Mancini e Stilografiche

Stili, strumenti e iniziative per migliorare la propria scrittura.
Max1966
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 291
Iscritto il: sabato 7 dicembre 2013, 13:17
La mia penna preferita: Omas Extra Lucens
Il mio inchiostro preferito: Inchiostro Pilot Iroshizuku
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Lugano
Sesso: Uomo

Mancini e Stilografiche

Messaggio da Max1966 » sabato 7 febbraio 2015, 19:45

Interessante esperienza identica alla mia e che mi ha riportato alla memoria tanti ricordi.
Solo che io ero testardo anche allora quindi " o mi lasciate scrivere con la sinistra o non scrivo affatto" mi sono però dovuto adeguare al verso della scrittura, su quello non c'è stato nulla da fare.
Ricordo tremendo ancora vivissimo, braccio sinistro legato alla sedia dietro la schiena. BRIVIDO. Per fortuna lo hanno fatto solo due volte.
Io sin dalle elementari tengo il foglio inclinato a destra e la mano sotto la linea di scrittura e calligrafia inclinata a sinistra, sostanzialmente non ho mai modificato questa postura, la calligrafia invece si, quella diciamo che è in continua evoluzione seppur con piccole lente modifiche, nel tentativo di migliorare la leggibilità mantenendo una discreta velocità.
«Un uomo ha il diritto di stabilire in quale momento la sua vita cessa d'essere utile»
M. Yourcenar
Massimo

Avatar utente
antidoto
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 119
Iscritto il: domenica 7 giugno 2015, 0:49
La mia penna preferita: Aurora Optima
Il mio inchiostro preferito: Aurora Black
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Roma
Sesso: Uomo

Mancini e Stilografiche

Messaggio da antidoto » domenica 7 giugno 2015, 16:12

Premetto che sono mancino e scrivo tenendo la mano sotto la linea di scrittura (mi è costata fatica togliermi l'abitudine di passare la mano esattamente sopra l'inchiostro fresco). Mi trovo bene con quasi tutti i tipi di pennini che ho provato, rigidi e semiflessibili, fini o larghi, non mi hanno dato problemi particolari. L'unico problema l'ho trovato con i pennini italici o stub, perché data l'inclinazione della penna rispetto alla linea di scrittura, viene fuori una grafia "al contrario", con i tratti verticali sottili e quelli orizzontali più spessi. Potrei girare il foglio di 90 gradi, ma non mi ci abituerei facilmente. Volendo usare qualcosa di simile ad uno stub per la scrittura di tutti i giorni, sto prendendo in considerazione l'idea di farmi fare un pennino da architetto (a volte chiamato anche ebraico o arabo), cioè un pennino speculare allo stub, in modo da avere un risultato simile a quello con il mio angolo di scrittura. Qualcuno ha esperienza con questo pennino? Chi potrebbe realizzarlo in Italia (meglio se a Roma)?

Avatar utente
courthand
Calligrafo
Calligrafo
Messaggi: 939
Iscritto il: venerdì 28 dicembre 2012, 17:37
La mia penna preferita: cannuccio e pennino
Il mio inchiostro preferito: Higgins Eternal Black
Misura preferita del pennino: Italico
Località: Prato
Sesso: Non Specificato

Mancini e Stilografiche

Messaggio da courthand » domenica 7 giugno 2015, 22:11

Esistono pennini italic per mancini detti anche obliqui sinistri.
Quelli per scritture mediorientali non vanno bene,hanno gli spigoli troppo arrotondati.
Bene qui latuit bene vixit

Max1966
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 291
Iscritto il: sabato 7 dicembre 2013, 13:17
La mia penna preferita: Omas Extra Lucens
Il mio inchiostro preferito: Inchiostro Pilot Iroshizuku
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Lugano
Sesso: Uomo

Mancini e Stilografiche

Messaggio da Max1966 » domenica 7 giugno 2015, 22:40

Nessuna esperienza con il tipo di pennino che citi.
Anche io ho problemi con i pennini tronchi destri praticamente per me inutilizzabili, me ne sono fatto realizzare uno da un amico tronco/obliquo sinistro e funziona bene.
Anche io scrivo con la mano sotto la riga di slittura e con il foglio molto inclinato a destra e con una grafia inclinata a sinistra
Li trovi comunque anche in commercio se non mi sbaglio.
«Un uomo ha il diritto di stabilire in quale momento la sua vita cessa d'essere utile»
M. Yourcenar
Massimo

Avatar utente
antidoto
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 119
Iscritto il: domenica 7 giugno 2015, 0:49
La mia penna preferita: Aurora Optima
Il mio inchiostro preferito: Aurora Black
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Roma
Sesso: Uomo

Mancini e Stilografiche

Messaggio da antidoto » martedì 9 giugno 2015, 1:05

Scusate se ho ingenerato confusione scrivendo in questa sezione dedicata alla calligrafia, ma a me non serve una penna calligrafica, vorrei un pennino per tutti i giorni ma con qualche variazione del tratto in senso corretto per il mio modo di scrivere da mancino. Quindi se il pennino architetto ha la punta un po' arrotondata, tipo uno stub, per me può andare bene. Mi chiedo solo se qualche mancino lo ha provato e ci si è trovato bene, e se ha riscontrato che le linee verticali sono più spesse di quelle orizzontali. Non esistono penne in commercio che montano di serie questo pennino? Ho letto che le sailor Naginata Togi dovrebbero restituire un effetto simile. Qualche esperienza?

Max1966
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 291
Iscritto il: sabato 7 dicembre 2013, 13:17
La mia penna preferita: Omas Extra Lucens
Il mio inchiostro preferito: Inchiostro Pilot Iroshizuku
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Lugano
Sesso: Uomo

Mancini e Stilografiche

Messaggio da Max1966 » martedì 9 giugno 2015, 21:33

Non hai commesso errori, questa è la sezione giusta, mancini ed esperienze varie o richieste come la tua.
Mi spiace come dicevo è un pennino che io non conosco.
Io mi sono fatto modificare un pennino per una stilo Visconti da utilizzare tutti i giorni.
Una modifica che se non ricordo male è spiegata da qualche parte nel forum solo che non sono riuscito a ritrovarla.
«Un uomo ha il diritto di stabilire in quale momento la sua vita cessa d'essere utile»
M. Yourcenar
Massimo

Avatar utente
courthand
Calligrafo
Calligrafo
Messaggi: 939
Iscritto il: venerdì 28 dicembre 2012, 17:37
La mia penna preferita: cannuccio e pennino
Il mio inchiostro preferito: Higgins Eternal Black
Misura preferita del pennino: Italico
Località: Prato
Sesso: Non Specificato

Mancini e Stilografiche

Messaggio da courthand » mercoledì 10 giugno 2015, 9:05

Neppure io conosco il pennino "da architetto" ma se è uguale a quelli per scritture arabe et similia in commercio c'è la Dollar 717 Calligraphic che monta un pennino di quel tipo: la trovi in rete a pochi euro e potrebbe essere un'ottimo strumento per sperimentare la cosa prima di passare a qualcosa di più impegnativo; ne possiedo una e devo dire che, aldilà della non eccessiva differenza fra tratto fine e grosso (parlando di forma calligrafica e non di scrittura corrente) il pennino scorre veramente bene e l'esperienza di scrittura è gradevole, anche scrivendo con la destra.
Bene qui latuit bene vixit

Avatar utente
antidoto
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 119
Iscritto il: domenica 7 giugno 2015, 0:49
La mia penna preferita: Aurora Optima
Il mio inchiostro preferito: Aurora Black
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Roma
Sesso: Uomo

Mancini e Stilografiche

Messaggio da antidoto » giovedì 11 giugno 2015, 9:04

courthand ha scritto:Neppure io conosco il pennino "da architetto" ma se è uguale a quelli per scritture arabe et similia in commercio c'è la Dollar 717 Calligraphic che monta un pennino di quel tipo: la trovi in rete a pochi euro e potrebbe essere un'ottimo strumento per sperimentare la cosa prima di passare a qualcosa di più impegnativo; ne possiedo una e devo dire che, aldilà della non eccessiva differenza fra tratto fine e grosso (parlando di forma calligrafica e non di scrittura corrente) il pennino scorre veramente bene e l'esperienza di scrittura è gradevole, anche scrivendo con la destra.
Grazie mille. L'ho presa su ebay, costa solo 9€ spedita (ma si vende anche a lotti di tre dal Pakistan e costa ancora meno). Appena mi arriva vi faccio sapere.

Max1966
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 291
Iscritto il: sabato 7 dicembre 2013, 13:17
La mia penna preferita: Omas Extra Lucens
Il mio inchiostro preferito: Inchiostro Pilot Iroshizuku
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Lugano
Sesso: Uomo

Mancini e Stilografiche

Messaggio da Max1966 » sabato 13 giugno 2015, 9:59

Bello ed interessante.
Facci sapere e posta qualche esempio di scrittura.
«Un uomo ha il diritto di stabilire in quale momento la sua vita cessa d'essere utile»
M. Yourcenar
Massimo

Avatar utente
antidoto
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 119
Iscritto il: domenica 7 giugno 2015, 0:49
La mia penna preferita: Aurora Optima
Il mio inchiostro preferito: Aurora Black
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Roma
Sesso: Uomo

Mancini e Stilografiche

Messaggio da antidoto » martedì 23 giugno 2015, 14:32

La penna è arrivata, ma francamente è stata un po' una delusione. E' vero che questo modello è sponsorizzato per scrivere in arabo, ma non ha un pennino di tipo arabo o architetto. E' semplicemente un pennino tronco, leggermente obliquo. Se riesco a sistemare i problemi di flusso è comunque una buona penna per 9 euro spedita, con caricamento a pistone!

Rimango in attesa di mancini che abbiano provato un pennino "architetto" e che vogliano condividere la loro esperienza. Intanto vi mando una pagina di prova, non mi giudicate male ma non faccio né calligrafia né fotografia...
2015-06-23 14.23.05.jpg
2015-06-23 14.23.05.jpg (3.04 MiB) Visto 1022 volte

Avatar utente
courthand
Calligrafo
Calligrafo
Messaggi: 939
Iscritto il: venerdì 28 dicembre 2012, 17:37
La mia penna preferita: cannuccio e pennino
Il mio inchiostro preferito: Higgins Eternal Black
Misura preferita del pennino: Italico
Località: Prato
Sesso: Non Specificato

Mancini e Stilografiche

Messaggio da courthand » martedì 23 giugno 2015, 17:03

Senti,per mera curiosità,potresti spiegare com'è sto benedetto pennino da architetto? Magari con una immagine? Colmeresti una mia lacuna.
Bene qui latuit bene vixit

Avatar utente
Irishtales
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 8517
Iscritto il: lunedì 5 novembre 2012, 18:34
La mia penna preferita: Wahl-Eversharp Doric
Il mio inchiostro preferito: Levenger - Forest
Misura preferita del pennino: Flessibile
FountainPen.it 500 Forum n.: 087
Arte Italiana FP.IT M: 044
Fp.it ℵ: 011
Fp.it 霊気: 018
Fp.it Vera: 033
Sesso: Uomo

Mancini e Stilografiche

Messaggio da Irishtales » martedì 23 giugno 2015, 17:22

E anche la mia!! Non ne ho mai sentito parlare ( nemmeno nella Facoltà di Architettura che pure ho frequentato e men che meno fra i colleghi... :) )...
Sono mooolto curiosa.

PS
La tua grafia è bellissima e la foto chiara e nitida ;)
"Scrittura e pittura sono le due estremità della stessa arte e la loro realizzazione è identica" - Aforisma di Shitao
Daniela

Max1966
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 291
Iscritto il: sabato 7 dicembre 2013, 13:17
La mia penna preferita: Omas Extra Lucens
Il mio inchiostro preferito: Inchiostro Pilot Iroshizuku
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Lugano
Sesso: Uomo

Mancini e Stilografiche

Messaggio da Max1966 » martedì 23 giugno 2015, 21:16

Condivido la curiosità per questo misterioso pennino
«Un uomo ha il diritto di stabilire in quale momento la sua vita cessa d'essere utile»
M. Yourcenar
Massimo

Avatar utente
antidoto
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 119
Iscritto il: domenica 7 giugno 2015, 0:49
La mia penna preferita: Aurora Optima
Il mio inchiostro preferito: Aurora Black
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Roma
Sesso: Uomo

Mancini e Stilografiche

Messaggio da antidoto » mercoledì 24 giugno 2015, 1:01

Il pennino "architetto" è tagliato in modo tale da scrivere con tratti spessi in orizzontale e fini in verticale, quando si tenga la penna quasi perpendicolare alla linea di base del testo, cioè si comporta in maniera esattamente opposta ad un pennino tronco italico o stub.

Pare che derivi il suo nome dallo stile di scrittura di Frank Lloyd Wright. Si usa per scrivere in arabo ed ebraico (ma si potrebbe ottenere lo stesso risultato tenendo un pennino stub parallelo alla linea del testo).

Provo a mettere qualche foto esplicativa dalla rete:

Immagine

Immagine

Immagine

Avatar utente
courthand
Calligrafo
Calligrafo
Messaggi: 939
Iscritto il: venerdì 28 dicembre 2012, 17:37
La mia penna preferita: cannuccio e pennino
Il mio inchiostro preferito: Higgins Eternal Black
Misura preferita del pennino: Italico
Località: Prato
Sesso: Non Specificato

Mancini e Stilografiche

Messaggio da courthand » mercoledì 24 giugno 2015, 8:47

Mai visto.
Continuo a non comprenderne l'uso specifico in architettura ma, non essendo del ramo, mi sento scusato per l'ignoranza.
Bene qui latuit bene vixit

Rispondi