Copperplate, proporzioni e strumenti

Discussioni focalizzate sui vari stili calligrafici.
Rispondi
Avatar utente
Irishtales
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 8781
Iscritto il: lunedì 5 novembre 2012, 18:34
La mia penna preferita: Wahl-Eversharp Doric
Il mio inchiostro preferito: Levenger - Forest
Misura preferita del pennino: Flessibile
FountainPen.it 500 Forum n.: 087
Arte Italiana FP.IT M: 044
Fp.it ℵ: 011
Fp.it 霊気: 018
Fp.it Vera: 033
Sesso:

Copperplate, proporzioni e strumenti

Messaggio da Irishtales » mercoledì 26 giugno 2013, 12:31

Carissimi, ho pensato di aprire un nuovo Argomento per paragonare le differenze fra le varie "Scuole" in merito allo studio del Corsivo Inglese.
Il diffusissimo "Mastering Copperplate Calligraphy. A step-by-step manual" della calligrafa Eleanor Winters, ad esempio, in merito ai rapporti di altezza fra le varie parti dello scritto e alla inclinazione dello stesso, prevede un rapporto di 3-2-3 unità fra le interlinee nelle falsarighe, e una inclinazione di 55° rispetto alla linea di riferimento orizzontale del foglio. Simile proporzione ma un'inclinazione appena differente - 54°- è prevista nel testo "Calligraphy in the Copperplate Style" di Herb Kaufman e Gery Homelsky:
falsarighe Copperplate.jpg
falsarighe Copperplate.jpg (102.83 KiB) Visto 2803 volte
Il sito della International Association of Master Penmen, Engrossers, Teachers of Handwriting ( IAMPETH ) fornisce due ulteriori riferimenti, il primo è alla base delle lezioni del Dr. Joe Vitolo che prevede una suddivisione delle falsarighe con un rapporto 2-1-2 suddividendole in questo modo:
http://www.iampeth.com/lessons/guideshe ... oClips.pdf
Ulteriore versione quella proposta dal calligrafo Hamid Reza Ebrahimi (appatenente alla stessa Associazione) che formula un rapporto diverso fra ascendenti e discendenti, suggerendo altezze pari a 4-2-3 unità, quindi con gli ascendenti più alti dei discendenti:
https://www.youtube.com/watch?v=rkhuwKTpphU


Inoltre vorrei segnalare un breve tutorial su come manipolare il portapennino angolare per renderlo più funzionale:
https://www.youtube.com/watch?v=bIM5N_nj8Sc

Infine, è sempre utile riferire il link alle splendide lezioni e ai video tutorial del Dott. Joe Vitolo:
http://www.iampeth.com/lessons_copperplate.php

Buon Copperplate!
"Scrittura e pittura sono le due estremità della stessa arte e la loro realizzazione è identica" - Aforisma di Shitao
Daniela

Avatar utente
AeRoberto
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 1071
Iscritto il: domenica 8 luglio 2012, 10:54
La mia penna preferita: Parker Vacumatic
Il mio inchiostro preferito: Iroshizuku Asa-Gao
Misura preferita del pennino: Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 064
Arte Italiana FP.IT M: 009
Fp.it ℵ: 084
Fp.it 霊気: 084
Fp.it Vera: 084
Località: Tolosa
Sesso:

Copperplate, proporzioni e strumenti

Messaggio da AeRoberto » mercoledì 26 giugno 2013, 13:14

Io aggiungerei il canale di Ebrahimi
http://www.youtube.com/user/hamidrezaebrahimi, ci sono diversi esempi,
trovo interessante il fatto che per il Copperplate non usi un portapennino angolato ma uno diritto.

Avatar utente
klapaucius
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1433
Iscritto il: giovedì 23 giugno 2011, 14:23
Il mio inchiostro preferito: Pilot Iroshizuku Tsuki-yo
Misura preferita del pennino: Italico
FountainPen.it 500 Forum n.: 097
Arte Italiana FP.IT M: 048
Località: Londra
Sesso:

Copperplate, proporzioni e strumenti

Messaggio da klapaucius » mercoledì 26 giugno 2013, 14:34

Irishtales ha scritto: Il diffusissimo "Mastering Copperplate Calligraphy. A step-by-step manual" della calligrafa Eleanor Winters, ad esempio, in merito ai rapporti di altezza fra le varie parti dello scritto e alla inclinazione dello stesso, prevede un rapporto di 3-2-3 unità fra le interlinee nelle falsarighe, e una inclinazione di 55° rispetto alla linea di riferimento orizzontale del foglio. Simile proporzione ma un'inclinazione appena differente - 54°- è prevista nel testo "Calligraphy in the Copperplate Style" di Herb Kaufman e Gery Homelsky:
Accidenti, che pignoli che sono...

Io suggerirei 54.5 gradi, per non scontentare nessuno :)
Giuseppe

Avatar utente
Irishtales
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 8781
Iscritto il: lunedì 5 novembre 2012, 18:34
La mia penna preferita: Wahl-Eversharp Doric
Il mio inchiostro preferito: Levenger - Forest
Misura preferita del pennino: Flessibile
FountainPen.it 500 Forum n.: 087
Arte Italiana FP.IT M: 044
Fp.it ℵ: 011
Fp.it 霊気: 018
Fp.it Vera: 033
Sesso:

Copperplate, proporzioni e strumenti

Messaggio da Irishtales » mercoledì 26 giugno 2013, 15:02

Come spiegava tempo fa Alessandro (courthand) uno dei nostri due maghi della calligrafia, non tutti i calligrafi adottano il pennino o il portapennino a gomito. Ritenuto lo strumento principe in molti testi sacri e anche nelle lezioni del Dott. Vitolo, non è adoperato da altri professionisti. Un dato però ineluttabile è che per disegnare correttamente il tratto, ottenendo la sua variabilità esattamente laddove dev'essere, qualcosa bisogna inclinare: o il pennino o il foglio. O entrambi.
I pennini più usati comunque sono pennini diritti (da usare appunto su un portapennino ad angolo o diritto): l'inconfondibile Brause Steno 361 "blue pumpkin"; il Brause EF66 etc... molto molto flessibili e capaci di produrre una linea sottilissima o molto spessa con uno sforzo minimo e quindi senza grattare e senza affaticare le articolazioni. Molto usato e consigliato in svariati testi, il pennino Mitchell a gomito da usare ovviamente su un portapennino diritto.

Alcuni video sul Copperplate dello strabiliante Hamid Reza Ebrahimi sono proprio sul sito della IAMPETH, associazione di cui fa parte ;)
http://www.iampeth.com/lessons_copperplate.php

Giuseppe?! Ma tu che sei bravissimo, quando inserisci qualche altro esempio di calligrafia? ;)
"Scrittura e pittura sono le due estremità della stessa arte e la loro realizzazione è identica" - Aforisma di Shitao
Daniela

Avatar utente
klapaucius
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1433
Iscritto il: giovedì 23 giugno 2011, 14:23
Il mio inchiostro preferito: Pilot Iroshizuku Tsuki-yo
Misura preferita del pennino: Italico
FountainPen.it 500 Forum n.: 097
Arte Italiana FP.IT M: 048
Località: Londra
Sesso:

Copperplate, proporzioni e strumenti

Messaggio da klapaucius » mercoledì 26 giugno 2013, 15:34

Irishtales ha scritto: Giuseppe?! Ma tu che sei bravissimo, quando inserisci qualche altro esempio di calligrafia? ;)
Ma che bravissimo... e' un po' che non prendo in mano i pennini. Ho davvero pochissimo tempo, anche se nella scrittura di tutti i giorni cerco di tener conto, per quanto possibile, degli insegnamenti della Winters (ormai scrivo quasi solo in un corsivo ispirato al Copperplate, con un'inclinazione meno accentuata, ovviamente, e senza variazione di tratto significativa, o con quella che la stilografica di turno permette).
Giuseppe

Avatar utente
Irishtales
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 8781
Iscritto il: lunedì 5 novembre 2012, 18:34
La mia penna preferita: Wahl-Eversharp Doric
Il mio inchiostro preferito: Levenger - Forest
Misura preferita del pennino: Flessibile
FountainPen.it 500 Forum n.: 087
Arte Italiana FP.IT M: 044
Fp.it ℵ: 011
Fp.it 霊気: 018
Fp.it Vera: 033
Sesso:

Copperplate, proporzioni e strumenti

Messaggio da Irishtales » mercoledì 26 giugno 2013, 16:07

Guarda che io me li ricordo bene gli esercizi di cancelleresca che inseristi tempo fa, lasciandoci tutti così :o
...e poi adesso dici che scrivi pressoché solo in corsivo, seguendo come riferimento proprio il testo di E. Winters... 8-)
Eddai, Giuseppe!!!
"Scrittura e pittura sono le due estremità della stessa arte e la loro realizzazione è identica" - Aforisma di Shitao
Daniela

Rispondi