Parure Radius Extra con portamine

Hai ritrovato una penna e non sai quanto vale? Chiedilo agli esperti del forum.
Regole del forum
Sezione limitata per gli utenti con meno di 99 interventi.
Rispondi
Arenaldiel
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 192
Iscritto il: lunedì 7 gennaio 2019, 12:24
Località: Catania

Parure Radius Extra con portamine

Messaggio da Arenaldiel » lunedì 4 marzo 2019, 14:01

Come da Titolo ho questa parure Radius extra, penso tardi '50
parure-radius-extra-mattone.jpg
in quella che credo sia celluloide (o erano già in plastica?) rosso mattone.
La parure comprende la penna, button filler, che misura 11.1 cm chiusa (misura piccola?)
parure-radius-extra-mattone-2.jpg
la punta è carenata, non ho voluto smontarla per vedere il pennino
e la portamine, che girandola fa fuoriuscire la matita, ma non ho idea di come si apra per metterci l'altra quando finisce la mina.
Tutto NOS, penna credo mai tirata fuori dalla scatola o inchiostrata, sulla penna c'è ancora il talloncino col prezzo con scritto: "2000£"
le parti in metallo (laminato?) sono in buone condizioni, sulla grande veretta stritata del cappuccio della penna l'aspetto non è uniforme, come se ci fossero degli aloni.
Vorrei un parere sul valore di vendita. In rete non ho trovato parure neanche simili e neanche questo modello di radius extra con la veretta alta e striata, solo altri modelli.
Grazie per l'aiuto che potrete darmi :)

Avatar utente
analogico
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 982
Iscritto il: giovedì 5 marzo 2015, 0:30
La mia penna preferita: Aurora HASTIL
Il mio inchiostro preferito: Aurora nero
Misura preferita del pennino: Medio
Fp.it 霊気: 027
Sesso:

Parure Radius Extra con portamine

Messaggio da analogico » lunedì 4 marzo 2019, 19:14

Arenaldiel ha scritto:
lunedì 4 marzo 2019, 14:01

Tutto NOS, penna credo mai tirata fuori dalla scatola o inchiostrata, sulla penna c'è ancora il talloncino col prezzo con scritto: "2000£"
Mai tirata fuori dalla scatola non parrebbe, la sezione, prima dello scalino dove si appoggia cappuccio, sfoggia dei bei segni semicircolari provocati quasi certamente dalla rotazione del cappuccio stesso.
Anche sul fusto si notano , ben visibili, segni di vario tipo, forse si tratta di accumuli di polvere incrostata dal tempo o depositi di altro genere , forse segni d'uso o sfregamento, non si capisce bene, ma sarebbe utile acclararlo anche per poter formulare una eventuale valutazione.
A occhio non sembrerebbe celluloide, ma potrei sbagliare attendi perciò pareri più competenti, anche riguardo la valutazione attuale.
Antonio

"L'unico uomo felice è il collezionista."
( J.W. Goethe )

Arenaldiel
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 192
Iscritto il: lunedì 7 gennaio 2019, 12:24
Località: Catania

Parure Radius Extra con portamine

Messaggio da Arenaldiel » lunedì 4 marzo 2019, 19:22

sicuramente l'ho tirata fuori e aperta io per fare la foto :)

Avatar utente
Pettirosso
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1301
Iscritto il: martedì 6 novembre 2012, 21:54
La mia penna preferita: Aurora, per tradizione
Il mio inchiostro preferito: Aurora blu
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Traves (TO)
Sesso:

Parure Radius Extra con portamine

Messaggio da Pettirosso » martedì 5 marzo 2019, 8:50

Azzardo basandomi sulle informazioni reperite sul Wiki: ultima produzione Radius prima della chiusura (quindi ultimi anni '50 / primi anni '60), chiara imitazione della Parker 51 (questo è immediatamente evidente), ordinario materiale plastico (resina termoplastica a stampo). Come sistema di caricamento viene indicato quasi esclusivamente il pistone, ma se tu hai verificato che è a bottone di fondo, così potrebbe anche essere.
Come modello viene indicata la Radius 31, ma non ho trovato nessuna foto.
Se qualcuno potesse confermare il modello, la tua sarebbe da aggiungere!

Avatar utente
Stormwolfie
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1018
Iscritto il: lunedì 4 dicembre 2017, 16:59
La mia penna preferita: Sailor 1911
Il mio inchiostro preferito: Sailor Blue Black
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Roma
Sesso:

Parure Radius Extra con portamine

Messaggio da Stormwolfie » mercoledì 6 marzo 2019, 10:57

La parure non sembra nuova, confermo le impressioni di analogico. La penna come la scatola sono state usate e non poco, gli angoli della scatola nelle parti interne mostrano segni di usura. Inoltre farei una riflessione sul cartellino, mi sembrerebbe piu' plausibile un 20 con due zeri in alto ad indicare i centesimi.
STEFANO

Ogni penna corre con inchiostri diversi su altrettante innumerevoli carte. Alcune scivolano rapide, altre con piena lentezza, altre grattano ritmi piacevoli. Ognuna esprime un suo carattere che lo scrittore dolcemente doma.

Arenaldiel
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 192
Iscritto il: lunedì 7 gennaio 2019, 12:24
Località: Catania

Parure Radius Extra con portamine

Messaggio da Arenaldiel » mercoledì 6 marzo 2019, 12:55

Come diceva uno molto più esperto di me: "non solo gli uomini invecchiano le cose, ma il tempo stesso"
Il fatto che la parure non sia stata usata (cosa di cui sono abbastanza certo) non vuol dire che non abbia un trascorso, so per certo che la scatola ha fatto diversi traslochi in posti non proprio puliti (io l'ho recuperata in un garage polveroso e umido, con altra cancelleria di una cartoleria dismessa) è anche possibile che il cartolaio, mentre le penne a sfera cancellavano sempre più il futuro delle stilo, abbia mostrato più e più volte la penna alla clientela, aprendola, toccandola, richiudendola mentre il tempo passava, l'astuccio ha passato anni in uno scatolone con altre cose.
NOS non vuol dire MINT, ne sono consapevole.

Arenaldiel
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 192
Iscritto il: lunedì 7 gennaio 2019, 12:24
Località: Catania

Parure Radius Extra con portamine

Messaggio da Arenaldiel » mercoledì 6 marzo 2019, 12:58

Stormwolfie ha scritto:
mercoledì 6 marzo 2019, 10:57
La parure non sembra nuova, confermo le impressioni di analogico. La penna come la scatola sono state usate e non poco, gli angoli della scatola nelle parti interne mostrano segni di usura. Inoltre farei una riflessione sul cartellino, mi sembrerebbe piu' plausibile un 20 con due zeri in alto ad indicare i centesimi.
nel senso che costava 20 lire?

Avatar utente
Stormwolfie
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1018
Iscritto il: lunedì 4 dicembre 2017, 16:59
La mia penna preferita: Sailor 1911
Il mio inchiostro preferito: Sailor Blue Black
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Roma
Sesso:

Parure Radius Extra con portamine

Messaggio da Stormwolfie » mercoledì 6 marzo 2019, 14:12

Arenaldiel ha scritto:
mercoledì 6 marzo 2019, 12:58
[quote=Stormwolfie post_id=218724 time=<a href="tel:1551866237">1551866237</a> user_id=11060]
La parure non sembra nuova, confermo le impressioni di analogico. La penna come la scatola sono state usate e non poco, gli angoli della scatola nelle parti interne mostrano segni di usura. Inoltre farei una riflessione sul cartellino, mi sembrerebbe piu' plausibile un 20 con due zeri in alto ad indicare i centesimi.
nel senso che costava 20 lire?
[/quote]

No. Ho pensato, vista la L con un solo flag che fossero sterline inglesi e non lire italiane infatti mi sembrava un esagerazione😄Duemilalire sono più adeguate😄Sorry😂
STEFANO

Ogni penna corre con inchiostri diversi su altrettante innumerevoli carte. Alcune scivolano rapide, altre con piena lentezza, altre grattano ritmi piacevoli. Ognuna esprime un suo carattere che lo scrittore dolcemente doma.

Avatar utente
Pettirosso
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1301
Iscritto il: martedì 6 novembre 2012, 21:54
La mia penna preferita: Aurora, per tradizione
Il mio inchiostro preferito: Aurora blu
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Traves (TO)
Sesso:

Parure Radius Extra con portamine

Messaggio da Pettirosso » mercoledì 6 marzo 2019, 20:46

Ci può stare (£ 2.000).
Consideriamo che in quegli anni la versione base della Aurora Duocart (nikargenta), da poco introdotta, era in vendita a £ 3.800 (solo la stilo).
Assumendo arbitrariamente come anno il 1960, £ 2.000 equivarrebbero, almeno secondo i dati ufficiali ISTAT (poi, la realtà...) , ad attuali € 25,48.
Ovvio che questo non può venire considerato il valore collezionistico di oggi del set; ma l'importo mi pare compatibile con il costo di vendita in allora.

Avatar utente
LucaC
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1019
Iscritto il: venerdì 6 febbraio 2015, 10:38
La mia penna preferita: Montblanc 149 Masterpiece
Il mio inchiostro preferito: Private Reserve Electric Blue
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it Vera: 114
Località: Bergamo
Sesso:

Parure Radius Extra con portamine

Messaggio da LucaC » mercoledì 6 marzo 2019, 21:54

A mio parere non ha un gran valore per una eventuale vendita.

Avatar utente
jebstuart
Levetta
Levetta
Messaggi: 540
Iscritto il: sabato 4 febbraio 2017, 22:41
La mia penna preferita: Montblanc Celluloid 14x
Il mio inchiostro preferito: Sailor NanoPigment
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Napoli
Sesso:

Parure Radius Extra con portamine

Messaggio da jebstuart » giovedì 7 marzo 2019, 6:56

Ovviamente è complesso ricostruire la storia d’uso. Se effettivamente non è mai stata inchiostrata, chi la possedeva la estraeva abbastanza spesso per guardarsela, maneggiandola senza troppi riguardi.
Ai fini di una vendita, per questo, non credo tu possa indicarla come NOS nella descrizione, perchè ti verrebbe immediatamente contestato.
Come ti è giá fatto notare, troppi graffi circolari sulla sezione, troppa usura sui bordi scatola, troppi micrograffi sulle parti metalliche, troppo sporco sul bordo interno del cappuccio...

La parure però è bella, in ottime condizioni e secondo me facilmente vendibile, sottolineando le condizioni eccellenti e la presenza del cartellino.
Mauro

Rispondi