Questione di righe

Stili, strumenti e iniziative per migliorare la propria scrittura.
Rispondi
Avatar utente
Dory
Calligrafo
Calligrafo
Messaggi: 659
Iscritto il: lunedì 12 novembre 2018, 11:53
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Fiumicello (UD)
Gender:

Questione di righe

Messaggio da Dory »

Mi chiedevo: voi amici appassionati di calligrafia, come gestite la questione delle falserighe?
Io non ne faccio praticamente mai a meno (guardando video di vari calligrafi anche loro le usano quindi non me ne vergogno) e ho una collezione imponente di fogli stampati per i vari stili e altezze di corpo lettera, altrimenti in caso di necessità ne faccio a mano o le traccio direttamente sul foglio da utilizzare, soprattutto in caso di cartoncini troppo spessi o fogli colorati.
Per allargare il discorso le uso, magari solo la linea di base, anche quando scrivo con la stilografica per la semplice corrispondenza.
Allegati
IMG_20210514_192105.jpg
Dovremmo avere tutti una vita vista mare.
Immagine
Koten90
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 232
Iscritto il: domenica 11 aprile 2021, 13:25
La mia penna preferita: Pilot Custom 912 Falcon
Il mio inchiostro preferito: Diamine Green Black
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Busto Arsizio
Gender:

Questione di righe

Messaggio da Koten90 »

Io ho cannibalizzato un blocco Rhodia bianco, strappato i fogli (1/3 circa dei fogli per il momento, poi si vedrà) e infilati nella stampante per stamparci le falserighe.
Probabilmente a breve ne farò degli altri con le righe più strette, perché i 4mm di corpo lettera mi sembrano un po’ grandi.
Pensare di tracciarle a matita e cancellarle poi con una gomma farebbe danni all’inchiostro?
Avatar utente
Dory
Calligrafo
Calligrafo
Messaggi: 659
Iscritto il: lunedì 12 novembre 2018, 11:53
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Fiumicello (UD)
Gender:

Questione di righe

Messaggio da Dory »

A parte la rottura, se aspetti che l'inchiostro sia perfettamente asciutto e le righe le tracci leggerissime non dovresti avere problemi. Stai attento se usi inchiostro sbrilluccicosi, quelli tendono a perdere brillantezza.

Peró ti consiglio le falserighe sotto al foglio se possibile. La stampi una sola volta e il tuo lavoro rimane su foglio pulito.
Dovremmo avere tutti una vita vista mare.
Immagine
platax
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 128
Iscritto il: mercoledì 24 febbraio 2021, 21:09
Misura preferita del pennino: Stub
Gender:

Questione di righe

Messaggio da platax »

Ove possibile in effetti sotto il foglio tutto è molto più rapido :thumbup:
Io per essere ancora più rapido a volte non metto nulla e... scrivo ad onde... :(
Avatar utente
Automedonte
Stantuffo
Stantuffo
Messaggi: 2072
Iscritto il: martedì 25 febbraio 2020, 16:33
La mia penna preferita: Aurora 88 big
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Milano
Gender:

Questione di righe

Messaggio da Automedonte »

Dory ha scritto: venerdì 14 maggio 2021, 23:09 Peró ti consiglio le falserighe sotto al foglio se possibile. La stampi una sola volta e il tuo lavoro rimane su foglio pulito.
Però devi usare un foglio sottile per scrivere
Cesare Augusto
Avatar utente
Dory
Calligrafo
Calligrafo
Messaggi: 659
Iscritto il: lunedì 12 novembre 2018, 11:53
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Fiumicello (UD)
Gender:

Questione di righe

Messaggio da Dory »

Oppure usare una tavoletta luminosa. E' la svolta.
Dovremmo avere tutti una vita vista mare.
Immagine
Avatar utente
vito72
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1200
Iscritto il: giovedì 21 febbraio 2013, 15:16
La mia penna preferita: Lamy 2000
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Potenza
Gender:
Contatta:

Questione di righe

Messaggio da vito72 »

Dory ha scritto: sabato 22 maggio 2021, 15:32 Oppure usare una tavoletta luminosa. E' la svolta.
Io molti anni fa avevo un tavolo con il piano in vetro bastava mettere una qualsiasi fonte di luce sotto e il gioco era semplice!
Immagine
“Vi scrivo una lunga lettera perché non ho tempo di scriverne una breve.” Voltaire
Avatar utente
Irishtales
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 9276
Iscritto il: lunedì 5 novembre 2012, 18:34
La mia penna preferita: Wahl-Eversharp Doric
Il mio inchiostro preferito: Levenger - Forest
Misura preferita del pennino: Flessibile
FountainPen.it 500 Forum n.: 087
Arte Italiana FP.IT M: 044
Fp.it ℵ: 011
Fp.it 霊気: 018
Fp.it Vera: 033
Gender:

Questione di righe

Messaggio da Irishtales »

Ho una collezione di falsarighe ormai ragguardevole, praticamente una per ogni grado calligrafico per i pennini tronchi, e altre per quelli a punta flessibile.
Certo è necessario usare fogli sottili, ma grazie alla carta compatta dei blocchi Bristol A4 riesco a cavarmela bene. La lavagna luminosa mi piace meno perché alla lunga mi dà fastidio e poi irrigidisce la superficie dove si deve scrivere, ma certamente rimane un ottimo ausilio.
"Scrittura e pittura sono le due estremità della stessa arte e la loro realizzazione è identica" - Aforisma di Shitao
Daniela
Avatar utente
calli1958
Calligrafo
Calligrafo
Messaggi: 493
Iscritto il: giovedì 12 settembre 2019, 18:54
La mia penna preferita: Reform (credo) pennino flex
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 nero
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: provincia di Treviso
Gender:

Questione di righe

Messaggio da calli1958 »

Irishtales ha scritto: sabato 22 maggio 2021, 16:31 La lavagna luminosa mi piace meno perché alla lunga mi dà fastidio e poi irrigidisce la superficie dove si deve scrivere, ma certamente rimane un ottimo ausilio.
Ciao Daniela, giusta l'osservazione della rigidità con lavagna luminosa, si può in parte ovviare mettendo sotto alla falsariga qualche strappo di quella carta che si usa in cucina per asciugare (meglio bianca senza disegni stampati): se non si scrive su foglio di grammatura particolarmente elevata (oltre i 180/200 g.) si vede bene in trasparenza e offre un minimo di strato morbido.

Buona scrittura!
Rispondi

Torna a “Calligrafia”