Ausonia B & W

Foto e informazioni sui modelli degli altri produttori
Avatar utente
fab66
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 1841
Iscritto il: mercoledì 31 ottobre 2012, 19:27
La mia penna preferita: Doric che non ho regalato a 8
Il mio inchiostro preferito: pelikan 4001
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Cecina
Sesso:

Ausonia B & W

Messaggio da fab66 » venerdì 19 settembre 2014, 20:37

Da "Storia della stilografica italiana" di Letizia Jacopini
AUSONIA
Le stilografiche "Ausonia" venivano prodotte dalla ditta dei F.lli Dalia di Milano, attiva dai primi anni 1930 fino ai primi anni 1940. E' necessario tenere presente che il marchio "Ausonia" si trova su stilografiche di tipo economico dalle caratteristiche
non assimilabili ad un'unica origine.
E' quindi ragionevole supporre che questa denominazione sia stata utilizzata da vari produttori e dettaglianti nel periodo 1930/1940.

Livrea madreperlacea con venature nere per questa piccoletta veramente interessante, la celluloide in questo caso è di ottima qualità e consistenza (non economica insomma); senz'altro una delle mie preferite.... ovviamente sul wiki non ho trovato niente ergo il PIccardi ha da lavorà stanotte..... tanto non dorme :crazy:

P.S.: mi scuso con i primi "visitatori", ho cambiato le foto, per errore avevo inserito roba vecchia, queste sono più recenti e leggermente migliori... almeno credo
Allegati
ausonia 0006.JPG
ausonia 0006.JPG (172.07 KiB) Visto 2119 volte
ausonia 0007.JPG
ausonia 0007.JPG (55.42 KiB) Visto 2119 volte
ausonia 0008.JPG
ausonia 0008.JPG (208.53 KiB) Visto 2119 volte
Fabrizio

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 12087
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

Ausonia B & W

Messaggio da maxpop 55 » lunedì 22 settembre 2014, 19:52

Di un madreperla meraviglioso con meravigliose venature, colore non virato, ottima resistenza, celluloide d' ottima qualità, gran bella penna.
Ho capito, devo mettermi anch'io alla ricerca di queste penne, dicono "marca minore", ma di minore doveva avere solo il prezzo di vendita, perché qualitativamente dava punti a penne di ben altro rango. :clap: :clap:
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Avatar utente
fab66
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 1841
Iscritto il: mercoledì 31 ottobre 2012, 19:27
La mia penna preferita: Doric che non ho regalato a 8
Il mio inchiostro preferito: pelikan 4001
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Cecina
Sesso:

Ausonia B & W

Messaggio da fab66 » lunedì 22 settembre 2014, 20:31

Max sono le penne cha appagano l'occhio e fanno bene al conto corrente :D senza contare la pace familiare !!!!!
Il problema è che prima se ne trovavano abbastanza in rete, adesso giusto nei penshow.... purtroppo dalle mie parti mercatini nisba.....
nota per l'amministratore capo: n'dò cavolo le metto ste' benedette foto sul wiki ????? :mrgreen:
Fabrizio

Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 11312
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Contatta:

Ausonia B & W

Messaggio da piccardi » lunedì 22 settembre 2014, 23:23

fab66 ha scritto: nota per l'amministratore capo: n'dò cavolo le metto ste' benedette foto sul wiki ????? :mrgreen:
Mhh, troppa fatica, mo tocca pure cercare il marchio ausonia... le metterei fra le generiche, in attesa di mettere giù qualche riga sul marchio.

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758

Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 11312
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Contatta:

Ausonia B & W

Messaggio da piccardi » lunedì 22 settembre 2014, 23:33

Esiste un marchio Ausonia Extra riferito a stilografiche registrato da Carlo Giorgetti a Milano nel 1944. Difficile dire se corrisponde alla ditta citata da Letizia, la produzione sembra più antica di quell'anno.

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758

Arenaldiel
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 193
Iscritto il: lunedì 7 gennaio 2019, 12:24
Località: Catania

Ausonia B & W

Messaggio da Arenaldiel » sabato 1 giugno 2019, 11:38

Se può essere utile ne aggiungo una che mi è capitata:
ausonia-capped.jpg
Nella zona "Tecnica e riparazioni" del Laboratorio ne ho postato una foto col cappuccio tolto (la penna è senza pennino al momento)

a proposito, come si chiama questa colorazione di celluloide?

PG1964TO
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 108
Iscritto il: martedì 12 marzo 2019, 15:31
La mia penna preferita: in celluloide
Il mio inchiostro preferito: Pacific blue
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Torino

Ausonia B & W

Messaggio da PG1964TO » domenica 2 giugno 2019, 17:55

fab66 possiamo dire che la celluloide della tua penna madreperlacea è del tipo "cracked ice" ? (scusate l'inglesismo, ma stavolta calza bene).

Avatar utente
fab66
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 1841
Iscritto il: mercoledì 31 ottobre 2012, 19:27
La mia penna preferita: Doric che non ho regalato a 8
Il mio inchiostro preferito: pelikan 4001
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Cecina
Sesso:

Ausonia B & W

Messaggio da fab66 » domenica 2 giugno 2019, 18:13

PG1964TO ha scritto:
domenica 2 giugno 2019, 17:55
fab66 possiamo dire che la celluloide della tua penna madreperlacea è del tipo "cracked ice" ? (scusate l'inglesismo, ma stavolta calza bene).
L'hai detto tu..... te ne assumi la piena responsabilità col Piccardi :mrgreen: :mrgreen:
Fabrizio

PG1964TO
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 108
Iscritto il: martedì 12 marzo 2019, 15:31
La mia penna preferita: in celluloide
Il mio inchiostro preferito: Pacific blue
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Torino

Ausonia B & W

Messaggio da PG1964TO » domenica 2 giugno 2019, 18:18

... no problem. 8-)
D'altronde ghiaccio spezzato o rotto, in Italiano ti dice qualcosa? A me no.

Arenaldiel
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 193
Iscritto il: lunedì 7 gennaio 2019, 12:24
Località: Catania

Ausonia B & W

Messaggio da Arenaldiel » domenica 2 giugno 2019, 19:21

e la celluloide di quella che ho postato io?

PG1964TO
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 108
Iscritto il: martedì 12 marzo 2019, 15:31
La mia penna preferita: in celluloide
Il mio inchiostro preferito: Pacific blue
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Torino

Ausonia B & W

Messaggio da PG1964TO » domenica 2 giugno 2019, 19:24

Marezzata?
Qui l'italiano mi sembra calzante.

Avatar utente
francoiacc
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1783
Iscritto il: martedì 19 dicembre 2017, 23:29
La mia penna preferita: OMAS Extra Paragon Arco Bronze
Il mio inchiostro preferito: P.W. Akkerman #5 Shocking Blue
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Capitale del Regno delle Due Sicilie
Sesso:

Ausonia B & W

Messaggio da francoiacc » domenica 2 giugno 2019, 21:07

PG1964TO ha scritto:
domenica 2 giugno 2019, 18:18
... no problem. 8-)
D'altronde ghiaccio spezzato o rotto, in Italiano ti dice qualcosa? A me no.
Fuori Tema (AKA OT mode ON):
"Quando mi sono avvicinato a questo hobby a me cracked ice neanche diceva qualcosa. Eppuro io lavoro in lingua inglese!
Ora se sai l'inglese sai che cracked ice significa ghiaccio lesionato, se non sai l'inglese e non ci capisci neanche una cippa di celluloidi per penne capisci meglio ghiaccio lesionato che cracked ice. Se vogliamo usare l'idioma inglese come linguaggio tecnico allora ci capiamo solo tra "chi sa", altrimenti tutti coloro che non sanno l'inglese si chiederanno perchè la celluloide bianca con delle striature nere si chiama crachedise. Magari se vogliamo essere d'aiuto mettiamoci entrambe i nomi: ghiaccio lesionato (in inglese cracked ice)" :wave:
"E' sempre meglio vivere di rimorsi che di rimpianti"
Francesco
Immagine

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 12087
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

Ausonia B & W

Messaggio da maxpop 55 » domenica 2 giugno 2019, 21:52

francoiacc ha scritto:
domenica 2 giugno 2019, 21:07
PG1964TO ha scritto:
domenica 2 giugno 2019, 18:18
... no problem. 8-)
D'altronde ghiaccio spezzato o rotto, in Italiano ti dice qualcosa? A me no.
Fuori Tema (AKA OT mode ON):
"Quando mi sono avvicinato a questo hobby a me cracked ice neanche diceva qualcosa. Eppuro io lavoro in lingua inglese!
Ora se sai l'inglese sai che cracked ice significa ghiaccio lesionato, se non sai l'inglese e non ci capisci neanche una cippa di celluloidi per penne capisci meglio ghiaccio lesionato che cracked ice. Se vogliamo usare l'idioma inglese come linguaggio tecnico allora ci capiamo solo tra "chi sa", altrimenti tutti coloro che non sanno l'inglese si chiederanno perchè la celluloide bianca con delle striature nere si chiama crachedise. Magari se vogliamo essere d'aiuto mettiamoci entrambe i nomi: ghiaccio lesionato (in inglese cracked ice)" :wave:
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

PG1964TO
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 108
Iscritto il: martedì 12 marzo 2019, 15:31
La mia penna preferita: in celluloide
Il mio inchiostro preferito: Pacific blue
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Torino

Ausonia B & W

Messaggio da PG1964TO » domenica 2 giugno 2019, 23:02

francoiacc ha scritto:
domenica 2 giugno 2019, 21:07
PG1964TO ha scritto:
domenica 2 giugno 2019, 18:18
... no problem. 8-)
D'altronde ghiaccio spezzato o rotto, in Italiano ti dice qualcosa? A me no.
Fuori Tema (AKA OT mode ON):
"Quando mi sono avvicinato a questo hobby a me cracked ice neanche diceva qualcosa. Eppuro io lavoro in lingua inglese!
Ora se sai l'inglese sai che cracked ice significa ghiaccio lesionato, se non sai l'inglese e non ci capisci neanche una cippa di celluloidi per penne capisci meglio ghiaccio lesionato che cracked ice. Se vogliamo usare l'idioma inglese come linguaggio tecnico allora ci capiamo solo tra "chi sa", altrimenti tutti coloro che non sanno l'inglese si chiederanno perchè la celluloide bianca con delle striature nere si chiama crachedise. Magari se vogliamo essere d'aiuto mettiamoci entrambe i nomi: ghiaccio lesionato (in inglese cracked ice)" :wave:

Forse io non capirò una cippa di niente, ma una cosa l'ho capita : che tu l'educazione non sai nemmeno dove stia di casa.

Avatar utente
francoiacc
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1783
Iscritto il: martedì 19 dicembre 2017, 23:29
La mia penna preferita: OMAS Extra Paragon Arco Bronze
Il mio inchiostro preferito: P.W. Akkerman #5 Shocking Blue
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Capitale del Regno delle Due Sicilie
Sesso:

Ausonia B & W

Messaggio da francoiacc » domenica 2 giugno 2019, 23:09

PG1964TO ha scritto:
domenica 2 giugno 2019, 23:02
francoiacc ha scritto:
domenica 2 giugno 2019, 21:07


Fuori Tema (AKA OT mode ON):
"Quando mi sono avvicinato a questo hobby a me cracked ice neanche diceva qualcosa. Eppuro io lavoro in lingua inglese!
Ora se sai l'inglese sai che cracked ice significa ghiaccio lesionato, se non sai l'inglese e non ci capisci neanche una cippa di celluloidi per penne capisci meglio ghiaccio lesionato che cracked ice. Se vogliamo usare l'idioma inglese come linguaggio tecnico allora ci capiamo solo tra "chi sa", altrimenti tutti coloro che non sanno l'inglese si chiederanno perchè la celluloide bianca con delle striature nere si chiama crachedise. Magari se vogliamo essere d'aiuto mettiamoci entrambe i nomi: ghiaccio lesionato (in inglese cracked ice)" :wave:

Forse io non capirò una cippa di niente, ma una cosa l'ho capita : che tu l'educazione non sai nemmeno dove stia di casa.
Io non so se hai frainteso quello che ho scritto o non ho capito io in cosa sono stato maleducato nei tuoi confronti. Il "non ci capisci una cippa di celluloidi" non era assolutamente riferito a te, non mi sarei mai permesso! Era genericamente riferito a un tipo che non ci capisce una cippa di celluloidi, tutto il periodo era riferito ad una terza persona Spero che ti riferisca a questo passaggio del mio intervento e che con questa spiegazione si chiuda quì questo imbarazzante incidente diplomatico. Se poi ritieni che sia maleducato perchè esprimo una opinione diversa dalla tua, allora basta dirlo e mi asterrò dal farlo in futuro nei tuoi confronti.
"E' sempre meglio vivere di rimorsi che di rimpianti"
Francesco
Immagine

Rispondi

Torna a “Altri produttori Italiani”