Breve recensione Atena

Foto e informazioni sui modelli degli altri produttori
Avatar utente
Corvogiallo
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 279
Iscritto il: giovedì 9 luglio 2015, 16:09
La mia penna preferita: Waterman Carene
Il mio inchiostro preferito: Montblanc Noir
Misura preferita del pennino: Fine

Breve recensione Atena

Messaggio da Corvogiallo » martedì 1 agosto 2017, 0:14

Aiuto! Qualche anima pietosa mi saprebbe indicare dove trovare una clip ed un gioiello...ho provato a lanciare il post nell'apposita rubrica ma nulla! Aiutate un apovera athena zoppa!

Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 10074
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Sesso:
Contatta:

Breve recensione Atena

Messaggio da piccardi » martedì 1 agosto 2017, 1:32

Musicus ha scritto: Delle tre una sola è vera, direi:
- che Aurora e/o la “Fabbrica Italiana di Penne Stilografiche - La Italianissima di G. Olivieri” acquistassero sottobanco dalla perfida Albione penne stilografiche da rivendere rimarchiate nella seconda/terza fascia italiana;
- che qualcuno (ma chi?) avesse semplicemente copiato la foggia di una clip che gli piaceva tanto (come si era sempre fatto, pensa alla washer clip a pallina della Duofold, soprattutto se il modello non era stato “depositato” nel paese di vendita);
- (l’ultima possibilità è una contro-provocazione, lo stagno che rilancia il sasso! :lol: ) che siano stati gli italiani a spedire in GB le penne (o solo le clip).》
Purtroppo siamo a livello di ipotesi e sensazioni personali. Non ci sono elementi conclusivi al riguardo, per questo mi piacerebbe vedere il retro di una clip di una Atena.

Diciamo che se risultasse identico per quanto mi riguarda l'ipotesi imitazione diverrebbe assai poco probabile (anche se non escludibile in maniera conclusiva). Con le lavorazioni al tornio rifare le cose uguali è relativamente facile per un esperto, basta prendere le misure. Ma tagli e piegature del metallo di quel tipo per fare una clip (a quel che si vede dalle foto di Alberto sono piuttosto complesse) richiedono macchinari appositi. E' fattibile riarrangiare una linea di produzione, ma considerato che si tratta di una produzione per penne di seconda fascia mi parebbe meno plausibile.

Personalmente poi vedo anche come meno plausibile l'acquisto o la vendita di penne intere, in qualunque direzione. La costruzione di penne con la produzione esterna di parti metalliche era comune dappertutto e lo è ancora oggi, per cui mi pare più probabile che a girare siano state le clip, non le penne.

Sul da dove originino inizialmente poi possiamo solo continuare fare ipotesi (non che sul resto si possa far poi molto di più...).

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758

Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 10074
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Sesso:
Contatta:

Breve recensione Atena

Messaggio da piccardi » martedì 1 agosto 2017, 1:36

Corvogiallo ha scritto:Aiuto! Qualche anima pietosa mi saprebbe indicare dove trovare una clip ed un gioiello...ho provato a lanciare il post nell'apposita rubrica ma nulla! Aiutate un apovera athena zoppa!
Non credo sia una cosa tanto facile, prova a venire ad un pen show e a chiedere agli espositori. Come alternativa saprei solo consigliarti di fare la posta su ebay per eventuali rottami e donatrici.

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758

A Casirati
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1097
Iscritto il: giovedì 23 agosto 2012, 16:39
La mia penna preferita: Summit S. 175 mk1 1935
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 nero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 005
Sesso:

Breve recensione Atena

Messaggio da A Casirati » martedì 1 agosto 2017, 8:05

Aggiungo una riflessione breve, pur rimanendo nel campo delle ipotesi.

Fra il 1935 ed il 1947, Lang utilizzò quella clip per diversi modelli del catalogo Summit, come la S.75 (normale e "Sentinel"), la S.100 dj, la S.112 e la S.175.
Non solo: la utilizzò anche per la fabbricazione di stilografiche per altri marchi, come la Ty.phoo, anche su cappucci di foggia differente:
Ad.jpg
SDC15267.JPG
E' davvero plausibile che un utilizzo così esteso fosse relativo a clip importate in un periodo così difficile, con il rischio di non poter garantire una continuità di fornitura?

Inoltre, sembra che le cosiddette "stepped clips", clip a scalino, dal sapore razionalista (secondo il gusto dell'epoca) fossero di moda nel Regno Unito fra le due guerre, mentre non mi sembra che fossero molto apprezzate in Italia.
The Unique Pen introdusse la sua variante:
The Unique Pen - open.jpg
che utilizzò anche su modelli fabbricati per Eversharp e Kingswood.
Alberto Casirati
"Just my two pence, of course"

A Casirati
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1097
Iscritto il: giovedì 23 agosto 2012, 16:39
La mia penna preferita: Summit S. 175 mk1 1935
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 nero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 005
Sesso:

Breve recensione Atena

Messaggio da A Casirati » giovedì 14 dicembre 2017, 12:22

Un elemento in più: Lang produsse la famosa clip "art deco" anche in una variante diversa, per quanto attiene al metodo di fissaggio.
Ecco un'immagine di una Summit S.75 Long degli anni Trenta con l'iconica clip con montaggio ad anello.
Allegati
S 75 long cap and clip.JPG
Alberto Casirati
"Just my two pence, of course"

Avatar utente
XFer
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 842
Iscritto il: giovedì 22 maggio 2014, 21:35
La mia penna preferita: Pilot Custom 845
Il mio inchiostro preferito: Noodler's Borealis Black
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Roma
Sesso:

Breve recensione Atena

Messaggio da XFer » lunedì 15 gennaio 2018, 15:27

Scusate, manco da tanto e non avevo seguito gli ultimi messaggi di questa recensione.

Non saprei come smontare senza far danni la clip della mia Atena (quella della recensione) per fotografare il retro; accetto suggerimenti! Considerate che la mia manualità è pari a zero.

Quanto prima invece misurerò il cappuccio, che credo sia un pochino più grande di quello di Siberia.

Per inciso, nel frattempo si è molto indurito il pulsante di fondo, al punto che faccio davvero fatica a caricare inchiostro. :|

Fernando

Avatar utente
zoniale
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 958
Iscritto il: domenica 16 ottobre 2016, 13:48
La mia penna preferita: Tutte, troppe, anni '40 - '60
Il mio inchiostro preferito: turchese
Località: Varese
Sesso:

Breve recensione Atena

Messaggio da zoniale » lunedì 15 gennaio 2018, 17:23

XFer ha scritto:
lunedì 15 gennaio 2018, 15:27
Non saprei come smontare senza far danni la clip della mia Atena (quella della recensione) per fotografare il retro; accetto suggerimenti! Considerate che la mia manualità è pari a zero.
Con riferimento a questa foto:
rupolf.jpg
Quel coso nero (la gemma) è con ogni probabilità avvitato.
Per svitarlo, io mi munirei du un pezzo di gomma, una camera d'aria usata, che non sia lubrificato con del talco (basterebbe lavarlo via).
Poggi la camra d'aria (anche in triplo strato) sul tavolo, ci pigi contro la gemma e intanto ruoti in senso antiorario il tappo. Con un po' di pazienza, dopo poco si dovrebbe allentare la gemma.
Potrebbe essere che la gemma tenga insieme tutto, ma potrebbe anche essere che la gemma sia avvitata nella testa di una vite, che fissa la clip al tappo (come, ad esempio, nelle Parker 51). In tal caso sviti la vite con un cacciavite.

Sull'indurimento del pulsante di fondo ammetto la mia inesperienza. Mi pare strano che si sia improvvisamente indurito il sacchetto. Mettiamo un po' di talco per lubrificare?
Michele

Avatar utente
XFer
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 842
Iscritto il: giovedì 22 maggio 2014, 21:35
La mia penna preferita: Pilot Custom 845
Il mio inchiostro preferito: Noodler's Borealis Black
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Roma
Sesso:

Breve recensione Atena

Messaggio da XFer » lunedì 15 gennaio 2018, 17:28

Talco nel sistema di caricamento? E come ce lo metto?
Considera che io non ho assolutamente capacità manuali, e non ho mai smontato una penna in vita mia...! :shock:
Ora sento se Corsani può sistemarmela.

A Casirati
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1097
Iscritto il: giovedì 23 agosto 2012, 16:39
La mia penna preferita: Summit S. 175 mk1 1935
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 nero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 005
Sesso:

Breve recensione Atena

Messaggio da A Casirati » lunedì 15 gennaio 2018, 18:18

Può anche darsi che la clip sia del primo tipo, con la morfologia che vedete nella fotografia che segue:
SDC15837.JPG
Alberto Casirati
"Just my two pence, of course"

Avatar utente
XFer
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 842
Iscritto il: giovedì 22 maggio 2014, 21:35
La mia penna preferita: Pilot Custom 845
Il mio inchiostro preferito: Noodler's Borealis Black
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Roma
Sesso:

Breve recensione Atena

Messaggio da XFer » venerdì 19 gennaio 2018, 17:29

Dunque, aggiornamenti sulla mia Atena:

Il cappuccio è lungo 62mm e il suo diametro è 15mm.

La clip non è costruita come quella mostrata qui sopra: il retro non è "pieno", insomma è costituita da un lamierino incurvato.

Fernando

Rispondi