Montegrappa extra a leva faccettata

Foto e informazioni sui modelli degli altri produttori
Avatar utente
alfredop
Stantuffo
Stantuffo
Messaggi: 2456
Iscritto il: martedì 30 dicembre 2008, 17:48
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 061
Fp.it Vera: 002
Località: Napoli
Sesso:

Montegrappa extra a leva faccettata

Messaggio da alfredop » domenica 7 aprile 2019, 0:16

francoiacc ha scritto:
sabato 6 aprile 2019, 23:54
solido ha scritto:
sabato 6 aprile 2019, 23:46
singolare però che per esempio non mi sia capitato mai di trovare una 146 o 149 (nuove intendo dire) che scriveva male :roll: :wave:
La prima Montblanc su cui ho messo le mani è stata una 149 NOS, l'ho dovuta restituire !
A volte purtroppo ci facciamo dei preconcetti in base a esperienze personali che non sono sempre condivise da altri. :wave:
Ho anch'io un paio di Montegrappa moderne con le quali mi trovo bene, la mia impressione, guardando anche alle molte critiche passate e che recentemente ci sia stato un netto miglioramento nei gruppi di scrittura. Quando uscì la Fortuna (qualche annetto fa) andai a provarla due o tre volte in negozio senza prenderla perché il pennino provato per intizione non mi era piaciuto, recentemente ci ho riprovato (lo scorso Natale) e finalmente ho fatto l'acquisto.

Ricordate che la qualità non è un fattore stazionario, e quello che non andava in passato potrebbe andare bene adesso e viceversa. A volte le esperienze pregresse ingannano.

Alfredo
“Andare all’inferno è facile . C’è una scala. Scendi il primo gradino. Poi scendi il secondo. Poi scivoli." (Leo Ortolani, Rat-Man n. 91)

gianka03
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 208
Iscritto il: domenica 27 settembre 2015, 17:29
La mia penna preferita: Aurora 88 big
Il mio inchiostro preferito: Aurora black
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Venezia
Sesso:

Montegrappa extra a leva faccettata

Messaggio da gianka03 » domenica 7 aprile 2019, 10:46

interessante, devo essere stato particolarmente fortunato allora ! La Extra Otto mi ha dato qualche problema quando l'ho inchiostrata la prima volta, poi però dopo un buon lavaggio ha iniziato a scrivere alla grande e non posso lamentarmi. Ho una Miya Preziosa presa usata con un pennino OM che non mi ha mai dato problemi. Poi presi una Ducale Brown Emperador a cui mi si era scolorito il pennino, rimandata a Montegrappa mi è ritornata dopo una settimana rimessa a nuovo e a sua volta non mi ha mai dati grattacapi. Immagino sia una questione di esperienze personali.


Ciao a tutti,
sono pienamente d'accordo con Francesco per quanto riguarda le Montegrappa. Ne ho tre ed esattamente una Parola con pennino B una Nero Uno Grande con pennino oro M e una Monte Grappa sempre con pennino acciaio B e vanno che è una meraviglia. Partenze immediate e nessun tipo di interruzione nella scrittura.
Non è che noi italiani abbiamo sempre dei preconcetti per ciò che è fabbricato in Italia e siamo esterofili pensando che ciò che si costruisce al'estero sia migliore (vedi moto, auto etc) ?
Giancarlo

solido
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 322
Iscritto il: venerdì 13 luglio 2012, 22:55
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Roma

Montegrappa extra a leva faccettata

Messaggio da solido » domenica 7 aprile 2019, 12:19

Sono un uomo di mondo (ricordate Totò "3 anni di militare a Cuneo") pertanto non ho alcun preconcetto su alcuni marchi piuttosto che altri per giunta esteri sia chiaro!! Ripeto la maggioranza di Montegrappa che mi sono capitate o che mi hanno portato per sistemarle o eano bruttine o avevano problemi con la scrittura....forse me.le hanno portate proprio per quello :D

Avatar utente
alfredop
Stantuffo
Stantuffo
Messaggi: 2456
Iscritto il: martedì 30 dicembre 2008, 17:48
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 061
Fp.it Vera: 002
Località: Napoli
Sesso:

Montegrappa extra a leva faccettata

Messaggio da alfredop » domenica 7 aprile 2019, 12:32

solido ha scritto:
domenica 7 aprile 2019, 12:19
....forse me.le hanno portate proprio per quello :D
:lol: :clap:

Alfredo
“Andare all’inferno è facile . C’è una scala. Scendi il primo gradino. Poi scendi il secondo. Poi scivoli." (Leo Ortolani, Rat-Man n. 91)

Rispondi