Stilografica economica

Consigli, esperienze, raccomandazioni dagli utenti per gli utenti concernenti negozi e rivenditori.
Avatar utente
rolex hunter
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1613
Iscritto il: martedì 1 dicembre 2009, 10:54
La mia penna preferita: Waterman 554 LEC
Il mio inchiostro preferito: Diamine Sherwood green
Misura preferita del pennino: Flessibile
Arte Italiana FP.IT M: 077
Fp.it ℵ: 114
Fp.it 霊気: 034
Località: domiciliato a Reggio Calabria, residente a Torino
Sesso:

Stilografica economica

Messaggio da rolex hunter » martedì 30 aprile 2019, 0:01

Dai un'occhiata, in questa discussione,

viewtopic.php?f=48&t=10170

agli interventi di "Irishtales", maestra della "illuminazione" (questa ci vuole un po' per capirla... ) e Signora delle arti oscure :geek: :lol:
Giorgio

la penna perfetta non esiste, quindi per essere felici bisogna avere tante penne (cit.)

hobbit
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 248
Iscritto il: mercoledì 2 marzo 2016, 23:16

Stilografica economica

Messaggio da hobbit » martedì 30 aprile 2019, 2:23

Tra le economiche la più affidabile che ho sperimentato sono le Preppy/Plaisir, scrivono, sempre, su ogni carta e con ogni inchiostro, ma mi sembra che tu le abbia escluse.

La Sport è piccolissima, corta e stretta. Le foto non rendono l'idea, quando te la trovi in mano pensi che sia uno scherzo, invece calzato il tappo è comoda e scrive bene.

Perciò posso solo consigliarti di rivalutare una bella Sport o una Plaisir (visto che non vuoi le trasparenti), poca spesa tanta resa. Sotto i venti euro trovo che siano le migliori. Con la Kakuno non ho avuto fortuna e la Perkeo non l'ho provata, ma prima o poi se va bene come la Sport .....

Avatar utente
Stormwolfie
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1008
Iscritto il: lunedì 4 dicembre 2017, 16:59
La mia penna preferita: Sailor 1911
Il mio inchiostro preferito: Sailor Blue Black
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Roma
Sesso:

Stilografica economica

Messaggio da Stormwolfie » martedì 30 aprile 2019, 9:39

Little ha scritto:
lunedì 29 aprile 2019, 22:57
Stormwolfie ha scritto:
lunedì 29 aprile 2019, 15:40

La Sailor fa anche un modello economico (intorno ai 40-50 euro) con un gruppo scrittura ottimo che è una via di mezzo tra l'economica Lecoule e la 1911 che dovrebbe chiamarsi Sailor Profit.
Da quel che ho capito io sulla denominazione Sailor la dicitura 1911 è per il mercato europeo mentre la dicitura profit è per il mercato giapponese (non so in America come le chiamino). Quindi sostanzialmente c'è equivalenta di nomi...la 1911 Realo in Giappone dovrebbe essere la Profit Realo, la 1911 Large dovrebbe corrispondere alla Profit Large etc.etc.etc
Poi magari ho capito male io e nel caso correggetemi pure :D

La stilografica a cui ti riferisci penso che sia la Sailor Profit junior che, a quel che ho capito, non ha il corrispettivo 1911 junior perché è una stilografica destinata al mercato Giapponese (almeno queste sono le informazioni che ho io...smentitemi pure).

Caso vuole che io abbia comprato esattamente la profit jr settimana scorsa e, visto che non ne avevo mai sentito parlare prima, ho postato qualche foto e le mie prime impressioni (positivissime) in sezione Recensioni. :thumbup:
Esatto! Anche io la ho, nella versione total black. Penna ottima e con un tratto sottilissimo. Tu l'hai recensita con un inchiostro che non fa apprezzare molto il tratto sottile. Anche io ho il Diamine Honey burst, ma è un inchiostro molto liquido, infatti nella comparazione con Lamy EF non paga pegno. Per ottimizzare il pennino ci vuole un inchiostro magretto, tipo pilot economico, sailor Kiwa-Guro oppure banalmente un normale Pelikan 4001 Brilliant Black.
Sui Lamy EF farei un discorso a parte. A volte capita di azzeccare quello giusto e come nel tuo caso lo puoi apprezzare come un giapponese.
STEFANO

Ogni penna corre con inchiostri diversi su altrettante innumerevoli carte. Alcune scivolano rapide, altre con piena lentezza, altre grattano ritmi piacevoli. Ognuna esprime un suo carattere che lo scrittore dolcemente doma.

Invernomuto
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 54
Iscritto il: giovedì 11 aprile 2019, 12:58

Stilografica economica

Messaggio da Invernomuto » giovedì 2 maggio 2019, 21:05

Per la cronaca, in preda a raptus ho acquistato una Platinum Plasir e una Jinhao x750 (quest'ultima trovata a pochi euro su Amazon, arriverà fra un mese ma non ho fretta).
Mi rimane la scimmia per la Kaweco sport (a dimostrazione della mia ignoranza stilografica, pensavo fosse una casa giapponese :oops: :oops: :oops:): se la trovo in cartoleria potrei soccombere presto :mrgreen:

Grazie a tutti per i consigli!

Avatar utente
schnier
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 57
Iscritto il: domenica 17 marzo 2019, 3:28
Sesso:

Stilografica economica

Messaggio da schnier » giovedì 2 maggio 2019, 22:30

Kaweco Sport ottima con un ottimo pennino, il suo problema sono le cartucce corte, quindi devi averne di riserva se devi portarla in giro. Lamy Safari altrettanto ottima, non so perché la scarti. Altrimenti c'è la Faber Castell Loom ma non l'ho mai provata e sembra massiccia.

hobbit
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 248
Iscritto il: mercoledì 2 marzo 2016, 23:16

Stilografica economica

Messaggio da hobbit » giovedì 2 maggio 2019, 23:08

Se si tollera il colore, c'è una buona offerta sulla Platignum Studio che ha buone recensioni:

https://www.amazon.it/gp/product/B007UL ... UTF8&psc=1

Rispondi