Consiglio penna con pennino non troppo rigido

Consigli, esperienze, raccomandazioni dagli utenti per gli utenti concernenti negozi e rivenditori.
hobbit
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 54
Iscritto il: mercoledì 2 marzo 2016, 23:16

Consiglio penna con pennino non troppo rigido

Messaggio da hobbit » domenica 23 settembre 2018, 9:39

Attualmente uso varie penne:
- preppy 0,3
- wing sung 3008
- jinhao 605
- kakuno f
- vector f - x
- lamy vista f
ed altro non ben identificato.

Mi piacerebbe provare una penna dal pennino un po’ più morbido, abbastanza fine ma non finissimo e scorrevole.
Stavo riflettendo sulle Sailor ma per me sono un salto nel buio.
Avete dei consigli da darmi?
La spesa deve essere contenuta, può essere bella o brutta mi interessa solo che sia uno strumento di scrittura interessante.
Grazie a tutti.

Normie
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 76
Iscritto il: venerdì 9 febbraio 2018, 13:23

Consiglio penna con pennino non troppo rigido

Messaggio da Normie » domenica 23 settembre 2018, 10:38

le sailor hanno pennini molto rigidi, prova una noodler's

Avatar utente
HoodedNib
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 993
Iscritto il: venerdì 16 marzo 2018, 17:39
La mia penna preferita: Quella che non ho provato
Il mio inchiostro preferito: Noodler's Black, al momento
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Consiglio penna con pennino non troppo rigido

Messaggio da HoodedNib » domenica 23 settembre 2018, 11:03

Al momento una con un pennino rigido ma non troppo che uso correntemente (ed e' la mia penna preferita) e' la PTL-5000 della platinum, 40 euro (qualche mese fa) su un noto sito di vendite.
E' sottile, esiste in varie larghezze di tratto (secondo standard giapponese) ed e' morbido, volendo ci si puo' fare un po' di calligrafico.
Anche le Pilot Custom con pennino SF sono buone e hanno il pennino piu' morbido di quella Platinum.

Poi se trovi un'Aurora 88 vintage (non 88P, K o duofold) e' probabile che venga associata con un pennino flessibile che non e' un vero flex ma e' morbido abbastanza ma non cede facilmente.
“Ankh-Morpork had dallied with many forms of government and had ended up with that form of democracy known as One Man, One Vote. The Patrician was the Man; he had the Vote.”

Avatar utente
blaustern
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1973
Iscritto il: domenica 16 giugno 2013, 20:55
La mia penna preferita: Pelikan M800 Burnt Orange
Il mio inchiostro preferito: Graf Faber Castell Cobalt Blau
Misura preferita del pennino: Medio
Fp.it ℵ: 047
Località: Europa
Contatta:

Consiglio penna con pennino non troppo rigido

Messaggio da blaustern » domenica 23 settembre 2018, 12:26

Un pennino morbido e molto gradevole è per me quello Soft fine della mia Platinum #3776 Bourgogne :thumbup:
Geppina & Pelmingway

Avatar utente
HoodedNib
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 993
Iscritto il: venerdì 16 marzo 2018, 17:39
La mia penna preferita: Quella che non ho provato
Il mio inchiostro preferito: Noodler's Black, al momento
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Consiglio penna con pennino non troppo rigido

Messaggio da HoodedNib » domenica 23 settembre 2018, 12:29

blaustern ha scritto:
domenica 23 settembre 2018, 12:26
Un pennino morbido e molto gradevole è per me quello Soft fine della mia Platinum #3776 Bourgogne :thumbup:
Anche gli SF Platinum, ecco quali mi stavo dimeticando.

A me pero' ora sorge un dubbio, quanto flessibile tu hobbit voglia il pennino perche' gli SF (sia Platinum che Pilot) possono essere abbastanza flessibili nel loro ambito, mentre se volessi solo un po' di morbidezza non so se sono l'ideale.
“Ankh-Morpork had dallied with many forms of government and had ended up with that form of democracy known as One Man, One Vote. The Patrician was the Man; he had the Vote.”

hobbit
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 54
Iscritto il: mercoledì 2 marzo 2016, 23:16

Consiglio penna con pennino non troppo rigido

Messaggio da hobbit » domenica 23 settembre 2018, 14:55

Grazie per le tante risposte.
Faccio un'indagine di mercato sui modelli che mi avete consigliato.

Riguardo la rigidezza, i pennini che mi ritrovo in questo momento sono tutti abbastanza scorrevoli (poi dipende dall'inchiostro e dalla carta), tranne forse i Parker che hanno qualche problema in più su molte carte, ma tutti piuttosto rigidi (quanto meno restituiscono un impatto duro sulla carta), soprattutto quello della Kakuno, ma anche le cinesi non sono tanto da meno.

Perciò, senza arrivare agli eccessi calligrafici, anche un pennino un po' più soft di quelli che ho.

Avatar utente
HoodedNib
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 993
Iscritto il: venerdì 16 marzo 2018, 17:39
La mia penna preferita: Quella che non ho provato
Il mio inchiostro preferito: Noodler's Black, al momento
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Consiglio penna con pennino non troppo rigido

Messaggio da HoodedNib » domenica 23 settembre 2018, 15:39

Allora dove piu e dove meno cadi con tutti in piedi con il PTL-5000 piu' rigido degli altri due che se la giocano tra loro (ho sentito pareri discordanti su chi e' piu' morbido dei due mentre l'altro ce l'ho).
“Ankh-Morpork had dallied with many forms of government and had ended up with that form of democracy known as One Man, One Vote. The Patrician was the Man; he had the Vote.”

Avatar utente
sciumbasci
Levetta
Levetta
Messaggi: 668
Iscritto il: venerdì 23 ottobre 2015, 11:58
La mia penna preferita: Hero 616
Località: Reggio Emilia
Sesso:

Consiglio penna con pennino non troppo rigido

Messaggio da sciumbasci » domenica 23 settembre 2018, 16:48

Noodler's Boston Safety Filler
.
Immagine
.
Definito semi flex dagli esperti di pennini flessibili, secondo me è anche una penna molto bella esteticamente. In più, è tutta in ebanite e puoi anche usarla con inchiostri meno ortodossi (quali il J.Herbin Encre Authentique) apparentemente senza problemi di intasatura

hobbit
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 54
Iscritto il: mercoledì 2 marzo 2016, 23:16

Consiglio penna con pennino non troppo rigido

Messaggio da hobbit » domenica 23 settembre 2018, 18:31

Bella la Noodler's, un po' sopra il budget.
La Noodler's Standard Creaper con Pennino Flex che trovo per 25 spedita, potrebbe rispondere ugualmente alla mia richiesta?
Un'immagine:
noodlers.jpg

Avatar utente
sciumbasci
Levetta
Levetta
Messaggi: 668
Iscritto il: venerdì 23 ottobre 2015, 11:58
La mia penna preferita: Hero 616
Località: Reggio Emilia
Sesso:

Consiglio penna con pennino non troppo rigido

Messaggio da sciumbasci » domenica 23 settembre 2018, 18:45

Nominando Sailor pensavo che volessi stare oltre i 100€.

Noodlers non le conosco tutte tutte, più perché ne ho lette di tutto e il contrario di tutto, di che non mi sono mai avventurato. In più, ho solo scoperto ultimamente un rivenditore di queste penne: online trovo solo spedizioni internazionali, sicché...

Indicativamente quanto vorresti spendere?
Sui 20€ ci sono anche le Fountain Pen Revolution di cui parlano molto bene

hobbit
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 54
Iscritto il: mercoledì 2 marzo 2016, 23:16

Consiglio penna con pennino non troppo rigido

Messaggio da hobbit » domenica 23 settembre 2018, 18:51

A me le penne piace usarle, faccio l'insegnante e me le porto a scuola dentro un astuccio, perciò tendo a non spenderci troppo.
Non sono un collezionista, ma mi piace variare di tanto in tanto le sensazioni di scrittura per annoiarmi di meno durante il lavoro.
20-25 euro è ottimo, poi valuto di caso in caso.
La Noodlers del mio precedente messaggio è con spedizione nazionale, da un venditore italiano affidabile stando ai feedback.

Normie
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 76
Iscritto il: venerdì 9 febbraio 2018, 13:23

Consiglio penna con pennino non troppo rigido

Messaggio da Normie » domenica 23 settembre 2018, 20:31

hobbit ha scritto:
domenica 23 settembre 2018, 18:31
Bella la Noodler's, un po' sopra il budget.
La Noodler's Standard Creaper con Pennino Flex che trovo per 25 spedita, potrebbe rispondere ugualmente alla mia richiesta?
Un'immagine:

noodlers.jpg
sì il pennino è sempre quello anche sulla safety. Stesso tipo di pennino sulla konrad e sulla ahab solo una misura più grande.
Le Noodlers sono un ottimo primo approccio ai pennini flessibili, sono rigide abbastanza da poterci scrivere normalmente e con un po' di pressione ti diverti a provare ad aggiungre qualche "flair".
La linea senza pressione è un F, tieni conto però che hanno un flusso abbondante.

Avatar utente
HoodedNib
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 993
Iscritto il: venerdì 16 marzo 2018, 17:39
La mia penna preferita: Quella che non ho provato
Il mio inchiostro preferito: Noodler's Black, al momento
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Consiglio penna con pennino non troppo rigido

Messaggio da HoodedNib » domenica 23 settembre 2018, 21:20

sciumbasci ha scritto:
domenica 23 settembre 2018, 18:45

Sui 20€ ci sono anche le Fountain Pen Revolution di cui parlano molto bene
Ho una sorta di amore odio per le FPR flex, hanno un gruppo alimentatore e pennino che e' veramente molto flessibile e con l'inchiostro giust tiene molto bene il flusso di un full flex (o quasi) ma non si puo' usare come eyedropper anche se teoricamente e' possibile perche' alla lunga perde inchiostro, il converter e' abbastanza piccolo e la penna beve abbastanza. Poi il suo maggior pregio, avere il gruppo di scrittura facilmente smontabile e' anche il suo maggior difetto, visto che e' difficire settare il pennino all'altezza a cui era prima, non essendoci alcun riferimento, e se si monta il pennino troppo lungo o troppo corto rispetto all'alimentatore detto pennino non scrive o fa il binario quando flette.

Intendiamoci quando e' settata bene e' una gran bella penna flessibile moderna, ma ha le sue scocciature a cui stare dietro.
“Ankh-Morpork had dallied with many forms of government and had ended up with that form of democracy known as One Man, One Vote. The Patrician was the Man; he had the Vote.”

Normie
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 76
Iscritto il: venerdì 9 febbraio 2018, 13:23

Consiglio penna con pennino non troppo rigido

Messaggio da Normie » lunedì 24 settembre 2018, 10:07

vero le Noodlers possono dare problemi, personalmente la peggiore fra le mie è stata una Konrad, le due creaper non hanno mai battuto ciglio, oltre a questo ci sono molti video online dove spiegano cosa fare in caso di rpoblemi (si tratta solo di sfilare alimentatore e pennino e riallinearli o mettere il pennino più in basso o più in alto). In Europa erano un po' difficili da trovare fino a quando un engozio italiano non si è messo ad importare prima gli inchiostri e poi anche le penne.

Avatar utente
mistermike
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 181
Iscritto il: lunedì 4 settembre 2017, 17:09
La mia penna preferita: La prossima
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 nero
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Pompei
Sesso:

Consiglio penna con pennino non troppo rigido

Messaggio da mistermike » lunedì 24 settembre 2018, 10:30

La Noodler Creaper ce l'ho. Il pennino è un semiflex rigidino. A sfioramento restituisce un tratto F, ma, ripeto, è flex per modo di dire. Con 25 euro spedita te la porti a casa. Non è male, ma non è neanche il massimo.

Rispondi