TWSBI Aurora

Nuovi modelli in arrivo o appena presentati.
paki
Levetta
Levetta
Messaggi: 582
Iscritto il: martedì 2 dicembre 2014, 16:15
La mia penna preferita: Pelikan M805 Stresemann
Il mio inchiostro preferito: Diamine 150th Blue Velvet
Misura preferita del pennino: Italico
Località: Cerignola
Sesso:

TWSBI Aurora

Messaggio da paki » lunedì 18 marzo 2019, 9:31

Oggi TWSBI lancia questa nuova penna in edizione limitata, a pistone come gran parte delle TWSBI, ma questa volta in acrilico.
Screenshot_20190317-171930.png
"Le nuove opinioni sono sempre sospette e vengono di solito contrastate per l'unica ragione che non sono ancora diventate comuni" - John Locke

Avatar utente
HoodedNib
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1563
Iscritto il: venerdì 16 marzo 2018, 17:39
La mia penna preferita: Quella che non ho provato
Il mio inchiostro preferito: Noodler's Black, al momento
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

TWSBI Aurora

Messaggio da HoodedNib » lunedì 18 marzo 2019, 9:38

In pratica un ripple pattern... la TWSBI fa cose carine meccanicamente parlando, potrebbe essere una cosa interessante questa.
“Ankh-Morpork had dallied with many forms of government and had ended up with that form of democracy known as One Man, One Vote. The Patrician was the Man; he had the Vote.”

Avatar utente
analogico
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 971
Iscritto il: giovedì 5 marzo 2015, 0:30
La mia penna preferita: Aurora HASTIL
Il mio inchiostro preferito: Aurora nero
Misura preferita del pennino: Medio
Fp.it 霊気: 027
Sesso:

TWSBI Aurora

Messaggio da analogico » lunedì 18 marzo 2019, 10:40

Aurora ?
ma Aurora non è un marchio registrato?
Chissà cosa ne pensano a Torino di questa bravata.....
Antonio

"L'unico uomo felice è il collezionista."
( J.W. Goethe )

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 11499
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

TWSBI Aurora

Messaggio da maxpop 55 » lunedì 18 marzo 2019, 10:48

analogico ha scritto:
lunedì 18 marzo 2019, 10:40
Aurora ?
ma Aurora non è un marchio registrato?
Chissà cosa ne pensano a Torino di questa bravata.....
Credo dhe la cosa riguardi il marchio non il modello.
La marca è Twisbi, il modello è Aurora, come l'auto Suzuki che ha il modello Ignis (marca di lavatrici)
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Avatar utente
analogico
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 971
Iscritto il: giovedì 5 marzo 2015, 0:30
La mia penna preferita: Aurora HASTIL
Il mio inchiostro preferito: Aurora nero
Misura preferita del pennino: Medio
Fp.it 霊気: 027
Sesso:

TWSBI Aurora

Messaggio da analogico » lunedì 18 marzo 2019, 11:04

maxpop 55 ha scritto:
lunedì 18 marzo 2019, 10:48


Credo dhe la cosa riguardi il marchio non il modello.
La marca è Twisbi, il modello è Aurora, come l'auto Suzuki che ha il modello Ignis (marca di lavatrici)
Queste cose qui però hanno a che vedere con normative complesse, non è così diretta la cosa, è materia da avvocati specialisti del settore.
L'esempio che fai è corretto , ma anche no.
La ignis della Suzuki è una vettura che è cosa diversa e non si può in alcun modo confondere con un frigorifero o una lavastoviglie.
Ma se la Suzuki avesse mai deciso di lanciare su scala internazionale una linea di elettrodomestici denominata Ignis, certamente la cosa non sarebbe passata inosservata a chi di dovere.
Una stilografica che si chiama Aurora, che tra l'altro secondo me è anche una scopiazzatura di un modello della casa Italiana nella peggiore tradizione cinese, potrebbe essere oggetto di contestazioni.
Ricordo che tanti anni fa la Olympus dovette ritirare dal mercato un modello di fotocamera marchiata M-1 (trasformata poi in OM-1) su contestazione di Leica che aveva già anni prima immesso sul mercato una M1, nonostante le lettere ed i numeri credo che non si possano registrare.
Ad ogni buon conto, qualcosa mi dice che se qualsiasi azienda legalmente riconosciuta avesse la brillante idea di produrre una penna stilografica nera, e denominarne il modello “ Montblanc” , avrebbe qualche grattacapo……..

La tutela dei marchi commerciali è materia complessa.
Antonio

"L'unico uomo felice è il collezionista."
( J.W. Goethe )

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 11499
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

TWSBI Aurora

Messaggio da maxpop 55 » lunedì 18 marzo 2019, 11:58

Ciao Antonio, io non essendo avvocato ho semplificato troppo senza contare che il campo delle normative in questo campo è estremamente complesso.
Vedremo cosa succedera' e cosa fara' l' Aurora.
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Avatar utente
aaapiero
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 169
Iscritto il: giovedì 28 gennaio 2016, 18:29

TWSBI Aurora

Messaggio da aaapiero » lunedì 18 marzo 2019, 12:06

neanche io sono avvocato però Aurora è anche il nome comune dell'inizio del giorno

Avatar utente
analogico
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 971
Iscritto il: giovedì 5 marzo 2015, 0:30
La mia penna preferita: Aurora HASTIL
Il mio inchiostro preferito: Aurora nero
Misura preferita del pennino: Medio
Fp.it 霊気: 027
Sesso:

TWSBI Aurora

Messaggio da analogico » lunedì 18 marzo 2019, 13:24

aaapiero ha scritto:
lunedì 18 marzo 2019, 12:06
neanche io sono avvocato però Aurora è anche il nome comune dell'inizio del giorno
Scusami ma questa te la potevi risparmiare, davvero non bisogna essere avvocati per capire che un conto sono i termini di uso comune, altro sono i marchi registrati e il loro utilizzo in ambito commerciale.
Anche volks e wagen sono parole comuni del lessico germanico per non dire di Ferrari che é un cognome diffusissimo, ma quando i termini o i cognomi diventano marchi commerciali registrati, nei paesi civili sono tutelati dalla legge, in ambito commerciale ovviamente, non in generale.
Antonio

"L'unico uomo felice è il collezionista."
( J.W. Goethe )

Avatar utente
Monet63
Artista
Artista
Messaggi: 1270
Iscritto il: sabato 5 ottobre 2013, 22:34
La mia penna preferita: Delta Goldpen Mezzanotte n°52
Il mio inchiostro preferito: Nero Aurora
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Cassino - Sud Europa
Sesso:
Contatta:

TWSBI Aurora

Messaggio da Monet63 » lunedì 18 marzo 2019, 14:09

analogico ha scritto:
lunedì 18 marzo 2019, 11:04
Ricordo che tanti anni fa la Olympus dovette ritirare dal mercato un modello di fotocamera marchiata M-1 (trasformata poi in OM-1) su contestazione di Leica che aveva già anni prima immesso sul mercato una M1, nonostante le lettere ed i numeri credo che non si possano registrare.
Solo un "analogico" come te poteva conoscere questa vicenda, che andò precisamente come hai detto. Tra l'altro le vecchie Olympus M-1, oggi, hanno un valore rimarchevole nel mercato collezionistico.
In quanto alla TWSBI, non mi pronuncio circa le questioni legali, essendo un totale ignorante in materia, ma traggo le mie personali conclusioni che determineranno il mio atteggiamento per i futuri acquisti.
:wave:
L’opera d’arte è sempre una confessione.
Umberto Saba

Avatar utente
Bons
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 294
Iscritto il: sabato 10 marzo 2018, 13:10
La mia penna preferita: Oggi, Pelikan M405 con...
Il mio inchiostro preferito: ... Pelikan Edelstein Sapphire
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Ho attraversato l'Alto Adige

TWSBI Aurora

Messaggio da Bons » lunedì 18 marzo 2019, 14:25

maxpop 55 ha scritto:
lunedì 18 marzo 2019, 11:58
Vedremo cosa succedera' e cosa fara' l' Aurora.
:think:
Metterà sul mercato un'Aurora Tuisbi? :? :twisted:
;) :P
Angelo


We are such stuff
As dreams are made on; and our little life
Is rounded with a sleep.

William Shakespeare, The Tempest

Avatar utente
Stormwolfie
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1011
Iscritto il: lunedì 4 dicembre 2017, 16:59
La mia penna preferita: Sailor 1911
Il mio inchiostro preferito: Sailor Blue Black
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Roma
Sesso:

TWSBI Aurora

Messaggio da Stormwolfie » lunedì 18 marzo 2019, 14:37

A me non dispiace. E' una citazione ad una grande azienda. Immagino si siano tutelati. Se la ritirano dal mercato diventerà una rarità, c'è da pensarci:-)
STEFANO

Ogni penna corre con inchiostri diversi su altrettante innumerevoli carte. Alcune scivolano rapide, altre con piena lentezza, altre grattano ritmi piacevoli. Ognuna esprime un suo carattere che lo scrittore dolcemente doma.

paki
Levetta
Levetta
Messaggi: 582
Iscritto il: martedì 2 dicembre 2014, 16:15
La mia penna preferita: Pelikan M805 Stresemann
Il mio inchiostro preferito: Diamine 150th Blue Velvet
Misura preferita del pennino: Italico
Località: Cerignola
Sesso:

TWSBI Aurora

Messaggio da paki » lunedì 18 marzo 2019, 15:30

Tralasciando il discorso relativo al marchio Aurora, a me la penna piace molto, ma rimanda un po' a Penbbs, e per questo non digerisco molto il prezzo, ma forse esagero...

Comunque, la poggio piano
InShot_20190318_151202371.jpg
"Le nuove opinioni sono sempre sospette e vengono di solito contrastate per l'unica ragione che non sono ancora diventate comuni" - John Locke

Avatar utente
Stormwolfie
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1011
Iscritto il: lunedì 4 dicembre 2017, 16:59
La mia penna preferita: Sailor 1911
Il mio inchiostro preferito: Sailor Blue Black
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Roma
Sesso:

TWSBI Aurora

Messaggio da Stormwolfie » lunedì 18 marzo 2019, 15:40

Effettivamente ci sono delle somiglianze, parti però dal fatto che è un edizione limitata, quindi paghi qualcosina di piu'.
STEFANO

Ogni penna corre con inchiostri diversi su altrettante innumerevoli carte. Alcune scivolano rapide, altre con piena lentezza, altre grattano ritmi piacevoli. Ognuna esprime un suo carattere che lo scrittore dolcemente doma.

Avatar utente
HoodedNib
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1563
Iscritto il: venerdì 16 marzo 2018, 17:39
La mia penna preferita: Quella che non ho provato
Il mio inchiostro preferito: Noodler's Black, al momento
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

TWSBI Aurora

Messaggio da HoodedNib » lunedì 18 marzo 2019, 15:43

paki ha scritto:
lunedì 18 marzo 2019, 15:30
Tralasciando il discorso relativo al marchio Aurora, a me la penna piace molto, ma rimanda un po' a Penbbs, e per questo non digerisco molto il prezzo, ma forse esagero...

Comunque, la poggio piano
InShot_20190318_151202371.jpg
Io non ce ne vedo molte: una e' bombata e l'altra dritta, una ha la filettatura sopra la finestra e l'altra sotto, una ha un tipo di decorazione della resina e l'altra una diversa, una ha le verette e l'altra non le ha, una ha il pennino di un colore e l'altra di un altro.
“Ankh-Morpork had dallied with many forms of government and had ended up with that form of democracy known as One Man, One Vote. The Patrician was the Man; he had the Vote.”

Normie
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 323
Iscritto il: venerdì 9 febbraio 2018, 13:23
La mia penna preferita: Nakaya Piccolo
Misura preferita del pennino: Extra Fine

TWSBI Aurora

Messaggio da Normie » lunedì 18 marzo 2019, 16:36

analogico ha scritto:
lunedì 18 marzo 2019, 11:04
maxpop 55 ha scritto:
lunedì 18 marzo 2019, 10:48


Credo dhe la cosa riguardi il marchio non il modello.
La marca è Twisbi, il modello è Aurora, come l'auto Suzuki che ha il modello Ignis (marca di lavatrici)
Queste cose qui però hanno a che vedere con normative complesse, non è così diretta la cosa, è materia da avvocati specialisti del settore.
L'esempio che fai è corretto , ma anche no.
La ignis della Suzuki è una vettura che è cosa diversa e non si può in alcun modo confondere con un frigorifero o una lavastoviglie.
Ma se la Suzuki avesse mai deciso di lanciare su scala internazionale una linea di elettrodomestici denominata Ignis, certamente la cosa non sarebbe passata inosservata a chi di dovere.
Una stilografica che si chiama Aurora, che tra l'altro secondo me è anche una scopiazzatura di un modello della casa Italiana nella peggiore tradizione cinese, potrebbe essere oggetto di contestazioni.
Ricordo che tanti anni fa la Olympus dovette ritirare dal mercato un modello di fotocamera marchiata M-1 (trasformata poi in OM-1) su contestazione di Leica che aveva già anni prima immesso sul mercato una M1, nonostante le lettere ed i numeri credo che non si possano registrare.
Ad ogni buon conto, qualcosa mi dice che se qualsiasi azienda legalmente riconosciuta avesse la brillante idea di produrre una penna stilografica nera, e denominarne il modello “ Montblanc” , avrebbe qualche grattacapo……..

La tutela dei marchi commerciali è materia complessa.
Mah la questione mi sembra un po' una crociata contro i mulini a vento. La materia è complessa ma si fa comunque riferimento a marchi, design e motti immediatamente riconoscibili (das auto, the reinassence of writing, la stellina bianca e via discorrendo).

Twsbi tempo fa, credo lanciando nuove livree per la vacmini o la 580, presentò fra le proposte un modello con un cerchio rosso sul fondello e sulla cupolina del cappuccio che fece storcere il naso alla rotring e fu rimosso. Qui non c'è nessun estremo nè per gridare al plagio nè alla scopiazzatura.

Riguardo il nome ci sono esempi a bizzeffe di pacifica esistenza di modelli di auto con lo stesso nome senza che nessuno si lanci in fantasiose battaglie legali: Pontiac GTO e Ferrari GTO, Ford Sierra e GMC Sierra, Dodge Lancer e Mitsubishi Lancer, Dodge Aspen e Chrysler Aspen.
Tanto per rimanere nel mondo stilografico c'è anche Homo Sapiens Bronze Age della Visconti e Bronze Age della Fine Writing International.
Ultima modifica di Normie il lunedì 18 marzo 2019, 16:51, modificato 1 volta in totale.

Rispondi