
courthand
Calligrafo
Calligrafo
Messaggi: 983
Iscritto il: venerdì 28 dicembre 2012, 17:37
La mia penna preferita: cannuccio e pennino
Il mio inchiostro preferito: Higgins Eternal Black
Misura preferita del pennino: Italico
Località: Prato

Metodo Palmer

Messaggio da courthand » lunedì 6 gennaio 2014, 9:35

Resvis71 ha scritto:I nostri Maestri Calligrafi non perdono un colpo!
Per quanto mi riguarda ti ringrazio di tutto cuore per la stima che mi dimostri ( e che, in fondo, è un grande stimolo) ma riportiamo le cose nella loro reale dimensione: sono soltanto un appassionato che ha avuto la fortuna di avere un ottimo insegnante e la possibilità di accedere ad una biblioteca di testi sulla calligrafia veramente imponente. Una discreta capacità di memorizzare nozioni e un po' di manualità mi aiutano nel mio percorso di apprendistato che, comunque, ha delle lacune; per esempio, non riesco ad eseguire un copperplate neppure sufficiente.
I Maestri Calligrafi sono un'altra cosa ...
Bene qui latuit bene vixit

Avatar utente
Irishtales
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 8798
Iscritto il: lunedì 5 novembre 2012, 18:34
La mia penna preferita: Wahl-Eversharp Doric
Il mio inchiostro preferito: Levenger - Forest
Misura preferita del pennino: Flessibile
FountainPen.it 500 Forum n.: 087
Arte Italiana FP.IT M: 044
Fp.it ℵ: 011
Fp.it 霊気: 018
Fp.it Vera: 033
Sesso:

Metodo Palmer

Messaggio da Irishtales » lunedì 6 gennaio 2014, 9:45

Da studente autodidatta alle primissime armi, anche per me siete dei Maestri irraggiungibili!
E' bello poter condividere tutto ciò che si fa: gli esperti mettono a disposizione la loro competenza, gli utenti (Vito, in questo caso, con grande impegno) mettono a disposizione il loro percorso formativo su uno stile, e gli altri che non si sono ancora nemmeno cimentati (studenti della domenica come me), non possono che farne tesoro e tenersi i consigli e le altrui esperienze bene in evidenza, per metterle a frutto quando si deciderà di affrontare lo stesso stile ;)
Non è bellissimo il Forum?! :P
"Scrittura e pittura sono le due estremità della stessa arte e la loro realizzazione è identica" - Aforisma di Shitao
Daniela

Avatar utente
courthand
Calligrafo
Calligrafo
Messaggi: 983
Iscritto il: venerdì 28 dicembre 2012, 17:37
La mia penna preferita: cannuccio e pennino
Il mio inchiostro preferito: Higgins Eternal Black
Misura preferita del pennino: Italico
Località: Prato

Metodo Palmer

Messaggio da courthand » lunedì 6 gennaio 2014, 10:23

Si, Daniela, è proprio bello.
E tanto più bello è proprio per il fatto che ognuno di noi da il suo apporto: chi è un po' più esperto mette a disposizione la propria esperienza, ma è essenziale il contributo di tutti e tutti da questo ne traiamo arricchimento.
Senza voler entrare nel merito delle competenze tecniche che il titolo sottintende (e che sicuramente non ho), quando sento parlare di "Maestro" mi viene alla mente un altro tipo di rapporto.

E prima che tu mi tiri le orecchie :D chiedo scusa per l'OT.
Bene qui latuit bene vixit

Avatar utente
Irishtales
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 8798
Iscritto il: lunedì 5 novembre 2012, 18:34
La mia penna preferita: Wahl-Eversharp Doric
Il mio inchiostro preferito: Levenger - Forest
Misura preferita del pennino: Flessibile
FountainPen.it 500 Forum n.: 087
Arte Italiana FP.IT M: 044
Fp.it ℵ: 011
Fp.it 霊気: 018
Fp.it Vera: 033
Sesso:

Metodo Palmer

Messaggio da Irishtales » lunedì 6 gennaio 2014, 10:53

courthand ha scritto:E prima che tu mi tiri le orecchie :D chiedo scusa per l'OT.
Carissimo, sarò ben felice di tirarti le orecchie, ma solo per il tuo compleanno! :D


Vorrei segnalarvi un sito interamente dedicato al metodo Palmer:
http://palmermethod.com/
"Scrittura e pittura sono le due estremità della stessa arte e la loro realizzazione è identica" - Aforisma di Shitao
Daniela

Avatar utente
courthand
Calligrafo
Calligrafo
Messaggi: 983
Iscritto il: venerdì 28 dicembre 2012, 17:37
La mia penna preferita: cannuccio e pennino
Il mio inchiostro preferito: Higgins Eternal Black
Misura preferita del pennino: Italico
Località: Prato

Metodo Palmer

Messaggio da courthand » lunedì 6 gennaio 2014, 11:25

Dal link postato da Daniela:
"The object of this website is to teach rapid, easily-executed, business writing. It has not been written to exploit any one’s skill as a pen artist. It aims to be of use to those who are ambitious to become good, practical business writers."

E questo, in effetti, è sempre stato lo scopo del metodo Palmer.
E da questo, probabilmente, nasce l'avversione di alcuni grandi calligrafi: penso che ritenessero che il metodo Palmer stesse alla calligrafia come il disegno tecnico sta alla pittura.
Bene qui latuit bene vixit

Avatar utente
vito72
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 919
Iscritto il: giovedì 21 febbraio 2013, 15:16
La mia penna preferita: Pelikan M205
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Varsavia
Sesso:
Contatta:

Metodo Palmer

Messaggio da vito72 » lunedì 6 gennaio 2014, 11:43

courthand ha scritto:Dal link postato da Daniela:
"The object of this website is to teach rapid, easily-executed, business writing. It has not been written to exploit any one’s skill as a pen artist. It aims to be of use to those who are ambitious to become good, practical business writers."

E questo, in effetti, è sempre stato lo scopo del metodo Palmer.
E da questo, probabilmente, nasce l'avversione di alcuni grandi calligrafi: penso che ritenessero che il metodo Palmer stesse alla calligrafia come il disegno tecnico sta alla pittura.
Questo è il motivo per cui ho scelto questo metodo per introdurmi alla scrittura, ho valutato altri stili, ma cercavo qualche cosa di veramente pragmatico, che potessi sfruttare tutti i giorni migliorando la mia grafia, non cercavo qualche cosa di artistico fine a se stesso.. Magari in futuro studierò qualche cosa più bella da vedere, ma per adesso va bene. In passato ho iniziato anche con lo spencerian, molto simile ma più ornato, vorrei finire anche quel discorso iniziato.

Avatar utente
vito72
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 919
Iscritto il: giovedì 21 febbraio 2013, 15:16
La mia penna preferita: Pelikan M205
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Varsavia
Sesso:
Contatta:

Metodo Palmer

Messaggio da vito72 » lunedì 6 gennaio 2014, 11:47

Irishtales ha scritto:
courthand ha scritto:E prima che tu mi tiri le orecchie :D chiedo scusa per l'OT.
Carissimo, sarò ben felice di tirarti le orecchie, ma solo per il tuo compleanno! :D


Vorrei segnalarvi un sito interamente dedicato al metodo Palmer:
http://palmermethod.com/
Grazie, utile dare un' occhiata.
Copio e incollo da questo sito, visto che si parlava di italico Lamy nell'altro 3D sul Palmer

Not much progress can be made with poor paper, poor pens, or poor ink. Good materials are a necessity. Do not use a penholder covered with metal where the fingers rest if another can be procured. Never use an oblique penholder in business writing. It is out of place and of no advantage whatever. Nothing equals an oblique holder for ornamental writing, but there its utility ends. Use paper of generous size for your practice, a medium coarse pen, and ink that flows well. Blue-black writing fluid is the best.

Agenore

Metodo Palmer

Messaggio da Agenore » martedì 4 agosto 2015, 23:38

E' uno dei miei metodi preferiti, mi piace tanto, vederlo e provare a scriverlo.

stalker78
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 128
Iscritto il: mercoledì 20 aprile 2011, 12:35

Re: Metodo Palmer

Messaggio da stalker78 » giovedì 1 ottobre 2015, 7:58

Uso da 5 anni il metodo Palmer (in realtà ho comprato il libro di TAMBLYN) gli esercizi vanno fatti rigorosamente con il pennino. Ora la mia calligrafia è cambiata, e l ho riadattato all'uso della stilografica (facende sempre gli esercizi col pennino!)...purtroppo il movimento di braccio un pò si perde ma si riesce a scrivere benissimo. Il pregio principale è quello di essere una scrittura MONOLINEA, quindi ti consente di non staccare mai la penna durante, la scrittura di una parola. Io lo trovo stupendo essendo uno Spencerian semplificato.

il pennino scorre ma ti da quella minima sensazione di "attrito" la stilografica VOLA!......comunque si riesce bene. Anche molto bene direi!

Fra le mie stilografiche (che non sono molte) quella che più si presta per il business writing pare essere l'aurora 88 pennino M.

Avatar utente
ciro
Siringa Rovesciata
Siringa Rovesciata
Messaggi: 3032
Iscritto il: martedì 7 aprile 2015, 15:12
La mia penna preferita: Montblanc Noblesse VIP
Il mio inchiostro preferito: Quel Montblanc verde
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Londra, UK
Sesso:

Re: Metodo Palmer

Messaggio da ciro » giovedì 1 ottobre 2015, 8:18

Una domanda: secondo voi è corretto dire che il Pallmer fa parte del mondo della grafia mentre lo Spencerian è il suo corrispondente in calligrafia o viceversa?
Ciro
(Io sono per le firme a colori, sapevatelo!)
“La vita è come una fresella, s'è troppo dura sponzala.”
- Nonna
Immagine

Avatar utente
vito72
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 919
Iscritto il: giovedì 21 febbraio 2013, 15:16
La mia penna preferita: Pelikan M205
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Varsavia
Sesso:
Contatta:

Re: Metodo Palmer

Messaggio da vito72 » giovedì 1 ottobre 2015, 9:33

Il metodo Palmer a mio avviso, nasce e viene sviluppato come grafia "commerciale" veloce e chiara ma allo stesso tempo elegante, negli anni in cui si scriveva tutto a mano e i volumi di contabilità scritta erano enormi. Va da se che poi, con il tempo la grafia manuale è stata man mano soppiantata dai calcolatori e dai computer, e quindi questo metodo, che fortunatamente, è stato tramandato fino ai giorni nostri, è stato assimilato di buon diritto nella lista di degli stili calligrafici più studiati dagli appassionati.

Rispondi