esperimento di cancelleresca

Stili, strumenti e iniziative per migliorare la propria scrittura.
Rispondi
calli1958
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 348
Iscritto il: giovedì 12 settembre 2019, 18:54
La mia penna preferita: Reform (credo) pennino flex
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 nero
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: provincia di Treviso
Sesso:

esperimento di cancelleresca

Messaggio da calli1958 »

cancell_1.jpg
cancell_2.png
Una prima prova di cancelleresca in cui nelle intenzioni dovrebbe esserci correttezza formale, nel risultato.... circa!!

Avatar utente
balthazar
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 364
Iscritto il: giovedì 28 febbraio 2019, 19:20
Località: Foggia

esperimento di cancelleresca

Messaggio da balthazar »

Mi sfugge il "circa" :lol: invece a me piace, molto, tutta la composizione.

Avatar utente
schnier
Levetta
Levetta
Messaggi: 736
Iscritto il: domenica 17 marzo 2019, 3:28
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Napoli
Sesso:

esperimento di cancelleresca

Messaggio da schnier »

Spettacolo. Bello il disegno della T capitale.

Dory
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 382
Iscritto il: lunedì 12 novembre 2018, 11:53
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Fiumicello (UD)
Sesso:

esperimento di cancelleresca

Messaggio da Dory »

Ma che bella interpretazione!
Dovremmo avere tutti una vita vista mare.
Immagine

Avatar utente
Hiver77
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 296
Iscritto il: venerdì 7 febbraio 2020, 15:41
La mia penna preferita: Waterman Strong (del nonno)
Il mio inchiostro preferito: Platinum Blue-Black
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Como
Sesso:

esperimento di cancelleresca

Messaggio da Hiver77 »

Sto giusto leggendo un libro ambientato nei primi decenni del 1300 nel quale spesso si parla di codici miniati... che fai, leggi nel pensiero? :mrgreen:

Bellissimo l'accostamento grafico: trovo molto gradevole ed armonica la composizione, con il ramo che accompagna nel suo sviluppo tutta la parte calligrafica, decorativo sì, ma senza eccessi, che appesentirebbero troppo l'opera e sarebbero di distrazione rispetto allo scritto. :clap:



(NB invidia di proporzioni gigantesche, ma sempre benevola ;) )
Chiara

"Una grande scoperta risolve un grande problema, ma nella soluzione di qualsiasi problema c'è un pizzico di scoperta."
G. Polya

Silemar
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1208
Iscritto il: sabato 26 marzo 2016, 18:02
Il mio inchiostro preferito: Sailor Jentle-Pilot Iroshizuku
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Rieti
Sesso:

esperimento di cancelleresca

Messaggio da Silemar »

Incantevole! :clap:
Stavo giusto aspettando una tua produzione et... voilà! :D
Laura

Avatar utente
Mauro78
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 388
Iscritto il: giovedì 7 settembre 2017, 13:45
La mia penna preferita: Pelikan 405 Stresemann
Il mio inchiostro preferito: Waterman Serenity Blue
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Marche
Sesso:

esperimento di cancelleresca

Messaggio da Mauro78 »

Molto molto bello! complimenti :clap:
Il "circa" da profano sfugge anche a me :shifty:
"La penna è la lingua dell'anima" - Miguel de Cervantes

calli1958
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 348
Iscritto il: giovedì 12 settembre 2019, 18:54
La mia penna preferita: Reform (credo) pennino flex
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 nero
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: provincia di Treviso
Sesso:

esperimento di cancelleresca

Messaggio da calli1958 »

Siete tutti piacevolmente benevoli, forse anche troppo ;)
balthazar ha scritto:
lunedì 29 giugno 2020, 12:26
balthazar ha scritto:
lunedì 29 giugno 2020, 12:26
Il "circa" essendo un tentativo formale sta per varie imprecisioni e per una scrittura non molto fluida (spero di far meglio abituandomi alla cancelleresca :) )
schnier ha scritto:
lunedì 29 giugno 2020, 12:55
T capitale.
E' la T del fraktur (nelle scritture formali si usava fare la capitale nella scrittura precedente a quella usata....l'ho scoperto da poco!!)
Dory ha scritto:
lunedì 29 giugno 2020, 14:27
Hiver77 ha scritto:
lunedì 29 giugno 2020, 14:37
Silemar ha scritto:
lunedì 29 giugno 2020, 14:45
Devo dire che non è venuto male, anche se ho dovuto omettere l'interlinea dopo la seconda quartina e fra le terzine, altrimenti la pagina non sarebbe bastata (e questo, a tutti gli effetti, è pur sempre un errore :x , ....dovrebbe tenerne conto anche la benevola invidia :o )

Avatar utente
Tribbo
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 241
Iscritto il: lunedì 30 dicembre 2019, 15:37
La mia penna preferita: Al momento Aurora 88
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Roma
Sesso:

esperimento di cancelleresca

Messaggio da Tribbo »

Ma che bravo! Quanta bravura e .....quanta pazienza!! Bisogna essere ben meticolosi! :clap: :clap:

M'immagino la scena dei poveri frati amanuensi quando magari verso la fine della scrittura miniata gli passava il fratello vicino un pò miope e inavvertitamente gli dava sul gomito e quello tirava un segno lungo tutto il testo... :D

Avatar utente
schnier
Levetta
Levetta
Messaggi: 736
Iscritto il: domenica 17 marzo 2019, 3:28
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Località: Napoli
Sesso:

esperimento di cancelleresca

Messaggio da schnier »

La decorazione con quale materiale è stata concepita. Perché è così dorata?

Avatar utente
tomcar
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 435
Iscritto il: sabato 6 giugno 2020, 23:46
La mia penna preferita: Lamy 2000, Montblanc 146
Il mio inchiostro preferito: Pilot Iroshizuku Tsuky-Yo
Misura preferita del pennino: Fine
Sesso:

esperimento di cancelleresca

Messaggio da tomcar »

Spettacolare
Tommaso

calli1958
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 348
Iscritto il: giovedì 12 settembre 2019, 18:54
La mia penna preferita: Reform (credo) pennino flex
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 nero
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: provincia di Treviso
Sesso:

esperimento di cancelleresca

Messaggio da calli1958 »

Tribbo ha scritto:
lunedì 29 giugno 2020, 18:46

M'immagino la scena dei poveri frati amanuensi quando magari verso la fine della scrittura miniata gli passava il fratello vicino un pò miope e inavvertitamente gli dava sul gomito e quello tirava un segno lungo tutto il testo... :D
Probabilmente sarà accaduto :) , mi immagino quantità esagerate di preghiere per compensare le parolacce.... oltre a fustigazioni per il fratello miope :D
In questo caso non è servita molta pazienza né meticolosità.... l'effetto è più del contenuto ;)
schnier ha scritto:
lunedì 29 giugno 2020, 18:46
La decorazione con quale materiale è stata concepita. Perché è così dorata?
Sopra gli inchiostri acrilici ho steso un velo di inchiostro acrilico dorato (più trasparente di quello intorno alla capitale.
tomcar ha scritto:
lunedì 29 giugno 2020, 18:54
Spettacolare
Esagerato!!! :P

Avatar utente
balthazar
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 364
Iscritto il: giovedì 28 febbraio 2019, 19:20
Località: Foggia

esperimento di cancelleresca

Messaggio da balthazar »

calli1958 ha scritto:
lunedì 29 giugno 2020, 18:30
Siete tutti piacevolmente benevoli, forse anche troppo ;)
balthazar ha scritto:
lunedì 29 giugno 2020, 12:26
balthazar ha scritto:
lunedì 29 giugno 2020, 12:26
Il "circa" essendo un tentativo formale sta per varie imprecisioni e per una scrittura non molto fluida (spero di far meglio abituandomi alla cancelleresca :) )
E invece è proprio quella incertezza - che tu indichi come poca fluidità - che mi è piaciuta, fa dello scritto qualcosa di vero, cioè che non somiglia alla perfezione della stampante ma rivela la "mano", l'imperfezione umana, il gesto mai uguale a sè stesso ...

calli1958
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 348
Iscritto il: giovedì 12 settembre 2019, 18:54
La mia penna preferita: Reform (credo) pennino flex
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 nero
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: provincia di Treviso
Sesso:

esperimento di cancelleresca

Messaggio da calli1958 »

balthazar ha scritto:
lunedì 29 giugno 2020, 19:41
E invece è proprio quella incertezza - che tu indichi come poca fluidità - che mi è piaciuta, fa dello scritto qualcosa di vero, cioè che non somiglia alla perfezione della stampante ma rivela la "mano", l'imperfezione umana, il gesto mai uguale a sè stesso ...
Sono assolutamente d'accordo con te sulla bellezza dell' "imperfezione umana", non vorrei però essere frainteso riguardo quella che ho definito, forse non in modo corretto, "poca fluidità". Quando sento (quindi è del tutto personale) che mi sto "appropriando" di una scrittura, diventa più "fluida", non necessariamente più corretta o più precisa, potremmo dire più armoniosa con l'idea che ho di quella scrittura; quando lo scritto avviene in modo naturale, senza dovere fermarsi a pensare come deve essere fatta questa o quella lettera; come dire che non si interrompe il ritmo di scrittura. Quando invece sono ancora nella fase di apprendimento quel ritmo è spezzettato. Ciò non significa che da una parte c'è la scrittura corretta, precisa, perfetta e dall'altra la scrittura "personale". >Il gesto non sarà mai "uguale a se stesso", non ci sarà mai la "perfezione" ma sempre una personale interpretazione più o meno riuscita, più o meno armoniosa. Dal mio punto di vista, quando scrivo consapevole di quell'armonia sento che scrivo meglio, che la "fluidità" raggiunta mi permette (quasi !!!!) di non aver più bisogno di sapere come sono fatte le lettere perché il risultato funzionerà comunque.

Rispondi

Torna a “Calligrafia”