Prima penna: ho quasi deciso!!!

Consigli, esperienze, raccomandazioni dagli utenti per gli utenti concernenti negozi e rivenditori.
LuMazzmarill
Converter
Converter
Messaggi: 15
Iscritto il: lunedì 26 giugno 2017, 18:32
Sesso: Non Specificato

Prima penna: ho quasi deciso!!!

Messaggio da LuMazzmarill » sabato 29 luglio 2017, 20:10

Buonasera e buon weekend a tutti voi, ho una sola domanda, anche semplice:

Come prima penna, per iniziare, sui 30 euro, ho letto (e visto) che le migliori sembrano Lamy Al Star e Faber castell Loom.
Attendo lumi, io cerco una penna che sia soprattutto "permissiva" verso le mie mani non troppo abituate e verso il mio tratto un po' pesante (e tutto meno che bello).
Inutile dire che se avete altri suggerimenti (sotto i 50 - 60 euro) sono MOLTO ben accetti :)

Grazie a tutti in anticipo!

Avatar utente
fockerwulf
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 307
Iscritto il: lunedì 28 maggio 2012, 14:53
La mia penna preferita: Qualsiasi, a questo punto....
Il mio inchiostro preferito: Pelikan Blue Royal 4001
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Perugia
Sesso: Uomo

Prima penna: ho quasi deciso!!!

Messaggio da fockerwulf » sabato 29 luglio 2017, 22:04

Perchè non pensi di acquistare una penna vintage puoi spendere di meno ed avere un qualcosa di veramente diverso. Ai mercatini si trovano penne interessanti come Aurora 88 a prezzi a volte veramente bassi. Io proverei a cercare li.

Victor76
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 242
Iscritto il: venerdì 15 gennaio 2016, 16:20
La mia penna preferita: Attualmente non saprei...
Il mio inchiostro preferito: Aurora Blue
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Aosta Valley
Sesso: Uomo

Prima penna: ho quasi deciso!!!

Messaggio da Victor76 » sabato 29 luglio 2017, 23:18

Il consiglio di una 88 vintage da mercatino a mio avviso é buono se ha capacità e voglia di metterci le mani, perché é possibile, quasi probabile, che a postone e a pennino debba metter mano. Se ama coccolare oggetti vintage dunque ok, ma se cerca una penna "sicura", allora meglio un vintage ricondizionato da uno bravo, oppure una penna nuova. ;)

Avatar utente
MaPe
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1014
Iscritto il: giovedì 24 marzo 2016, 2:32
La mia penna preferita: un giorno, forse, la troverò
Il mio inchiostro preferito: R&K Sepia
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso: Uomo

Prima penna: ho quasi deciso!!!

Messaggio da MaPe » domenica 30 luglio 2017, 0:03

Premessa: se puoi prenderle almeno in mano è una ottima cosa! Ogni penna può avere i suoi pro ed i suoi contro: c'è chi si trova bene con la sezione ergonomica della Safari/Al-star, chi la odia. Come per la Loom, scrive bene ma la sezione è un po' scivolosa ed in questo periodo il "difetto" è accentuato. Pilot Metropolitan, Pilot Kakuno, Kaweco Sport, Platinum Preppy, Platinum Cool, Lamy studio 065 (quella con la sezione in plastica/gomma), Conklin Duragraph, Super5 05 oppure la M, Sailor HighAce Neo, Sailor Lecoule, Sailor Profit Junior, Pilot Lucina, Pilot 78G+. Dovrebbe uscire a breve la Kaweco Pericle. Diverse cinesi, tipo la Jinhao 992, Wing Sung 659 e Delike New Moon.
E per finire due ottime penne a pistone che castano molto poco per quello che valgono: TWSBI Eco e Wing Sung 698

P.S. Penne vintage tipo la 88 (in tutte le sue declinazioni) in quei pochi mercatini che ho girato non ne ho mai trovate e quelle che ho visto su internet il minimo è stato di 60€ disastrata, rebbio destro spezzato circa ad 1/3 e pistone bloccato. Se cortesemente mi potreste indicare mercatini che vendono 88(in tutte le sue declinazioni) a 50€ o meno ve ne sarò eternamente grato.
Ultima modifica di MaPe il domenica 30 luglio 2017, 0:11, modificato 2 volte in totale.
Massimo

Avatar utente
zoniale
Levetta
Levetta
Messaggi: 585
Iscritto il: domenica 16 ottobre 2016, 13:48
La mia penna preferita: Tutte, troppe, anni '40 - '60
Il mio inchiostro preferito: turchese
Località: Varese
Sesso: Uomo

Prima penna: ho quasi deciso!!!

Messaggio da zoniale » domenica 30 luglio 2017, 0:04

Da vintagista, lasciami dissentire da Focke-Wulf e da Victor.

Se non hai vicino qualcuno con un po' di esperienza, la primissima penna stilografica comprala nuova. Altrimenti ti mancherà un termine di paragone per comprendere e correggere i vizi che (quasi certamente) potrà avere una vintage. In seguito, per la seconda, ti incoraggio anche io ad andare di vintage e di 88: non tornerai più indietro.

Tra Loom e Alstar... Le Lamy hanno pennini intercambiabili e ti puoi divertire a cambiarlo e a sperimentare (per 5 €/pennino). Non ho ALStar, ho Safari e trovo la Loom un po' peasantuccia rispetto a questa. Questione di gusti.

(poi facci sapere!)
Michele

Avatar utente
zoniale
Levetta
Levetta
Messaggi: 585
Iscritto il: domenica 16 ottobre 2016, 13:48
La mia penna preferita: Tutte, troppe, anni '40 - '60
Il mio inchiostro preferito: turchese
Località: Varese
Sesso: Uomo

Prima penna: ho quasi deciso!!!

Messaggio da zoniale » domenica 30 luglio 2017, 0:10

MaPe ha scritto:... uscire a breve la Kaweco Pericle...

Ah il T9! Immagino intendi la Kaweco Perkeo, dedicata ai principianti e che pare una risposta alle Lamy con la sua sezione triangolare.
Michele

Avatar utente
MaPe
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1014
Iscritto il: giovedì 24 marzo 2016, 2:32
La mia penna preferita: un giorno, forse, la troverò
Il mio inchiostro preferito: R&K Sepia
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso: Uomo

Prima penna: ho quasi deciso!!!

Messaggio da MaPe » domenica 30 luglio 2017, 0:12

zoniale ha scritto:
MaPe ha scritto:... uscire a breve la Kaweco Pericle...

Ah il T9! Immagino intendi la Kaweco Perkeo, dedicata ai principianti e che pare una risposta alle Lamy con la sua sezione triangolare.
Esatto :thumbup: (anche se alcuni colori lasciano un po' a desiderare)
Massimo

Avatar utente
Corvogiallo
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 191
Iscritto il: giovedì 9 luglio 2015, 16:09
La mia penna preferita: Waterman Carene
Il mio inchiostro preferito: Montblanc Noir
Misura preferita del pennino: Fine
Sesso: Non Specificato

Prima penna: ho quasi deciso!!!

Messaggio da Corvogiallo » domenica 30 luglio 2017, 0:46

Una vintage che ti permette di andar sul sicuro: sheaffer nononsense. Magari nella versione "vintage"

Avatar utente
DerAlte
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1120
Iscritto il: sabato 24 ottobre 2015, 22:17
La mia penna preferita: Aurora Optima
Il mio inchiostro preferito: Aurora Black
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Catania
Sesso: Uomo

Prima penna: ho quasi deciso!!!

Messaggio da DerAlte » domenica 30 luglio 2017, 1:52

Dato che a contare le pecore non ottengo risultati, proverò anch'io ad elargire consigli.
Per il vintage c'è ancora tempo, invece sul nuovo potresti prendere in considerazione anche la Safari, risparmieresti qualcosina e l'ABS di cui è fatta, è altrettanto robusto e meno incline alle ammaccature dell'alluminio.
Poi a me ricorda molto i mattoncini della Lego.
Sulla Faber Castell non saprei, anch'io ho letto giudizi molto positivi.
Per la Sheaffer Nononsense che ti è stata suggerita, è un'ottima alternativa a patto di trovarla come fondo di magazzino, purtroppo è sempre più difficile scovare un negozio con queste rimanenze.
Credo comunque che hai già le idee abbastanza chiare, che dire, vai in negozio, provale entrambe e quella sarà la prova del nove.
Nicolò
Immagine

Maruska
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1657
Iscritto il: lunedì 11 agosto 2014, 22:49
La mia penna preferita: Pelikan M805
Il mio inchiostro preferito: blue/black sailor sei boku
Misura preferita del pennino: Fine
Località: imperia (provincia)
Sesso: Donna

Prima penna: ho quasi deciso!!!

Messaggio da Maruska » domenica 30 luglio 2017, 13:14

LuMazzmarill ha scritto:Buonasera e buon weekend a tutti voi, ho una sola domanda, anche semplice:

Come prima penna, per iniziare, sui 30 euro, ho letto (e visto) che le migliori sembrano Lamy Al Star e Faber castell Loom.
Attendo lumi, io cerco una penna che sia soprattutto "permissiva" verso le mie mani non troppo abituate e verso il mio tratto un po' pesante (e tutto meno che bello).
Inutile dire che se avete altri suggerimenti (sotto i 50 - 60 euro) sono MOLTO ben accetti :)

Grazie a tutti in anticipo!
Una bella Lamy Al Star e per cominciare va più che bene :thumbup:
Maruska
L’egoismo non consiste nel vivere come ci pare ma nell’esigere che gli altri vivano come pare a noi.
(Oscar Wilde)

Avatar utente
mak97
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 258
Iscritto il: sabato 10 dicembre 2016, 14:30
La mia penna preferita: Lamy CP1 Black
Il mio inchiostro preferito: R&K Blau Permanent
Misura preferita del pennino: Medio
Sesso: Non Specificato

Prima penna: ho quasi deciso!!!

Messaggio da mak97 » domenica 30 luglio 2017, 15:40

Io consiglio lamy cp1 e waterman graduate :D

Avatar utente
Giotto
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 168
Iscritto il: mercoledì 3 maggio 2017, 20:07
La mia penna preferita: Prima dovrei provarle... TUTTE
Fp.it Vera: 103
Località: Varese
Sesso: Uomo

Prima penna: ho quasi deciso!!!

Messaggio da Giotto » domenica 30 luglio 2017, 15:51

Mi unisco a Zoniale nel non suggerire una penna vintage (o anche NOS - New Old Stock) come prima penna: per mia esperienza hanno bisogno di qualche ritocchino, magari anche semplice (come ad esempio ingrassare il pistone di uno stantuffo); meglio quindi una penna di produzione recente all'inizio: avrai tutto il tempo per scoprire quanto è profonda la Tana del Bianconiglio ;)

Consiglio generale valido per qualsiasi penna è quello di provare ad usarla, se possibile: magari una che ti sembra bellissima potrebbe avere delle caratteristiche che non si adattano a te (troppo grande, troppo sottile, troppo leggera, troppo pesante, ...).

Queste le penne di produzione recente che mi sento di suggerirti (prezzo < 50 €):
  • Aurora K
  • Diplomat Traveller
  • Faber Castell Basic
  • Faber Castell Loom Metallic
  • Faber Castell Loom Piano
  • Herbin Clear Demonstrator
  • Kaweco Sport Classic
  • Lamy Al Star
  • Lamy CP1
  • Lamy Logo
  • Lamy Nexx M
  • Lamy Pur
  • Lamy Safari
  • Lamy ST
  • Noodler's Ahab
  • Noodler's Creaper
  • Parker Vector
  • Pelikan Galaxia Iron
  • Pelikan Stola III
  • Pilot MR Metropolitan
  • Pilot Penmanship
  • Pilot Plumix
  • Pilot Prera
  • Platinum Plaisir
  • Platinum Preppy
  • Sailor Lecoulé Power Stone
  • Schneider ID
  • TWSBI Eco
  • Waterman Graduate
Se volessi addentrarti nel mondo delle penne che furono, potresti dare un'occhiata alla Reform 1745 o Reform P120 (~10 € su eBay) oppure alla già citata Sheaffer No Nonsense (~30 € sempre su eBay).

LuMazzmarill
Converter
Converter
Messaggi: 15
Iscritto il: lunedì 26 giugno 2017, 18:32
Sesso: Non Specificato

Prima penna: ho quasi deciso!!!

Messaggio da LuMazzmarill » lunedì 11 dicembre 2017, 18:35

Quanti consigli! Chiedo scusa a tutti per la lunga assenza, e vi ringrazio per la vostra pazienza.
Non ho ancora deciso, ovviamente :lol:
Le vintage le lascerei perdere perché ho una pessima manualità e rischio di distruggere una penna se devo metterci mano.
Sarete felici di sapere che ho in progetto di comprare la Al Star da tenere come penna nera e la Loom come blu. Così accontentiamo tutti. Grazie del suggerimento del provarle prima in mano, non ci avevo pensato, cosa banale ma molto intelligente. In realtà ho una lamy safari roller, e la loro impugnatura mi piace molto.

A presto, e grazie ancora a tutti.

Avatar utente
Siberia
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 496
Iscritto il: martedì 10 febbraio 2009, 20:34
La mia penna preferita: Ultimamente, le Conklin
Il mio inchiostro preferito: Aurora Nero, Pelikan Blu-Black
Misura preferita del pennino: Medio
Località: L'Aquila-Pescara
Sesso: Uomo
Contatta:

Prima penna: ho quasi deciso!!!

Messaggio da Siberia » lunedì 11 dicembre 2017, 20:55

Anche nuova, richiedi di provare la penna per intinzione: non è che tutte, anche Safari identiche, sono uguali su strada
Luca (renitente alla sfera, sempre)

Godowsky1930
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 73
Iscritto il: domenica 25 settembre 2016, 17:52
La mia penna preferita: Dupont linea 1
Il mio inchiostro preferito: Rohrer
Misura preferita del pennino: Medio
Fp.it Vera: 005
Località: Milano
Sesso: Uomo

Prima penna: ho quasi deciso!!!

Messaggio da Godowsky1930 » lunedì 11 dicembre 2017, 22:04

Direi conklin Duragraph , lamy all star oppure oppure Faber Castell nelle versioni base oppure una waterman CF NOs o anche usata;quest'ultima e' diffficile che abbia problemi se osservi bene il pennino e soprattutto se le provi. Concordo con zonale di stare alla larga dalle vere vintage; nove su dieci necessitano di interventi piu' o meno importanti. Per quelle c' e' tempo: quando quel momento verra' nonostante fatiche e frustrazioni , non te ne distaccherai piu' . umberto

Rispondi