Gradi Calligrafici

Stili, strumenti e iniziative per migliorare la propria scrittura.
Rispondi
Deborowski
Converter
Converter
Messaggi: 20
Iscritto il: venerdì 21 settembre 2018, 2:16
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Gallarate (VA)

Gradi Calligrafici

Messaggio da Deborowski » martedì 25 settembre 2018, 17:34

Buon pomeriggio a tutti.

Volevo approfittare delle vostre competenze e conoscenze per chiedere se qualcuno sa spiegarmi cosa sono i gradi calligrafici e come si misurano..
Mi sto documentando ma per il momento non mi è molto chiara la cosa :roll:

Scusatemi l'ignoranza.
Spero di poter contare sul vostro aiuto

Lamy
Snorkel
Snorkel
Messaggi: 243
Iscritto il: venerdì 9 febbraio 2018, 19:36
La mia penna preferita: Lamy Safari Al Star Ocean Blue
Il mio inchiostro preferito: Lamy Turchese
Misura preferita del pennino: Medio
Località: Milano
Sesso:

Gradi Calligrafici

Messaggio da Lamy » martedì 25 settembre 2018, 17:47

Un grado calligrafico coincide con la larghezza del pennino. Per esempio, se leggi che uno stile calligrafico richiede che gli ascendenti siano di 4 gradi calligrafici e la tua Lamy Joy monta il pennino da 1.5 mm allora 4 gradi calligrafici corrisponderanno a 6mm.
La logica sanziona le conquiste dell'intuizione. Essa è l'igiene che la matematica usa per rendere le sue idee sane e robuste.
- Morris Kline

Deborowski
Converter
Converter
Messaggi: 20
Iscritto il: venerdì 21 settembre 2018, 2:16
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Gallarate (VA)

Gradi Calligrafici

Messaggio da Deborowski » mercoledì 26 settembre 2018, 0:37

Lamy ha scritto:
martedì 25 settembre 2018, 17:47
Un grado calligrafico coincide con la larghezza del pennino. Per esempio, se leggi che uno stile calligrafico richiede che gli ascendenti siano di 4 gradi calligrafici e la tua Lamy Joy monta il pennino da 1.5 mm allora 4 gradi calligrafici corrisponderanno a 6mm.
Grazie mille ☺️

Avatar utente
courthand
Calligrafo
Calligrafo
Messaggi: 987
Iscritto il: venerdì 28 dicembre 2012, 17:37
La mia penna preferita: cannuccio e pennino
Il mio inchiostro preferito: Higgins Eternal Black
Misura preferita del pennino: Italico
Località: Prato

Gradi Calligrafici

Messaggio da courthand » mercoledì 26 settembre 2018, 8:16

Ovviamente si parla di scritture eseguite con pennini a punta tronca perché per quelle fatte con punta fine non si parla di gradi calligrafico.
Inoltre per essere precisi bisogna dire che quanto sopra esposto é un'approssimazione: talvolta utile ma pur sempre un'approssimazione.
Il grado calligrafico infatti corrisponde alla misura del tratto di massima larghezza che un pennino può tracciare e non è detto che corrisponda alla misura nominale dello stesso; i fattori che entrano in gioco, quali la fluidità dell'inchiostro e la capacità di assorbimento della carta, fanno spesso variare considerevolmente il tratto di un medesimo pennino.
Bene qui latuit bene vixit

Avatar utente
efreddi
Pulsante di Fondo
Pulsante di Fondo
Messaggi: 322
Iscritto il: giovedì 15 settembre 2016, 11:25
Sesso:

Gradi Calligrafici

Messaggio da efreddi » mercoledì 26 settembre 2018, 8:30

Confermo la risposta che hai appena ricevuto. Il grado calligrafico serve per mantenere il raporto tra la dimensione del carattere e la larghezza della linea con cui e' stato tracciato, hanno una certa armonia. Quindi, se usi un pennino molto largo, automaticamente devi scrivere caratteri di altezza maggiore. Solo una nota: io consiglio di misurare effettivamente sulla carta la larghezza del tratto, meglio non fidarsi del numero inciso sul pennino. Per esempio: il mio Lamy 1.5 e' in realta' 1.2 mm e la differenza si vede. Basta tracciare alcune linee parallele molto ravvicinate e misurarle per calcolare il valore esatto. In certi formati di falsariga sull'estrema sinistra ci sono dei quadratini che mostrano la larghezza del pennino (un esempio da http://ductus.josselincuette.com/).

falsariga.png
falsariga.png (6.29 KiB) Visto 435 volte



Ciao
Elia
----------------------------

Deborowski
Converter
Converter
Messaggi: 20
Iscritto il: venerdì 21 settembre 2018, 2:16
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Gallarate (VA)

Gradi Calligrafici

Messaggio da Deborowski » mercoledì 26 settembre 2018, 14:18

Ragazzi complimenti, ne sapete un sacco a differenza mia che sono super neofita!! :?
Vi ringrazio infinitamente per le vostre spiegazioni, mi sono davvero molto utili.
Grazie Grazie :clap: :clap: :clap:

Avatar utente
Irishtales
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 8825
Iscritto il: lunedì 5 novembre 2012, 18:34
La mia penna preferita: Wahl-Eversharp Doric
Il mio inchiostro preferito: Levenger - Forest
Misura preferita del pennino: Flessibile
FountainPen.it 500 Forum n.: 087
Arte Italiana FP.IT M: 044
Fp.it ℵ: 011
Fp.it 霊気: 018
Fp.it Vera: 033
Sesso:

Gradi Calligrafici

Messaggio da Irishtales » mercoledì 26 settembre 2018, 16:30

Leggendo i vostri interventi al solito molto arguti, mi è tornata in mente un'immagine che mi aveva colpita tempo fa. Ho chiesto a Lorenzo Paciaroni che l'aveva pubblicata sul suo sito, la cortesia di pubblicarla e con grande gentilezza e generosità ha acconsentito, inviandomi fra le altre questa fotografia, tratta dal "Modello di calligrafia per l'educazione grafica nelle scuole d'Italia" - Metodo La Manna.

Notate come viene rappresentato il grado calligrafico e come emerga proprio da questa immagine la rilevanza che ha, come unità di misura, per definire le proporzioni dello scritto.


IMG-20180926-WA0003.jpg
per gentile concessione di Lorenzo Paciaroni
"Scrittura e pittura sono le due estremità della stessa arte e la loro realizzazione è identica" - Aforisma di Shitao
Daniela

Deborowski
Converter
Converter
Messaggi: 20
Iscritto il: venerdì 21 settembre 2018, 2:16
Misura preferita del pennino: Flessibile
Località: Gallarate (VA)

Gradi Calligrafici

Messaggio da Deborowski » giovedì 27 settembre 2018, 13:44

Mi si è aperto un mondo!
Non so come ringraziarvi :) :) :)

Rispondi