Piccolo appello agli utenti (sez. Calligrafia)

Discussioni focalizzate sui vari stili calligrafici.
Bloccato
Avatar utente
Irishtales
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 8807
Iscritto il: lunedì 5 novembre 2012, 18:34
La mia penna preferita: Wahl-Eversharp Doric
Il mio inchiostro preferito: Levenger - Forest
Misura preferita del pennino: Flessibile
FountainPen.it 500 Forum n.: 087
Arte Italiana FP.IT M: 044
Fp.it ℵ: 011
Fp.it 霊気: 018
Fp.it Vera: 033
Sesso:

Piccolo appello agli utenti (sez. Calligrafia)

Messaggio da Irishtales » giovedì 29 agosto 2013, 11:25

Carissimi,
quando ho iniziato a studiare calligrafia, non molti mesi fa, la mia più grande difficoltà è stata orientarmi nella giusta direzione alla ricerca di riferimenti cui ispirarmi per studiare.
Il primo riferimento cui si pensa è in genere internet. Così, rapita dalla bellezza dell'Onciale, trovai facilmente un alfabeto a cui ispirarmi e cominciai ad imitarlo. Poi mi dedicai alla Cancelleresca e per fortuna Ottorino mi indicò i primi volumi da tener presenti. Lo studio divenne così più organizzato, razionale, consapevole e anche più gratificante. Quando ripresi l'Onciale scoprii che quell'alfabeto su cui all'inizio mi ero basata, con l'Onciale poco o nulla aveva a cui spartire e la prima cosa che ho fatto è stata una ricerca in libreria per reperire un testo monotematico sulle grafie medievali, trovato grazie all'aiuto di Alessandro (courthand) che ha una preparazione rara in materia.
Come sapete esistono certi tipi di scrittura dei quali le varianti si sprecano, ad esempio la Cancelleresca, che ha avuto molti teorici fin dal Cinquecento che ne hanno dettato le regole, dando ciascuno una interpretazione propria, con proporzioni e regole simili ma non coincidenti. Per un neofita che desideri trovare dei riferimenti reali è quindi già complicato orientarsi nel labirinto delle versioni "ufficiali", figuriamoci se in mezzo a queste si imbattesse nelle reinterpretazioni più o meno fantasiose ed estemporanee di altri utenti.
Non c'è nulla di male né di sbagliato in questo: ognuno ha il sacrosanto diritto di dare sfogo alla sua creatività e di personalizzare in modo creativo una grafia, anzi tutto ciò se ben realizzato, può certamente essere assimilato ad una forma d'arte.
Ma questo è un Forum pubblico e se penso alla mia ricerca di neofita di qualche mese fa e mi vedo felice nel trovare un Forum in cui si disserta di calligrafia, mi vedo entrare nella sezione apposita, cercare nella sotto sezione "Stili calligrafici" confidando di trovare i riferimenti alle antiche scritture canoniche, quelle che sono da anni su manuali, libri, testi di riferimento, e mi imbatto nel mio primo esperimento di Onciale, mi rendo conto che invece che dare un contributo ho solo fatto disinformazione, trasmettendo ad un altro ignaro utente la mia stessa ignoranza.
Vi prego quindi d'ora in poi, di utilizzare questa sottosezione "Stili Calligrafici" solo ed esclusivamente per inserire i vostri esercizi e lavori di calligrafia effettuati basandovi su uno o più testi, e di volta in volta di specificare quali sono i testi di studio.
Sarà così ben più facile che altri utenti che hanno studiato sugli stessi riferimenti, possano aiutare in modo mirato e costruttivo ad individuare gli errori e a migliorare e velocizzare l'apprendimento.
Chi desideri invece maturare fin dall'inizio o in seguito allo studio di uno stile, una propria personale rivisitazione, può senza dubbio aprire nuovi argomenti nella sezione che appare nella prima pagina della sez. Calligrafia, chiamata appunto "Argomenti". In questo modo si possono inserire studi e variazioni su tema, esercizi effettuati in maniera libera ispirandosi solo informalmente o solo in parte agli stili canonici.

Tutti gli esercizi inseriti nella sezione Stili Calligrafici che non siano accompagnati dall'indicazione del testo usato come riferimento, saranno perciò spostati nella sezione Argomenti, in discussioni già esistenti o con la creazione di una nuova discussione ad hoc.

Buono studio e buona calligrafia
"Scrittura e pittura sono le due estremità della stessa arte e la loro realizzazione è identica" - Aforisma di Shitao
Daniela

Bloccato