Una calligrafia del secolo XV

Stili, strumenti e iniziative per migliorare la propria scrittura.
Rispondi
Avatar utente
fufluns
Artista
Artista
Messaggi: 343
Iscritto il: domenica 16 novembre 2014, 19:23

Una calligrafia del secolo XV

Messaggio da fufluns » mercoledì 6 marzo 2019, 1:48

Mi fa sempre una bella impressione vedere come, a dispetto delle inevitabili generalizzazioni sulla forma delle grafie storiche, queste fossero nella realtà quotidiana completamente personali, così come le nostre grafie odierne.

Con mia figlia Carlotta abbiamo recentemente ripreso, per un paio di capitoli della sua tesi, alcuni avvenimenti chiave della storia di Spagna sul finire del XV secolo, all’epoca dei cosiddetti Re Cattolici. Tra i numerosi elementi che in un modo o nell’altro finirono per plasmare in larga misura la forma del mondo così come la conosciamo oggi, vi fu certamente la decisione di Fernando e Isabella di sponsorizzare il viaggio di scoperta di Cristoforo Colombo, con il quale il navigatore italiano sperava di aprire una nuova via verso le Indie. Gli accordi stipulati tra i Re Cattolici e Colombo (l’ampiezza dei quali Fernando e Isabella cercarono poi per anni di limitare), conosciuti come “Capitolazioni di Santa Fe”, furono redatti dal segretario del Re, Juan de Coloma. Il documento si conserva nell’Archivio della Corona di Aragona, a Barcellona. Il governo spagnolo ne ha predisposto una copia digitale perfetta, disponibile a: https://enciclopediapr.org/wp-content/u ... ciones.pdf

Juan de Coloma grafia.jpg
[le glosse rubricate a lato sono posteriori]

Juan de Coloma, di origini umili, divenne uomo di fiducia del Re di Aragona Giovanni II il Grande e in seguito, non senza contrattempi e malintesi, del figlio Fernando II il Cattolico. Quando morì, nel 1517, aveva acquisito i titoli di Barone di Alfajarín e primo Signore di Elda.

La grafia di Juan de Coloma, così come può osservarsi nelle Capitulaciones, è a prima vista inespugnabile... ma allo stesso tempo affascinante ed unica. Il fatto che io conosca la lingua spagnola moderna, e che la versione elettronica includa una traslitterazione del testo, mi ha permesso poco a poco di decifrare la maggior parte delle lettere così come Coloma le eseguiva.

Ora che avevo un alfabeto “colomesco” a mano, volevo provarlo con un testo scritto in italiano. Prima di tutto, un messaggio di auguri per il compleanno di Carlotta, con una grafia della Spagna dei Re Cattolici, perfetta per i suoi studi sulla musica di quell’epoca. Poi, qualcosa di letterario e coevo (o quasi). Ho dunque copiato alcune righe dell’Orlando furioso, che Ariosto cominciò a scrivere tra il 1504 e il 1507, quando Juan de Coloma era ancora vivo.

Figlia meravigliosa.jpg
Osservando la grafia di Coloma, mi sono convinto che una penna dal pennino “normale”, non tronco, potesse servire allo scopo. Ho scelto una Omas “Grand” Paragon, con un morbido pennino fine. La carta vergata “gialletta” di Fabriano ha quasi lo stesso colore della carta ormai invecchiata usata da Coloma per redarre le Capitulaciones. L’inchiostro di elezione è stato il Toffee Brown di Montblanc, un bruno scuro e saturo. Ho usato un altezza di due millimetri per il carattere base, con una interlinea di 7 mm.

Ed ecco, dunque, un paio di esercizi di calligrafia con una grafia che non si vede spesso: scuola spagnola, finale del XV secolo.

Colomesco.jpg

Avatar utente
HoodedNib
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1385
Iscritto il: venerdì 16 marzo 2018, 17:39
La mia penna preferita: Quella che non ho provato
Il mio inchiostro preferito: Noodler's Black, al momento
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Una calligrafia del secolo XV

Messaggio da HoodedNib » mercoledì 6 marzo 2019, 8:29

Font stupendo, grafia bellissima ma e' ancora piu' bello il messaggio che trasporta. :clap:
“Ankh-Morpork had dallied with many forms of government and had ended up with that form of democracy known as One Man, One Vote. The Patrician was the Man; he had the Vote.”

musicamusica
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 296
Iscritto il: sabato 18 aprile 2015, 14:52
La mia penna preferita: tante
Il mio inchiostro preferito: molti
Misura preferita del pennino: Flessibile
Contatta:

Una calligrafia del secolo XV

Messaggio da musicamusica » mercoledì 6 marzo 2019, 13:54

hai anche la strada spianata per fare il.....falsario ! :-) tutto belo e interessante come sempre. Auguri a Carlotta

Dory
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 172
Iscritto il: lunedì 12 novembre 2018, 11:53
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Fiumicello (UD)
Sesso:

Una calligrafia del secolo XV

Messaggio da Dory » mercoledì 6 marzo 2019, 17:08

Calligrafia affascinante e particolare, forse un tentativo con punta tronca varrebbe la pena.
Abilissimo come sempre, ogni volta è un piacere vedere le tue opere.

Avatar utente
efreddi
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 333
Iscritto il: giovedì 15 settembre 2016, 11:25
Sesso:

Una calligrafia del secolo XV

Messaggio da efreddi » mercoledì 6 marzo 2019, 21:16

Caro Franco, e' un bellismo esempio di calligragia quello che ci proponi e tu hai altrettanto bene applicato (come al solito, i complimenti con te non bastabno mai).
Ho trovato il documento a questo link: https://enciclopediapr.org/wp-content/u ... ciones.pdf

Ciao
Elia
----------------------------

Trink
Converter
Converter
Messaggi: 18
Iscritto il: venerdì 20 febbraio 2015, 22:15
Fp.it Vera: 108
Sesso:

Una calligrafia del secolo XV

Messaggio da Trink » venerdì 8 marzo 2019, 13:45

".. lo stesso colore della carta ormai invecchiata usata da Coloma per redarre le Capitulaciones."
redarre?? ;)

Avatar utente
MiraB
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 122
Iscritto il: venerdì 10 febbraio 2017, 13:17
Sesso:

Una calligrafia del secolo XV

Messaggio da MiraB » venerdì 8 marzo 2019, 14:01

Trink ha scritto:
venerdì 8 marzo 2019, 13:45
".. lo stesso colore della carta ormai invecchiata usata da Coloma per redarre le Capitulaciones."
redarre?? ;)
Credo proprio che un piccolo errore ( e anche più d'uno, non si vedono molti interventi di così tanta bravura e capacità e bellezza in questo foro e ogni suo nuovo è un vero regalo! ) il nostro caro Franco se lo possa permettere, senza bisogno di sottolinearlo!

Trink
Converter
Converter
Messaggi: 18
Iscritto il: venerdì 20 febbraio 2015, 22:15
Fp.it Vera: 108
Sesso:

Una calligrafia del secolo XV

Messaggio da Trink » venerdì 8 marzo 2019, 14:29

Anzi, è una consolazione!! Che anche a una persona di indiscutibile, profonda cultura di tanto in tanto capiti di prendere uno svarione! E che ci si permetta di sorriderne bonariamente non vuol certo dire bacchettare chicchessia!
Perdonatemi, è che non sono proprio riuscito a resistere....

Claudio

Avatar utente
MiraB
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 122
Iscritto il: venerdì 10 febbraio 2017, 13:17
Sesso:

Una calligrafia del secolo XV

Messaggio da MiraB » venerdì 8 marzo 2019, 14:36

Trink ha scritto:
venerdì 8 marzo 2019, 14:29
Anzi, è una consolazione!! Che anche a una persona di indiscutibile, profonda cultura di tanto in tanto capiti di prendere uno svarione! E che ci si permetta di sorriderne bonariamente non vuol certo dire bacchettare chicchessia!
Perdonatemi, è che non sono proprio riuscito a resistere....

Claudio
Dopotutto, errare è umano! :)

Avatar utente
fufluns
Artista
Artista
Messaggi: 343
Iscritto il: domenica 16 novembre 2014, 19:23

Una calligrafia del secolo XV

Messaggio da fufluns » venerdì 8 marzo 2019, 22:55

HoodedNib ha scritto:
mercoledì 6 marzo 2019, 8:29
Font stupendo, grafia bellissima ma e' ancora piu' bello il messaggio che trasporta. :clap:
HoodedNib, quando leggo i commenti e le risposte ai miei messaggi qui su fountainpen.it, davvero sento di essere giunto a casa. Grazie di cuore per l'attenta lettura.
musicamusica ha scritto:
mercoledì 6 marzo 2019, 13:54
hai anche la strada spianata per fare il.....falsario ! :-) tutto belo e interessante come sempre. Auguri a Carlotta
Grazie, caro amico di penna, anche a nome di Carlotta.
Dory ha scritto:
mercoledì 6 marzo 2019, 17:08
Calligrafia affascinante e particolare, forse un tentativo con punta tronca varrebbe la pena.
Abilissimo come sempre, ogni volta è un piacere vedere le tue opere.
Grazie, Dory: mi ha convinto e mi cimenterò con una punta tronca. Carlotta ha appena acquistato una penna da calligrafia, per cimentarsi anche lei con questa interessante grafia. Talis pater qualis filia...
efreddi ha scritto:
mercoledì 6 marzo 2019, 21:16
Caro Franco, e' un bellismo esempio di calligragia quello che ci proponi e tu hai altrettanto bene applicato
Caro efreddi, grazie per i complimenti. E sí, sono d'accordo con te: la calligrafia di Juan de Coloma é davvero bellissima!
Trink ha scritto:
venerdì 8 marzo 2019, 13:45
".. lo stesso colore della carta ormai invecchiata usata da Coloma per redarre le Capitulaciones."
redarre?? ;)
Ahi, ahi, Trink, quando i "redigere" diventano "redarre" é ora di tornare in patria e riprendere a coltivare la lingua avita...
MiraB ha scritto:
venerdì 8 marzo 2019, 14:01
Credo proprio che un piccolo errore ( e anche più d'uno, non si vedono molti interventi di così tanta bravura e capacità e bellezza in questo foro e ogni suo nuovo è un vero regalo! ) il nostro caro Franco se lo possa permettere, senza bisogno di sottolinearlo!
MiraB, mi inchino alla sua cortesia per la difesa d'ufficio. Ma sta bene che si sia fatto notare. Credo che amare le penne sia un modo, uno dei tanti, per amare la scrittura e la lingua. Ed é giusto difendere ciò che si ama...
Trink ha scritto:
venerdì 8 marzo 2019, 14:29
Anzi, è una consolazione!! Che anche a una persona di indiscutibile, profonda cultura di tanto in tanto capiti di prendere uno svarione! E che ci si permetta di sorriderne bonariamente non vuol certo dire bacchettare chicchessia!
Perdonatemi, è che non sono proprio riuscito a resistere....

Claudio
Claudio (Trink), ho sentito il suo sorriso bonario, e capisco che la correzione fosse irresistibile!

Avatar utente
Placo
Vacumatic
Vacumatic
Messaggi: 987
Iscritto il: sabato 2 dicembre 2017, 18:48
La mia penna preferita: Sailor Professional Gear
Il mio inchiostro preferito: J. Herbin Eclat de Saphir
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Una calligrafia del secolo XV

Messaggio da Placo » martedì 12 marzo 2019, 19:08

Leggo solo ora i post arretrati, dopo qualche settimana di assenza, ed è stato piacevole questo tuo post. La grafia originale è particolarissima e anche la tua abilità è notevole, ma questo lo sapevamo già. :lol: Ma ancora più bello e profondo è il valore del sentimento del tuo messaggio. :clap:
«Ma solo le parole resistono
all’efferatezza delle stagioni».

Rispondi