Ho messo a lavorare la Delta 500... in buona compagnia.

Presentazione e caratteristiche della Fp.it 500 e delle iniziative ad essa collegate.
Rispondi
Avatar utente
farfilo
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 72
Iscritto il: giovedì 19 luglio 2012, 14:26
La mia penna preferita: eh... va a periodi.
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 Royal Blue
Misura preferita del pennino: Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 045
Località: Milano
Sesso: Non Specificato

Ho messo a lavorare la Delta 500... in buona compagnia.

Messaggio da farfilo » mercoledì 24 ottobre 2012, 22:14

Ciao ragazzi,

dopo qualche giorno di prova sul campo di battaglia chiamato Moleskine, con diversi inchiostri e diverse penne, ho pensato di scannerizzare i miei appunti di tutti i giorni su cui ho scritto con un pò di combinazioni.
Questo può aiutare in un confronto reale quale sia la percezione con una buona eterogeneità di pennini, colori e marche. Ecco qui:

il rosso è una Parker Duofold centennial Orange Pennino F caricata con Pelikan 4001 Brilliant Red
Il tratto della mia special Orange è abbondante, diciamo di tipo tedesco.

Il Blu è una Montblanc 149 Brass Thread con pennino F caricata con Pelikan 4001 Royal Blue
Anche qui parliamo di F abbondante, come ben sapete.

Il nero (con eccezione delle prime 2 righe della prima pagina) è la Delta 500 con pennino F caricata con Pelikan 4001 Black
Qui abbiamo un inchiostro maledettamente denso, col pennino che tutti conoscete.
L'Aurora Black (le prime 2 righe nere) ho dovuto toglierlo immediatamente perchè c'era troppo feathering ed il flusso era troppo grosso: non in assoluto, ma sul moleskine che è una carta maledetta e leggera. La combinazione Aurora Black / Delta 500F è invece meravigliosa su Oxford Optik da 90g/mq che però non troverete qui.

Eccovi il primo foglio, scusate le matite colorate, ma ci lavoro...

Immagine

A questo punto dopo aver provato l'aurora black (prime due righe) e il pelikan 4001 black (il resto della pagina) decido di cambiare colore, prendendone uno notoriamente dry:
Carico la Delta 500 con il Pelikan 4001 Brilliant Brown lasciando le altre due penne invariate. Il brown Pelikan è parecchio secco, del tutto simile al 4001 Black, lubrifica poco e rende l'esperienza di scrittura non tanto divertente. Anche qui, come vedete rispetto alla 149 con il Royal Blue (prima riga) la linea è molto più sottile:

Immagine

ed ecco alla fine 3 colori con 3 pennini:
  • La Parker Duofold F col Pelikan Red
    La 149 con il Pelikan Royal Blue
    La Delta 500 con il Pelikan Brown
Immagine

Se scaricate le immagini a grandezza naturale potrete farvi un'idea più che buona del dettaglio; sono circa 1024X700 pixel...
Se volete riprodurre la dimensione esatta in stampa (per confrontare gli spessori reali), tenete presente che il quadretto è 1/2 centimetro esatto.

Spero lo troviate interessante!
Abbracci,
Antonio
Ultima modifica di farfilo il giovedì 25 ottobre 2012, 13:22, modificato 11 volte in totale.

Avatar utente
klapaucius
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1433
Iscritto il: giovedì 23 giugno 2011, 14:23
Il mio inchiostro preferito: Pilot Iroshizuku Tsuki-yo
Misura preferita del pennino: Italico
FountainPen.it 500 Forum n.: 097
Arte Italiana FP.IT M: 048
Località: Londra
Sesso: Uomo

Re: Ho messo a lavorare la Delta 500.

Messaggio da klapaucius » mercoledì 24 ottobre 2012, 22:32

farfilo ha scritto:Spero lo troviate interessante!
Molto, grazie!

Solo che i tuoi appunti sono molto... criptici...! :o Non nella grafia, che si capisce, ma nel senso... :D
Giuseppe

Avatar utente
farfilo
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 72
Iscritto il: giovedì 19 luglio 2012, 14:26
La mia penna preferita: eh... va a periodi.
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 Royal Blue
Misura preferita del pennino: Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 045
Località: Milano
Sesso: Non Specificato

Re: Ho messo a lavorare la Delta 500.

Messaggio da farfilo » mercoledì 24 ottobre 2012, 22:40

klapaucius ha scritto:Solo che i tuoi appunti sono molto... criptici...! :o Non nella grafia, che si capisce, ma nel senso... :D
Hai ragione, ma tanto non è importante, sono solo appunti, presi così come me li ritrovavo :mrgreen:

rembrandt54
Sesso: Non Specificato

Re: Ho messo a lavorare la Delta 500.

Messaggio da rembrandt54 » mercoledì 24 ottobre 2012, 23:00

Grazie Antonio...molto interessante la prova, anche perchè ho anche io la 149 e la FP500 entrambe con pennino F .
Su tutte e due ho messo il 4001 Brillant Black con ottimi risultati .

stefano

RaffaeleD
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 269
Iscritto il: mercoledì 12 settembre 2012, 17:50
La mia penna preferita: Pilot 78G
Il mio inchiostro preferito: Hiroshizuku Asa-gao
Misura preferita del pennino: Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 059
Località: Torino
Sesso: Non Specificato

Re: Ho messo a lavorare la Delta 500... in buona compagnia.

Messaggio da RaffaeleD » giovedì 25 ottobre 2012, 8:01

Grazie Antonio, è utilissimo questo raffronto.
Io ho provato ad usare la FP500 pennino F caricata con Asa-gao e sul Moleskine non si riesce letteralmente a scrivere :o ; invece va decisamente meglio su carta da fotocopie anche se con un tratto medio e non fine.
Con i Pelikan vedo che va veramente bene :!:
Raffaele

15x60
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 142
Iscritto il: martedì 5 giugno 2012, 10:57
La mia penna preferita: Aurora Optima Auroloide blu
Misura preferita del pennino: Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 058
Località: Milano
Sesso: Non Specificato

Re: Ho messo a lavorare la Delta 500... in buona compagnia.

Messaggio da 15x60 » venerdì 26 ottobre 2012, 8:40

Grazie mille Antonio, molto interessante ed utile la tua prova. Pure io ho la stilo 500 con pennino F, dunque se voglio che renda davvero il tratto fine mi pare di capire che sia assolutamente consigliato il Pelikan 4001.
Grazie ancora,

fabio

Avatar utente
farfilo
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 72
Iscritto il: giovedì 19 luglio 2012, 14:26
La mia penna preferita: eh... va a periodi.
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 Royal Blue
Misura preferita del pennino: Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 045
Località: Milano
Sesso: Non Specificato

Re: Ho messo a lavorare la Delta 500... in buona compagnia.

Messaggio da farfilo » venerdì 26 ottobre 2012, 10:26

15x60 ha scritto:Grazie mille Antonio, molto interessante ed utile la tua prova. Pure io ho la stilo 500 con pennino F, dunque se voglio che renda davvero il tratto fine mi pare di capire che sia assolutamente consigliato il Pelikan 4001.
Grazie ancora, fabio
Solo Black o Brown che sono in sostanza gli inchiostri pù asciutti della serie.
La classifica personale dei Pelikan 4001 dal più secco (DRY) al più bagnato (WET) nella mia esperenza è così:
  • 1. 4001 Brilliant Brown quasi sabbioso, ma bello bello
    2. 4001 Brilliant Black ti fa disperare nelle ripartenze, ma è nero vero, feroce
    3. 4001 Brilliant Red nessun problema, ma il colore è quasi corallo
    4. 4001 Royal Blue pane burro e marmellata
    5. 4001 Turquoise nei giorni in cui ho bisogno di affetto

15x60
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 142
Iscritto il: martedì 5 giugno 2012, 10:57
La mia penna preferita: Aurora Optima Auroloide blu
Misura preferita del pennino: Fine
FountainPen.it 500 Forum n.: 058
Località: Milano
Sesso: Non Specificato

Re: Ho messo a lavorare la Delta 500... in buona compagnia.

Messaggio da 15x60 » venerdì 26 ottobre 2012, 11:13

farfilo ha scritto:
15x60 ha scritto:Grazie mille Antonio, molto interessante ed utile la tua prova. Pure io ho la stilo 500 con pennino F, dunque se voglio che renda davvero il tratto fine mi pare di capire che sia assolutamente consigliato il Pelikan 4001.
Grazie ancora, fabio
Solo Black o Brown che sono in sostanza gli inchiostri pù asciutti della serie.
La classifica personale dei Pelikan 4001 dal più secco (DRY) al più bagnato (WET) nella mia esperenza è così:
  • 1. 4001 Brilliant Brown quasi sabbioso, ma bello bello
    2. 4001 Brilliant Black ti fa disperare nelle ripartenze, ma è nero vero, feroce
    3. 4001 Brilliant Red nessun problema, ma il colore è quasi corallo
    4. 4001 Royal Blue pane burro e marmellata
    5. 4001 Turquoise nei giorni in cui ho bisogno di affetto
Grazie ancora Antonio.

fabio

Rispondi