Penna da rappresentanza

Consigli, esperienze, raccomandazioni dagli utenti per gli utenti concernenti negozi e rivenditori.
Avatar utente
francoiacc
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 473
Iscritto il: martedì 19 dicembre 2017, 23:29
La mia penna preferita: OMAS Extra Arco Brown
Il mio inchiostro preferito: P.W. Akkerman #5 Shocking Blue
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Capitale del Regno delle Due Sicilie
Sesso:

Penna da rappresentanza

Messaggio da francoiacc » venerdì 22 giugno 2018, 14:45

La baia, subito
Francesco

"E' sempre meglio vivere di rimorsi che di rimpianti"

Avatar utente
Pettirosso
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1040
Iscritto il: martedì 6 novembre 2012, 21:54
La mia penna preferita: Aurora, per tradizione
Il mio inchiostro preferito: Aurora blu
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Traves (TO)
Sesso:

Penna da rappresentanza

Messaggio da Pettirosso » venerdì 22 giugno 2018, 23:02

Io andrei su Aurora, tutta italiana: con quel budget puoi comprare (rimanendo a cartucce) una Talentum o una nuova 88 slim, per parlare di produzione attuale: oltre che avere una penna di rappresentanza a prezzo ragionevole hai anche una penna che scrive bene.
Sull'usato/vintage Duocart o 888, te la cavi con molto, ma molto meno.
E non dimenticare l'icona dello stile italiano: la Hastil (ovviamente ti deve piacere), anche qui un ottimo usato non supera i 100 €.
Svantaggio: cartuccia sì, ma proprietaria, non standard internazionale.
Dove? Ebay in prima battuta, direi anch'io.

tricke
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 36
Iscritto il: martedì 19 giugno 2018, 10:42

Penna da rappresentanza

Messaggio da tricke » sabato 23 giugno 2018, 10:38

Allora ho girato un po' sulla baia, tuttavia, sono titubante a comprare da privati. Soprattutto per la garanzia delta.

Nella l'aurora ma penso di aver ristretto il campo a 2 produttori, pineider e montegrappa.

Outsider sarebbe la waterman carene ma credo usi solo cartucce proprietarie

Avatar utente
francoiacc
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 473
Iscritto il: martedì 19 dicembre 2017, 23:29
La mia penna preferita: OMAS Extra Arco Brown
Il mio inchiostro preferito: P.W. Akkerman #5 Shocking Blue
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Capitale del Regno delle Due Sicilie
Sesso:

Penna da rappresentanza

Messaggio da francoiacc » sabato 23 giugno 2018, 11:21

La carene usa cartucce standard.
Per Delta puoi cercare anche su qualche negozio di penne online, trovi ancora qualcosa, specialmente a Napoli dove le facevano.
Aurora la trovi dappertutto, specialmente la 88 moderna.
Francesco

"E' sempre meglio vivere di rimorsi che di rimpianti"

Avatar utente
SirVaco
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 198
Iscritto il: martedì 28 novembre 2017, 12:03
La mia penna preferita: Montegrappa Fortuna Palladio
Il mio inchiostro preferito: Prima li devo provare tutti...
Misura preferita del pennino: Medio
Sesso:

Penna da rappresentanza

Messaggio da SirVaco » sabato 23 giugno 2018, 11:53

Secondo la mia opinione la scelta migliore è la Montegrappa Ducale Murano ! E' una stilografica bellissima, scrive molto bene, è da rappresentanza in quanto molto elegante, però non è in stile super classico. Il prezzo dovrebbe rientrare nel budget previsto, e porti con te un eccellenza italiana :thumbup:
"Lo dirà il tempo cosa siamo, saremo quel che meritiamo...ma se c'è un sogno per sognare, ci sarà un ballo da ballare"

Avatar utente
zoniale
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1050
Iscritto il: domenica 16 ottobre 2016, 13:48
La mia penna preferita: Tutte, troppe, anni '40 - '60
Il mio inchiostro preferito: turchese
Località: Varese
Sesso:

Penna da rappresentanza

Messaggio da zoniale » sabato 23 giugno 2018, 11:59

Ma, esattamente, cosa si chiede di rappresentare a codesta "penna da rappresentanza"? :think:
Michele

tricke
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 36
Iscritto il: martedì 19 giugno 2018, 10:42

Penna da rappresentanza

Messaggio da tricke » sabato 23 giugno 2018, 12:42

Nulla in particolare, un penna da sfoggiare in situazioni quali incontri di lavoro ecc.

Avatar utente
alfredop
Stantuffo
Stantuffo
Messaggi: 2215
Iscritto il: martedì 30 dicembre 2008, 17:48
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 061
Fp.it Vera: 002
Località: Napoli
Sesso:

Penna da rappresentanza

Messaggio da alfredop » sabato 23 giugno 2018, 14:02

Se vuoi una penna a cartuccia la Talentum e la 88 slim (entrambe Aurora) sono ottime penne. Comunque una penna di rappresentanza deve soprattutto piacere a chi la sfoggia, quindi dai anche un occhiata alle Visconti (Van Gogh e Opera ad esempio) o alla Montegrappa (Fortuna, Parola, Nerouno).

Uscendo dai confini nazionali guarderei anche la Waterman Carene, alla Kaweco Dia 2, e alla Parker Duofold.

Alfredo
“Andare all’inferno è facile . C’è una scala. Scendi il primo gradino. Poi scendi il secondo. Poi scivoli." (Leo Ortolani, Rat-Man n. 91)

tricke
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 36
Iscritto il: martedì 19 giugno 2018, 10:42

Penna da rappresentanza

Messaggio da tricke » sabato 23 giugno 2018, 14:20

Ciao, ho già una día II, bella penna ma le plastiche sembrano un po' economiche al tatto.

La carene mi piace molto, anche se quelle più particolari sono un po' fuori budget e poi ho letto che il pennino non è così scorrevole (lieto di essere smentito)

Parker duo fold molto bella ma ha il problema delle cartucce proprietarie

Avatar utente
francoiacc
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 473
Iscritto il: martedì 19 dicembre 2017, 23:29
La mia penna preferita: OMAS Extra Arco Brown
Il mio inchiostro preferito: P.W. Akkerman #5 Shocking Blue
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Capitale del Regno delle Due Sicilie
Sesso:

Penna da rappresentanza

Messaggio da francoiacc » sabato 23 giugno 2018, 14:23

tricke ha scritto:
sabato 23 giugno 2018, 14:20
La carene mi piace molto, anche se quelle più particolari sono un po' fuori budget e poi ho letto che il pennino non è così scorrevole (lieto di essere smentito)
Ti smentisco io
Francesco

"E' sempre meglio vivere di rimorsi che di rimpianti"

tricke
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 36
Iscritto il: martedì 19 giugno 2018, 10:42

Penna da rappresentanza

Messaggio da tricke » sabato 23 giugno 2018, 14:51

Ho letto una recensione in cui veniva detto che l'uso di cartucce pelikan avrebbe potuto rompere il feed.

Avatar utente
ASTROLUX
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 919
Iscritto il: sabato 21 aprile 2018, 12:18
La mia penna preferita: La prossima
Il mio inchiostro preferito: Il prossimo
Località: Napoli
Sesso:

Penna da rappresentanza

Messaggio da ASTROLUX » domenica 24 giugno 2018, 17:18

zoniale ha scritto:
sabato 23 giugno 2018, 11:59
Ma, esattamente, cosa si chiede di rappresentare a codesta "penna da rappresentanza"? :think:
E' quella che, quando ti trovi in una riunione importante, sfili dal taschino e nessuno pensa che sia una penna pubblicitaria o presa in edicola. 8-)

Io ho risolto lo stesso dilemma, acquistando una Montblanc 146 Platinum...pari al nuovo sulla baia, si trovano bei pezzi tra i 150 e i 200 euro.
La montblanc 146, carica a stantuffo è una bella penna, di dimensioni importanti ma non esagerate. Ha uno splendido pennino bicolore fatto "senza sparagno" (risparmio, scusate il vernacolo).
Sull'usato la consiglierei senz'altro, aldilà di ogni forma di facile snobismo.
Sul nuovo ci sarebbero le splendide Pelikan dalla M400 alla M1000. A seconda della capienza del portafogli.

PS
Una carica a cartuccia o converter è pratica, nonchè facilmente manutenibile, ma fa scivolare in basso un prodotto che dovrebbe avere una qualità pari al prezzo...penna di rappresentanza si, ma non da parvenu.
IMHO

Polemarco
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 315
Iscritto il: giovedì 19 gennaio 2017, 13:37
Sesso:

Penna da rappresentanza

Messaggio da Polemarco » domenica 24 giugno 2018, 20:07

zoniale ha scritto:
sabato 23 giugno 2018, 11:59
Ma, esattamente, cosa si chiede di rappresentare a codesta "penna da rappresentanza"? :think:
Bella domanda (anche per l'aspetto ironico).
L'espressione "penna di rappresentanza" dovrebbe significare: destinata a ricevimenti e riunioni ufficiali, a cerimonie, incontri e feste di un certo tono.
Normalmente si pensa a qualcosa di sobriamente elegante, non appariscente e funzionale.

Polemarco

P.S.
E' buona norma tenerla nella tasca interna della giacca e non nel taschino esterno.
Assolutamente vietato tenerla infilata tra l'orecchio e la testa.

Avatar utente
ASTROLUX
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 919
Iscritto il: sabato 21 aprile 2018, 12:18
La mia penna preferita: La prossima
Il mio inchiostro preferito: Il prossimo
Località: Napoli
Sesso:

Penna da rappresentanza

Messaggio da ASTROLUX » domenica 24 giugno 2018, 20:40

Polemarco ha scritto:
domenica 24 giugno 2018, 20:07
zoniale ha scritto:
sabato 23 giugno 2018, 11:59
Ma, esattamente, cosa si chiede di rappresentare a codesta "penna da rappresentanza"? :think:
Bella domanda (anche per l'aspetto ironico).
L'espressione "penna di rappresentanza" dovrebbe significare: destinata a ricevimenti e riunioni ufficiali, a cerimonie, incontri e feste di un certo tono.
Normalmente si pensa a qualcosa di sobriamente elegante, non appariscente e funzionale.

Polemarco

P.S.
E' buona norma tenerla nella tasca interna della giacca e non nel taschino esterno.
Assolutamente vietato tenerla infilata tra l'orecchio e la testa.
Questa ad esempio, mi sembra tassativo nasconderla all'interno della giacca... Ha però il vantaggio di essere poco adatta ad essere adagiata sull'orecchio. :mrgreen:
Allegati
cobra.jpg
cobra.jpg (32.96 KiB) Visto 142 volte

Avatar utente
HoodedNib
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 998
Iscritto il: venerdì 16 marzo 2018, 17:39
La mia penna preferita: Quella che non ho provato
Il mio inchiostro preferito: Noodler's Black, al momento
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Penna da rappresentanza

Messaggio da HoodedNib » domenica 24 giugno 2018, 21:23

ASTROLUX ha scritto:
domenica 24 giugno 2018, 20:40
Polemarco ha scritto:
domenica 24 giugno 2018, 20:07


Bella domanda (anche per l'aspetto ironico).
L'espressione "penna di rappresentanza" dovrebbe significare: destinata a ricevimenti e riunioni ufficiali, a cerimonie, incontri e feste di un certo tono.
Normalmente si pensa a qualcosa di sobriamente elegante, non appariscente e funzionale.

Polemarco

P.S.
E' buona norma tenerla nella tasca interna della giacca e non nel taschino esterno.
Assolutamente vietato tenerla infilata tra l'orecchio e la testa.
Questa ad esempio, mi sembra tassativo nasconderla all'interno della giacca... Ha però il vantaggio di essere poco adatta ad essere adagiata sull'orecchio. :mrgreen:
Con questa corri il rischio che la penna ti morda l'orecchio :lol:
“Ankh-Morpork had dallied with many forms of government and had ended up with that form of democracy known as One Man, One Vote. The Patrician was the Man; he had the Vote.”

Rispondi