pilot capless

Consigli, esperienze, raccomandazioni dagli utenti per gli utenti concernenti negozi e rivenditori.
Rispondi
cicoria
Converter
Converter
Messaggi: 8
Iscritto il: martedì 12 marzo 2019, 22:17

pilot capless

Messaggio da cicoria » mercoledì 13 marzo 2019, 22:07

buonasera,
primo post in questo forum. sono entrato da poco in questo mondo di stilografiche e vorrei chiedere un parere sulla penna in oggetto ovvero la pilot capless black Carbonesque. ho letto che la pilot è di una misura indietro per quanto riguarda i pennini. io uso solitamente un M quindi dovrei acquistarla con un B? se qualcuno la usa accetto più che volentieri consigli. grazie!

Avatar utente
rolex hunter
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1423
Iscritto il: martedì 1 dicembre 2009, 10:54
La mia penna preferita: Waterman 554 LEC
Il mio inchiostro preferito: Diamine Sherwood green
Misura preferita del pennino: Flessibile
Arte Italiana FP.IT M: 077
Fp.it ℵ: 114
Fp.it 霊気: 034
Località: domiciliato a Reggio Calabria, residente a Torino
Sesso:

pilot capless

Messaggio da rolex hunter » giovedì 14 marzo 2019, 9:43

Credo tu ti riferisca alla misura del pennino: in anni di uso e di comparazioni, molti di noi hanno notato che la misura dei pennini giapponesi (tutti, questa è praticamente una regola generale) tende ad essere più sottile rispetto alla misura dei pennini europei-americani; per semplificare, se con una penna europea sei abituato a scrivere con un pennino F, troverai all'incirca lo stesso tratto su una penna giapponese con pennino M; se con una penna europea ti trovi bene con un pennino tratto EF, qualora tu voglia una penna giapponese dovresti adottare il pennino F.

Mutatis mutandis, se ti trovi bene con il tratto M di una penna europea/americana, allora in effetti, per una giapponese dovresti adottare il tratto B.

Poi ci sarebbe da discutere della "portata dell'alimentatore", quella che genera il flusso di inchiostro che bagna il pennino; di solito, senza aggiustamenti manuali, il flusso di un alimentatore giapponese tende ad essere un po' più "asciutto", un po' più "controllato" rispetto ad un alimentatore europeo.

Gli alimentatori dovrebbero essere differenti tra loro a secondo della larghezza del pennino che alimentano, ma oggigiorno questo succede raramente.

Pilot Capless: piace praticamente a tutti, qui, solo il colore è oggetto di preferenze, quindi non mi dilungherò oltre.
La trovi comoda da impugnare ???
Perché ne esiste un versione leggermente più sottile ("Decimo"), che alcuni dicono si impugni meglio.
Giorgio

la penna perfetta non esiste, quindi per essere felici bisogna avere tante penne (cit.)

Avatar utente
Stormwolfie
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 765
Iscritto il: lunedì 4 dicembre 2017, 16:59
La mia penna preferita: Sailor 1911
Il mio inchiostro preferito: Sailor Blue Black
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Roma
Sesso:

pilot capless

Messaggio da Stormwolfie » giovedì 14 marzo 2019, 11:43

cicoria ha scritto:
mercoledì 13 marzo 2019, 22:07
buonasera,
primo post in questo forum. sono entrato da poco in questo mondo di stilografiche e vorrei chiedere un parere sulla penna in oggetto ovvero la pilot capless black Carbonesque. ho letto che la pilot è di una misura indietro per quanto riguarda i pennini. io uso solitamente un M quindi dovrei acquistarla con un B? se qualcuno la usa accetto più che volentieri consigli. grazie!
Ciao, io ne ho due , una "antica" e una moderna. Nella mia esperienza i pennini capless rispetto a quelli tradizionali giapponesi sono leggermente piu' abbondanti, prima di prenderla proverei entrambi i pennini. Insomma non la comprerei al buio.
STEFANO

Ogni penna corre con inchiostri diversi su altrettante innumerevoli carte. Alcune scivolano rapide, altre con piena lentezza, altre grattano ritmi piacevoli. Ognuna esprime un suo carattere che lo scrittore dolcemente doma.

cicoria
Converter
Converter
Messaggi: 8
Iscritto il: martedì 12 marzo 2019, 22:17

pilot capless

Messaggio da cicoria » giovedì 14 marzo 2019, 14:19

grazie mille per le dritte.

cicoria
Converter
Converter
Messaggi: 8
Iscritto il: martedì 12 marzo 2019, 22:17

pilot capless

Messaggio da cicoria » giovedì 14 marzo 2019, 19:50

ho trovato questa capless ad un ottimo prezzo, che ne dite?
Allegati
Screenshot_20190314-194801.jpg
che ne dite?

Avatar utente
Stormwolfie
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 765
Iscritto il: lunedì 4 dicembre 2017, 16:59
La mia penna preferita: Sailor 1911
Il mio inchiostro preferito: Sailor Blue Black
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Roma
Sesso:

pilot capless

Messaggio da Stormwolfie » giovedì 14 marzo 2019, 21:18

Forse puoi risparmiare ancora.
STEFANO

Ogni penna corre con inchiostri diversi su altrettante innumerevoli carte. Alcune scivolano rapide, altre con piena lentezza, altre grattano ritmi piacevoli. Ognuna esprime un suo carattere che lo scrittore dolcemente doma.

Avatar utente
ASTROLUX
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 983
Iscritto il: sabato 21 aprile 2018, 12:18
La mia penna preferita: La prossima
Il mio inchiostro preferito: Il prossimo
Località: Napoli
Sesso:

pilot capless

Messaggio da ASTROLUX » giovedì 14 marzo 2019, 21:30

Io la presi in Giappone, tramite ebay...ad un prezzo sensibilmente più basso.

cicoria
Converter
Converter
Messaggi: 8
Iscritto il: martedì 12 marzo 2019, 22:17

pilot capless

Messaggio da cicoria » giovedì 14 marzo 2019, 22:33

io a meno di così non riesco a trovarla...

Avatar utente
ASTROLUX
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 983
Iscritto il: sabato 21 aprile 2018, 12:18
La mia penna preferita: La prossima
Il mio inchiostro preferito: Il prossimo
Località: Napoli
Sesso:

pilot capless

Messaggio da ASTROLUX » giovedì 14 marzo 2019, 23:05

cicoria ha scritto:
giovedì 14 marzo 2019, 22:33
io a meno di così non riesco a trovarla...
hai MP.

Rispondi