VELOX e ARDITA: sottomarche autarchiche

Foto e informazioni sui modelli degli altri produttori
Rispondi
Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

VELOX e ARDITA: sottomarche autarchiche

Messaggio da Musicus » mercoledì 19 ottobre 2016, 18:22

Oggi due sottomarche assai poco documentate, Ardita e Velox, di cosiddetti “Marchi Minori”, che tanto minori poi non erano…
Ma, viste le condizioni delle penne, il tutto giusto per dovere di informazione storica: una relazione solo per pennofili incalliti, dunque, tutti gli altri sono esentati! :mrgreen:

Le stilografiche, come lasciavo intendere, sono oramai pressoché inguardabili: il loro interesse risiede esclusivamente nel loro “Marchio”, che pare proprio rimandare a due note Case milanesi...

ARDITA A.V.M. - sottomarca OMEGA A.V.M. [?]
Letizia Jacopini ne “La Storia della Stilografica in Italia 1900-1950” inserisce la Marca “ARDITA” in una paginetta contenente un semplice elenco di “Altri Marchi italiani”, senza alcuna ulteriore informazione.
Dall’esame dell’iscrizione sul fusto della penna da me rinvenuta,
1. ARDITA A.V.M. inscription.jpg
risulterebbe, tuttavia l’ulteriore sigla A.V.M..
Come molti di voi sapranno, l’acronimo A.V.M. sta per “Alfredo Verga – Milano”, ed individua il titolare della OMEGA, nonché fratello del dominus della mitica COLUMBUS (sul nostro formidabile Wiki trovate tutti i dettagli, dalla fondazione comune alla diversificazione consensuale delle attività dei due fratelli: [ http://www.fountainpen.it/Columbus/it / http://www.fountainpen.it/Omega_A.V.M./it]).
Pennino, ahimè, non pervenuto ma, nonostante gli anellini dorati, quasi sicuramente in acciaio, magari placcato oro, all’origine.
2. ARDITA A.V.M. and OMEGA A.V.M..jpg
Come si può osservare, l’accostamento ad un’altra penna della Casa milanese (la seconda è però del dopoguerra) fa sorgere più di un sospetto di appartenenza del Marchio “ARDITA - A.V.M.” alla Omega di Alfredo Verga: voi cosa ne pensate?
Il Marchio, nella sua chiara ispirazione fascista, farebbe il paio con il Marchio “Littoria – Stilografica automatica” prodotto negli stessi anni dell’anteguerra dalla Columbus del fratello Eugenio.
Ah, per chi proprio volesse farsi del male, ecco una foto della penna con il cappuccio ristretto (non il caffè, né il cappuccino, proprio il cappuccio, che non si infila più… :evil: ):
3. ARDITA A.V.M. capped.jpg
una Lady, con “anellino” di ordinanza sulla testina, in celluloide ricavata da fogli, un poco cresciutella per la sua categoria, poiché va a sfiorare i cm.12 di lunghezza da chiusa.
Come alcuni di voi ricorderanno proprio una OMEGA A.V.M. era la penna preferita di Flash Gordon [ viewtopic.php?t=8847 ], ma qui mi fermo… :angel:

VELOX - sottomarca E.E. ERCOLESSI
Una cattura da 2,60 Euro all’ultimo mercatino milanese (ebbene sì, Alfredo, è andata suppergiù come l’altra volta :lol: ) per documentare la (sotto)Marca “VELOX” che secondo Letizia Jacopini nella citata Enciclopedia (che non la degna, forse giustamente, neppure di una foto...) fu una Marca di «stilografiche economiche ma robuste» smerciate dalla Ditta E.E. Ercolessi [ https://www.fountainpen.it/Ercolessi/it ], notissima cartoleria meneghina, negli ultimi anni dell’autarchia e durante la Guerra, in un periodo, quindi, di sicure ristrettezze… Nell’Enciclopedia la produzione materiale della linea Velox viene attribuita ora alla SOFFER ora alla S.A.F.I.S. (quella delle stilografiche Radius, fra le altre).
Ecco, ora noi una foto ce l'abbiamo!
4. VELOX Lady by S.A.F.I.S. per E.E. ERCOLESSI Milano.jpg
E.E. Ercolessi “VELOX” Lady - Chiusa: cm.11; con cappuccio calzato: cm.13.
Le penne "Velox" in vendita sul banchetto erano ben tre (una Senior con cappuccio ristretto – sì, ancora… - ed un’altra Lady senza il fiocco), tutte in celluloide ricavata da fogli, tutte rigorosamente senza pennino… Rimarremo, per il momento, anche con quest’altro dubbio: com’era marchiato il pennino di una Velox?! :roll:
Se a qualcuno mai (oltre a me e a Simone, e forse nemmeno) dovesse interessare il Marchio “Velox”, ecco per lui una scansione dell’iscrizione in esclusiva su FountainPen.it!
5. VELOX inscription.jpg
5. VELOX inscription.jpg (25.21 KiB) Visto 1049 volte
Come “bonus track file” per chi ha avuto la pazienza di giungere fin qui, una bella pubblicità del 1933 della gloriosa ditta E.E.Ercolessi, che mostra una splendida Wahl Eversharp Doric prima serie che la cartoleria poneva in vendita in uno dei suoi negozi milanesi.
6. ERCOLESSI - Wahl Eversharp Doric prima serie - 1933-03. Anno 29 N.339, pag.41.jpg
ERCOLESSI - Wahl Eversharp Doric prima serie - 1933-03. “VARIETAS”, Anno 29 N.339, pag.41.

La Rivista patinata mensile di attualità “VARIETAS” era edita a Milano ma aveva una sede staccata a Napoli: tutte le inserzioni del numero da me rinvenuto, tuttavia, furono effettuate da imprese e negozi siti nella sola città di Milano.
Un'ultima curiosità: la Ditta E.E. Ercolessi forniva anche alcuni doni per la campagna abbonamenti del 1933: in progressione si va dalla matita in galalite (che si scioglie in acqua…), alla matita d’argento massiccio, per giungere allo stiloforo di gran marca…
7. ERCOLESSI - Omaggi - VARIETAS - Campagna Abbonamenti 1933.jpg
Grazie dell’attenzione!

Giorgio

Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 10243
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Sesso:
Contatta:

VELOX e ARDITA: sottomarche autarchiche

Messaggio da piccardi » mercoledì 19 ottobre 2016, 19:12

Ciao Giorgio,

si tratta di un ritrovamento molto interessante, l'indizio sulla Ardita è consistente, stasera vedo se si trovano maggiori informazioni nel database dei marchi (purtroppo non tutti erano registrati, o sono nell'archivio...).

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758

Avatar utente
lucre
Levetta
Levetta
Messaggi: 557
Iscritto il: lunedì 29 febbraio 2016, 15:10
La mia penna preferita: Una Wahl Doric prima serie
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: roma
Sesso:

VELOX e ARDITA: sottomarche autarchiche

Messaggio da lucre » mercoledì 19 ottobre 2016, 20:14

Giorgio grazie per questo tuo contributo, come di consueto molto stimolante. Sulla ipotesi relativa alla Ardita resto in attesa della ricerca di Simone e
per la Ercolessi trovo suggestiva la bella pagina di Varietas, dove la stilo è elencata fra i doni più importanti ed ambiti, al pari di un orologio e superiore ad una macchina fotografica ( non doveva essere facilissimo procurare nove abbonamenti ... )
Grazie ancora
Luigi

johnRbray
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 97
Iscritto il: martedì 6 settembre 2016, 18:33
Località: VALDICHINA
Sesso:

VELOX e ARDITA: sottomarche autarchiche

Messaggio da johnRbray » mercoledì 19 ottobre 2016, 21:44

Grande numero di archeologia moderna!
E' sempre bello imparare ciao!

nacanco
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 174
Iscritto il: domenica 22 maggio 2016, 12:06
La mia penna preferita: Perry
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Milano
Sesso:

VELOX e ARDITA: sottomarche autarchiche

Messaggio da nacanco » mercoledì 19 ottobre 2016, 21:54

Grazie Giorgio per l'articolo piacevolissimo.
Non sono un "pennofilo incallito" ma ho letto, e guardato, tutto con attenzione e interesse.
Grazie ancora per il tempo e l'impegno che ci dedichi.
Buona notte.
Michele

Avatar utente
Ottorino
Tecnico - Moderatore
Tecnico - Moderatore
Messaggi: 7245
Iscritto il: lunedì 24 novembre 2008, 9:21
La mia penna preferita: Doric donatami da Fab66
Il mio inchiostro preferito: colorato brillante o neronero
Misura preferita del pennino: Stub
FountainPen.it 500 Forum n.: 096
Fp.it ℵ: 022
Fp.it 霊気: 022
Località: Firenze
Sesso:

VELOX e ARDITA: sottomarche autarchiche

Messaggio da Ottorino » mercoledì 19 ottobre 2016, 23:37

Come tutti sanno di fotografia non ci acchiappo quindi chiedo venia. Ma l'ardita è rosa, rossa o rosso ossidato ? (Tra l'altro non saprei proprio decidere qual'è il colore più bello)
C'è rimedio ? Perché preoccuparsi ? Non c'è rimedio ? Perché preoccuparsi ?

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

VELOX e ARDITA: sottomarche autarchiche

Messaggio da Musicus » giovedì 20 ottobre 2016, 8:21

piccardi ha scritto:Ciao Giorgio, si tratta di un ritrovamento molto interessante, l'indizio sulla Ardita è consistente, stasera vedo se si trovano maggiori informazioni nel database dei marchi (purtroppo non tutti erano registrati, o sono nell'archivio...)...
Simone, se c'è qualcuno che può riuscirci, quello sei tu!! 8-)
lucre ha scritto:Giorgio grazie per questo tuo contributo, come di consueto molto stimolante. Sulla ipotesi relativa alla Ardita resto in attesa della ricerca di Simone e per la Ercolessi trovo suggestiva la bella pagina di Varietas, dove la stilo è elencata fra i doni più importanti ed ambiti, al pari di un orologio e superiore ad una macchina fotografica ( non doveva essere facilissimo procurare nove abbonamenti ... )
Grazie ancora
Grazie a te, Luigi, per la consueta attenzione!! :thumbup:
nacanco ha scritto:Grazie Giorgio per l'articolo piacevolissimo.
Non sono un "pennofilo incallito" ma ho letto, e guardato, tutto con attenzione e interesse.
Grazie ancora per il tempo e l'impegno che ci dedichi...
Ti ringrazio, Michele, per la cura del commento che riservi anche agli argomenti più ostici... ;)
johnRbray ha scritto:Grande numero di archeologia moderna!
E' sempre bello imparare ciao!
Grazie per il commento, molto gradito, Gion!!
Ottorino ha scritto:Come tutti sanno di fotografia non ci acchiappo quindi chiedo venia. Ma l'ardita è rosa, rossa o rosso ossidato ? (Tra l'altro non saprei proprio decidere qual'è il colore più bello)
Tutte e tre?!
Questo sembra essere il brutto e il bello della celluloide perlescente...
Direi che in questo periodo patisco (più del solito) la discrepanza di resa tra lo schermo del telefono (con il quale scatto le fotografie) e quello del pc...
La prima "ardita" è per forza un controluce, ulteriormente filtrato da una lente 10x...
La seconda sconta il repentino annuvolamento e la pioggia...
Ma entrambe avevano la mia totale attenzione sul dettaglio del marchio.
La terza è la più realistica (ma parliamo sempre di una colorazione cangiante!), presa in favore di (poca!) luce, ma non ha catturato il verde/acqua dello sfondo...
Cosa poi veda tu sui tuoi dispositivi non saprei..... :lol:
A mia discolpa parziale c'è che questa volta non mi sono proprio posto il problema della resa cromatica di penne che ho osservato da vicino solo per motivi di studio.
Comunque, se non è un affascinante ginepraio la Fotografia...

Giorgio

Avatar utente
piccardi
Fp.it Admin
Fp.it Admin
Messaggi: 10243
Iscritto il: domenica 23 novembre 2008, 18:17
La mia penna preferita: Troppe...
Misura preferita del pennino: Extra Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 001
Arte Italiana FP.IT M: 001
Fp.it ℵ: 001
Fp.it 霊気: 001
Località: Firenze
Sesso:
Contatta:

VELOX e ARDITA: sottomarche autarchiche

Messaggio da piccardi » giovedì 20 ottobre 2016, 22:08

Musicus ha scritto:
piccardi ha scritto:Ciao Giorgio, si tratta di un ritrovamento molto interessante, l'indizio sulla Ardita è consistente, stasera vedo se si trovano maggiori informazioni nel database dei marchi (purtroppo non tutti erano registrati, o sono nell'archivio...)...
Simone, se c'è qualcuno che può riuscirci, quello sei tu!! 8-)
No, è probabilmente più facile che possa riuscirci chi ha accesso a eventuali archivi locali di camera di commercio o associazioni di catagoria... perché purtroppo di entrambi i marchi (almeno a proposito di penne, per oli lubrificanti, tessuti vari, automobili) non vi è traccia nell'archivio dei marchi.

Simone
Questo è un forum in italiano, per pietà evitiamo certi obbrobri linguistici:
viewtopic.php?f=19&t=3123
e per aiutare chi non trova un termine:
viewtopic.php?f=19&t=1758

Avatar utente
Medicus
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1552
Iscritto il: venerdì 8 novembre 2013, 7:35
La mia penna preferita: Montblanc Le Grand
Il mio inchiostro preferito: Diamine Blue-Black
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it 霊気: 005
Località: Sassari
Sesso:

VELOX e ARDITA: sottomarche autarchiche

Messaggio da Medicus » venerdì 21 ottobre 2016, 21:36

Ti hanno già detto tanto e tanti complimenti. Io cosa posso dire o fare ?
Solo fare un inchino e un applauso :clap:
"Je suis Bartali".
"L' è tutto da rifare"

Avatar utente
Musicus
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 2290
Iscritto il: martedì 3 dicembre 2013, 20:33
La mia penna preferita: Waterman Commando Music Nib
Il mio inchiostro preferito: Waterman Brown
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Bolzano
Sesso:

VELOX e ARDITA: sottomarche autarchiche

Messaggio da Musicus » domenica 23 ottobre 2016, 12:07

Medicus ha scritto:Ti hanno già detto tanto e tanti complimenti. Io cosa posso dire o fare ?
Solo fare un inchino e un applauso :clap:
Grazie Pierangelo, gentilissimo come sempre!! :thumbup:
Per un caso davvero strano della sorte, ho trovato ieri mattina al mercatino di Bolzano una Ardita NON A.V.M.: le probabilità erano pochine, in verità :o
Quindi non ho resistito alla tentazione di raccontare una bella storia... :D
Un caro saluto!!

Giorgio

Rispondi