Fascino discreto medievale

Stili, strumenti e iniziative per migliorare la propria scrittura.
Avatar utente
Irishtales
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 8886
Iscritto il: lunedì 5 novembre 2012, 18:34
La mia penna preferita: Wahl-Eversharp Doric
Il mio inchiostro preferito: Levenger - Forest
Misura preferita del pennino: Flessibile
FountainPen.it 500 Forum n.: 087
Arte Italiana FP.IT M: 044
Fp.it ℵ: 011
Fp.it 霊気: 018
Fp.it Vera: 033
Sesso:

Fascino discreto medievale

Messaggio da Irishtales » domenica 27 gennaio 2013, 16:39

Alessandro, sto provando anche io a cimentarmi nell'Insulare e già alle prime due lettere dell'alfabeto, è sorta spontanea una la domanda...ma come fai?!
E' davvero molto, molto difficile! Se la "a" cancelleresca mi ha fatto dannare prima di uscire dalla mia penna con una forma accettabile, quella Insulare sarà, temo, una missione epocale. Insomma è una sfida troppo bella e impegnativa per non raccoglierla, e mi cimenterò subito, senza smettere ovviamente di esercitare ogni tanto l'Italico.
Qualsiasi altro consiglio è bene accetto... :P
"Scrittura e pittura sono le due estremità della stessa arte e la loro realizzazione è identica" - Aforisma di Shitao
Daniela

Avatar utente
courthand
Calligrafo
Calligrafo
Messaggi: 995
Iscritto il: venerdì 28 dicembre 2012, 17:37
La mia penna preferita: cannuccio e pennino
Il mio inchiostro preferito: Higgins Eternal Black
Misura preferita del pennino: Italico
Località: Prato

Fascino discreto medievale

Messaggio da courthand » domenica 27 gennaio 2013, 21:05

Pennino con punta obliqua: facilita molto il mantenimento della giusta posizione.
Le grazie: quelle delle lettere tipo b, i, m, n, r, u etc si fanno in due tratti: col primo si fa il "gancino" da sinistra a destra in alto e poi si scende facendo il gambo, poi si riprende il gancino unendolo in obliquo al gambo, ottenendo così la grazia triangolare tipica di questa scrittura. Quelle della d e della t di fanno con il pennino orizzontale rispetto alla linea di scrittura: le grazie si possono fare in due modi, o ruotando leggermente il pennino o con un secono tratto fatto con lo spigolo del pennino. Personalemnte uso il secondo metodo, meno classico ma molto,molto più semplice.
Bene qui latuit bene vixit

Avatar utente
Irishtales
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 8886
Iscritto il: lunedì 5 novembre 2012, 18:34
La mia penna preferita: Wahl-Eversharp Doric
Il mio inchiostro preferito: Levenger - Forest
Misura preferita del pennino: Flessibile
FountainPen.it 500 Forum n.: 087
Arte Italiana FP.IT M: 044
Fp.it ℵ: 011
Fp.it 霊気: 018
Fp.it Vera: 033
Sesso:

Fascino discreto medievale

Messaggio da Irishtales » lunedì 28 gennaio 2013, 8:09

Grazie, informazioni come al solito preziose! Non vedo l'ora di riprendere gli esercizi...
Hops...dimenticavo! Io non riesco a scrivere con il foglio perfettamente allineato al bordo dello scrittoio, insomma, scrivo con il foglio inclinato. Può incidere sulla scelta del pennino (taglio obliquo o taglio diritto)?
"Scrittura e pittura sono le due estremità della stessa arte e la loro realizzazione è identica" - Aforisma di Shitao
Daniela

Avatar utente
courthand
Calligrafo
Calligrafo
Messaggi: 995
Iscritto il: venerdì 28 dicembre 2012, 17:37
La mia penna preferita: cannuccio e pennino
Il mio inchiostro preferito: Higgins Eternal Black
Misura preferita del pennino: Italico
Località: Prato

Fascino discreto medievale

Messaggio da courthand » lunedì 28 gennaio 2013, 21:17

Bhe, direi di no. Bada che non sto dicendo che onciale/insulare non si possono scrivere con un pennino a taglio diritto, dico solo che si lavora meglio con quelli a taglio obliquo: tenere il foglio inclinato può,in una certa misura, evitare di dover assumere con il polso una posizione innaturale con pennini diritti ma, secondo me, la scomodità resta.
Bene qui latuit bene vixit

Avatar utente
Irishtales
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 8886
Iscritto il: lunedì 5 novembre 2012, 18:34
La mia penna preferita: Wahl-Eversharp Doric
Il mio inchiostro preferito: Levenger - Forest
Misura preferita del pennino: Flessibile
FountainPen.it 500 Forum n.: 087
Arte Italiana FP.IT M: 044
Fp.it ℵ: 011
Fp.it 霊気: 018
Fp.it Vera: 033
Sesso:

Fascino discreto medievale

Messaggio da Irishtales » sabato 2 febbraio 2013, 8:42

Oggi finalmente avrò il tempo di dedicarmi alla scelta dei pennini. Nel frattempo però ho trovato un libricino a mio avviso molto ben fatto, Half Uncial, stroke by stroke di A. Baker (l'ho anche recensito giusto ieri sera) e sono in attesa di ricevere i due suggeriti da Alessandro, mentre la "Bibbia" della calligrafia di David Harris rimane il mio libro sul comodino...
Gli occhi devono guardare, osservare e ...ricordare. Me ne accorgo con la cancelleresca. All'inizio avevo il libro (Harris, poi Reynolds) sempre a dieci centimetri dal foglio degli esercizi...con il tempo gli occhi hanno "memorizzato" il tratto e tutto è stato più facile. Seguirò quindi questa tecnica di apprendimento. Lettura dei testi e soprattutto osservazione attenta delle forme delle lettere, prima di iniziare gli esercizi, in attesa anche dei pennini "giusti"... 8-)
Aggiungo che dopo la recensione di Alessandro, ho ripreso a leggere il Quaderno di Calligrafia Medievale di A. Kossowska e ...anche la tentazione di affrontare lo studio della scrittura Gotica non è irrilevante...
"Scrittura e pittura sono le due estremità della stessa arte e la loro realizzazione è identica" - Aforisma di Shitao
Daniela

Avatar utente
courthand
Calligrafo
Calligrafo
Messaggi: 995
Iscritto il: venerdì 28 dicembre 2012, 17:37
La mia penna preferita: cannuccio e pennino
Il mio inchiostro preferito: Higgins Eternal Black
Misura preferita del pennino: Italico
Località: Prato

Fascino discreto medievale

Messaggio da courthand » sabato 2 febbraio 2013, 17:58

Ciao Daniela
hai perfettamente ragione: è molto difficile scrivere correttamente se non si sono automatizzate le procedure di costruzione delle varie lettere anche perchè il dover guardare continuamente i modelli impedisce di prendere il ritmo della grafia e di tener presente le giuste spaziature.
Il libro da te recensito mi pare interessante e vedrò fi procurarmene una copia.
Se hai tempo e voglia di approfondire la conoscenza delle opere insulari non dal punto di vista della tecnica scrittoria ma da quello storico-culturale ti consiglio il volome di Michelle P. Brown, "The Lindisfarne Gospels - Society, Spirituality & the Scribe" edizioni The British Library: è un tomo robusto (circa 500 pagg), ma analizza a livello universitario l'opera,la tecnica e il contesto socio-politico-religioso del tempo, oltre ad avere numerose riproduzioni a colori di pagine dell'originale fonte di grande, almeno per me, ispirazione. Mi sono ripromesso di farne la recensione ma è cosa che richiede tempo e impegno...
Bene qui latuit bene vixit

Avatar utente
Irishtales
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 8886
Iscritto il: lunedì 5 novembre 2012, 18:34
La mia penna preferita: Wahl-Eversharp Doric
Il mio inchiostro preferito: Levenger - Forest
Misura preferita del pennino: Flessibile
FountainPen.it 500 Forum n.: 087
Arte Italiana FP.IT M: 044
Fp.it ℵ: 011
Fp.it 霊気: 018
Fp.it Vera: 033
Sesso:

Fascino discreto medievale

Messaggio da Irishtales » sabato 2 febbraio 2013, 20:54

Le tentazioni letterarie sono le uniche cui non riesco proprio a resistere, quindi cederò con sommo piacere. Grazie della segnalazione :P
"Scrittura e pittura sono le due estremità della stessa arte e la loro realizzazione è identica" - Aforisma di Shitao
Daniela

Avatar utente
Irishtales
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 8886
Iscritto il: lunedì 5 novembre 2012, 18:34
La mia penna preferita: Wahl-Eversharp Doric
Il mio inchiostro preferito: Levenger - Forest
Misura preferita del pennino: Flessibile
FountainPen.it 500 Forum n.: 087
Arte Italiana FP.IT M: 044
Fp.it ℵ: 011
Fp.it 霊気: 018
Fp.it Vera: 033
Sesso:

Fascino discreto medievale

Messaggio da Irishtales » lunedì 25 febbraio 2013, 16:09

Da giorni ormai ho intrapreso lo studio - limitato purtroppo ad un lasso di tempo esiguo che mi ritaglio con fatica durante la giornata!- degli splendidi volumi:
- The Lindisfarne Gospel and the Early Medieval World - Michelle P. Brown (The British Library, 2011)
- The Lindisfarne Gospel. Society, spirituality and the Scribe - Michelle P. Brown (The British Library, 2003)
Grazie infinite ad Alessandro - courthand per averli segnalati.
Lettura e tema impegnativi, splendide immagini, impossibile resistere al fascino dell'argomento e non essere invogliati a cimentarsi nello studio del Semionciale.
Vorrei anche segnalare questo notevole riferimento sulla Scrittura Medievale in generale (si affrontano temi vari, dagli inchiostri, alla carta, alla rilegatura, ai manoscritti miniati, etc):
http://web.ceu.hu/medstud/manual/MMMit/
"Scrittura e pittura sono le due estremità della stessa arte e la loro realizzazione è identica" - Aforisma di Shitao
Daniela

Avatar utente
courthand
Calligrafo
Calligrafo
Messaggi: 995
Iscritto il: venerdì 28 dicembre 2012, 17:37
La mia penna preferita: cannuccio e pennino
Il mio inchiostro preferito: Higgins Eternal Black
Misura preferita del pennino: Italico
Località: Prato

Fascino discreto medievale

Messaggio da courthand » lunedì 25 febbraio 2013, 19:53

Ricambio i ringraziamenti: manuale già scaricato, procedo con la lettura!
Bene qui latuit bene vixit

Avatar utente
blaustern
Stantuffo
Stantuffo
Messaggi: 2101
Iscritto il: domenica 16 giugno 2013, 20:55
La mia penna preferita: Pelikan M800 Burnt Orange
Il mio inchiostro preferito: Graf Faber Castell Cobalt Blau
Misura preferita del pennino: Medio
Fp.it ℵ: 047
Località: Europa
Contatta:

Fascino discreto medievale

Messaggio da blaustern » giovedì 5 settembre 2013, 21:01

Grandioso! Mi era sfuggito! Grazie a Daniela per averlo segnalato nuovamente in un'altra discussione. :)

Il maiuscolo insulare è uno dei miei alfabeti preferiti.
Geppina & Pelmingway

Avatar utente
Irishtales
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 8886
Iscritto il: lunedì 5 novembre 2012, 18:34
La mia penna preferita: Wahl-Eversharp Doric
Il mio inchiostro preferito: Levenger - Forest
Misura preferita del pennino: Flessibile
FountainPen.it 500 Forum n.: 087
Arte Italiana FP.IT M: 044
Fp.it ℵ: 011
Fp.it 霊気: 018
Fp.it Vera: 033
Sesso:

Fascino discreto medievale

Messaggio da Irishtales » giovedì 5 settembre 2013, 21:38

Ti confesso che - apprezzando molto a mia volta l'Irlandese Maiuscola - spesso torno qui a sbirciare... ;)
"Scrittura e pittura sono le due estremità della stessa arte e la loro realizzazione è identica" - Aforisma di Shitao
Daniela

OokamiKirai
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 46
Iscritto il: domenica 12 maggio 2013, 21:08
La mia penna preferita: Twsbi Diamond 580
Il mio inchiostro preferito: Aurora black ink
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Como
Contatta:

Fascino discreto medievale

Messaggio da OokamiKirai » domenica 8 settembre 2013, 23:11

Pazzesco! Veramente pazzesco! Sembra incredibile pensare che non sia originale dell'epoca! :o
Ti faccio i miei più sentiti complimenti :D
Anche io mi diverto molto con la calligrafia, la trovo estremamente affascinante e mi considero piuttosto bravina. Grazie, avere esempi come il tuo a portata di mano non fa che accrescere la mia voglia di continuare! :D
« Ricorda, ricorda, il 5 Novembre.
Polvere da sparo, tradimento e complotto.
Non vedo alcuna ragione per cui la Congiura delle Polveri dovrebbe mai essere dimenticata! »




Ookami Kirai

alessio
Touchdown
Touchdown
Messaggi: 95
Iscritto il: domenica 18 agosto 2013, 18:19
Il mio inchiostro preferito: Parker quink Black (una volta)
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Nizza monferrato
Sesso:

Re: Fascino discreto medievale

Messaggio da alessio » lunedì 14 dicembre 2015, 16:20

Una curiosità: hai usato vera cartapecora o simil-pergamena?

Avatar utente
courthand
Calligrafo
Calligrafo
Messaggi: 995
Iscritto il: venerdì 28 dicembre 2012, 17:37
La mia penna preferita: cannuccio e pennino
Il mio inchiostro preferito: Higgins Eternal Black
Misura preferita del pennino: Italico
Località: Prato

Re: Fascino discreto medievale

Messaggio da courthand » lunedì 14 dicembre 2015, 17:03

Carta pergamena
Bene qui latuit bene vixit

moonchild96
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 156
Iscritto il: lunedì 26 maggio 2014, 23:53
La mia penna preferita: Esterbrook LJ
Il mio inchiostro preferito: Aurora Nero
Misura preferita del pennino: Fine

Re: Fascino discreto medievale

Messaggio da moonchild96 » giovedì 17 dicembre 2015, 12:16

Questo topic mi era sfuggito… complimenti davvero! Una domanda: come sono state fatte le grazie sulla A, specie quella ascendente a destra? E la "gambetta" discendente della J?

Rispondi