NETTUNO #500 fluted overlay – 1921 (con la striscia “Il capitano Nemo e il tesoro di Poseidone” in omaggio!)

Foto e informazioni sui modelli degli altri produttori
Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

NETTUNO #500 fluted overlay – 1921 (con la striscia “Il capitano Nemo e il tesoro di Poseidone” in omaggio!)

Messaggio da Musicus » giovedì 25 maggio 2017, 10:52

“Il capitano Nemo
e il tesoro di Poseidone”

Il Capitano Nemo, questo in pochi lo sanno, è un vero appassionato di stilografiche. Ne ha raccolte un bel numero, e realizzato alcune lui stesso: forma rigorosamente “a siluro”, ovviamente, come il suo Nautilus
Con esse Nemo redige i progetti delle sue mirabolanti invenzioni, glossa le carte nautiche per solcare i sette mari e annota diligentemente gli spartiti per organo che si accinge a studiare… :clap:
1. 20000_Nemo_organ.jpg
Orbene, spinto dalla sua insaziabile sete di conoscenza (nonché da una bramosia di possesso ed accumulazione che ogni appassionato collezionista del nostro Forum ben conosce… ;) ), il capitano Nemo vorrebbe ora imbarcarsi (è proprio il caso di dirlo) in un’impresa davvero temeraria: nientedimeno che sottrarre dal fondo degli abissi la mitica “Fons Neptuni” la penna stilografica del dio dei mari e degli oceani…
L’interessato, Nettuno, è a farsi una nuotata al largo, e al suo ritorno non la prenderebbe certo bene, ma al momento è tranquillo perché ha lasciato tre terribili mostri marini a guardia del suo tesoro: i “Guardiani, appunto...
Nell’antro di Poseidone, essi attendono dall’inizio dei tempi i temerari cercatori, per farne un sol boccone: ma il Capitano Nemo non è certo tipo da farsi intimorire…
2. 20000_squid_Nautilus.jpg
Eppure, si tratta davvero di esseri spaventosi!! :?
Il primo, "la piovra assassina” (dagli occhi olivastri, per individuare meglio i nemici al buio…), attende sornione gli sventurati…
3. N500. octopus 1.jpg
…caricando col suo inchiostro (nero indelebile!! :thumbup: ) la stilo di Nettuno…
4. N500. octopus 2.jpg
…e macchiando i malcapitati senza pietà!!!
Ma la pur temibile fiera è facile preda dei marinai, assetati d’avventura ma anche parecchio affamati...
Guidati dal Capitano, gli umani si fanno inseguire fino a bordo del Nautilus (dove hanno già preparato le patate e un trito d’aglio e prezzemolo): non sarà comunque facile avere ragione del gigantesco animale…
5. 20000_squid_Nautilus_door.jpg
La penna dovrebbe ora giacere incustodita. Tuttavia, è solo per un momento, perché dagli abissi ecco intervenire il secondo Guardiano, il Kraken, "il totano-titano": per ridurlo ad anelli, beh lo vedete, anche per lui serviranno le accette…
6. 20000_squid_holding_sailor.jpg
Ma è solo adesso che s’avanza il più temibile dei servitori di Nettuno, l’ultima difesa di Poseidone a baluardo del suo Tesoro: "l’astice gigante”!
7. 20000_lobsters.jpg
L’arcigno, monumentale crostaceo attende le sue vittime sacrificali…
8. N500. lobster 1.jpg
…pronto a dar loro una morte atroce tra le voraci chele assassine, o infilzando i malcapitati a fil di penna, come il suo signore Nettuno usa fare con il mitico Tridente (sì, proprio quello della Maserati)…
9. N500. lobster 2.jpg
Ma il capitano Nemo non si scoraggia: estrae uno schiaccianoci gigante di sua progettazione e si fa un sol boccone dell’orrido mostro (con un pizzico di pepe e abbondante limone…)!!

Ed è così che grazie al coraggio del Capitano Nemo e del suo equipaggio (sono ora un po’ di meno, ma questa è la dura vita degli abissi :angel: ) la splendida “Nettuno 500” potrà riposare nei forzieri del Nautilus e venire usata dal capitano per vergare i Menù delle cene di gala (a base di pesce, ça va sans dire)…
10. N500. Nemo_Aronax_gold.jpg
FINE DELL’EPISODIO



Continua...
Ultima modifica di Musicus il giovedì 25 maggio 2017, 21:27, modificato 6 volte in totale.

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

NETTUNO #500 fluted overlay – 1921 (con la striscia “Il capitano Nemo e il tesoro di Poseidone” in omaggio!)

Messaggio da Musicus » giovedì 25 maggio 2017, 10:57

La penna
NETTUNO #500 rientrante in ebanite nera, rivestimento cilindrico scanalato (fluted overlay) laminato oro 18 K.R., pennino non originale Warranted 14 Ct., caricamento safety, prodotta e rivestita in Italia, primi anni Venti.
11. N500. The pen.jpg
Le misure
Chiusa: cm. 9,0 (anellini esclusi)
12. N500. capped 1.jpg
Cappuccio: cm. 3,2 (anellini esclusi)
13. N500. open 1.jpg
Fusto: cm. 8,2 (pennino escluso)
14. N500. open 2.jpg
Con cappuccio calzato: cm. 10,2 (pennino escluso)
15. N500. posted 1.jpg
Diametro max (al cappuccio): mm. 12,0
16. N500. cap.jpg
Diametro parte centrale fusto: mm. 11,0
17. N500. posted 2.jpg
Diametro medio impugnatura: mm. 9,5
18. N500. open 3.jpg
Peso (a vuoto): gr. 13
19. N500. capped 2.jpg
Fusto: gr. 9
20. N500. open 3.jpg
Continua...
Ultima modifica di Musicus il giovedì 25 maggio 2017, 11:18, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

NETTUNO #500 fluted overlay – 1921 (con la striscia “Il capitano Nemo e il tesoro di Poseidone” in omaggio!)

Messaggio da Musicus » giovedì 25 maggio 2017, 11:16

Marca e Modello
Per le informazioni sulla Marca si consulti il nostro formidabile Wiki
https://www.fountainpen.it/Nettuno/it
In questa sede gioverà almeno ricordare che il nome della Marca si deve alla volontà dei fondatori, i coniugi bolognesi Umberto Vecchietti e Ada Corazza, di onorare uno dei simboli storico-artistici più rilevanti della loro città: la Fontana del Nettuno, che dà il nome alla piazza omonima, opera rinascimentale del Giambologna (ovvero Jean de Boulogne, 1566), che qui vediamo rappresentata in una cartolina dei primi anni Venti (spedita nel 1926).
21. Bologna Piazza Nettuno.jpg
Nel 1916 il Marchio venne depositato presso la Camera di Commercio di Bologna per un’attività di ricambi e riparazioni legata verosimilmente al negozio di cartoleria della Famiglia Vecchietti, mentre solo dal 1921 sarebbe iniziata la commercializzazione di penne prodotte in proprio (probabilmente assemblando materiali forniti da terzi, come sicuramente i pennini fatti venire dalla Germania) e avvenuto il deposito del trademark Penna Nettuno Sicurezza”.
Le penne così assemblate, tutte esclusivamente in ebanite nera liscia, potevano anche venire inoltrate ai laboratori (milanesi) per il rivestimento in oro 18K.R. o in argento.
Per un excursus dei modelli iniziali (penne semplici a contagocce e rientranti dal 1921 al 1927 ca.) si consulti il capitolo
https://www.fountainpen.it/Modelli_iniziali_Nettuno
in calce al quale possiamo ammirare tre splendidi esemplari di safety (non è indicato il numero della serie 50x) conferiti da Roberto Vetrugno: quello con rivestimento in argento ha un motivo decorativo identico a quello della penna oggi in presentazione.
L’affermazione contenuta nell’articolo “…la produzione vedeva la presenza di quattro diverse misure (502, 504, 506, 508) dalla più piccola alla oversize…” potrebbe essere aggiornata alla luce del ritrovamento di questa rientrante Nettuno #500 (baby size).
22. N500. turning knob 500 inscription.jpg
E fin qui, nulla di speciale, obietterà qualcuno (a parte la rarità della Marca e della misura :D ). Ma la vera chicca è la seguente: con la penna in presentazione si ha la dimostrazione plateale di come i laboratori per il rivestimento trattassero penne di Marche diverse contemporaneamente.
Come sembrerebbe provare il recente intervento di un nuovo iscritto (che chiedeva informazioni su una splendida Waterman 42 con identico rivestimento https://forum.fountainpen.it/viewtopic.php?f=8&t=14407 ), il modello “scanalato” era uno dei decori sicuramente adottati dalla Waterman, una corazzata industriale che dopo la I Guerra Mondiale si era posizionata al vertice del mercato delle penne di lusso (nel mondo intero prima che in Italia). Il rivestimento proposto a Waterman dal laboratorio (milanese) era davvero elegante (oltre che unisex), e alla (giovane e piccola) Nettuno non esitarono a richiederlo anche per le loro stilografiche.
La decorazione, pur lato sensu “geometrica”, e quindi ad un primo esame superficialmente ascrivibile all’Art Déco anni Trenta, è in realtà la reinterpretazione “continentale” (ossia europea, e in particolare italiana) di un modello di rivestimento denominato “splecial fluted overlay”, tra i più antichi e preziosi (special mountings) disponibili nella produzione “di fabbrica” americana della Waterman, in quanto destinato ad accogliere una gemma sulla testina del cappuccio, come si evince dallo splendido catalogo del 1908.
23. Waterman catalog 1908 pag 53.jpg
Un decoro assolutamente neoclassico che reinterpreta la superficie della colonna greco-romana, moltiplicandone nella versione italica le scanalature (rimanendo comunque ben lontani dal “millerighe” proprio del rivestimento “Colonial”).
24. N500. fluted overlay.jpg
Purtroppo, nel caso in esame qualcosa andò storto… :shock:
25. N500. multiple inscription.jpg
Ma andiamo con ordine. Dall’iscrizione sulla laminatura possiamo dedurre che (almeno in un caso, in un certo periodo) fu lo stesso laboratorio a rivestire penne Waterman e Nettuno; questo ci dice anche che la Nettuno non badava a spese, trattandosi di un laboratorio considerato all’altezza dalla grande Marca americana. Un bel giorno, però, l’abitudine a lavorare per il committente più grande, giocò un brutto scherzo all’artigiano incisore… La penna, inequivocabilmente una NETTUNO sotto il rivestimento (come certifica il #500), fu marchiata sulla laminatura dapprima WATERMAN'S per errore, e poi si cercò di rimediare in modo, come dire?, un poco raffazzonato… :mrgreen:
Leggendo le iscrizioni una sotto l’altra, la cronologia del disastro dovrebbe apparire più chiara.
26. inscriptions.jpg
Dopo lo svarione iniziale, l’incisore era partito benino, cercando di abradere le prime due lettere del Marchio sbagliato (Waterman) e di fare coincidere almeno la prima "E" di entrambe le Marche: ma il risultato non era soddisfacente (per il suo capo?), ed egli fu costretto a incidere nuovamente Nettuno, e per soprammercato ad abbondare inspiegabilmente con gli "8" in coda al punzone, oramai in preda al marasma più completo…
Probabilmente si riteneva che il (piccolo) cliente bolognese non avrebbe fatto storie, o forse che “sgusciare”/riportare a nudo la penna appena laminata l’avrebbe distrutta, perciò tanto valeva fare uno sconto e rimandarla a Bologna così com’era (mal)riuscita.
L’errore ha, d’altro canto, una spiegazione semplicissima: il modello Nettuno 500 è ispirato (e quindi “vuole” essere molto simile) al modello Waterman 12½V.S. (dopo il 1917 conosciuto come 42½V), dapprima chiamato “baby” anzichè lady, che qui vediamo affiancato alla penna in presentazione.
27. N500 and Waterman 42HV.jpg
Entrambe le rientranti raggiungono i 9 centimetri di lunghezza (anellino fisso escluso), ma differiscono più o meno considerevolmente in altri elementi (lunghezza del cappuccio, forma del nottolino, diametri).
Comunque, la penna ha lasciato il laboratorio con la terza iscrizione NETTUNO quasi perfettamente leggibile…

Congedo
Purtroppo, a questa bella penna manca il pennino originale, sostituito (già all’epoca, si direbbe) con un Warranted in oro 14 Ct. che, come potete constatare, svolge comunque egregiamente il suo compito, permettendomi di impugnare con gioia e soddisfazione il mitico strumento…
28. N500. writing sample.jpg
Grazie per l'attenzione!! :thumbup:

Giorgio


P.s. Non vorrei che l'ottimo Proteo :ugeek: (anch’egli “Guardiano”, ma delle foche di Poseidone), prendesse male il furto perpetrato dall’equipaggio del Nautilus: in tal caso, potrebbe sempre regalare al dio, a mo’ di ristoro, una Nettuno in stile tedesco laminata per giocare a bridge… (https://forum.fountainpen.it/viewtopic.php?t=4559)

Avatar utente
Mightyspank
Levetta
Levetta
Messaggi: 736
Iscritto il: lunedì 23 febbraio 2015, 22:46
La mia penna preferita: L'ultima
Il mio inchiostro preferito: Pilot Iroshizuku Yu-Yake
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Milano
Sesso:

NETTUNO #500 fluted overlay – 1921 (con la striscia “Il capitano Nemo e il tesoro di Poseidone” in omaggio!)

Messaggio da Mightyspank » giovedì 25 maggio 2017, 12:05

Non so se apprezzare di più il rimando a Jules Verne di cui ero appassionatissimo da ragazzo o le prelibatezze marine.
Ah già, ma qui si parlava di una penna! :thumbup:
Bella nella sua lineare semplicità.
Complimenti come sempre e ricordati che un libro ci starebbe :wave:
Ciao

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

NETTUNO #500 fluted overlay – 1921 (con la striscia “Il capitano Nemo e il tesoro di Poseidone” in omaggio!)

Messaggio da Musicus » giovedì 25 maggio 2017, 13:00

Mightyspank ha scritto:...
Complimenti come sempre e ricordati che un libro ci starebbe.
Ciao
Caro Mighty, di nuovo grazie!! :thumbup:
Mightyspank ha scritto:Non so se apprezzare di più il rimando a Jules Verne di cui ero appassionatissimo da ragazzo o le prelibatezze marine...
...che in confidenza :shh: son costate più della penna... :lol:
Per il nostro usuale appuntamento di ambientazione musicale, suggerirei la Toccata dalla Suite Gothique Op.25 di Boëllmann, conterraneo di Verne, anche se sull'armonium di Nemo la vedo dura anche per me... 8-)
:wave:

Giorgio

Silemar
Levetta
Levetta
Messaggi: 621
Iscritto il: sabato 26 marzo 2016, 18:02
Il mio inchiostro preferito: Sailor Sei-Boku
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Rieti
Sesso:

NETTUNO #500 fluted overlay – 1921 (con la striscia “Il capitano Nemo e il tesoro di Poseidone” in omaggio!)

Messaggio da Silemar » giovedì 25 maggio 2017, 13:05

Ma come si fa a fare un commento serio dopo aver visto un polpo con gli occhi oliva... :lol: io non ce la faccio... :lol:
Ora mi ricompongo. Grazie Musicus per l'accurata recensione di cui ho gradito tutto e in particolare modo la curiosa "chicca". :clap:
Laura

Avatar utente
Mightyspank
Levetta
Levetta
Messaggi: 736
Iscritto il: lunedì 23 febbraio 2015, 22:46
La mia penna preferita: L'ultima
Il mio inchiostro preferito: Pilot Iroshizuku Yu-Yake
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Milano
Sesso:

NETTUNO #500 fluted overlay – 1921 (con la striscia “Il capitano Nemo e il tesoro di Poseidone” in omaggio!)

Messaggio da Mightyspank » giovedì 25 maggio 2017, 13:45

Musicus ha scritto: Per il nostro usuale appuntamento di ambientazione musicale, suggerirei la Toccata dalla Suite Gothique Op.25 di Boëllmann, conterraneo di Verne, anche se sull'armonium di Nemo la vedo dura anche per me... 8-)
:wave:

Giorgio
In alternativa proporrei il Pièce héroïque di Cesar Franck, tanto Nemo avrà avuto qualche trucchetto sonoro

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

NETTUNO #500 fluted overlay – 1921 (con la striscia “Il capitano Nemo e il tesoro di Poseidone” in omaggio!)

Messaggio da Musicus » giovedì 25 maggio 2017, 13:56

Mightyspank ha scritto:
Musicus ha scritto: Per il nostro usuale appuntamento di ambientazione musicale, suggerirei la Toccata dalla Suite Gothique Op.25 di Boëllmann, conterraneo di Verne, anche se sull'armonium di Nemo la vedo dura anche per me... 8-)
:wave:
Giorgio
In alternativa proporrei il Pièce héroïque di Cesar Franck, tanto Nemo avrà avuto qualche trucchetto sonoro
Il Pezzo Eroico era uno dei brani "obbligati" all'esame di VIII di Organo: ricordo che, dietro suggerimento di mio padre, lo interpretavo pensando a Napoleone...8-)
Ottima scelta anche questa!!
Più probabilmente, un organo con pedaliera completa era più difficile da disegnare!! :mrgreen:
;)

Giorgio

Avatar utente
efreddi
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 311
Iscritto il: giovedì 15 settembre 2016, 11:25
Sesso:

NETTUNO #500 fluted overlay – 1921 (con la striscia “Il capitano Nemo e il tesoro di Poseidone” in omaggio!)

Messaggio da efreddi » giovedì 25 maggio 2017, 14:23

Bellissimo richiamo al Capitano Nemo con le illustrazioni d'epoca (da bambino ero un fan dei libri di Verne), simpaticissima diversione sulle creature marine e poi la chicca dell'errore di marcatura... Insomma una recensione impeccabile e gustosa. Grazie!



Elia
Elia
----------------------------

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

NETTUNO #500 fluted overlay – 1921 (con la striscia “Il capitano Nemo e il tesoro di Poseidone” in omaggio!)

Messaggio da Musicus » giovedì 25 maggio 2017, 14:32

Silemar ha scritto:Ma come si fa a fare un commento serio dopo aver visto un polpo con gli occhi oliva... io non ce la faccio...
Ora mi ricompongo. Grazie Musicus per l'accurata recensione di cui ho gradito tutto e in particolare modo la curiosa "chicca"...
Grazie a te Laura, per l'apprezzamento!! :thumbup:
Ora però chi lo sente l'astice: non sai com'è (era?!?) permaloso... :lol:
efreddi ha scritto:Bellissimo richiamo al Capitano Nemo con le illustrazioni d'epoca (da bambino ero un fan dei libri di Verne), simpaticissima diversione sulle creature marine e poi la chicca dell'errore di marcatura... Insomma una recensione impeccabile e gustosa. Grazie
Son contento che ti sia piaciuta, Elia!! ;)
Anche da mangiare, non era affatto male... :lol:
:wave:

Giorgio

Avatar utente
lucre
Levetta
Levetta
Messaggi: 553
Iscritto il: lunedì 29 febbraio 2016, 15:10
La mia penna preferita: Una Wahl Doric prima serie
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: roma
Sesso:

NETTUNO #500 fluted overlay – 1921 (con la striscia “Il capitano Nemo e il tesoro di Poseidone” in omaggio!)

Messaggio da lucre » giovedì 25 maggio 2017, 15:28

Penna interessante ed una presentazione che, considerata la presenza di divinità del mare e creature degli abissi, definirei addirittura " spumeggiante ",
oltre che , come di consueto, ricca di spunti
Grazie
Luigi

Avatar utente
DerAlte
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1132
Iscritto il: sabato 24 ottobre 2015, 22:17
La mia penna preferita: Aurora Optima
Il mio inchiostro preferito: Aurora Black
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Catania
Sesso:

NETTUNO #500 fluted overlay – 1921 (con la striscia “Il capitano Nemo e il tesoro di Poseidone” in omaggio!)

Messaggio da DerAlte » giovedì 25 maggio 2017, 16:34

Buongiorno Giorgio,
complimenti per la gustosa ed interessante recensione.
La fontana del Nettuno fu commissionata a Zanobio Portigiani, Tommaso Laureti e Giambologna.
In particolare Tommaso Laureti, detto "il Siciliano", si occupò della struttura architettonica, mentre il Giambologna fu incaricato di realizzare le parti scultoree.
Aneddoto interessante, pare che il Giambologna volesse realizzare genitali più grandi al Nettuno, senza per questo voler incorrere nell'ammonimento della Chiesa, così disegnò la statua in modo tale che se osservata da dietro, il pollice della mano sinistra della stessa sembri spuntare dal basso ventre.
A prova di ciò, nella pavimentazione della piazza è collocata una pietra nera, detta anche della “vergogna” che agevola la visione di questa illusione prospettica.
Tornando alla penna, complimenti per l’esemplare con la punzonatura malriuscita, un errore di conio si potrebbe dire in numismatica, sicuramente un piccolo indizio che ti ha permesso di risalire al comune laboratorio che come giustamente osservi, almeno per un certo lasso di tempo, realizzò le laminature per Waterman’s e Nettuno.
Ultima annotazione per quanto riguarda il polpo lesso, mamma mia, non so se è più orrorifico o comico. :lol:
Nicolò
Immagine

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

NETTUNO #500 fluted overlay – 1921 (con la striscia “Il capitano Nemo e il tesoro di Poseidone” in omaggio!)

Messaggio da Musicus » giovedì 25 maggio 2017, 20:18

lucre ha scritto:Penna interessante ed una presentazione che, considerata la presenza di divinità del mare e creature degli abissi, definirei addirittura " spumeggiante ", oltre che , come di consueto, ricca di spunti
Grazie
Beh, gli spumanti del Trentino di certo non mancano nella cambusa del Nautilus... :lol:
Grazie a te, Luigi, per la consueta attenzione e cortesia!! :thumbup:
DerAlte ha scritto:Buongiorno Giorgio,
complimenti per la gustosa ed interessante recensione.
La fontana del Nettuno fu commissionata a Zanobio Portigiani, Tommaso Laureti e Giambologna.
In particolare Tommaso Laureti, detto "il Siciliano", si occupò della struttura architettonica, mentre il Giambologna fu incaricato di realizzare le parti scultoree.
Aneddoto interessante, pare che il Giambologna volesse realizzare genitali più grandi al Nettuno, senza per questo voler incorrere nell'ammonimento della Chiesa, così disegnò la statua in modo tale che se osservata da dietro, il pollice della mano sinistra della stessa sembri spuntare dal basso ventre.
A prova di ciò, nella pavimentazione della piazza è collocata una pietra nera, detta anche della “vergogna” che agevola la visione di questa illusione prospettica.
Tornando alla penna, complimenti per l’esemplare con la punzonatura malriuscita, un errore di conio si potrebbe dire in numismatica, sicuramente un piccolo indizio che ti ha permesso di risalire al comune laboratorio che come giustamente osservi, almeno per un certo lasso di tempo, realizzò le laminature per Waterman’s e Nettuno...
Grazie per il commento, Nicolò!! :thumbup:
Documentandomi per la recensione mi ero imbattuto nell'aneddoto da te ricordato: bisognerebbe che un bolognese d.o.c. ce lo confermasse...
DerAlte ha scritto:...Ultima annotazione per quanto riguarda il polpo lesso, mamma mia, non so se è più orrorifico o comico...
Dispiaciuto di non aver suscitato lo stesso riscontro del polpo, l’astice mi ha pregato di pubblicare una sua posa più rilassata, scattata in una pausa nella lavorazione del servizio…
29. astice in relax.jpg
:mrgreen:

Già che ci siamo, questo argomento potrebbe contenere un link ai vari tutorial sulla macro fotografia di penne del Forum, che mostri come sia possibile smaltire (mangiandolo) buona parte del set fotografico utilizzato…

:wave:

Giorgio

Avatar utente
Medicus
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1551
Iscritto il: venerdì 8 novembre 2013, 7:35
La mia penna preferita: Montblanc Le Grand
Il mio inchiostro preferito: Diamine Blue-Black
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it 霊気: 005
Località: Sassari
Sesso:

NETTUNO #500 fluted overlay – 1921 (con la striscia “Il capitano Nemo e il tesoro di Poseidone” in omaggio!)

Messaggio da Medicus » venerdì 26 maggio 2017, 7:42

Caro Capitano Nemo , per una volta hai vinto tu, hai battuto Musicus nella affannosa ricerca di tesori nascosti , ma non ti fare illusioni, questa è solo una battaglia, per la guerra non hai speranza, verrai battuto nonostante tutte le energie che impiegherai e ti resterà solo la consolazione della pesca , pregiata , ma sempre pesca.

Dopo tante penne "normali", un' altra bella laminata e peccato per il pennino originale; chissà se si trovano ancora.
Interessante poi la "chicca", un pò come le 500 lire con le bandiere al contrario.

A proposito , buona digestione !
:clap: :clap:
"Je suis Bartali".
"L' è tutto da rifare"

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

NETTUNO #500 fluted overlay – 1921 (con la striscia “Il capitano Nemo e il tesoro di Poseidone” in omaggio!)

Messaggio da Musicus » venerdì 26 maggio 2017, 8:42

Medicus ha scritto:Caro Capitano Nemo , per una volta hai vinto tu, hai battuto Musicus nella affannosa ricerca di tesori nascosti , ma non ti fare illusioni, questa è solo una battaglia, per la guerra non hai speranza, verrai battuto nonostante tutte le energie che impiegherai e ti resterà solo la consolazione della pesca , pregiata , ma sempre pesca.

Dopo tante penne "normali", un' altra bella laminata e peccato per il pennino originale; chissà se si trovano ancora.
Interessante poi la "chicca", un pò come le 500 lire con le bandiere al contrario...
Caro Pierangelo, il Capitan Fin...ehm, il Capitano Nemo sentitamente ringrazia!! :D
A proposito di mercatini più o meno sottomarini: come promesso ti ho fotografato sul Nautilus la maschera di Ludwig, che ho lasciato volentieri al Capitano in cambio della penna...
20170526_083846.jpg
È lui o non è lui?
Medicus ha scritto: A proposito , buona digestione !
Detto dal mio Medicus di fiducia :problem: : saranno mica un pò pesantine le olive taggiasche?!
:lol:

:wave:

Giorgio

Rispondi