Addio Aurora. Nuova Compagna?

Consigli, esperienze, raccomandazioni dagli utenti per gli utenti concernenti negozi e rivenditori.
Avatar utente
Bacchinif
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 51
Iscritto il: giovedì 26 novembre 2015, 20:43
Sesso: Non Specificato

Addio Aurora. Nuova Compagna?

Messaggioda Bacchinif » mercoledì 19 aprile 2017, 11:22

Salve a tutti, è da un po' di tempo che non scrivo nel forum ma ogni tanto cerco comunque di leggervi. Qualcuno di voi ricorderà, ma in passato ho aperto un paio di thread in cui chiedevo consigli su una penna da regalare ad un amico.
Ora, ahimé, è toccato a me: la mia Aurora B-11 X (Tratto F) si è rotta e necessito, quindi, di sostituirla con un'altra. La sintomatologia della penna in mio possesso, sostanzialmente è un allargamento eccessivo dei rebbi che l'hanno portata, con il tempo, a soffrire di allagamento. Molto spesso di trovo macchie di inchiostro sul foglio quando tolgo il tappo e, ovviamente, il tratto è diventato praticamente troppo spesso per poterci scrivere.

Soluzione 1. Aggiustare la Aurora.
Soluzione 2. Comprare una penna nuova.

Sarei più propenso per la seconda opzione perché il mio budget, per quanto scriva tutti i giorni con una stilografica, è, tuttavia, limitato e non credo, al momento, di voler spendere più di 40€. Mi rendo conto che per molti di voi si tratta di una cifra veramente irrisoria (se non sbaglio molti dispongono penne da 500 e passa euro), ma dal momento che per me è principalmente uno "sfizio" (mi troverei ugualmente bene a scrivere con delle Pilot VR 0.5) non vorrei spendere più di tanto.
Ora, sono in alto mare e non so bene come scegliere questa penna, ma di sicuro posso elencare i seguenti requisiti che mi farebbero comodo:

- Look e design non troppo retrò, a metà tra il moderno ed il classico.
- Abbastanza snella, ma non sottilissima (lo spessore dell'Aurora andava bene), dal momento che ho le dita abbastanza affusolate.
- Non troppo estrosa, insomma per la quotidianità senza, però, sfociare nel noioso.
- Pennino fine con tratto veramente fine (scrivo molto piccolo) e questa forse è la nota più importante.
- Converter integrato non a polpetta, ma a "vite" (solitamente riempivo quello della Aurora con un ago di una siringa).

Non ho, infine, problemi a comprare su internet o altrove. Abito a Napoli ed il negozio più rifornito è Casa Della Penna su Corso Umberto I, ma è anche uno dei più cari... Per dirvi: la mia Aurora che si trova a 40-50€ online lì è venduta a 90€!
Nella speranza di ricevere risposte, auguro a tutti una buona giornate ed una buona scrittura.

Avatar utente
DerAlte
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1111
Iscritto il: sabato 24 ottobre 2015, 22:17
La mia penna preferita: Aurora Optima
Il mio inchiostro preferito: Aurora Black
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Catania
Sesso: Uomo

Addio Aurora. Nuova Compagna?

Messaggioda DerAlte » mercoledì 19 aprile 2017, 11:30

Mi pare di capire che si tratta di un'Aurora Ipsilon, che sicuramente non costa 40 Euro, il prezzo coerente è quello che ti ha fatto il negozio.
Se vuoi acquistare una penna nuova, sempre rimanendo in casa Aurora, potresti acquistare il modello K, quello si costa 40 Euro.
Immagine

Avatar utente
Bacchinif
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 51
Iscritto il: giovedì 26 novembre 2015, 20:43
Sesso: Non Specificato

Addio Aurora. Nuova Compagna?

Messaggioda Bacchinif » mercoledì 19 aprile 2017, 11:33

DerAlte ha scritto:Mi pare di capire che si tratta di un'Aurora Ipsilon, che sicuramente non costa 40 Euro, il prezzo coerente è quello che ti ha fatto il negozio.
Se vuoi acquistare una penna nuova, sempre rimanendo in casa Aurora, potresti acquistare il modello K, quello si costa 40 Euro.


Ciao @DerAlte! Ti ringrazio per la pronta risposta.
In ogni caso, sì: dovrebbe essere l'Aurora Ipsilon in una variante particolare (il pennino, però, non è in oro; ci mancherebbe!). Avevo parlato di 40€ perché su Ebay (spero si possano citare altri siti) la avevo trovata a tale cifra anni addietro.
Ad ogni modo: no, non ho esigenze di rimanere su Aurora. Mi va bene qualsiasi marca e modello, a patto di trovare la penna più rispondente ai miei requisiti in quella fascia di prezzo.

Avatar utente
ciro
Stantuffo
Stantuffo
Messaggi: 2966
Iscritto il: martedì 7 aprile 2015, 15:12
La mia penna preferita: Montblanc Noblesse VIP
Il mio inchiostro preferito: Quel Montblanc verde
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Londra, UK
Sesso: Uomo

Addio Aurora. Nuova Compagna?

Messaggioda ciro » mercoledì 19 aprile 2017, 11:35

Ciro
(Io sono per le firme a colori, sapevatelo!)
“La vita è come una fresella, s'è troppo dura sponzala.”
- Nonna
Immagine

Avatar utente
DerAlte
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1111
Iscritto il: sabato 24 ottobre 2015, 22:17
La mia penna preferita: Aurora Optima
Il mio inchiostro preferito: Aurora Black
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Catania
Sesso: Uomo

Addio Aurora. Nuova Compagna?

Messaggioda DerAlte » mercoledì 19 aprile 2017, 11:39

Hai modo di fare una foto del pennino?
Se la sezione è sana in effetti si potrebbe tentare un rirpistino.
Immagine

Avatar utente
Bacchinif
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 51
Iscritto il: giovedì 26 novembre 2015, 20:43
Sesso: Non Specificato

Addio Aurora. Nuova Compagna?

Messaggioda Bacchinif » mercoledì 19 aprile 2017, 11:41

ciro ha scritto:http://www.fountainpen.it/Analisi_ed_aggiustamento_del_pennino

Non c`é bisogno di spendere.


Grazie. Sto guardando la pagina!

Avatar utente
Bacchinif
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 51
Iscritto il: giovedì 26 novembre 2015, 20:43
Sesso: Non Specificato

Addio Aurora. Nuova Compagna?

Messaggioda Bacchinif » mercoledì 19 aprile 2017, 11:44

DerAlte ha scritto:Hai modo di fare una foto del pennino?
Se la sezione è sana in effetti si potrebbe tentare un rirpistino.


Credo che nel mio caso il problema sia quello delle "punte dissestate, una sù ed una giù".

Avatar utente
Bacchinif
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 51
Iscritto il: giovedì 26 novembre 2015, 20:43
Sesso: Non Specificato

Addio Aurora. Nuova Compagna?

Messaggioda Bacchinif » mercoledì 19 aprile 2017, 11:52

Update live:

- Ho preso la penna. Mi è scivolata di mano ed è caduta sul foglio (altezza di circa 5 cm) ed il solo impatto ha fatto sì che succedesse questo disastro:
Immagine

- Infine ho fatto delle foto (ho un cellulare scadente, quindi non mette bene a fuoco e la qualità è quello che è) al pennino come avete chiesto:
Immagine
Immagine

Avatar utente
DerAlte
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1111
Iscritto il: sabato 24 ottobre 2015, 22:17
La mia penna preferita: Aurora Optima
Il mio inchiostro preferito: Aurora Black
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Catania
Sesso: Uomo

Addio Aurora. Nuova Compagna?

Messaggioda DerAlte » mercoledì 19 aprile 2017, 11:58

Bacchinif ha scritto:Credo che nel mio caso il problema sia quello delle "punte dissestate, una sù ed una giù".

Devi tentare, con attenzione, di avvicinare la punta che è all'insù verso l'alimentatore, magari non tutta subito, un tentativo alla volta, più tentavi senza esagerare, se i rebbi saranno allineati secondo quanto riportato sul wiki, probabilmente avrai risolto.
Dalle foto si capisce poco e niente.
Immagine

Avatar utente
Bacchinif
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 51
Iscritto il: giovedì 26 novembre 2015, 20:43
Sesso: Non Specificato

Addio Aurora. Nuova Compagna?

Messaggioda Bacchinif » mercoledì 19 aprile 2017, 12:04

DerAlte ha scritto:
Bacchinif ha scritto:Credo che nel mio caso il problema sia quello delle "punte dissestate, una sù ed una giù".

Devi tentare, con attenzione, di avvicinare la punta che è all'insù verso l'alimentatore, magari non tutta subito, un tentativo alla volta, più tentavi senza esagerare, se i rebbi saranno allineati secondo quanto riportato sul wiki, probabilmente avrai risolto.
Dalle foto si capisce poco e niente.


Hai ragione che dalle foto non si capisce, ma è colpa della fotocamera che non mette a fuoco oltre una certa distanza.
Ad ogni modo: pur non conoscendo la pagina di aiuto che mi è stata postata, in passato ho già provato a riallinearli (vedendo che non lo erano) ed i vari tentativi mi hanno portato a risoluzioni solo provvisorie, dal momento che dopo un po' di tempo tornavano in posizione dissestata.

Avatar utente
Bacchinif
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 51
Iscritto il: giovedì 26 novembre 2015, 20:43
Sesso: Non Specificato

Addio Aurora. Nuova Compagna?

Messaggioda Bacchinif » mercoledì 19 aprile 2017, 12:09

Ora ho, di fatti, riallineato i rebbi, ma sono sicuro che torneranno a dissestarsi presto. Nonostante i rebbi allineati di adesso, il tratto è ancora troppo spesso. Credo che questo sia imputabile al fatto che il pennino non riesce più a trattenere adeguatamente l'inchiostro.
Per come la vedo io: ci vuole una nuova penna, che trattenga benissimo l'inchiostro e che abbia un tratto davvero extra-fine.

Avatar utente
Siberia
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 358
Iscritto il: martedì 10 febbraio 2009, 20:34
La mia penna preferita: Parker 45 (forse)
Il mio inchiostro preferito: Aurora Nero, Pelikan Blu-Black
Misura preferita del pennino: Medio
Località: L'Aquila-Trento-Pescara
Sesso: Uomo
Contatta:

Addio Aurora. Nuova Compagna?

Messaggioda Siberia » mercoledì 19 aprile 2017, 12:28

Se la penna fa laghi d'inchiostro sicuramente il pennino non è a stretto contatto con l'alimentatore. sembra un casodifficile. Allora se vuoi spendere poco trova una Lamy. Ci sono vari modelli, anche sottili
Luca (renitente alla sfera, sempre)

Avatar utente
Bacchinif
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 51
Iscritto il: giovedì 26 novembre 2015, 20:43
Sesso: Non Specificato

Addio Aurora. Nuova Compagna?

Messaggioda Bacchinif » mercoledì 19 aprile 2017, 12:31

Siberia ha scritto:Se la penna fa laghi d'inchiostro sicuramente il pennino non è a stretto contatto con l'alimentatore. sembra un casodifficile. Allora se vuoi spendere poco trova una Lamy. Ci sono vari modelli, anche sottili


Di Lamy me ne sono state consigliate parecchio in passato, tant'è che ho spesso voluto prendere una Al Star (quella in alluminio, per intenderci), ma un amico l'ha provata e me l'ha sconsigliata: pennini proprietari, converter pure, e scrittura che, tutto sommato, non è un granché.

Avatar utente
ciro
Stantuffo
Stantuffo
Messaggi: 2966
Iscritto il: martedì 7 aprile 2015, 15:12
La mia penna preferita: Montblanc Noblesse VIP
Il mio inchiostro preferito: Quel Montblanc verde
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Londra, UK
Sesso: Uomo

Addio Aurora. Nuova Compagna?

Messaggioda ciro » mercoledì 19 aprile 2017, 12:33

Se vuoi una penna nuova é un conto, ma che la penna sia recuperabile é certo.
Ciro
(Io sono per le firme a colori, sapevatelo!)
“La vita è come una fresella, s'è troppo dura sponzala.”
- Nonna
Immagine

Avatar utente
Bacchinif
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 51
Iscritto il: giovedì 26 novembre 2015, 20:43
Sesso: Non Specificato

Addio Aurora. Nuova Compagna?

Messaggioda Bacchinif » mercoledì 19 aprile 2017, 12:34

ciro ha scritto:Se vuoi una penna nuova é un conto, ma che la penna sia recuperabile é certo.


Io credo solo che se devo spendere tot. per recuperare la penna e se con questo tot. potrei avere una penna che soddisfa maggiormente le mie esigenze (pennino nuovo, extra fine su tutte) allora vada per la seconda :)!


Torna a “Consigli ed esperienze per gli acquisti”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: domenicop e 4 ospiti