Pelikan M800 in Focus Stacking

Consigli e dritte su come rendere al meglio con la fotografia.
Rispondi
Rampa
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 499
Iscritto il: lunedì 2 luglio 2012, 12:06
Misura preferita del pennino: Italico
Località: castel madama
Contatta:

Pelikan M800 in Focus Stacking

Messaggio da Rampa » venerdì 10 maggio 2013, 2:12

Il cruccio degli appassionati di penne, compreso il sottoscritto, è quello di non riuscire a rendere nelle foto la bellezza spesso "travolgente" dei propri gioielli, vuoi per incapacità, vuoi per limitatezza di mezzi, vuoi per mancanza di tempo, spesso ci si limita ad una foto con il telefonino "tanto chi ci capisce, capisce" :D
Finalmente credo di aver trovato l'uovo di colombo:
1 lampada led da 3 watt (lampada da studio),
1 foglio di carta A4,
1 obiettivo macro (in questo caso ho usato una Nikon D700 con 55/3.5 micro nikkor anno di grazia 1978).
Photoshop (dalla versione CS4 a CS6, vanno bene tutti).
A volte pur disponendo di una discreta attrezzatura il compito di scattare una foto cercando la messa a fuoco migliore con la necessaria profondità di campo (più l'oggetto è piccolo, più ci si deve avvicinare, più la profondità di campo diminuisce), risulta molto arduo e costringe a lavorare con tempi molto lunghi con conseguente rischio di mosso e micromosso. Quindi come aggirare l'ostacolo ed ottenere fotografie ad alta risoluzione con tutti i particolari della penna messi perfettamente a fuoco? Si deve anche tenere conto che lavorando con diaframmi molto chiusi, si va incontro al fenomeno della diffrazione, e quindi ad una certa diminuzione della risoluzione.

La parola magica segreta è: Focus Stacking!
In buona sostanza si tratta di fotografare il soggetto con la tecnica che si usa nelle foto panoramiche, ossia incollando una serie di foto che poi il programma di fotoritocco provvederà a mettere insieme in modo ottimale. La M800 che vedete nella foto è il frutto di 9 fotografie scattate partendo con il mettere a fuoco il punto più vicino, ossia il pennino, per poi procedere nelle foto successive a mettere a fuoco i vari pezzi della penna fino al punto più lontano, in questo caso l'estremità del cappuccio. Si tratta quindi di fare una strisciata (la fotocamera è montata su un cavalletto e non deve muoversi durante le riprese), che comprenda tutta la lunghezza della penna. Le 9 foto sono state scattate in questo caso a diaframma f8, certamente non il migliore per una buona profondità di campo, ma ottimale in quanto gli obiettivi generalmente rendono meglio a quest'apertura.

Scattate le 9 foto si provvederà ad aprirle con photoshop e proprio come accade per la tecnica delle foto panoramiche dal menu File si sceglie "Photomerge", che provvederà a "fondere" o unire le varie foto allineandole in modo ottimale. Conclusa questa fase photoshop avrà creato automaticamente 9 layers, che andranno quindi selezionati per poi scegliere "auto blend layers" dal menu Edit (scusate ma io photoshop ce l'ho in inglese). Alla fine sceglieremo "flatten image" dal menu layers ed avremo la nostra penna in tutto il suo splendore, perfettamente messa fuoco in ogni particolare scattando a diaframmi piuttosto aperti e tempi abbastanza veloci (1/60sec, iso 400).

E' difficile? ci vuole più tempo a dirlo che a farlo, una volta acquisita un pò di padronanza, il processo intero non richiede più di 15 minuti circa. Nella foto si può scorgere in alto a sinistra il tavolo della mia scrivania ed il margine del foglio A4 usato come sfondo, tanto per far capire l'elementarità del set fotografico. La foto potete ingrandirla alla massima risoluzione e così potrete ammirare la penna come nemmeno ad occhio nudo si riesce a fare, la risoluzione l'ho dovuta diminuire 3200x2130px perchè il forum non permette risoluzioni maggiori, ma già così la si può usare come sfondo dei vostri desktop :D
Allegati
m800hd.jpg
m800hd.jpg (1.69 MiB) Visto 1936 volte

Rampa
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 499
Iscritto il: lunedì 2 luglio 2012, 12:06
Misura preferita del pennino: Italico
Località: castel madama
Contatta:

Pelikan M800 in Focus Stacking

Messaggio da Rampa » venerdì 10 maggio 2013, 17:29

un successone! :mrgreen:

Avatar utente
Phormula
Siringa Rovesciata
Siringa Rovesciata
Messaggi: 3042
Iscritto il: venerdì 6 aprile 2012, 14:06
La mia penna preferita: Delta "Phormula"
Il mio inchiostro preferito: R&K Phormula Blau
Misura preferita del pennino: Medio
Arte Italiana FP.IT M: 006
Località: Milano

Pelikan M800 in Focus Stacking

Messaggio da Phormula » venerdì 10 maggio 2013, 18:02

Ottimo risultato, complimenti!
Fai impallidire le mie foto, che sono fatte con una compattina appoggiando la penna sulla scrivania illuminata dalla luce della finestra...
La vita è troppo breve per usare inchiostri mediocri...

Rampa
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 499
Iscritto il: lunedì 2 luglio 2012, 12:06
Misura preferita del pennino: Italico
Località: castel madama
Contatta:

Pelikan M800 in Focus Stacking

Messaggio da Rampa » venerdì 10 maggio 2013, 18:16

Grazie!
Credo che il risultato possa essere raggiunto anche con una compatta, a patto di avere la possibilità di controllare la messa a fuoco.

Avatar utente
Phormula
Siringa Rovesciata
Siringa Rovesciata
Messaggi: 3042
Iscritto il: venerdì 6 aprile 2012, 14:06
La mia penna preferita: Delta "Phormula"
Il mio inchiostro preferito: R&K Phormula Blau
Misura preferita del pennino: Medio
Arte Italiana FP.IT M: 006
Località: Milano

Pelikan M800 in Focus Stacking

Messaggio da Phormula » venerdì 10 maggio 2013, 18:20

No, perchè oltre alla messa a fuoco devi controllare l'esposizione, che su una reflex non è un problema, ma su una compatta si.
Per contro le dimensioni limitate dei sensori delle compatte fanno si che la profondità di campo sia molto maggiore che con una reflex, tantìè che molti professionisti usano compatte premium per le foto macro proprio per questo.
La vita è troppo breve per usare inchiostri mediocri...

Rampa
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 499
Iscritto il: lunedì 2 luglio 2012, 12:06
Misura preferita del pennino: Italico
Località: castel madama
Contatta:

Pelikan M800 in Focus Stacking

Messaggio da Rampa » venerdì 10 maggio 2013, 19:00

le eventuali differenze di esposizione sono compensate dal software che unisce le foto, e comunque anche nelle compatte l'esposizione si può controllare e anche compensare, perlomeno nelle varie Lumix e Coolpix è così. Inoltre nelle compatte il controllo dell'inquadratura attraverso lo schermo di anteprima è spesso molto più agevole che nelle reflex.
Sicuramente la profondità di campo nelle compattine è maggiore, ma al prezzo di avere il soggetto riprodotto che occupa una porzione minima sul sensore (la posizione macro è in genere disponibile nella posizione grandangolare del piccolo zoom delle compatte), quindi la risoluzione del soggetto medesimo sarebbe limitata, oltre che leggermente distorta dalla prospettiva grandangolare. Se invece si usasse la posizione "tele" o mediana dell'obiettivo (sempre che permetta di fare riprese sufficientemente vicine per fotografare piccoli oggetti), le cose cambierebbero di molto e si potrebbe fare un discreto focus stacking. Lo scopo è appunto quello di avere una foto ad alta definizione in ogni parte del soggetto. Ma questo è un ragionamento che faccio in linea teorica, anche se sono sicuro che con una buona compatta si potrebbe fare benissimo.

Rispondi