LISET anellata e sospetta cugina.

Foto e informazioni sui modelli degli altri produttori
Avatar utente
Mightyspank
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 824
Iscritto il: lunedì 23 febbraio 2015, 22:46
La mia penna preferita: L'ultima
Il mio inchiostro preferito: Pilot Iroshizuku Yu-Yake
Misura preferita del pennino: Stub
Località: Milano
Sesso:

LISET anellata e sospetta cugina.

Messaggio da Mightyspank » mercoledì 10 aprile 2019, 17:37

Solo la verde fra le Liset è con caricamento a levetta, tutte le altre a pulsante di fondo.
Come dicevo preferisco la leva laterale, ma è questione soggettiva.

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 11496
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso:

LISET anellata e sospetta cugina.

Messaggio da maxpop 55 » mercoledì 10 aprile 2019, 19:47

piccardi ha scritto:
martedì 19 marzo 2019, 22:39
zoniale ha scritto:
martedì 19 marzo 2019, 22:27
Ho una curiosità. Mentre le penne in celluloide più recenti o di maggiore qualità (ad es le "arco") sono ricavate tornendo una barra dal pieno e mentre le inglesi usavano una sorta di nastro messo a tortiglione, queste penne economiche italiane parrebbero essere fatte, sempre da un nastro di celluloide, ma saldato dritto lungo un fianco. Sbaglio?
La saldatura a elica si trova anche sulle italiane, come la saldatura dritta si trova sulle americane (almeno su una Balance che ho...). Non credo dipenda dalla nazionalità, ma dai macchinari a disposizione del costruttore.

Simone
Ciao Simone, tutte le penne anellate sono fatte da fogli di celluloide oppure c'è qualcuna tornita dal pieno?
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

PG1964TO
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 108
Iscritto il: martedì 12 marzo 2019, 15:31
La mia penna preferita: in celluloide
Il mio inchiostro preferito: Pacific blue
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Torino

LISET anellata e sospetta cugina.

Messaggio da PG1964TO » giovedì 11 aprile 2019, 23:05

aaapiero ha scritto:
mercoledì 10 aprile 2019, 14:10
solo per curiosità:ma esistono solo con caricamento a levetta o ci sono altre versioni? sono penne care da acquistare?
No, sono state prodotte sia a bottone che a levetta, ma a levetta in minor numero.
Care cosa significa per te? Più di 50 o più di 100€? Dipende anche dove le cerchi, ovviamente.

Avatar utente
aaapiero
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 169
Iscritto il: giovedì 28 gennaio 2016, 18:29

LISET anellata e sospetta cugina.

Messaggio da aaapiero » venerdì 12 aprile 2019, 17:31

PG1964TO ha scritto:
giovedì 11 aprile 2019, 23:05
aaapiero ha scritto:
mercoledì 10 aprile 2019, 14:10
solo per curiosità:ma esistono solo con caricamento a levetta o ci sono altre versioni? sono penne care da acquistare?
No, sono state prodotte sia a bottone che a levetta, ma a levetta in minor numero.
Care cosa significa per te? Più di 50 o più di 100€? Dipende anche dove le cerchi, ovviamente.
hai ragione, mi sono espresso male visto che il "caro" è soggettivo
tagliamo la testa al toro, quanto possono costare?

PG1964TO
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 108
Iscritto il: martedì 12 marzo 2019, 15:31
La mia penna preferita: in celluloide
Il mio inchiostro preferito: Pacific blue
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Torino

LISET anellata e sospetta cugina.

Messaggio da PG1964TO » sabato 13 aprile 2019, 21:24

Io ho pagato 14€ quella marrone e 84€ quella blu, nessuno delle due però ha il caricamento a levetta.

Rispondi