Pennini per Copperplate

Stili, strumenti e iniziative per migliorare la propria scrittura.
Avatar utente
Irishtales
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 8515
Iscritto il: lunedì 5 novembre 2012, 18:34
La mia penna preferita: Wahl-Eversharp Doric
Il mio inchiostro preferito: Levenger - Forest
Misura preferita del pennino: Flessibile
FountainPen.it 500 Forum n.: 087
Arte Italiana FP.IT M: 044
Fp.it ℵ: 011
Fp.it 霊気: 018
Fp.it Vera: 033
Sesso: Uomo

Pennini per Copperplate

Messaggio da Irishtales » domenica 30 giugno 2013, 15:57

Lungi dall'essere una recensione, vorrei segnalarvi le caratteristiche peculiari di alcuni pennini fra i più diffusi per la scrittura Copperplate.
Premetto che alcuni li ho provati solo per qualche minuto, altri invece li ho distrutti, a riprova che quando un produttore indica un pennino come "fragile" non scherza affatto...

Questa è la mia classifica in base al gradimento attuale sui prodotti, e tralascia molti pennini fra cui i vintage e i pennini a punta generici.
la classifica insomma potrebbe essere stravolta anche domani, alla prova di un altro pennino super performante o alle più approfondite esperienze maturate nello studio del corsivo Inglese, che sto affrontando da pochissimo tempo.

- Brause Steno 361 "Blue Pumpkin"
è talmente famoso che ha anche un soprannome. L'ho visto usare innumerevoli volte ai calligrafi di professione, in filmati facilmente reperibili online. Lo sottolineo perché non è un caso, non tanto perché ciò sottintende la qualità del prodotto che è elevatissima, ma perché nei video i calligrafi scrivono con un carattere di medie o grandi dimensioni e questo pennino infatti è indicato per una scrittura decorativa, medio-grande, canonica e ortodossa. Ciò perché l'altezza del testo implica l'ingigantimento di tutti i difetti, a partire dagli errori nell'angolazione del pennino durante la scrittura, che ingrossano il tratto nei punti sbagliati o lo disegnano in modo disomogeneo, e perché ogni errore nell'inclinazione del testo e nel disegno delle lettere è resa evidente.
Paradossalmente a mio avviso è infatti indicato "a chi fa sul serio" con il Copperplate: studenti e professionisti.
Personalmente preferisco di gran lunga utilizzare i pennini per il corsivo, tutti, con il portapennini ad angolo, perché aiuta ad ottenere la migliore angolazione necessaria per la scrittura del corsivo canonico. Alcuni professionisti non ne hanno bisogno, ma è facile notare che con un portapennini diritto, sono soliti scrivere inclinando in modo notevole il foglio, e recuperando con questa forzatura l'assenza di un portapennino o di un pennino angolare, cosa che rende ben più difficile avere una visuale globale sul proprio lavoro, cosa che ai principianti come me rimane difficile ma evidentemente è un aspetto che i Maestri del corsivo hanno superato attraverso la grande esperienza e dimestichezza con lo stile.
Tornando al pennino, è molto resistente ed ha una buona flessibilità, il tratto sottile non è ovviamente sottilissimo come quello dei pennini indicati per scrittura medio-piccola, ma per la funzione per cui è stato progettato non riesco ad immaginare un pennino migliore fra quelli che ho provato.
Simile allo Hiro 40 (che però non ho ancora provato!)
Un test di scrittura, qui:
viewtopic.php?f=32&t=5054

- Brause 66 EF
Un'altra leggenda, questo pennino che definire nitido e fluido è un eufemismo. Progettato per scrittura di dimensioni piccole (con un testo che abbia il corpo dei caratteri pari a circa 4 mm ) ha un tratto davvero extra-fine e una flessibilità marcatissima. Adatto anche ai ritocchi su scritture dai caratteri medio e grande, necessita di un portapennino apposito, il Brause 1616, perché il pennino in questione è davvero minuto. Non gratta mai sulla carta e sembra non avere mai bisogno d'essere intinto nel calamaio, tanto è inimmaginabilmente cospicua la riserva di inchiostro che riesce a "pescare", viste soprattutto le ridotte dimensioni.
Molto delicato e fragile

- Gillott 170
Adoro questo pennino dalla prima volta che la sua punta di spillo appena inchiostrata ha toccato la carta. Molto molto flessibile, ha una morbidezza e una scorrevolezza che me lo fanno definire un "pennellino di metallo". Adatto per la scrittura di medie e piccole dimensioni e per ritocchi, questo meraviglioso extra-flessibile è quanto di più indicato io riesca ad immaginare per il Flourishing e l'Ornamental Penmanship. Scrive e scorre fluido da qualsiasi angolazione, segue docilmente la mano, insomma se non ci fosse, bisognerebbe inventarlo! E' più piccolo del Gillott 303 e del 404, i "fratelli di Copperplate" della Casa, e si utilizza con il portapennino Speedball a gomito o con il portapennino diritto da disegno Mitchell.
Da usare con cautela, perché piuttosto fragile.

- Leonardt DP III EF
Adatto ad un Copperplate di piccole dimensioni, ha una finitura al Nikel che lo rende argenteo e dissimile dalla gran parte dei pennini da intinzione. Flessibilità media e tratto fine non proprio esiguo, ne fanno un buon pennino per un utilizzo informale del corsivo, senza abbellimenti e veloce da scrivere.
Portapennino standard; adatto al portapennino angolare tipo Speedball.

- Leonardt EF Principal
Riedizione dello storico e famosissimo Leonardt Principality n.1, ha un tratto extra fine ed è molto nitido, risultando adatto per Copperplate, Spencerian, etc...con caratteri di medie e piccole dimensioni. Buona flessibilità. Portapennino standard, utilizzabile sul portapennino a gomito Speedball, capace di un'ottima riserva di inchiostro.

- Mitchell Copperplate
Pennino angolare da utilizzare sull'apposito portapennino diritto della Casa. Flessibile e versatile, è adatto ad una scrittura di dimensioni medie. Ha un'ottima scorrevolezza.

- Gillott 303
Un pennino extra fine ed extra-flessibile, non il massimo della scorrevolezza se non utilizzato nella giusta angolazione per il corsivo. Per scritture di dimensioni medie e piccole, è molto utilizzato in calligrafia, ed è da annoverare fra i pennini delicati e fragili. Si utilizza con portapennini Speedball e con il Mitchell da disegno.

- Gillott 404
Altro pennino molto utilizzato in calligrafia, ha un tratto più marcato del 303, ed è meno flessibile. La sua media flessibilità lo rende però più robusto e idoneo al corsivo informale o allo Spencerian che non richiede grande variabilità nel tratto. Come il 303, ha bisogno di seguire una precisa inclinazione e orientamento per scrivere in maniera scorrevole senza grattare. Adatto a caratteri di media o medio-piccola grandezza, si può utilizzare sui portapennini Speedball o sul Mitchell da disegno
"Scrittura e pittura sono le due estremità della stessa arte e la loro realizzazione è identica" - Aforisma di Shitao
Daniela

Simone
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1362
Iscritto il: sabato 28 gennaio 2012, 13:46
La mia penna preferita: Pelikan M200 (per ora...;))
Il mio inchiostro preferito: J. Herbin Poussiere de Lune
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Bologna
Sesso: Non Specificato

Pennini per Copperplate

Messaggio da Simone » lunedì 1 luglio 2013, 10:57

Che bella lista della spesa! :lol:
Hai mai provato il Brause Rose? Anche questo flessibile (extra, da quello che ho capito).

Ma dove hai fatto la spesa? Intendo come sito (sempre che il moderatore permetta di scriverlo :lol: ) (se ê da Quin, inizio)
Che tu sei qui,
che la vita esiste e l’identità,
Che il potente spettacolo continui,
e che tu puoi contribuire con un verso.

W.W.

Simone
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1362
Iscritto il: sabato 28 gennaio 2012, 13:46
La mia penna preferita: Pelikan M200 (per ora...;))
Il mio inchiostro preferito: J. Herbin Poussiere de Lune
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Bologna
Sesso: Non Specificato

Pennini per Copperplate

Messaggio da Simone » lunedì 1 luglio 2013, 10:58

Ps. Questo significa che sono interessato a provare a capire anche i copperplate :D
Che tu sei qui,
che la vita esiste e l’identità,
Che il potente spettacolo continui,
e che tu puoi contribuire con un verso.

W.W.

Rampa
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 499
Iscritto il: lunedì 2 luglio 2012, 12:06
Misura preferita del pennino: Italico
Località: castel madama
Sesso: Non Specificato
Contatta:

Pennini per Copperplate

Messaggio da Rampa » lunedì 1 luglio 2013, 12:09

Simone ha scritto:Che bella lista della spesa! :lol:
Hai mai provato il Brause Rose? Anche questo flessibile (extra, da quello che ho capito).

Ma dove hai fatto la spesa? Intendo come sito (sempre che il moderatore permetta di scriverlo :lol: ) (se ê da Quin, inizio)
Io ne ho provato solo uno di Rose, ce ne sono tre tipi che hanno varie prestazioni e si possono adattare alle dimensioni del testo da scrivere, per me sono davvero ottimi e vale la pena di averli.

Avatar utente
Irishtales
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 8515
Iscritto il: lunedì 5 novembre 2012, 18:34
La mia penna preferita: Wahl-Eversharp Doric
Il mio inchiostro preferito: Levenger - Forest
Misura preferita del pennino: Flessibile
FountainPen.it 500 Forum n.: 087
Arte Italiana FP.IT M: 044
Fp.it ℵ: 011
Fp.it 霊気: 018
Fp.it Vera: 033
Sesso: Uomo

Pennini per Copperplate

Messaggio da Irishtales » lunedì 1 luglio 2013, 12:18

Ciao Simone,
non ho ancora provato il Brause Rose, altra "leggenda" da intinzione, ma intendo rimediare. I pennini li ho presi da venditori sparsi in Europa, incluso il nostro The Quill che mi risulta dal suo sito, stia facendo rifornimenti e preannuncia novità in arrivo...teniamolo d'occhio!!! 8-)
Ora ho un tarlo in testa che rimugina...dopo avere visto alcuni video del favoloso Hamid Ezra Ebrahimi, in cui utilizza un fantomatico pennino vintage Brause, se non sbaglio il numero 86, lo sto cercando senza esito. E' simile alla zucca blu, ma credo sia più flessibile e pare che Mr Ebrahimi ne sia il solo possessore rimasto al mondo... :evil:
In ogni caso ho abbastanza strumenti per esercitarmi ed è ciò che conta, non bisogna mai pensare che il mezzo più performante sopperisca alle nostre lacune. Insomma, per me ora l'importante è fare molto esercizio. Imparare a padroneggiare il segno e trasferirlo sulla carta con scioltezza e disinvoltura, poi ogni mezzo utilizzato saprò sfruttarlo meglio di quanto riesca a fare adesso. E' come dare una SSC Ultimate Aero in mano ad un neopatentato. Si rende abbastanza conto delle potenzialità, ma non sa sfruttarle...
"Scrittura e pittura sono le due estremità della stessa arte e la loro realizzazione è identica" - Aforisma di Shitao
Daniela

Simone
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1362
Iscritto il: sabato 28 gennaio 2012, 13:46
La mia penna preferita: Pelikan M200 (per ora...;))
Il mio inchiostro preferito: J. Herbin Poussiere de Lune
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Bologna
Sesso: Non Specificato

Pennini per Copperplate

Messaggio da Simone » lunedì 1 luglio 2013, 19:33

Ok, tu chi sei?! Com'è fai a sapere della Koessingeng(top gear direbbe koessingegegegegegegegegemnnnnngegeg)?! Non mi dire che disegni anche auto e che sei una esperta! :o

Comunque, concordo con il tuo discorso: bisogna imparare con quello che si ha... Io non ho, dunque mi scelgo qualcosa di buono :lol:
Adesso cercherò i siti qui sul forum dove fare acquisti :D
Che tu sei qui,
che la vita esiste e l’identità,
Che il potente spettacolo continui,
e che tu puoi contribuire con un verso.

W.W.

Avatar utente
Irishtales
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 8515
Iscritto il: lunedì 5 novembre 2012, 18:34
La mia penna preferita: Wahl-Eversharp Doric
Il mio inchiostro preferito: Levenger - Forest
Misura preferita del pennino: Flessibile
FountainPen.it 500 Forum n.: 087
Arte Italiana FP.IT M: 044
Fp.it ℵ: 011
Fp.it 霊気: 018
Fp.it Vera: 033
Sesso: Uomo

Pennini per Copperplate

Messaggio da Irishtales » lunedì 1 luglio 2013, 21:18

E' una delle auto (ammesso che si possa definire sommariamente "automobile") più veloci al mondo. Ma non è la sua peculiare caratteristica.
I mezzi meccanici sono sempre stati una grande passione (e anche oggetto di studio) ;)
I pennini li troverai facilmente, ti consiglio di prenderne uno o due per tipo e poi con il tempo quando li "conoscerai" meglio potrai decidere di quali far scorta. Tanto a male non vanno e anche se ti eserciti con un Copperplate di dimensioni medio-grandi, prima o poi ti torneranno utili anche quelli più adatti ad un corsivo di dimensioni contenute (e viceversa).
Un consiglio spassionato: quelli di cui si sottolinea sui vari siti la fragilità, non li stressare troppo o li romperai, del resto credo che qualche pennino sacrificato sull'altare dell'inesperienza sia parte del bagaglio di ogni aspirante calligrafo.
Mi appassionano alcuni pennini vintage. A detta di molti professionisti (alcuni pennini) sono migliori delle versioni o rielaborazioni attuali...ma per quelli non sono ancora pronta. Come dicevo, in mano mia sono sprecati al momento e me li serbo per quando avrò fatto passi in avanti per cui me li sarò "guadagnati"...quello introvabile, il Brause, lo sto però cercando. Ma l'idea era... di non tenerlo per me! ;)
"Scrittura e pittura sono le due estremità della stessa arte e la loro realizzazione è identica" - Aforisma di Shitao
Daniela

Avatar utente
quercio
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 49
Iscritto il: lunedì 20 febbraio 2012, 17:42
La mia penna preferita: Aurora Talentum
Il mio inchiostro preferito: Visconti blu
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Livorno
Sesso: Non Specificato

Pennini per Copperplate

Messaggio da quercio » martedì 2 luglio 2013, 18:45

Daniela,
utilissimo il dettagliato elenco di pennini per Copperplate, in particolare per tutti coloro
che si avvieranno a sperimentare l'elegante corsivo.

Di seguito un piccolo contributo in merito al citato Brause Rose.
Personalmente lo trovo indicato per scrittura di medie grandi dimensioni.
Ottima flessibilità.

quadrettatura foglio 5x5
Immagine
~ Paolo ~

Avatar utente
Irishtales
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 8515
Iscritto il: lunedì 5 novembre 2012, 18:34
La mia penna preferita: Wahl-Eversharp Doric
Il mio inchiostro preferito: Levenger - Forest
Misura preferita del pennino: Flessibile
FountainPen.it 500 Forum n.: 087
Arte Italiana FP.IT M: 044
Fp.it ℵ: 011
Fp.it 霊気: 018
Fp.it Vera: 033
Sesso: Uomo

Pennini per Copperplate

Messaggio da Irishtales » martedì 2 luglio 2013, 21:51

Che bellissima resa, ecco un altro pennino da aggiungere alla mia famigliola! Mi piace moltissimo come riesci a mantenere la corretta inclinazione, Paolo!
Grazie per la descrizione, fra l'altro un bellissimo pennino, si vede che "promette bene" anche dal design.
"Scrittura e pittura sono le due estremità della stessa arte e la loro realizzazione è identica" - Aforisma di Shitao
Daniela

Avatar utente
Irishtales
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 8515
Iscritto il: lunedì 5 novembre 2012, 18:34
La mia penna preferita: Wahl-Eversharp Doric
Il mio inchiostro preferito: Levenger - Forest
Misura preferita del pennino: Flessibile
FountainPen.it 500 Forum n.: 087
Arte Italiana FP.IT M: 044
Fp.it ℵ: 011
Fp.it 霊気: 018
Fp.it Vera: 033
Sesso: Uomo

Pennini per Copperplate

Messaggio da Irishtales » giovedì 4 luglio 2013, 10:45

Può essere utili un link con tutti i pennini Brause in produzione.
catalogo Brause:
http://www.exaclair.com/catalogs/brands_brause.pdf
Il Brause Rose, uno dei pennini flessibili più utilizzati per il Copperplate, è identificato come B76 (Brause 76).

Il fantomatico pennino Brause n.86 utilizzato da Hamid Ezra Ebrahimi in alcuni video, è ormai fuori commercio e pressoché introvabile, ma lo stesso calligrafo, contattato da un utente di FPN, ha suggerito come sostituto il Brause steno n.361 "Blue Pumpkin" che in effetti è estremamente versatile e acquisisce flessibilità con l'utilizzo. Qui la discussione cui ho fatto riferimento:
http://www.fountainpennetwork.com/forum ... man-using/
"Scrittura e pittura sono le due estremità della stessa arte e la loro realizzazione è identica" - Aforisma di Shitao
Daniela

Rampa
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 499
Iscritto il: lunedì 2 luglio 2012, 12:06
Misura preferita del pennino: Italico
Località: castel madama
Sesso: Non Specificato
Contatta:

Pennini per Copperplate

Messaggio da Rampa » giovedì 4 luglio 2013, 12:39

Irishtales ha scritto:Può essere utili un link con tutti i pennini Brause in produzione.
catalogo Brause:
http://www.exaclair.com/catalogs/brands_brause.pdf
Il Brause Rose, uno dei pennini flessibili più utilizzati per il Copperplate, è identificato come B76 (Brause 76).
Come già detto, del Rose sono disponibili tre versioni, io ne ho provato solo uno e va bene per scritture medio grandi, ma mi mancano gli altri due. Credo che Goldpen li abbia tutti e tre.

Avatar utente
Irishtales
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 8515
Iscritto il: lunedì 5 novembre 2012, 18:34
La mia penna preferita: Wahl-Eversharp Doric
Il mio inchiostro preferito: Levenger - Forest
Misura preferita del pennino: Flessibile
FountainPen.it 500 Forum n.: 087
Arte Italiana FP.IT M: 044
Fp.it ℵ: 011
Fp.it 霊気: 018
Fp.it Vera: 033
Sesso: Uomo

Pennini per Copperplate

Messaggio da Irishtales » giovedì 4 luglio 2013, 16:18

Rampa ha scritto:Come già detto, del Rose sono disponibili tre versioni, io ne ho provato solo uno e va bene per scritture medio grandi, ma mi mancano gli altri due. Credo che Goldpen li abbia tutti e tre.
A parte Gold Pen, che ho contattato appositamente e da cui attendo lumi in merito, esiste quindi qualche altra fonte che mostri le altre due varianti? Finora in rete non ne ho trovata traccia, tanto meno sul catalogo del produttore, che ho comunque provveduto a contattare per avere ragguagli.
"Scrittura e pittura sono le due estremità della stessa arte e la loro realizzazione è identica" - Aforisma di Shitao
Daniela

Avatar utente
Irishtales
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 8515
Iscritto il: lunedì 5 novembre 2012, 18:34
La mia penna preferita: Wahl-Eversharp Doric
Il mio inchiostro preferito: Levenger - Forest
Misura preferita del pennino: Flessibile
FountainPen.it 500 Forum n.: 087
Arte Italiana FP.IT M: 044
Fp.it ℵ: 011
Fp.it 霊気: 018
Fp.it Vera: 033
Sesso: Uomo

Pennini per Copperplate

Messaggio da Irishtales » giovedì 4 luglio 2013, 16:54

C'è purtroppo stato un errore sul sito di Gold Pen che ha generato l'equivoco. Mi hanno appena confermato che esiste un solo Brause Rose, il numero 76.
Peccato perché cominciava a piacermi l'idea di averne ben tre varianti...
"Scrittura e pittura sono le due estremità della stessa arte e la loro realizzazione è identica" - Aforisma di Shitao
Daniela

Rampa
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 499
Iscritto il: lunedì 2 luglio 2012, 12:06
Misura preferita del pennino: Italico
Località: castel madama
Sesso: Non Specificato
Contatta:

Pennini per Copperplate

Messaggio da Rampa » giovedì 4 luglio 2013, 17:02

messaggio errato
Ultima modifica di Rampa il giovedì 4 luglio 2013, 17:05, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Irishtales
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 8515
Iscritto il: lunedì 5 novembre 2012, 18:34
La mia penna preferita: Wahl-Eversharp Doric
Il mio inchiostro preferito: Levenger - Forest
Misura preferita del pennino: Flessibile
FountainPen.it 500 Forum n.: 087
Arte Italiana FP.IT M: 044
Fp.it ℵ: 011
Fp.it 霊気: 018
Fp.it Vera: 033
Sesso: Uomo

Pennini per Copperplate

Messaggio da Irishtales » giovedì 4 luglio 2013, 17:04

Rampa ha scritto:in effetti non risulta altrove, forse il menu a tendina che lascerebbe scegliere tre opzioni si riferisce in realtà ad uno stesso pennino? attendiamo lumi.
Come ripeto, i lumi sono già arrivati, si è trattato di un piccolo errore sul sito che stanno già provvedendo a rettificare. Penso che la questione possa definirsi chiusa.
"Scrittura e pittura sono le due estremità della stessa arte e la loro realizzazione è identica" - Aforisma di Shitao
Daniela

Rispondi