Pagina 1 di 3

Anatomia dei pennini da intinzione

Inviato: sabato 8 febbraio 2014, 18:23
da Irishtales
Grazie al supporto di Alessandro (il nostro incommensurabile courthand) è stato possibile schematizzare l'anatomia dei pennini da intinzione.
Oggetti ormai insoliti per i più, caduti in disuso con l'avvento della stilografica e poi della penna a sfera, non hanno però mai perduto il loro fascino e la loro importanza per chi si occupa di Calligrafia.
Così per noi neofiti sarà più facile identificare le varie componenti o parti dell'oggetto metallico "croce e delizia" dei nostri esercizi di bella scrittura... ;)
anatomia dei pennini da intinzione Model (1).jpg
anatomia dei pennini da intinzione Model (1).jpg (123.46 KiB) Visto 4289 volte
anatomia dei pennini da intinzione Model (2).jpg
anatomia dei pennini da intinzione Model (2).jpg (151.39 KiB) Visto 4289 volte

Anatomia dei pennini da intinzione

Inviato: sabato 8 febbraio 2014, 18:44
da courthand
Diamo a Cesare quello che è di Cesare: tutto il lavoro lo ha fatto Daniela, il mio "supporto" è stato limitatissimo.
Lavoro meritorio: creando un piccolo glossario si facilita la comprensione.

Anatomia dei pennini da intinzione

Inviato: sabato 8 febbraio 2014, 19:03
da Giverny71
Beh.. :clap:

Anatomia dei pennini da intinzione

Inviato: domenica 9 febbraio 2014, 0:29
da Resvis71
Grazie Daniela e grazie Alessandro.
Siete sempre super.
Che bel lavoro :thumbup:

Anatomia dei pennini da intinzione

Inviato: domenica 9 febbraio 2014, 11:02
da Irishtales
Grazie ragazzi, felice che apprezziate ;)

Anatomia dei pennini da intinzione

Inviato: giovedì 13 febbraio 2014, 19:11
da AndreaVonBee
Molto interessante, ho una domanda:

cesellatura e incisione laterale hanno funzioni precise?

Anatomia dei pennini da intinzione

Inviato: giovedì 13 febbraio 2014, 20:22
da Ottorino
L'incisione laterale serve ad ammorbidire e a ridurre la pressione necessaria per divaricare i rebbi.
Il marchio serve ovviamente per scopi commerciali. Non voglio aprire la fiera dell'ovvio

Anatomia dei pennini da intinzione

Inviato: giovedì 13 febbraio 2014, 20:24
da Irishtales
In simultanea!!!
Certo Andrea, la loro funzione è di aumentare la flessibilità della punta, permettendo una maggiore divaricazione dei rebbi, agendo sulla forma piuttosto che sul materiale (ad esempio assottigliando lo spessore delle punte). Un altro modo di rendere più flessibile un pennino agendo sulla forma piuttosto che sul materiale, è allungare i rebbi. Un esempio è il Perry N.220 che si avvantaggia sia dell'allungamento della punta, sia della cesellatura che assurge anche, in quel caso, ad una graziosa funzione decorativa.

Anatomia dei pennini da intinzione

Inviato: giovedì 13 febbraio 2014, 22:51
da AndreaVonBee
Ottorino ha scritto:L'incisione laterale serve ad ammorbidire e a ridurre la pressione necessaria per divaricare i rebbi.
Il marchio serve ovviamente per scopi commerciali. Non voglio aprire la fiera dell'ovvio
chi ha mai parlato di marchio? :wtf:
Irishtales ha scritto:In simultanea!!!
Certo Andrea, la loro funzione è di aumentare la flessibilità della punta, permettendo una maggiore divaricazione dei rebbi, agendo sulla forma piuttosto che sul materiale (ad esempio assottigliando lo spessore delle punte). Un altro modo di rendere più flessibile un pennino agendo sulla forma piuttosto che sul materiale, è allungare i rebbi. Un esempio è il Perry N.220 che si avvantaggia sia dell'allungamento della punta, sia della cesellatura che assurge anche, in quel caso, ad una graziosa funzione decorativa.
le bellezze di essere autodidatta... io credevo che servisse come aggancio a eventuali appositi portagoccia!

Ingegnandomi un pò (e in un incontro illuminante con massimone ho capito di sbagliare), nei pennini dove avevo la possibilità incastravo un pezzetto di alluminio nella cesellatura, o meglio i due buchetti (nei perry 220 viene bene perchè è largo) e puff frasi intere anche con parecchie ombre senza ricaricare mai, quindi niente problemi di flusso come la goccia che cola ecc.. tutt'ora su qualche pennino monto il "portagoccia improvvisato usa e getta" per fare lavori lunghi, così da poterlo togliere pulire bene tutto dopo aver lavorato. Forse apriro' un topic a riguardo

A

Anatomia dei pennini da intinzione

Inviato: venerdì 14 febbraio 2014, 0:26
da Alexander
Bravissimi ragazzi!!
Bellissima e di gran classe la stilizzazione del Brause Rose Nib.. :thumbup:

Anatomia dei pennini da intinzione

Inviato: venerdì 14 febbraio 2014, 8:29
da Irishtales
Grazie Alex :P
Si tratta di due schematizzazioni ispirate a più modelli (Franken-nibs!) di cui è stata presa ora una parte ora l'altra in modo da poter rappresentare tutte le componenti e al contempo schematizzare le due maggiori categorie di pennini da intinzione, quelli diritti e quelli in cui è ben evidenziata la morfologia punta-gola-innesto.
Il primo in particolare è ispirato ai pennini come il Perry 220, il Soennecken n.86, lo Yaroslavl n.11 etc...

Andrea!!! "portagoccia improvvisato usa e getta" = serbatoio!!!
Mi hai fatto venire in mente che manca quell'accessorio, appena ho tempo inserisco un altro disegno ;)

Anatomia dei pennini da intinzione

Inviato: venerdì 14 febbraio 2014, 10:40
da maczadri
Grazie e entrambi per il bellissimo lavoro.

Anatomia dei pennini da intinzione

Inviato: domenica 16 febbraio 2014, 18:50
da Irishtales
Piuttosto che inserire un altro disegno, esistendo peraltro vari tipi di serbatoi, suggerisco di dare un'occhiata a questo sito, in cui si spiega fra le altre cose come utilizzare il prezioso accessorio, nei pennini per i quali è disponibile:
https://calligraphypen.wordpress.com/2009/03/24/

Anatomia dei pennini da intinzione

Inviato: domenica 16 febbraio 2014, 18:56
da Resvis71
Grazie Irishtales :thumbup:

Anatomia dei pennini da intinzione

Inviato: sabato 22 febbraio 2014, 21:15
da stellakometa
Serbatoio solo per i pennini a punta tronca. Alcuni pennini vengono venduti col loro serbatoio, altri invece hanno serbatoio a parte; i Brause sono del primo tipo mentre i Mitchell al secondo.