Sull' Everest ghiacciato.

Foto e informazioni sui modelli degli altri produttori
Rispondi
PG1964TO
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 108
Iscritto il: martedì 12 marzo 2019, 15:31
La mia penna preferita: in celluloide
Il mio inchiostro preferito: Pacific blue
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Torino

Sull' Everest ghiacciato.

Messaggio da PG1964TO » domenica 2 giugno 2019, 18:40

Pescata nella baia tempo fa, questa mi aveva proprio incuriosito. Al di là della mia livrea preferita (il tipo marmorizzato) che ricorda la mimetica dell'Armata rossa usata durante le esercitazioni in Siberia, il serbatoio in plastica trasparente GIALLA :shock: :shock: è veramente fuori dal comune. Ma la ditta si pregiava di produrre penne a inchiostro visibile. Reca sia la pubblicità del birrificio R. Metzger di Trieste, sia il marchio che sappiamo essere stato registrato nel 1947 a Torino. Sappiamo inoltre che la Stilo Everest era già attiva almeno fin dal 1943 e che spediva franco di porto previo pagamento con vaglia. Garantiva anche pennini nel metallo più nobile, ma questa ne era sprovvista purtroppo, corredata solo da una banale seconda punta in vile metallo che si è spezzata. Se qualcuno avesse un pennino Everest che gli avanza, mi avvisi in PM, grazie! La penna è lunga 13 cm, il fusto ha un diametro di 12 mm e pesa 16 gr. senza inchiostro. Il caricamento è a siringa, anch'esso inusuale per una penna torinese.
Allegati
IMG_0518 copia.JPG
IMG_0520 copia.JPG
IMG_0521 copia.JPG
IMG_0522 copia.JPG
IMG_0523 copia.JPG
1947-07-Stilo-Everest.jpg

Rispondi