Aurora Auretta Lusso

Foto e informazioni sui modelli dell' Aurora
Avatar utente
Orlandoemme
Artista
Artista
Messaggi: 867
Iscritto il: mercoledì 19 febbraio 2014, 19:35
La mia penna preferita: Visconti Rotary Centennial
Il mio inchiostro preferito: Pilot Iroshizuku ajisai
Misura preferita del pennino: Flessibile
Fp.it 霊気: 011
Fp.it Vera: 011
Località: Roma
Sesso: Uomo

Aurora Auretta Lusso

Messaggio da Orlandoemme » martedì 5 luglio 2016, 10:36

Buongiorno a tutti,

stamane in una cartoleria in provincia di Roma ho trovato la penna di cui vi allego qualche foto.
E' un Aurora auretta.
Il pennino, in acciaio, ha una forma a me sconosciuta.
La penna scrive come ti aspetti da un'Aurora: flusso abbondante e senza esitazioni.
Ha la scritta sopra "sipe optimation" e non ho idea cosa sia!
Purtroppo le cartucce lunghe aurora non ci vanno, sono troppo lunghe e le lamy non ci vanno.
Proverò le PArker dopo di che verrò a rompere le scatole nell'area tecnica :D
Qualche dato:

PENNINO STILOGRAFICA: M
EPOCA:anni '60 '70 (credo)
MATERIALE: acciaio e resina
COLORE: argento
INCISO: "auretta" sull'orlo del cappuccio
LUNGHEZZA PENNA ( CHIUSA) CM 13,5 CIRCA
auretta1.jpg
auretta2.jpg
auretta3.jpg
Quanto mi piacciono le aurora!
Orlando.
Orlando
-----
T'insegneranno a non splendere. E TU SPLENDI, invece.
P.P.Pasolini

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 7641
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso: Uomo

aurora auretta

Messaggio da maxpop 55 » martedì 5 luglio 2016, 10:41

E' l' ultimo tipo di Auretta, prova con le cartucce Parker. ;)
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Avatar utente
analogico
Levetta
Levetta
Messaggi: 743
Iscritto il: giovedì 5 marzo 2015, 0:30
La mia penna preferita: Aurora HASTIL
Il mio inchiostro preferito: Aurora nero
Misura preferita del pennino: Medio
Fp.it 霊気: 027
Sesso: Uomo

aurora auretta

Messaggio da analogico » martedì 5 luglio 2016, 11:21

Se le cartucce Aurora lunghe non vanno bene, è possibile che ci stiano quelle corte tipo vecchio, le quali però hanno l'imboccatura più larga, e se così fosse non andrebbero bene neanche le Parker.
Sipe Optimation è sicuramente il nome di un'azienda o di una organizzazione, insomma non è una denominazione legata alla penna in se.
Antonio

Tutte le persone conoscono il prezzo delle cose ma soltanto alcune ne conoscono il valore.
(O.Wilde)

Avatar utente
Orlandoemme
Artista
Artista
Messaggi: 867
Iscritto il: mercoledì 19 febbraio 2014, 19:35
La mia penna preferita: Visconti Rotary Centennial
Il mio inchiostro preferito: Pilot Iroshizuku ajisai
Misura preferita del pennino: Flessibile
Fp.it 霊気: 011
Fp.it Vera: 011
Località: Roma
Sesso: Uomo

aurora auretta

Messaggio da Orlandoemme » martedì 5 luglio 2016, 12:03

analogico ha scritto:Se le cartucce Aurora lunghe non vanno bene, è possibile che ci stiano quelle corte tipo vecchio, le quali però hanno l'imboccatura più larga, e se così fosse non andrebbero bene neanche le Parker.
Sipe Optimation è sicuramente il nome di un'azienda o di una organizzazione, insomma non è una denominazione legata alla penna in se.
Ciao Antonio,

le lunghe si attaccano benissimo e la penna scrive anche bene, ma non c'entrano come lunghezza.
Grazie per le indicazioni!
Orlando.
Orlando
-----
T'insegneranno a non splendere. E TU SPLENDI, invece.
P.P.Pasolini

Avatar utente
pac965
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 53
Iscritto il: lunedì 12 novembre 2012, 16:36
La mia penna preferita: Pelikan 30
Il mio inchiostro preferito: 4001 BB
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it 霊気: 063
Località: Padova
Sesso: Uomo

aurora auretta

Messaggio da pac965 » martedì 5 luglio 2016, 13:28

Si tratta di un'auretta lusso. Risale agli anni 70 e usa le cartucce auretta, corte, fuori produzione ma disponibili talvolta come fondo di magazzino nelle vecchie cartolerie, Bisogna provare a chiedere. L'inchiostro sarà evaporato parzialmente e sarà troppo denso, ma possono essere riempite con la siringa.
L'auretta era diversa, aveva la linea della 88 e il pennino in acciaio ma uguale a quello d'oro della 88 e della 98
Ciao

Avatar utente
Orlandoemme
Artista
Artista
Messaggi: 867
Iscritto il: mercoledì 19 febbraio 2014, 19:35
La mia penna preferita: Visconti Rotary Centennial
Il mio inchiostro preferito: Pilot Iroshizuku ajisai
Misura preferita del pennino: Flessibile
Fp.it 霊気: 011
Fp.it Vera: 011
Località: Roma
Sesso: Uomo

aurora auretta

Messaggio da Orlandoemme » martedì 5 luglio 2016, 13:35

pac965 ha scritto:Si tratta di un'auretta lusso. Risale agli anni 70 e usa le cartucce auretta, corte, fuori produzione ma disponibili talvolta come fondo di magazzino nelle vecchie cartolerie, Bisogna provare a chiedere. L'inchiostro sarà evaporato parzialmente e sarà troppo denso, ma possono essere riempite con la siringa.
L'auretta era diversa, aveva la linea della 88 e il pennino in acciaio ma uguale a quello d'oro della 88 e della 98
Ciao

Grazie !
Quindi neppure le parker vanno bene ??
Orlando
Orlando
-----
T'insegneranno a non splendere. E TU SPLENDI, invece.
P.P.Pasolini

Avatar utente
Pettirosso
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 862
Iscritto il: martedì 6 novembre 2012, 21:54
La mia penna preferita: Aurora, per tradizione
Il mio inchiostro preferito: Aurora blu
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Traves (TO)
Sesso: Uomo

aurora auretta

Messaggio da Pettirosso » martedì 5 luglio 2016, 14:07

Fermi tutti.
Le Auretta (come le Aurora Duo Cart) montavano cartucce oramai fuori produzione, peraltro, come giustamente scritto, ancora reperibili come fondo di magazzino (ci sono anche su Ebay, cercare "colorcart").
Un po' semplificato: in realtà le vere cartucce per le Duo Cart erano ancora diverse, ma questa è un'altra storia.
L'imboccatura, però, era più larga delle attuali Aurora King Size o Parker o Lamy.
Non conosco quest'ultimo modello di Auretta (io ne ho alcune del primo tipo), però, se Orlandoemme scrive che le attuali imboccano bene (sono solo troppo lunghe), vuol dire che sull'ultimo modello di Auretta avevano modificato l'attacco dell'alimentatore.
Un po' strano, non conosco nessuna cartuccia Aurora corta e con attacco piccolo.
Io avevo provato ad alimentare una Duo Cart con le cartucce kink size, ma non entravano neppure, salvo forzare con il rischio di rompere il beccuccio.
A livello pratico: sono attualmente in commercio le Parker mini, in vari colori, cartucce corte con lo stesso imbocco di quelle lunghe: potresti provare con queste, se è solo un problema di lunghezza.
Se qualcuno ha l'ultimo modello prodotto della Auretta e si fa avanti...

Avatar utente
analogico
Levetta
Levetta
Messaggi: 743
Iscritto il: giovedì 5 marzo 2015, 0:30
La mia penna preferita: Aurora HASTIL
Il mio inchiostro preferito: Aurora nero
Misura preferita del pennino: Medio
Fp.it 霊気: 027
Sesso: Uomo

aurora auretta

Messaggio da analogico » martedì 5 luglio 2016, 14:55

Se le lunghe non ci stanno ci dovrebbero stare le corte, se però le lunghe come imboccatura sono giuste, si possono dare due casi o che le lunghe prodotte in passato erano meno lunghe delle attuali o che ci siano state delle corte con l'imboccatura delle lunghe, ossia più stretta.
Antonio

Tutte le persone conoscono il prezzo delle cose ma soltanto alcune ne conoscono il valore.
(O.Wilde)

Avatar utente
G P M P
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2088
Iscritto il: mercoledì 18 gennaio 2012, 16:06
Il mio inchiostro preferito: Pilot Namiki Blue
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 003
Arte Italiana FP.IT M: 003
Fp.it ℵ: 003
Fp.it 霊気: 003
Località: Pescara
Sesso: Uomo
Contatta:

aurora auretta

Messaggio da G P M P » martedì 5 luglio 2016, 15:03

analogico ha scritto:Sipe Optimation è sicuramente il nome di un'azienda o di una organizzazione, insomma non è una denominazione legata alla penna in se.
Sipe Optimation SpA era un'azienda attiva fino a metà degli anni '90 specializzata nell'erogazione di servizi informatici.
Giovanni Paolo (ma per tutti, GP) - il mio fotoblog

Avatar utente
Orlandoemme
Artista
Artista
Messaggi: 867
Iscritto il: mercoledì 19 febbraio 2014, 19:35
La mia penna preferita: Visconti Rotary Centennial
Il mio inchiostro preferito: Pilot Iroshizuku ajisai
Misura preferita del pennino: Flessibile
Fp.it 霊気: 011
Fp.it Vera: 011
Località: Roma
Sesso: Uomo

aurora auretta

Messaggio da Orlandoemme » martedì 5 luglio 2016, 15:05

In considerazione che è tutta in metallo, la vedete male un'adattamento a eyedropper ?
Quello che mi pare strano è che le lamy non ci vanno proprio.
Orlando.

p.s. comunque stasera provo le parker
Orlando
-----
T'insegneranno a non splendere. E TU SPLENDI, invece.
P.P.Pasolini

Avatar utente
analogico
Levetta
Levetta
Messaggi: 743
Iscritto il: giovedì 5 marzo 2015, 0:30
La mia penna preferita: Aurora HASTIL
Il mio inchiostro preferito: Aurora nero
Misura preferita del pennino: Medio
Fp.it 霊気: 027
Sesso: Uomo

Aurora Auretta Lusso

Messaggio da analogico » martedì 5 luglio 2016, 15:22

G P M P ha scritto:
analogico ha scritto:Sipe Optimation è sicuramente il nome di un'azienda o di una organizzazione, insomma non è una denominazione legata alla penna in se.
Sipe Optimation SpA era un'azienda attiva fino a metà degli anni '90 specializzata nell'erogazione di servizi informatici.
immaginavo fosse qualcosa del genere, strano che però si trovi in vendita, forse la stessa cartoleria ne aveva curato le realizzazione.
Orlandoemme ha scritto:In considerazione che è tutta in metallo, la vedete male un'adattamento a eyedropper ?
Ho sempre sentito che i fusti in metallo mal si conciliano con l'inchiostro a contatto.

Riguardo le cartucce lunghe sarebbe utile sapere se l'eccesso nelle dimensioni è macroscopico o se tocca per questione di 1/2 millimetri.
Lo dico perchè confrontando due cartucce , quella probabilmente più nuova ha il colletto di innesto leggermente più lungo di quello di una cartuccia probabilmente più datata.
CRW_1056.JPG
Antonio

Tutte le persone conoscono il prezzo delle cose ma soltanto alcune ne conoscono il valore.
(O.Wilde)

Avatar utente
Orlandoemme
Artista
Artista
Messaggi: 867
Iscritto il: mercoledì 19 febbraio 2014, 19:35
La mia penna preferita: Visconti Rotary Centennial
Il mio inchiostro preferito: Pilot Iroshizuku ajisai
Misura preferita del pennino: Flessibile
Fp.it 霊気: 011
Fp.it Vera: 011
Località: Roma
Sesso: Uomo

Aurora Auretta Lusso

Messaggio da Orlandoemme » martedì 5 luglio 2016, 15:26

analogico ha scritto:
G P M P ha scritto: Sipe Optimation SpA era un'azienda attiva fino a metà degli anni '90 specializzata nell'erogazione di servizi informatici.
immaginavo fosse qualcosa del genere, strano che però si trovi in vendita, forse la stessa cartoleria ne aveva curato le realizzazione.
Orlandoemme ha scritto:In considerazione che è tutta in metallo, la vedete male un'adattamento a eyedropper ?
Ho sempre sentito che i fusti in metallo mal si conciliano con l'inchiostro a contatto.

Riguardo le cartucce lunghe sarebbe utile sapere se l'eccesso nelle dimensioni è macroscopico o se tocca per questione di 1/2 millimetri.


Lo dico perchè confrontando due cartucce , quella probabilmente più nuova ha il colletto di innesto leggermente più lungo di quello di una cartuccia probabilmente più datata.
CRW_1056.JPG
purtroppo è talmente grande che non riesco a chiudere la penna,tra l'altro le cartucce che mi hanno dato, sono vecchie a loro volta.
Allegati
aurora.jpg
Orlando
-----
T'insegneranno a non splendere. E TU SPLENDI, invece.
P.P.Pasolini

Avatar utente
analogico
Levetta
Levetta
Messaggi: 743
Iscritto il: giovedì 5 marzo 2015, 0:30
La mia penna preferita: Aurora HASTIL
Il mio inchiostro preferito: Aurora nero
Misura preferita del pennino: Medio
Fp.it 霊気: 027
Sesso: Uomo

Aurora Auretta Lusso

Messaggio da analogico » martedì 5 luglio 2016, 15:38

Orlandoemme ha scritto: purtroppo è talmente grande che non riesco a chiudere la penna,tra l'altro le cartucce che mi hanno dato, sono vecchie a loro volta.
Scusami per la domanda, ma non sarà che nel fusto sia rimasta incastrata all'estremità una vecchia cartuccia corta? Perchè è un po' stana questa cosa, io ho un' Auretta come la tua in versione ordinaria però, quindi di plastica e non di metallo, ma riceve regolarmente le cartucce Aurora corte dell'epoca, quindi con l'imboccatura larga.
Allegati
CRW_1057.JPG
Antonio

Tutte le persone conoscono il prezzo delle cose ma soltanto alcune ne conoscono il valore.
(O.Wilde)

Avatar utente
Orlandoemme
Artista
Artista
Messaggi: 867
Iscritto il: mercoledì 19 febbraio 2014, 19:35
La mia penna preferita: Visconti Rotary Centennial
Il mio inchiostro preferito: Pilot Iroshizuku ajisai
Misura preferita del pennino: Flessibile
Fp.it 霊気: 011
Fp.it Vera: 011
Località: Roma
Sesso: Uomo

Aurora Auretta Lusso

Messaggio da Orlandoemme » martedì 5 luglio 2016, 17:24

analogico ha scritto:
Orlandoemme ha scritto: purtroppo è talmente grande che non riesco a chiudere la penna,tra l'altro le cartucce che mi hanno dato, sono vecchie a loro volta.
Scusami per la domanda, ma non sarà che nel fusto sia rimasta incastrata all'estremità una vecchia cartuccia corta? Perchè è un po' stana questa cosa, io ho un' Auretta come la tua in versione ordinaria però, quindi di plastica e non di metallo, ma riceve regolarmente le cartucce Aurora corte dell'epoca, quindi con l'imboccatura larga.
Ciao e grazie per il suggerimento.
Ho verificato e non c'è nulla.
Considera però che le mie cartucce sono lunghe.
Orlando.
Orlando
-----
T'insegneranno a non splendere. E TU SPLENDI, invece.
P.P.Pasolini

Avatar utente
maxpop 55
Tecnico
Tecnico
Messaggi: 7641
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2012, 19:24
La mia penna preferita: perché una sola?
Il mio inchiostro preferito: Aurora BlacK
Misura preferita del pennino: Medio
FountainPen.it 500 Forum n.: 029
Fp.it ℵ: 016
Fp.it 霊気: 009
Fp.it Vera: 107
Località: Portici (NA)
Sesso: Uomo

Aurora Auretta Lusso

Messaggio da maxpop 55 » martedì 5 luglio 2016, 20:56

Questa è come la tua modello lusso perchè è placcata in argento
Allegati
002 copia.jpg
003 copia.jpg
005.JPG
004 copia.jpg
006 copia.jpg
007.JPG
Il valore di una stilografica non dipende dal costo, ma dal valore che noi le diamo.

Rispondi