ZEMAX SUPER a pistone 1940

Foto e informazioni sui modelli degli altri produttori
Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2245
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso: Uomo

ZEMAX SUPER a pistone 1940

Messaggio da Musicus » martedì 21 marzo 2017, 22:05

Oggi una recensione piana, niente effetti speciali, intento puramente documentario, solo per incalliti vintagisti (si potrà dire?!)... :angel:

Premessa
Il fragore delle armi, le corrusche vampe degli incendi, morte e distruzione ovunque in Europa.
Eppure, anche nell’immane tragedia, si viveva la “normalità” della Guerra: maggio 1943…
1. ZS. 1943-05.jpg
La penna
ZEMAX “SUPER” misura grande in celluloide nera e trasparente, pennino Zemax in acciaio, caricamento a stantuffo, produzione Italia, primi anni 1940.
2. ZS. The pen.jpg
Le misure
Chiusa: cm. 13,5
3. ZS. capped 1.jpg
Cappuccio: cm. 6
4. ZS. open 1.jpg
Fusto: cm. 12,3 (pennino esposto di cm.2)
5. ZS. open 2.jpg
Con cappuccio calzato: cm. 16,5 (pennino esposto di cm.2)
6. ZS. posted.jpg
Diametro massimo (cappuccio): mm. 14,9
Diametro fusto all’iscrizione: mm. 12,7
Diametro medio impugnatura: mm. 10,5
7. ZS. top cap and blind cap 1.jpg
Peso (carica): gr. 21
Cappuccio: gr. 8
Fusto: gr. 13
8. ZS. inscription on celluloid.jpg
Capacità: ml. 1,0
9. ZS. capped 2.jpg
Continua
Ultima modifica di Musicus il martedì 21 marzo 2017, 22:20, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2245
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso: Uomo

ZEMAX SUPER a pistone 1940

Messaggio da Musicus » martedì 21 marzo 2017, 22:19

Marca e modello
Per le notizie sulla Marca, si consulti il nostro formidabile Wiki:
http://www.fountainpen.it/Zemax
Quanto al modello, gioverà ricordare come secondo l’imprescindibile “La Storia della Stilografica in Italia 1900-1950” di Letizia Jacopini le stilografiche prodotte da Massimiliano “Max” Zeme in Torino (dal 1934 alla fine degli anni 1940) non riportino il nome (o numero) del modello, bensì soltanto la scritta “Zemax" incorniciata tra due loghi (una “Z” inscritta in una “M” tondeggianti) con la sola eccezione del modello “Itala”.
Con tutta evidenza, però, anche la stilografica in presentazione costituirebbe un’eccezione, poiché un nome questo modello ce l’ha, ed è
SUPER
10. ZS. inscription 1.jpg
ed anzi reca incisa un’ulteriore iscrizione (alfanumerica),
PATCE 45
11. ZS. inscription 2.jpg
il cui significato, tuttavia, ancora mi sfugge... :problem:

Come rileva Letizia Jacopini, la tarda produzione Zemax comprendeva modelli di impostazione economica, con caricamento a stantuffo e “nessuna pretesa estetica”, e questa opinione è decisamente condivisibile. Ci troviamo di fronte, evidentemente, ad una produzione del tempo di guerra, spartana in tutti i sensi, che non lasciava spazio nemmeno al misero anellino decorativo che ornava (si fa per dire) le Kaweco a stantuffo pubblicizzate sull’annata di Signal da cui è tratta la prima immagine della recensione.

Rispetto alla Zemax Super (così mi sembra) mostrata a pag.224 dell’Enciclopedia citata, queste sono le differenze che ho rilevato:
- il fermaglio, unica concessione alla bellezza dell’intero manufatto, ha nella penna in presentazione la terminazione “a cravattino” ed esibisce una faccettatura essenziale ma elegante (ed è montata al posto della più comune clip “a freccia”), oltre che tecnicamente molto efficace:
12. ZS. cap.jpg
questa clip sembra essere stata montata in precedenza su alcune delle (belle!) penne faccettate della Casa;
- la mancanza della vera decorativa (anellino) sostituita da una semplice godronatura della celluloide (che richiama le altre tre zigrinature presenti sulla penna: sulla ghiera dello stantuffo, all’incirca della stessa larghezza, sulla testina e sul pistoncino di caricamento, più piccole);
13. ZS. top cap and blind cap.jpg
- il decoro nero a contrasto che caratterizza la celluloide trasparente che caratterizza la finestra d'ispezione, che sull’esemplare in presentazione è un vivace motivo a losanghe sfalsate.
14. celluloid.jpg
Il sistema di caricamento
Caricamento a stantuffo, il cui manettino di manovra è celato sotto un fondello svitabile con ambo le estremità forate:
15. ZS. piston filler 1.jpg
il blocco del pistone è, come il resto della penna, realizzato completamente in celluloide, ad eccezione dell’alberino, che appare in (costoso) alluminio, e della guarnizione in sughero sulla testa dello stantuffo.
16. ZS. piston filler 2.jpg
Rispetto alle dimensioni della penna risulta particolarmente poco capiente il serbatoio, che non raggiunge le due cartucce standard odierne.
Perfetta si è dimostrata la tenuta stagna del sistema (che sembra giunto fino a me inusato).

Il gruppo scrittura
Il pennino in acciaio inox è decorato con una freccia tipo Vacumatic e presenta un foro a cuore (anacronistico nei primi anni 1940); dettaglio importante, esso è “dedicato” alla penna su cui è montato poiché ne riporta inciso il nome (anche se in modo poco nitidamente visibile):
ZEMAX
SUPER
17. ZS. nib and feeder.jpg
Coperta dalla sezione (che di regola non smonto mai se tutto è in ordine in fase di scrittura), si intravede l’ulteriore scritta
IRIDIUM
che sembra riferirsi al metallo depositato sulla punta del pennino.
Quindi, almeno per questo modello, niente DURZEM.
Con la clip dorata, non è certo da escludere che il pennino fosse anch’esso in origine (leggermente) placcato oro.
L'alimentatore è in ebanite, del tipo piatto con tasche laterali.

Conclusioni
Penna “Super” di nome ma non di fatto :roll: , mediocre produzione in economia di un tempo terribile, non particolarmente eclatante neppure sotto il profilo squisitamente tecnico (comunque giudicabile positivamente) rispetto alla temibile concorrenza delle piston filler tedesche dell'epoca, MontBlanc, Soennecken e Pelikan oltre alla già citata Kaweco, alle quali si ispira.
Le dimensioni sono importanti e lo strumento non presenta stranezze ergonomiche, risultando perciò facilmente manovrabile anche senza calzare il cappuccio, circostanza che forse renderebbe la scrittura un pò troppo impegnativa per le mani più piccole…
Anche se me l’hanno offerta all’ultimo mercatino a meno di un pacchetto di sigarette :wtf: , ho preso questa Zemax per la bella seppur breve storia del Marchio :clap: e, soprattutto, per verificare la flessibilità del pennino, che già sull’unghia prometteva meraviglie: e infatti, unica nota di autentica eccellenza di questa stilografica, la flessibilità dell’acciaio Zemax risulta secondo la mia personale esperienza notevolmente sopra la media, e il pennino mostra un’elasticità e un’escursione di tratto davvero rimarchevoli!
18. ZS. writing sample.jpg
Grazie per l’attenzione! :thumbup:

Giorgio
Ultima modifica di Musicus il martedì 21 marzo 2017, 22:56, modificato 5 volte in totale.

tepossino
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 124
Iscritto il: mercoledì 18 gennaio 2017, 23:15
La mia penna preferita: Tutte le delta
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Reggio Calabria
Sesso: Non Specificato

ZEMAX SUPER a pistone 1940

Messaggio da tepossino » martedì 21 marzo 2017, 22:28

Grazie per le iinformazioni e per la piacevole lettura finale

lonetraveler
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 68
Iscritto il: venerdì 10 febbraio 2017, 14:37
La mia penna preferita: Aurora 88
Il mio inchiostro preferito: Verde
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Bra (CN)
Sesso: Uomo

ZEMAX SUPER a pistone 1940

Messaggio da lonetraveler » martedì 21 marzo 2017, 22:37

ciao, hai ragione, non è una penna bella però ha un suo fascino e soprattutto ha un pennino incredibilmente flessibile!

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2245
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso: Uomo

ZEMAX SUPER a pistone 1940

Messaggio da Musicus » martedì 21 marzo 2017, 23:06

tepossino ha scritto:Grazie per le informazioni e per la piacevole lettura finale
Grazie a te, Domenico! :thumbup:
lonetraveler ha scritto:ciao, hai ragione, non è una penna bella però ha un suo fascino e soprattutto ha un pennino incredibilmente flessibile!
Tra quelli in acciaio da me provati, Carlo, è alla pari con il Platiridio Aurora, e non è cosa da poco.Guarda qui: https://forum.fountainpen.it/viewtopic.php?t=8405
:wave:

Giorgio

muristenes
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 911
Iscritto il: lunedì 13 maggio 2013, 22:42
La mia penna preferita: Pelikan M215
Il mio inchiostro preferito: Pelikan Edelstein Topaz
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Cagliari
Sesso: Non Specificato

ZEMAX SUPER a pistone 1940

Messaggio da muristenes » martedì 21 marzo 2017, 23:13

Bravo Giorgio, grazie per la recensione! Beato te che le trovi a due spiccioli e in perfetta efficienza. :D
La mia presenta un difetto dopo l'altro: cappuccio sostituito, pennino poco flessibile e sopratutto la guida dello stantuffo completamente sbriciolata :oops:

PS: a me non dispiace poi così tanto: quasi tutti i componenti hanno le filettature e la penna si può smontare in ogni sua parte :wave:

marilua
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 278
Iscritto il: giovedì 5 maggio 2016, 15:23
La mia penna preferita: in questo momento Aurora 98
Il mio inchiostro preferito: waterman Havane
Misura preferita del pennino: Fine
Località: dintorni di Piacenza
Sesso: Donna

ZEMAX SUPER a pistone 1940

Messaggio da marilua » mercoledì 22 marzo 2017, 9:57

muristenes ha scritto:Bravo Giorgio, grazie per la recensione! Beato te che le trovi a due spiccioli e in perfetta efficienza. :D
La mia presenta un difetto dopo l'altro: cappuccio sostituito, pennino poco flessibile e sopratutto la guida dello stantuffo completamente sbriciolata :oops:

PS: a me non dispiace poi così tanto: quasi tutti i componenti hanno le filettature e la penna si può smontare in ogni sua parte :wave:
Pure io ho trovata una Zemax (Extra) a pochi spiccioli, ma sacchetto andato (sostituito), barra dello stantuffo assente (rimediata) e pennino Rover extra, in compenso bella celluloide nera screziata di verde dorato.

Come al solito Giorgio la tua recensione e le tue foto sono perfette :thumbup:
carpe diem tempus fugit

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2245
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso: Uomo

ZEMAX SUPER a pistone 1940

Messaggio da Musicus » mercoledì 22 marzo 2017, 10:18

marilua ha scritto:...Pure io ho trovata una Zemax (Extra) a pochi spiccioli, ma sacchetto andato (sostituito), barra dello stantuffo assente (rimediata) e pennino Rover extra, in compenso bella celluloide nera screziata di verde dorato...
Ciao Mariella! :thumbup:
Devi mostrarla assolutamente!
Se poi riportasse impresso il nome di modello "EXTRA", ci troveremmo di fronte alla terza eccezione, e a questo punto correggeremmo il Wiki! :D
marilua ha scritto:...Come al solito Giorgio la tua recensione e le tue foto sono perfette...

...ed io, come al solito, ti ringrazio di cuore! :D
:wave:

Giorgio

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2245
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso: Uomo

ZEMAX SUPER a pistone 1940

Messaggio da Musicus » mercoledì 22 marzo 2017, 10:28

muristenes ha scritto:Bravo Giorgio, grazie per la recensione! Beato te che le trovi a due spiccioli e in perfetta efficienza.
La mia presenta un difetto dopo l'altro: cappuccio sostituito, pennino poco flessibile e sopratutto la guida dello stantuffo completamente sbriciolata...
PS: a me non dispiace poi così tanto: quasi tutti i componenti hanno le filettature e la penna si può smontare in ogni sua parte :wave:
Grazie dell'apprezzamento, A! :thumbup:
Anche la tua ha la scritta PATCE45?
Ho consultato il tuo argomento (belle foto :thumbup: ), e dal combinato disposto con l'immagine dell'Enciclopedia mi sembra che si possa affermare che le "Super" erano realizzate con almeno 2 clip differenti, con almeno 3 celluloidi differenti (nella parte trasparente), ma al momento direi forse in una sola misura (grande?), per tener fede al nome impegnativo...

Ma è ancora troppo poco: attendiamo pazienti altri ritrovamenti e relativi contributi! ;)
:wave:

Giorgio

marilua
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 278
Iscritto il: giovedì 5 maggio 2016, 15:23
La mia penna preferita: in questo momento Aurora 98
Il mio inchiostro preferito: waterman Havane
Misura preferita del pennino: Fine
Località: dintorni di Piacenza
Sesso: Donna

ZEMAX SUPER a pistone 1940

Messaggio da marilua » mercoledì 22 marzo 2017, 10:33

Musicus ha scritto: Ciao Mariella! :thumbup:
Devi mostrarla assolutamente!
Se poi riportasse impresso il nome di modello "EXTRA", ci troveremmo di fronte alla terza eccezione, e a questo punto correggeremmo il Wiki! :D
Giorgio
Ops! e con che coraggio carico le mie orrende foto dopo le tue?
Riporta il nome del modello sul corpo siamo a tre eccezioni :thumbup:
adesso le carico :oops:
Allegati
IMG_6718.JPG
IMG_6724.JPG
IMG_6730.JPG
IMG_6732.JPG
IMG_6733.JPG
IMG_6734.JPG
IMG_6737.JPG
carpe diem tempus fugit

marilua
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 278
Iscritto il: giovedì 5 maggio 2016, 15:23
La mia penna preferita: in questo momento Aurora 98
Il mio inchiostro preferito: waterman Havane
Misura preferita del pennino: Fine
Località: dintorni di Piacenza
Sesso: Donna

ZEMAX SUPER a pistone 1940

Messaggio da marilua » mercoledì 22 marzo 2017, 10:40

p.s.: posso provare a fare foto migliori, queste sono quelle di archivio, ma temo che non cambierà molto (anzi nulla :? )
carpe diem tempus fugit

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2245
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso: Uomo

ZEMAX SUPER a pistone 1940

Messaggio da Musicus » mercoledì 22 marzo 2017, 11:05

marilua ha scritto:p.s.: posso provare a fare foto migliori, queste sono quelle di archivio, ma temo che non cambierà molto (anzi nulla :? )
Brava Mariella!!! :clap: :clap:
Contributo prezioso che meriterebbe un argomento ad hoc, che puoi aprire quando desideri!!
La penna è molto bella ed elegante, con vera a scacchi, fermaglio e celluloide di prima qualità!!
E le tue foto le rendono giustizia!
"Nella mora, nella bionda o nel lampone del ritorno di Simone" :lol: va bene così. Sarà magari lui a chiederti ulteriori dettagli per il Wiki.
Ottimo lavoro di squadra!!
:wave:

Giorgio

marilua
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 278
Iscritto il: giovedì 5 maggio 2016, 15:23
La mia penna preferita: in questo momento Aurora 98
Il mio inchiostro preferito: waterman Havane
Misura preferita del pennino: Fine
Località: dintorni di Piacenza
Sesso: Donna

ZEMAX SUPER a pistone 1940

Messaggio da marilua » mercoledì 22 marzo 2017, 11:15

[quote="Musicus"Nella mora, nella bionda o nel lampone del ritorno di Simone" :lol: :wave:
Giorgio[/quote]

Giorgio ;) ,
purtroppo non esiste una faccina piegata in due dalle risate, sei terribilmente attento :thumbup:
carpe diem tempus fugit

muristenes
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 911
Iscritto il: lunedì 13 maggio 2013, 22:42
La mia penna preferita: Pelikan M215
Il mio inchiostro preferito: Pelikan Edelstein Topaz
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Cagliari
Sesso: Non Specificato

ZEMAX SUPER a pistone 1940

Messaggio da muristenes » giovedì 23 marzo 2017, 11:51

Musicus ha scritto: Anche la tua ha la scritta PATCE45?
Confermo :thumbup:
Musicus ha scritto: (belle foto :thumbup: )


Grazie per la bugia, ma quasi tutte le foto che ho pubblicato nei primi tempi erano terribili :lol:

Avatar utente
lucre
Levetta
Levetta
Messaggi: 502
Iscritto il: lunedì 29 febbraio 2016, 15:10
La mia penna preferita: Una Wahl Doric prima serie
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: roma
Sesso: Uomo

ZEMAX SUPER a pistone 1940

Messaggio da lucre » giovedì 23 marzo 2017, 20:41

Complimenti Giorgio, anche se in ritardo, per la bella recensione e per la penna che trovo avere un suo fascino (intrigante quella trasparenza a losanghe).Grazie :thumbup:
Luigi

Rispondi