Penna Cavallotti 1898 EF

Stili, strumenti e iniziative per migliorare la propria scrittura.
Rispondi
Avatar utente
francoiacc
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1161
Iscritto il: martedì 19 dicembre 2017, 23:29
La mia penna preferita: OMAS Extra Arco Brown
Il mio inchiostro preferito: P.W. Akkerman #5 Shocking Blue
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Capitale del Regno delle Due Sicilie
Sesso:

Penna Cavallotti 1898 EF

Messaggio da francoiacc » domenica 28 ottobre 2018, 13:14

Stamattina in giro per bancarelle ho trovato una asta una confezione Penna Cavallotti 1898 EF, composta da una canna diritta con due pennnini Cavallotti EF, apparentemente il tutto intonso. Siccome ultimamente mi sto avventurando un pochino nella Scrittura Italiana Posata l'ho presa senza indugio. Portata a casa l'ho provata con diversi inchiostri stilografici, ma ovviamente non funziona. Dico ovviamente perché non so se basta immergerla nell'inchiostro ed iniziare a scrivere o serve qualche diavoleria a me sconosciuta o, come presuppongo, serve solo un inchiostro specifico molto più denso degli inchiostri stilografici. Onde evitare il cosiddetto salto nel buio, vorrei un consiglio su un inchiostro nero da poter usare con risultato finale garantito e, possibilmente (non necessariamente), disponibile su Amazon. Magari se la cosa va a buon fine potrei allargare il range di pennini e inchiostri. :wave:
Francesco

"E' sempre meglio vivere di rimorsi che di rimpianti"

Avatar utente
Monet63
Artista
Artista
Messaggi: 1087
Iscritto il: sabato 5 ottobre 2013, 22:34
La mia penna preferita: Delta Goldpen Mezzanotte n°52
Il mio inchiostro preferito: Nero Aurora
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Cassino - Sud Europa
Sesso:
Contatta:

Penna Cavallotti 1898 EF

Messaggio da Monet63 » domenica 28 ottobre 2018, 13:31

Io darei prima una strofinatina con l'alcool. Se presente una qualche sostanza protettiva, una veloce passata con la fiamma di un accendino. Per l'inchiostro, direi uno tendenzialmente viscoso, come il Pelikan 4001. Eviterei TASSATIVAMENTE di condividere la boccetta con penne stilografiche, ma sceglierei una boccetta da usare solo con pennini da intinsione, e solo con quelli, per scongiurare la possibilità di contaminazione: una boccetta contaminata dalle muffe, per esempio, può contagiare tutte le altre e pure l'intero parco penne.
:wave:
L’opera d’arte è sempre una confessione.
Umberto Saba

Avatar utente
francoiacc
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1161
Iscritto il: martedì 19 dicembre 2017, 23:29
La mia penna preferita: OMAS Extra Arco Brown
Il mio inchiostro preferito: P.W. Akkerman #5 Shocking Blue
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Capitale del Regno delle Due Sicilie
Sesso:

Penna Cavallotti 1898 EF

Messaggio da francoiacc » domenica 28 ottobre 2018, 14:24

Innanzitutto tutto grazie, spero di non aver fatto casini, avevo già intinto in un paio di boccette!
Comunque ho passato sul pennino alcool e poi su una fiamma per qualche secondo. Rilavato con sgrassatore ho provato con il 4001 blu royal, un po'meglio ma non credo ci siamo ancora, l'inchiostro il più delle volte tende a scivolare lasciando dei goccioloni di inchiostro sulla carta. Comunque non riesco a fare più di un paio di lettere prima di rimanere a secco. Cosa sbaglio?
Francesco

"E' sempre meglio vivere di rimorsi che di rimpianti"

Avatar utente
HoodedNib
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1386
Iscritto il: venerdì 16 marzo 2018, 17:39
La mia penna preferita: Quella che non ho provato
Il mio inchiostro preferito: Noodler's Black, al momento
Misura preferita del pennino: Extra Fine
Sesso:

Penna Cavallotti 1898 EF

Messaggio da HoodedNib » domenica 28 ottobre 2018, 14:47

a questo punto puoi provare la tecnica dentifricio.
Prendi un cottonfioc, lo bagni e metti una punta di dentifricio sopra, quindi strofini questi due sul pennino, sopratutto sotto ma anche una passata sopra non sarebbe male. Inoltre sarebbe anche cosa buona dare una veloce passata tra i rebbi del pennino.
A questo punto sciacquare con acqua tiepida abbondante. Se non migliora abbastanza si ripete.
“Ankh-Morpork had dallied with many forms of government and had ended up with that form of democracy known as One Man, One Vote. The Patrician was the Man; he had the Vote.”

Avatar utente
francoiacc
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1161
Iscritto il: martedì 19 dicembre 2017, 23:29
La mia penna preferita: OMAS Extra Arco Brown
Il mio inchiostro preferito: P.W. Akkerman #5 Shocking Blue
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Capitale del Regno delle Due Sicilie
Sesso:

Penna Cavallotti 1898 EF

Messaggio da francoiacc » domenica 28 ottobre 2018, 15:25

Niente da fare non va'. Continua a farmi queste grosse gocce di inchiostro.
Ricapitolo, inchiostro usato Pelikan 4001 royal blue, carta favini rismaluce 120g/mq.
Ecco una foto del pennino extra fine.
Allegati
1540736652584855057006.jpg
Francesco

"E' sempre meglio vivere di rimorsi che di rimpianti"

diegok54
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 109
Iscritto il: sabato 16 giugno 2018, 15:22
La mia penna preferita: Pelikan M205
Il mio inchiostro preferito: Pelikan 4001 blu-nero
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Segrate (MI)
Sesso:

Penna Cavallotti 1898 EF

Messaggio da diegok54 » domenica 28 ottobre 2018, 15:44

Non uso le penne da intinzione dai tempi delle elementari (mi state facendo venir voglia di riprovarci :twisted: )
Ricordo, però, che le maestre ci dicevano di passare i pennini nuovi con la lingua :shock: a mo’ di lecca lecca per intenderci...
Eran tempi rustici i primi anni 60... :D

Avatar utente
ricart
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 301
Iscritto il: venerdì 18 agosto 2017, 14:05
La mia penna preferita: Pelikan 120
Il mio inchiostro preferito: Ora: Waterman blu-nero
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it Vera: 054
Località: Porpetto (UD)
Sesso:

Penna Cavallotti 1898 EF

Messaggio da ricart » domenica 28 ottobre 2018, 19:02

Salve, bagnarlo con la saliva oppure una passata sulla fiamma di un accendino e/o candela (più vintage). A parte questo mi sembra che il tuo pennino abbia le punte troppo aperte, allego due foto volanti (scusate per la qualità) di un pennino simile con qualche lettera altrettanto volante. Ho perso un po' la mano con questi pennini che sono stati compagni di scuola per i cinque anni delle elementari.
DSCN2961.JPG
DSCN2962.JPG
Mandi
Riccardo

Avatar utente
francoiacc
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1161
Iscritto il: martedì 19 dicembre 2017, 23:29
La mia penna preferita: OMAS Extra Arco Brown
Il mio inchiostro preferito: P.W. Akkerman #5 Shocking Blue
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Capitale del Regno delle Due Sicilie
Sesso:

Penna Cavallotti 1898 EF

Messaggio da francoiacc » domenica 28 ottobre 2018, 19:04

ricart ha scritto:
domenica 28 ottobre 2018, 19:02
Salve, bagnarlo con la saliva oppure una passata sulla fiamma di un accendino e/o candela (più vintage). A parte questo mi sembra che il tuo pennino abbia le punte troppo aperte, allego due foto volanti (scusate per la qualità) di un pennino simile con qualche lettera altrettanto volante. Ho perso un po' la mano con questi pennini che sono stati compagni di scuola per i cinque anni delle elementari.
DSCN2961.JPGDSCN2962.JPG

Mandi
Che inchiostro hai usato ?
Francesco

"E' sempre meglio vivere di rimorsi che di rimpianti"

Avatar utente
ricart
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 301
Iscritto il: venerdì 18 agosto 2017, 14:05
La mia penna preferita: Pelikan 120
Il mio inchiostro preferito: Ora: Waterman blu-nero
Misura preferita del pennino: Fine
Fp.it Vera: 054
Località: Porpetto (UD)
Sesso:

Penna Cavallotti 1898 EF

Messaggio da ricart » domenica 28 ottobre 2018, 19:19

Non lo so, nel senso che nella boccetta che uso con queste penne metto tutti i residui delle stilo quando cambio inchiostro prima che giunga alla fine.
Quando voglio usare un inchiostro certo adopero i Pelikan,la serie 4001.
Ti dirò che uso poco queste penne e lo faccio solo per "didattica" per far vedere ai bambini che ci sono altri strumenti di scrittura oltre a quelli che attualmente usano a scuola.Occhioni meravigliati.
Di solito uso uno stiloforo Omas che ha un pennino flessibile che scorre meglio di quelli in acciaio di una volta.

Mandi
Riccardo

Avatar utente
francoiacc
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1161
Iscritto il: martedì 19 dicembre 2017, 23:29
La mia penna preferita: OMAS Extra Arco Brown
Il mio inchiostro preferito: P.W. Akkerman #5 Shocking Blue
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Capitale del Regno delle Due Sicilie
Sesso:

Penna Cavallotti 1898 EF

Messaggio da francoiacc » domenica 28 ottobre 2018, 19:22

Effettivamente uno dei due pennini aveva i rebbi un pò aperti, l'altro no. Ci ho messo un po di saliva e nulla, ho provato a riscaldarlo e nulla, in pratica come i rebbi si allargano un po cade tutto l'inchostro sulla carta! :evil:
Francesco

"E' sempre meglio vivere di rimorsi che di rimpianti"

Avatar utente
francoiacc
Crescent Filler
Crescent Filler
Messaggi: 1161
Iscritto il: martedì 19 dicembre 2017, 23:29
La mia penna preferita: OMAS Extra Arco Brown
Il mio inchiostro preferito: P.W. Akkerman #5 Shocking Blue
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Capitale del Regno delle Due Sicilie
Sesso:

Penna Cavallotti 1898 EF

Messaggio da francoiacc » domenica 28 ottobre 2018, 20:08

ricart ha scritto:
domenica 28 ottobre 2018, 19:19
Non lo so, nel senso che nella boccetta che uso con queste penne metto tutti i residui delle stilo quando cambio inchiostro prima che giunga alla fine.
Quando voglio usare un inchiostro certo adopero i Pelikan,la serie 4001.
Ti dirò che uso poco queste penne e lo faccio solo per "didattica" per far vedere ai bambini che ci sono altri strumenti di scrittura oltre a quelli che attualmente usano a scuola.Occhioni meravigliati.
Di solito uso uno stiloforo Omas che ha un pennino flessibile che scorre meglio di quelli in acciaio di una volta.

Mandi
Anche io ho uno stiloforo OMAS lucens, molto flessibile ma parte da un medio, questi pennini invece sono degli EF di base, dovrei solo capire come farli funzionare :roll:
Francesco

"E' sempre meglio vivere di rimorsi che di rimpianti"

Avatar utente
Monet63
Artista
Artista
Messaggi: 1087
Iscritto il: sabato 5 ottobre 2013, 22:34
La mia penna preferita: Delta Goldpen Mezzanotte n°52
Il mio inchiostro preferito: Nero Aurora
Misura preferita del pennino: Fine
Località: Cassino - Sud Europa
Sesso:
Contatta:

Penna Cavallotti 1898 EF

Messaggio da Monet63 » domenica 28 ottobre 2018, 21:57

francoiacc ha scritto:
domenica 28 ottobre 2018, 14:24
Rilavato con sgrassatore ho provato con il 4001 blu royal, un po'meglio ma non credo ci siamo ancora, l'inchiostro il più delle volte tende a scivolare lasciando dei goccioloni di inchiostro sulla carta. Comunque non riesco a fare più di un paio di lettere prima di rimanere a secco. Cosa sbaglio?
Franco, mancanza mia: quando ho parlato genericamente del Pelikan 4001, mi riferivo al nero, che è piuttosto viscoso.
L’opera d’arte è sempre una confessione.
Umberto Saba

Rispondi